La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Turchia: terra tra i due continenti HoŞ geldiniz! Benvenuti! La Turchia …in Europa profumo doriente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Turchia: terra tra i due continenti HoŞ geldiniz! Benvenuti! La Turchia …in Europa profumo doriente."— Transcript della presentazione:

1 La Turchia: terra tra i due continenti HoŞ geldiniz! Benvenuti! La Turchia …in Europa profumo doriente

2 La Turchia: terra tra i due continenti La Repubblica di Turchia è uno stato il cui territorio comprende l'estrema parte orientaledella Tracia, in Europa, e la penisola dell'Anatolia, cinta a sud dal MarMediterraneo, ad ovest dal Mar Egeo, a nord ovest dal Mar di Marmara ed a nord dal Mar Nero, tradizionalmente considerata la propaggine più occidentale del continente asiatico. Essa confina a nord-ovest con la Grecia e la Bulgaria, a nord-est con la Georgia, ad est con l'Armenia, l'Azerbaijan e l'Iran, a sud-est con l'Iraq ed a sud con la Siria. La Turchia è più di due volte e mezzo estesa dell'Italia, occupa infatti su una superficie di km² ed è risultata avere una popolazione totale di ca. (Luglio 2007).

3 La Turchia: terra tra i due continenti Gli abitanti, professano perlopiù la religione musulmana; sono presenti anche piccole minoranze cristiane (soprattutto ortodosse, ma anche cattoliche) ed ebraiche, mentre poco diffuso è l'ateismo. Gli abitanti, professano perlopiù la religione musulmana; sono presenti anche piccole minoranze cristiane (soprattutto ortodosse, ma anche cattoliche) ed ebraiche, mentre poco diffuso è l'ateismo. La capitale è Ankara, una delle tre grandi città turche insieme a Izmir e Istanbul (quest'ultima è la più grande metropoli del paese, nonché il maggior centro industriale e commerciale) mentre il presidente della Repubblica Turca è attualmente Abdullah Gül e il primo ministro in carica è Recep Tayyip Erdogan La capitale è Ankara, una delle tre grandi città turche insieme a Izmir e Istanbul (quest'ultima è la più grande metropoli del paese, nonché il maggior centro industriale e commerciale) mentre il presidente della Repubblica Turca è attualmente Abdullah Gül e il primo ministro in carica è Recep Tayyip Erdogan La lingua ufficiale è il turco e, più rare, ma ancora presenti e variamente comprese, le varianti dialettali dell'Ottomano. La lingua ufficiale è il turco e, più rare, ma ancora presenti e variamente comprese, le varianti dialettali dell'Ottomano. Sono presenti moltissime minoranze linguistiche nella popolazione turca, tra cui l'albanese, l'arabo, l'armeno, l'àvaro, l'azero, il bosniaco, il circasso, il cosacco, il daghestano, l'estone, il georgiano, il greco, l'ispano-giudeo, il kazaco, il kirghiso, il laz, il macedone, il polacco, il russo, il tedesco, il mongolo, il turkmeno, il turoyo (un dialetto della lingua aramaica), l'uzbeko e lo zazaki. Sono presenti moltissime minoranze linguistiche nella popolazione turca, tra cui l'albanese, l'arabo, l'armeno, l'àvaro, l'azero, il bosniaco, il circasso, il cosacco, il daghestano, l'estone, il georgiano, il greco, l'ispano-giudeo, il kazaco, il kirghiso, il laz, il macedone, il polacco, il russo, il tedesco, il mongolo, il turkmeno, il turoyo (un dialetto della lingua aramaica), l'uzbeko e lo zazaki. La moneta ufficiale è la nuova lira turca (YTL, Yeni türk lirasi). La moneta ufficiale è la nuova lira turca (YTL, Yeni türk lirasi).

4 La Turchia: terra tra i due continenti SIMBOLI Due sono i simboli della Turchia: 1. La bandiera turca, a sfondo rosso con una falce di luna e una stella a cinque punte, entrambe bianche. In turco viene chiamata Ay Yildiz che significa luna e stella. Secondo la leggenda la seguente descrizione viene data per la bandiera: «Un riflesso della luna che occulta una stella, apparve nelle pozze di sangue dopo la battaglia di Kosovo nel 1448» (la battaglia durante la quale gli ottomani sconfissero le forze cristiane e stabilirono l'Impero Ottomano nell'Europa orientale fino alla fine del XIX secolo, portando all'adozione della bandiera turca da parte del Sultano Murad II). Secondo la leggenda la seguente descrizione viene data per la bandiera: «Un riflesso della luna che occulta una stella, apparve nelle pozze di sangue dopo la battaglia di Kosovo nel 1448» (la battaglia durante la quale gli ottomani sconfissero le forze cristiane e stabilirono l'Impero Ottomano nell'Europa orientale fino alla fine del XIX secolo, portando all'adozione della bandiera turca da parte del Sultano Murad II). 2. Il tulipano: un fiore originario della Turchia e per questo è rimasto come simbolo della nazione; è anche il fiore nazionale ungherese. Il suo nome scientifico Tulipa vuol dire turbante simile alla forma che assume il fiore del tulipano. In oriente il tulipano rappresenta l'amore perfetto, in occidente quello dell'incostanza. Rappresenta anche l'onestà e spesso può celare un messaggio d'amore.

5 La Turchia: terra tra i due continenti CARATTERISTICHE FISICHE E POLITICHE La Turchia è occupata da catene montuose che vanno da est ad ovest: i monti Pontici e i monti del Tauro. La massima altitudine è raggiunta dal monte Ararat (5165 m) altre montagne sono l'Elmadag, il Karabuk e il Bozdaglar. La Turchia è occupata da catene montuose che vanno da est ad ovest: i monti Pontici e i monti del Tauro. La massima altitudine è raggiunta dal monte Ararat (5165 m) altre montagne sono l'Elmadag, il Karabuk e il Bozdaglar. La catena montuosa dell'Abant Daglari si trova nella parte settentrionale del paese. Tra le vette del paese c'è anche il vulcano Erciyes Dagi, oramai spento. La catena montuosa dell'Abant Daglari si trova nella parte settentrionale del paese. Tra le vette del paese c'è anche il vulcano Erciyes Dagi, oramai spento. I fiumi più importanti sono il Tigri e l'Eufrate, a cui si aggiungono il Meriç, l'Ergene e il Gediz. I fiumi più importanti sono il Tigri e l'Eufrate, a cui si aggiungono il Meriç, l'Ergene e il Gediz. La Turchia è divisa in 7 regioni (in turco bölge), che hanno soltanto valenza statistica senza livello di divisione amministrativa, e in distretti, che sono 923 suddivisioni delle province. La Turchia è divisa in 7 regioni (in turco bölge), che hanno soltanto valenza statistica senza livello di divisione amministrativa, e in distretti, che sono 923 suddivisioni delle province. I distretti hanno solitamente lo stesso nome del loro capoluogo e possono comprendere sia aree rurali sia urbane. I distretti hanno solitamente lo stesso nome del loro capoluogo e possono comprendere sia aree rurali sia urbane. Il distretto centrale è amministrato da un "vicegovernatore" designato, mentre gli altri distretti sono amministrati da un "sottogovernatore. Il distretto centrale è amministrato da un "vicegovernatore" designato, mentre gli altri distretti sono amministrati da un "sottogovernatore.

6 La Turchia: terra tra i due continenti CLIMA CLIMA Dal punto di vista del clima il territorio si suddivide in tre diverse zone climatiche: sulla costa del Mar Mediterraneo si hanno estati molto calde e inverni miti, sulle montagne del Tauro il clima è più umido, mentre il resto del paese ha un clima più caldo e secco. Inoltre, Sulla costa Egea il clima nel periodo più caldo, luglio e agosto, può raggiungere i gradi di giorno, ma è sempre ventilato. Sulla costa mediterranea la temperatura a volte supera i 45 gradi cosi pure nelle zone interne dellAnatolia. Dal punto di vista del clima il territorio si suddivide in tre diverse zone climatiche: sulla costa del Mar Mediterraneo si hanno estati molto calde e inverni miti, sulle montagne del Tauro il clima è più umido, mentre il resto del paese ha un clima più caldo e secco. Inoltre, Sulla costa Egea il clima nel periodo più caldo, luglio e agosto, può raggiungere i gradi di giorno, ma è sempre ventilato. Sulla costa mediterranea la temperatura a volte supera i 45 gradi cosi pure nelle zone interne dellAnatolia. FUSO ORARIO: La differenza è di 1 ora in più rispetto allItalia, sia lora solare che lora legale. FUSO ORARIO: La differenza è di 1 ora in più rispetto allItalia, sia lora solare che lora legale. DOCUMENTI: Passaporto in corso di validità. Per i tour organizzati è sufficiente la carta didentità. Per i minori è necessario avere liscrizione sul passaporto di uno dei genitori. DOCUMENTI: Passaporto in corso di validità. Per i tour organizzati è sufficiente la carta didentità. Per i minori è necessario avere liscrizione sul passaporto di uno dei genitori.

7 La Turchia: terra tra i due continenti FASCINO STORICO Tra il 6250 e il 5400 a.C. in Anatolia (Asia Minore) viene fondata Çatal Höyük, una delle città più antiche del mondo. Con il regno degli ittiti ( a.C.) la Turchia entra per la prima volta nella storia mentre, verso il 1250 a.C., gli achei attaccano i principati della costa Egea e inizia la guerra della Città di Troia. Nei secoli successivi lAnatolia diventa un grande crogiolo di razze: frigi e cimmeri, mesi e lidi, greci e carii, urartei e persiani; con Alessandro Magno la regione rientra nella sfera culturale greco-ellenistica. Ereditando il regno di Pergamo, Roma pone piede in Asia nel 133 a.C.: Efeso ne diventa il capoluogo mentre Antiochia (Antakya), Cesarea (Kayseri) e Pergamo (Bergama) sonometropoli potenti e famose in tutto il mondo di allora. Efeso Figura femminile Alacahoyuk a.C. ca

8 La Turchia: terra tra i due continenti LImpero Bizantino dura più di mille anni ( d.C.) e Costantinopoli diventa una città ricca e potente. Nel VII sec. gli Arabi attaccano a Costantinopoli per la prima volta, poi compaiono i Turchi Selgiuchidi mentre nel 1301 Osman I fonda LImpero Ottomano che, nel 1453, conquisterà Costantinopoli e poi, via via, la Siria, lEgitto, i Balcani, lIraq, lUngheria e il Mar Mediterraneo diventando uno degli imperi più vasti di tutti i tempi estendendosi dalla Russia allAlgeria. LImpero Ottomano durerà 5 secoli e subirà la sconfitta definitiva con la I Guerra mondiale. Nel 1919 scoppia la Guerra dIndipendenza guidata dal generale Mustafa Kemal, il quale nel 1923, proclama la Repubblica con capitaleAnkara. Kemal, che il Parlamento chiamerà Ataturk (padre dei turchi) occidentalizza il paese: abolisce la poligamia, dà il diritto di voto alle donne, abolisce lIslam quale religione di stato, introduce luso dellalfabeto latino. In seguito la democrazia sarà minacciata da un paio di colpi di stato nel 1960, nel 1971 e nel Nel 1991 la Turchia partecipa alla Guerra del Golfo mentre nel 1993 sale al potere Tansu Ciller. Alla fine del 1995 le nuove elezioni vedono la vittoria del partito islamico Refah e del suo leader Erbakan che verrà sostituito, nel 1997, da un governo di coalizione di centro-sinistra guidato da Yilmaz e, nel 1999, da un nuovo governo riaffidato a Ecevit mentre a peggiorare una situazione già fortemente instabile, si inserisce il problema curdo (Ocalan). Il Partito AKP (Partito della Gustizia e lo Sviluppo) il 18 Novembre 2002 stabilito il nuovo governo. Istanbul - Santa Sofia – Mosaico bizantino con il volto di Gesù

9 La Turchia: terra tra i due continenti ECONOMIA Se fino a 20 anni fa la Turchia era un paese rurale, oggi ha varcato la soglia dell'industrializzazione anche se continua ad avere un grande bisogno di investimenti per modernizzare e ampliare le infrastrutture. Lo Stato, onnipresente, controlla settori chiave come quelli dell'industria pesante, tessile, petrolchimica, siderurgica e metalmeccanica. Sono in continuo aumento le fabbriche per il montaggio delle auto, la costruzione di macchine utensili e il settore della trasformazione. Più della metà della popolazione attiva è tuttora impegnata nell'agricoltura; particolarmente sviluppate sono le coltivazioni del grano, patate, legumi, cotone, frutta, olive, semi di girasole, tabacco e barbabietole da zucchero. Pecore, bovini e capre pascolano sui vasti altopiani dell'Anatolia; i montoni da lana si allevano per la fabbricazione dei tappeti. Un costante e progressivo incremento continua ad avere l'industria turistica alla quale si dedicano molte risorse. Lo sfruttamento di materia prime (carbone, lignite, rame, bauxite, boro, cromo), di cui il Paese è ricchissimo, viene portato avanti con lentezza. Oggi il Paese è una media potenza industriale; le attività secondarie sono situate in gran parte sulle coste occidentali, insieme a servizi in rapido sviluppo (comunicazione, commercio, trasporti, banche, turismo). L'agricoltura produce l'11.9% del prodotto interno lordo, mentre l'industria contribuisce al 23.7% e i servizi al 64.5%[9]. Soprattutto il turismo è cresciuto negli ultimi vent'anni, ed è la prima fonte di reddito del Paese. Il commercio estero si svolge in gran parte con l'Unione Europea (59% delle esportazioni e 52% delle importazioni nel 2005), ma anche con Stati Uniti d'America, Russia, Giappone e più di recente con la Cina. La Turchia si avvale di un unione doganale con l'UE, firmata nel 1995, che ha aumentato la sua produzione industriale ed attirato numerosi investimenti europei[13]. Inoltre, Le numerose privatizzazioni, la stabilità in vista di un probabile ingresso nell'Unione Europea, la crescita economica costante e i cambiamenti strutturali nei settori bancario, commerciale e delle comunicazioni, hanno contribuito ad attrarre ancora investimenti sia nazionali che stranieri.

10 La Turchia: terra tra i due continenti LA RELIGIONE Ufficialmente la Turchia è uno Stato laico e il 98% della popolazione è composto dai musulmani il 68% dei quali è di rito sannita il 30% è di rito sciita. Il restante 2% comprende piccoli gruppi di comunità di ebrei sefarditi, greci e armeno- ortodossi, cattolici di rito bizantino e armeni protestanti. Tutti gli affari religiosi sono eseguiti da un organismo statale e centrale, vale a dire il Dipartimento di Affari Religiosi stabilito nel La funzione di questo dipartimento è eseguire compiti in riferimento alle credenze, servizi divini ed i principi morali dell Islam(clicca), Islam(clicca), e illuminare i cittadini sulle questioni religiose. Con il Trattato di Pace di Losanna che è stato firmato il 24 luglio 1923, tutte le minoranze godono i diritti legali uguali, a norma della costituzione, la quale descrive e garantisce che in Turchia "la libertà della coscienza, della fede religiosa e dell'opinione" è legalmente riconosciuta a tutti i cittadini.

11 La Turchia: terra tra i due continenti FESTE RELIGIOSE Sebbene sia ufficialmente uno Stato laico, la Turchia osserva alcune importanti feste religiose scandite dal calendario lunare islamico che, a differenza dell'Italia, conta solo 354 giorni. In ogni stagione c'è poi un ricco ventaglio di manifestazioni con musica, teatro, danze, folclore e competizioni sportive d'antica tradizione. Ci sono due principali feste Religiose: Ramazan (oppure Seker) Bayrami eKurban. Bayrami. Ramazan (Ramadan negli altri paesi islamici), il periodo di digiuno diurno (inizia prima dell'alba) che i musulmani sono tenuti a osservare per la durata di un mese. Oltre al digiuno sono bandite anche le relazioni sessuali, bere e fumare. Dopo il tramonto ci si può rifare ampiamente, delle astinenze praticate durante le ore di luce. Nessuna preoccupazione deve persistere per gli stranieri che si trovano in Turchia, poiché bar, ristoranti ecc.. saranno disponibili a servire cibi e bevande. La fine del Ramazan è festeggiata con SEKER BAYRAMI (4 giorni), o festa della caramella, perché si risolve in un tripudio di dolci. Per quattro giorni banche, uffici e alcuni negozi restano chiusi, solo i pasticceri fanno tripli turni di lavoro. KURBAN BAYRAMI è simile al Seker Bayrami tranne il sacrificio supplementare che viene festeggiato 70 giorni dopo Seker Bayrami. Ricorda il sacrificio di Abramo che stava per offrire la vita del figlio Isacco a Dio quando questi lo fermò mettendo alla prova la sua fede. La sua importanza nel mondo turco, e in tutto quello musulmano, è assimilabile a quella Natale. Negozi e uffici sono chiusi, i giorni di vacanza sono quattro e ogni nucleo familiare sacrifica un agnello o una capra oppure un vitello o una vacca con i amici e parenti.

12 La Turchia: terra tra i due continenti Oltre alle feste religiose in Turchia sono presenti le feste civili, giorni di riposo non religiosi, e le feste tradizionali, organizzate in tutti i villaggi del paese e in ogni periodo dellanno. FESTE clicca

13 La Turchia: terra tra i due continenti CARATTERISTICA POPOLO: CORDIALITA E ALTRO … Innanzitutto è da sfatare la leggenda che i Turchi siano tutti nerissimi di capelli, con baffetti sottili e occhi di carbone.Moltissimi individui infatti sono biondi, senza baffi e dallo sguardo glauco. L'atteggiamento generale dei Turchi nei confronti degli stranieri è molto positivo e decisamente cordiale. Il loro desiderio di fare quattro chiacchiere deve essere interpretato come pura e semplice voglia di entrare in contatto con persone provenienti da altri Paesi, comunicare anche cercando di superare le barriere linguistiche. La regola è quella della cortesia verso l'ospite. I Turchi discendono da un fiero popolo proveniente dalle più remote steppe e sono capaci di atti molto decisi ma anche di attenzioni e delicatezze.

14 La Turchia: terra tra i due continenti MUSICA SECOLARE, DANZE FOLK, STRUMENTI TRDIZIONALI. Proprio nelle lontane steppe dellAsia ha avuto origine la musica tradizionale turca, la più alta espressione della cultura di questo popolo. La musica folk, detta anche musica sacra o secolare, è costituita da opere anonime, il cui autore resta sconosciuto e narrano matrimoni, battaglie, amori, morti, dolori, gaudio, divertimento, affetto, vicende popolari che, affondando le loro radici nella storia, datano a oltre 2500 anni fa. Fino a poco tempo fa non era scritta, ma veniva tramandata dagli asiklar, i trovatori turchi. La si può ascoltare nelle serate dedicate ai turisti durante le quali è possibile assistere allesecuzione di danze tradizionali eseguite da ballerini esperti della cultura delle varie regioni della Turchia. I ballerini indossano dei costumi tipici mentre le note che accompagnano la loro danza sono emesse con strumenti tradizionali, come il saz, un liuto con tre file di corde.

15 La Turchia: terra tra i due continenti PIATTI TIPICI: Kebap: pila di cotolette battute e cotte su uno spiedo verticale con un fuoco laterale in modo da rosolare soltanto la superficie della quale si tagliano piccole fette con un coltello affilato Yaprak dolmasi: ovvero le foglie di vite farcite. Etli biber dolmasi: peperoni ripieni, Dugun corbasi: la minestra per le nozze. " Afiyet Olsun" … Buon appetito… Kebap Kebap LA CUCINA Considerata dai gourmet tra le più varie e raffinata del Mediterraneo, la gastronomia turca non teme confronti con le migliori cucine europee. Profumata e ricca di spezie, offre una serie di specialità dove i sapori di carne – montone e agnello, soprattutto - convivono con piatti a base di verdura. Un mix assolutamente unico per equilibrio e originalità. La sintesi gastronomica che scaturisce dall'incontro della cucina asiatica con quella mediterranea. Etli biber dolmasi

16 La Turchia: terra tra i due continenti L ARTIGIANATO E LO SHOPPING L'artigianato turco è molto vario e riunisce in sè secolari tradizioni provenienti dalle civiltà che si sono succedute nell'antica Anatolia. Le attività che sono alla base dell'artigianato sono: la tappezzeria, l'arte del kilim (antico tappeto), l'arte del ricamo e dell'uncinetto,la lavorazione delle pietre preziose con creazione di gioielli, l'arte della tinteggiatura e pittura sui tessuti, ceramica e vasellame, produzione di maglieria, produzione e lavorazione della seta, l'arte del tornio, lavorazione del cuoio, fabbricazione di strumenti musicali, lavorazione della pietra e dei metalli, costruzione di panieri e cesti, fabbricazione di selle per cavalli, lavorazione del legno ecc..

17 La Turchia: terra tra i due continenti Nelle arti manuali i materiali di base usati per la tinteggiatura sono la lana,il mohair (filato ricavato dal pelo della capra d'Angora), la seta e il cotone. Grazie a questa vasta produzione artigianale, la Turchia offre diverse possibilità di shopping con strade e viuzze brulicanti di tappeti, gioielli in oro, pietre preziose e semi-preziose, maioliche e ceramiche, oggetti in onice, tessuti e tovaglie ricamate a mano, piatti in rame, ferro e ottone finemente cesellati. Da non dimenticare pistacchi spezie e tutta la frutta secca, fichi datteri, albicocche o ancora borse, cinture e scarpe venduti a prezzi sorprendenti. Nei grandi negozi delle principali città, si possono trovare molti capi di abbigliamento fatti con una pelle e un cuoio molto raffinati. Qualcosa di più particolare può essere costituito da un "narghilè" oppure dal gioco del backgammon, il gioco nazionale turco

18 La Turchia: terra tra i due continenti SCUOLA DOBBLIGO SCUOLA MEDIA SUPERIORE SCUOLA SUPERIORE UNIVERSITA SCUOLA MATERNA Nel sistema rientrano altri istituti di istruzione Superiore, universitari e non, come ad esempio le accademie militari e i college. Attualmente in Turchia ci sono 53 università statali e 19università private VITA SOCIALE: ISTRUZIONE E UNIVERSITA

19 La Turchia: terra tra i due continenti In generale, il sistema sanitario della Turchia non è così avanzato come la maggior parte dei paesi europei occidentali. Centri sanitari sono dispersi in tutto il paese anche se la qualità degli ospedali turchi varia molto a seconda della località e se sono privatamente o pubblicamente finanziati. Istanbul e Ankara vantano di trattamenti laser come la correzione degli occhi, chirurgia plastica,odontoiatria realizzati con moderne attrezzature e programmi di formazione qualificata. Inoltre, negli ultimi 10 anni è rifiorita la sanità privata. Il settore sanitario e destinato a diventare unarea di interesse per gli investitori stranieri. Negli ultimi 15 anni, si e registrata unentrata di 2 miliardi USD in capitali esteri verso il settore sanitario e si prevede un ulteriore incremento nellafflusso di investimenti a beneficio dei servizi sanitari del paese. E doveroso sottolineare che linteresse degli investitori stranieri e particolarmente forte nel settore in questione grazie agli alti standard dei servizi offerti, grazie al progetto relativo alla costruzione di 200 ospedali da parte di investitori arabi e grazie ai futuri investimenti che verranno realizzati dagli istituti sanitari locali. Sono inoltre, molti gli ospedali stranieri soprattutto a Istambul. RICERCA SCIENTIFICA: In tali prospettive e, secondo uno studio dell'Università di Sidney, la Turchia, assieme all'India, Cina e Brasile, è tra i Paesi in cui sono in atto i maggiori investimenti tesi a sviluppare le conoscenze nel settore delle nanotecnologie. Il progetto turco, denominato Vision 2023, è guidato dal TUBITAK (Consiglio Della Ricerca Scientifica e Tecnologica della Turchia). VITA SOCIALE: OSPEDALI, SANITA E RICERCA SCIENTIFICA

20 La Turchia: terra tra i due continenti LA NATURA Il paesaggio turco assomiglia ad un magnifico tappeto di cento anni, con dei disegni che hanno raggiunto la perfezione. Infatti, se si viaggia su un tratto che va da est ad ovest, si incontra una catena di montagne rocciose dalle vette ricoperte di neve dove l'inverno è lungo e freddo, gli altipiani dove la primavera fa fiorire la flora selvaggia e dove i ruscelli scorrono fino a raggiungere la lunga e fresca estate. Si incontrano inoltre aride steppe e colline, immense distese di campi di grano e letti di rocce sterili dalle incredibili sfumature dorate, viola, grigio chiaro e scuro man mano che il sole viaggia nel cielo. Un paesaggio magico dai camini fiabeschi, dalle colline cavernose, dalle calde e fertili valli tra le falde delle montagne che si prolungano fino alle spiagge dell'Egeo, là dove madre Natura invita a vivere queste meraviglie. Una politica di protezione e di conservazione dell'eccezionale patrimonio naturale e culturale ha istituito diverse categorie di aree protette: Parchi Nazionali, Riserve Naturali, Parchi Naturali e Monumenti Naturali.

21 La Turchia: terra tra i due continenti PARCHI NAZIONALI Splendidi scenari ricchi di specie floristiche e faunistiche o aree di grande importanza storica attendono i visitatori nei 33 Parchi Nazionali ufficiali della Turchia. Parco nazionale di Göreme e siti rupestri della Cappadocia

22 La Turchia: terra tra i due continenti MONUMENTI NATURALI Si tratta di aree protette per aspetti scientifici o naturali. A volte possono essere semplicemente rocce o cascate. 58 Monumenti Naturali sono regolati in Turchia dalla legge sui Parchi Nazionali. FORTEZZA DI UCHISAR Uchisar- Abitazioni scavate nel tufo

23 La Turchia: terra tra i due continenti PARCHI NATURALI I 16 Parchi Naturali turchi sono aree naturali che includono luoghi di villeggiatura, strutture turistiche e aree protette caratterizzate da risorse naturali e culturali di rara bellezza. RISERVE NATURALI Oltre ai Parchi Nazionali, ci sono 35 aree protette specificamente istituite per la salvaguardia di specie floristiche o faunistiche in via d'estinzione. Alcune di queste Riserve vengono usate per la ricerca scientifica e per scopi didattici. LORNITOLOGIA A proposito di parchi e riserve naturali bisogna ricordare limportanza che lornitologia assume allinterno di queste aree poiché la Turchia, crocevia tra tre continenti rappresenta un ponte tra le aree riproduttive degli uccelli del nord e del sud in inverno. Uno dei posti più importanti in cui si fermano gli uccelli si trova tra Izmir e Cesmealti. Quest'area è stata dichiarata area protetta nel 1985 e ciò ha rappresentato un'ottima possibilità per svilupparvi attività naturali e culturali

24 La Turchia: terra tra i due continenti STAZIONI TERMALI La natura offre inoltre diverse fonti termali che sono state trasformate in veri e propri centri termali frequentati soprattutto per trattamenti terapeutici. In Turchia vi sono circa stazioni termali distribuite prevalentemente nell'Anatolia occidentale. I centri termali più famosi sono: Denizli-Pamukkale e Karahayit; Izmir Balçova; Izmir-Çesme;Yalova; Afyon-Oruçoglu; Afyon Hüdayi; Balikesir-Gönen; Bolu. Denizli-Pamukkale e Karahayit

25 La Turchia: terra tra i due continenti SPORT La natura in Turchia è un paesaggio umanizzato assolutamente inseparabile dalla sua cultura. La solitudine e le lande desertiche tipiche di alcune zone, la presenza di catene montuose con boschi e aree protette, i numerosi fiumi e stazioni termali, la particolarità della costa offrono la possibilità a Turchi e turisti di praticare diversi sport. IL CAICCO La costa turca è, ad esempio, perfetta per lo yachting: rocce frastagliate si alternano a baie e canali; vi sono inoltre numerose rovine da visitare nei pressi della costa e numerosi luoghi di ormeggio sicuri. LA CACCIA Gli stranieri possono cacciare solo in alcune zone gestite da agenzie di viaggi turche che siano state autorizzate dal Ministero dell'Agricoltura e degli Affari Rurali. LA PESCA I turisti possono praticare la pesca sportiva, nelle regioni a ciò autorizzate, senza licenza. ATTIVITA SUBACQUEE L e immersioni sono autorizzate in alcune aree e sotto la guida di autorità locali

26 La Turchia: terra tra i due continenti IL WINDSURF Le coste del Mar Egeo e Mediterraneo sono un paradiso per i surfisti. Le baie vicino alle penisole di Çesme,b Bodrum, Datça, Antalya ed Alanya sono benedette da un vento ideale per questo sport. IL RAFTING È possibile praticarvi la canoa ed il rafting sui fiumi di: Çoruh, Barhal, Berta, Firtina, Çolakli, Köprüçay, Manavgat Dragon, Göksu (Silifke), Zamanti, Göksu (Feke), Kizilirmak, Dalaman çayi. L'ALPINISMO Per scalare le catene del Büyük Agri e del Cilo-Sat i gruppi stranieri di alpinisti devono avere dei permessi speciali dalle autorità competenti. IL TREKKING Con il trekking si possono esplorare aree vergini, montagne, altopiani, villaggi, siti storici e villaggi in tutta la Turchia. Dato che con il trekking è una attività che rispetta la natura, oltre ad essere molto economica, rappresenta una perfetta soluzione per una vacanza alternativa. In molte località e in altri luoghi adibiti alla pratica di questo sport, sono state costruite strutture ricettive in armonia con lambiente circostante.

27 La Turchia: terra tra i due continenti LA SPELEOLOGIA La Turchia è un posto ideale per gli speleologi dato il gran numero di grotte che ci sono nelle sue regioni. Con la speleologia si possono scoprire diversi aspetti interessanti della Turchia Le grotte più belle e interessanti si trovano nella regione di Toros, nel sud-est e nord-est dell'Anatolia e nella Tracia. SPORT AERONAUTICI Vi sono molte località in Turchia nelle quali è possibile trovare le condizioni ideali per ogni tipo di sport aeronautico. Tra questi vi sono: deltaplano, paracadutismo e aerei da turismo. Vi sono dei servizi che prevedono dei corsi di addestramento per gruppi di 10 persone o più, purché parlino la stessa lingua. IL GOLF Le bellezze naturali e storiche della Turchia comprendono dei campi di golf molto ben curati. I golfisti saranno deliziati dai campi a 18 buche che sono gestiti secondo gli standard internazionali. Inoltre vi sono dei tornei open. IL CALCIO EQUITAZIONE La Turchia è un posto ideale per le passeggiate a cavallo. L'amore per i cavalli è sempre stato una parte importante per la cultura turca. La Cappadocia è conosciuta come la terra dei cavalli anche se è possibile cavalcareanche nelle grandi città: Ankara, Istanbul, Izmir, Marmaris, Kemer, Antalya, Side, Cesme e Karacabey.

28 La Turchia: terra tra i due continenti INFRASTRUTTURE E TRASPORTI Ferrovie: chilometri totale (2007) Strade principali : chilometri in totale, di cui chilometri sono le autostrade. Porti: Gemlik, Hopa, Iskenderun, Istanbul, Izmir, Izmit, Mersin, Samsun, Trabzon.IskenderunIstanbulIzmirIzmitMersinSamsunTrabzon Canali navigabili: km Dolmus

29 La Turchia: terra tra i due continenti Aeroporti: 120 in totale. I principali aeroporti sono: Ankara, Antalya, Bodrun, Istambul, Smirne, Izmir. Taxi & Dolmus: i taxi sono numerosi in tutte le città turche. Il "DOLMUS" è un taxi collettivo (come un minibus) che segue un itinerario prestabilito sia nelle grandi città sia nei collegamenti tra le città costiere. Auto e moto: agenzie di autonoleggio presenti nelle grandi città e negli aeroporti.

30 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO E ' boom turistico in Turchia!!! Secondo i dati dell'Ufficio Statistico Turco (Tuik), nei primi cinque mesi del 2008 sono stati i turisti provenienti dall'estero con un aumento del 15,2% rispetto allo stesso periodo del Nel solo mese di maggio l'incremento e' stato pari al 20,2% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente raggiungendo visitatori dall'estero. Sempre osservando i dati relativi ai primi cinque mesi del 2008, si deve evidenziare che circa il 54% proviene da paesi dell'Ocse, mentre il 30% dai paesi dell'Est Europa. I turisti piu' affezionati alla Turchia risultano essere: tedeschi, russi, britannici, olandesi, bulgari, iraniani, ucraini, francesi, americani e georgiani. La citta' piu' visitata e' risultata ancora una volta Istanbul (2,6 milioni di visitatori il 35% del totale), seguita da Antalya (costa del mediterraneo) ed Edirne (regione della Tracia al confine con Bulgaria e Grecia). (30/06/2008) (Fonte: Ice, Istituto nazionale per il commercio estero)

31 La Turchia: terra tra i due continenti Secondo recenti sondaggi la Turchia richiama ogni anno lattenzione di migliaia di turisti. Ma cos è che affascina così tanto il visitatore? E giunto il momento di scoprirlo insieme….

32 La Turchia: terra tra i due continenti La Turchia è divisa in sette regioni note anche come regioni turistiche: Regione del Mar Egeo, affacciata sul mare omonimo. Raccoglie il maggior flusso di turisti diretti nel Paese, insieme alla regione mediterranea e a quella del Mar di Marmara Regione del Mar Nero; Regione dell'Anatolia Centrale; Regione dell'Anatolia Orientale; Regione del Mar di Marmara, regione turistica della Turchia che si affaccia sul mare omonimo comunicante con il mare Egeo tramite gli stretti di Dardanelli e con il Mar Nero tramite il Bosforo. subregioni: Tracia -- corrisponde alla zona europea della Turchia. Isole dei Principi -- un arcipelago di 9 isole; Regione del Mar Mediterraneo, una regione turistica con un lunghissimo litorale sul mar Mediterraneo che arriva fino ai confini con la Siria. Regione dell'Anatolia Sud Orientale. REGIONI TURISTICHE DELLA TURCHIA

33 La Turchia: terra tra i due continenti REGIONE DEL MAR EGEO Si estende dal litorale Egeo fino all'interno dell'Anatolia Centrale. La regione ha un territorio coperto in parte da foreste e in parte da pianure fertili. I luoghi da visitare Kutahya, Pergamo, Focea, Smirne, Cesme, Efeso, Casa di Maria, Mileto, Priene, Didyma, Afrodisia, Pamukkale, Bodrum. La pianura della Regione Egea e quella di Marmara sono i più importanti centri agricoli della Turchia. Contengono circa la metà della ricchezza agricola del paese. Le spiagge della costa dell'Egeo sono annoverate tra le più belle del paese. Questa costa meravigliosa, col suo mare limpido e puro, abbonda di vaste spiagge circondate da oliveti, scarpate rocciose, boschetti di pini profumati, piccoli porti ideali per la pesca e villaggi di vacanze. Sulle coste del Mar Egeo nacquero le antiche civiltà dell'Asia Minore, sono questi dei luoghi che raccontano circa anni di storia. I luoghi da visitare: Troia, Dardanelli, Assos, Kutahya, Pergamo, Focea, Smirne, Cesme, Efeso, Casa di Maria, Mileto, Priene, Didyma, Afrodisia, Pamukkale, Bodrum. KutahyaPergamoSmirneEfesoCasa di MariaMiletoPrieneDidyma AfrodisiaPamukkaleBodrum KutahyaPergamoSmirneEfesoCasa di MariaMiletoPrieneDidyma AfrodisiaPamukkaleBodrum

34 La Turchia: terra tra i due continenti LA REGIONE DEL MARMARA Nucleo della regione è la città di Istanbul, che ha una posizione tale da rappresentare non solo una città di storia, ma anche una delle maggiori bellezze naturali del mondo. Si estende sui due lati del Bosforo circondato da verdi boschi e anche lungo le sponde interne del Mar di Marmara. Uludag, una delle principali montagne turche, e' la montagna più alta in questa regione e uno dei centri di scii più frequentati. Ai piedi del Monte Uludag si trova la verde provincia di Bursa, con i suoi boschi che coprono le montagne ed ampi prati. La sua posizione vicino all'Europa, essendo sullautostrada trans-europea, e molti altri fattori rendono vantaggiosa questa regione fortemente avanzata nel settore dell'industria, del commercio, del turismo e dei trasporti.Istanbul Luoghi di maggiore interesse: Istambul, Izmit, Adapazarı, Bilecik, Iznik (Nicea), Bursa, Balıkesir, Çanakkale, L'Isola di Gökçeada, L'Isola di Bozcaada, Tekirdağ, Edirne, Kırklareli.Izmit AdapazarıBilecikIznik (Nicea)BursaBalıkesir ÇanakkaleL'Isola di GökçeadaL'Isola di Bozcaada, TekirdağEdirneKırklareli E situata nella zona nord- occidentale della Turchia con una parte in Europa. Il territorio è costituito da una vasta pianura e colline circondato dalle montagne di altezza moderata.

35 La Turchia: terra tra i due continenti LA REGIONE DEL MEDITERRANEO E' situata nella parte centro meridionale della Turchia. La regione è prevalentemente costituita dai altopiani con rocce calcaree, da cui spiccano due compatte masse montuose che si prolungano verso il mare: prima il Tauro occidentale, poi ad oriente il Tauro centrale. Il paesaggio presenta una grande varietà di componenti, con un altalenarsi di coste scoscese profondamente incise da piccole insenature e distese sabbiose dove il grano si sviluppa; e le pianure litoranee intensivamente coltivate e densamente popolate. I prodotti di zone costiere sono; il cotone (con il 60% della produzione totale del paese), sesamo, agrumi (più di 90 per cento della produzione totale del paese), verdure in anticipo e banane. Le zone più alte hanno relativamente poco terreno arabile; il grano ed il bestiame sono i prodotti più diffusi. Luoghi di maggior interesse: Antalya, Kas, Kalkan e Aperlai, Olympo, Chimeira e Phaselis, Kekova e Simena, Cilicia e Pamfilia, Termessos, Selge,AntalyaKas, Kalkan e AperlaiOlympo, Chimeira e Phaselisekova e SimenaCilicia e PamfiliaTermessosSelge Perge e AspendosPerge e Aspendos, Side, Alanya, Demre, Hatay (Antiochia),SideAlanyaDemreHatay (Antiochia)

36 La Turchia: terra tra i due continenti LA REGIONE DEL MAR NERO Questa regione è circa 1/6 della massa totale del territorio turco. La regione a nord è tipicamente montagnosa con un litorale ripido e fiumi rocciosi che procedono in sequenza attraverso le gole fino al litorale. Questa lunga e stretta striscia costale fra Zonguldak e Rize, allargandosi nei delta fertili, e' una zona di coltivazione. Tutto lo spazio disponibile, viene utilizzato. Il clima delicato e umido favorisce lagricoltura commerciale, cosi rendendo la regione molto boscosa e ricca di flora e fauna con oltre specie di piante. La pesca, il carbone, nocciole ed il thè sono le fonti principali per leconomia locale. Altri prodotti agricoli importanti sono; cereale, kiwi, riso, fagioli e patate. La parte occidentale della regione inoltre ospita una bella parte dell'industria pesante della Turchia. II Mar Nero, è facilmente accessibile dai turisti ed offre un largo ventaglio di alberghi e ristoranti a prezzi vari. Luoghi interessanti nella parte interna: Bolu, Karabük, Çankırı, Çorum, Amasya, Tokat.BoluÇankırıÇorumAmasyaTokat La parte costiera: Zonguldak, Bartın, Kastamonu, Sinop, Samsun, Ordu, Giresun, Trabzon, Rize, Artvin.ZonguldakBartın KastamonuSinopSamsunOrduGiresun TrabzonRizeArtvin

37 La Turchia: terra tra i due continenti LA REGIONE DEL ANATOLIA CENTRALE Si trova esattamente nel mezzo della Turchia ed è la regione meno montagnosa se confrontata con le altre. In questa regione da Ovest a Est la latitudine varia dai 600 ai m. Per la maggior parte, la regione è usata per i pascoli anche se ciò ha causato nel tempo l'erosione del terreno sull'altopiano. Questo altopiano reso impervio dai burroni e dominato dai picchi vulcanici costituisce il cuore della Turchia ed è considerato la culla della civiltà umana. Su di esso si aprono i camini delle fate, un labirinto di torri, crepacci, canyon, pinnacoli e castelli rupestri: è un paesaggio fiabesco quello che si presenta agli occhi di chi raggiunge la Cappadocia, quella magica regione dellAnatolia centrale con al centro le città di Nevsehir, Avanos e Urgup. Luoghi di interesse: Ankara, Gordion, Konya, Karaman, Eskişehir, Kırıkkale, Hattusas, Yozgat, Sivas.Gordion KonyaKaramanEskişehirKırıkkale HattusasYozgatSivas

38 La Turchia: terra tra i due continenti REGIONE DELLANATOLIA ORIENTALE L'enorme diversità tra le terre dell' est e del sud-est, sorprende i viaggiatori: I'altopiano rosso-ocra di Erzurum, le foreste, le cascate ed i verdi pascoli di Kars e di Agri, la vetta del biblico monte Agri (Ararat) perennemente coperta dalle nevi e I'immenso lago di Van dalle profonde acque azzurre. Le abitazioni, come pure i modi di vivere, variano enormemente in questa vasta regione. Vicino a Kars, troviamo case piccole, col tetto di terra battuta, costruite vicino al suolo. Nonostante la vita austera, il popolo di questa regione è generoso ed ospitale. La lunga e movimentata storia di questa regione, ci ha lasciato monumenti di diverse civiltà: i monasteri e le chiese bizantine, i mausolei e caravanserragli selgiuchidi, le eleganti moschee ottomane e le cittadelle in cima alle colline. Questa regione della Turchia, affascina, stupisce ed istruisce I'infaticabile viaggiatore, amante dellavventura. Luoghi di interesse: Agri, Ardahan, Bingol, Bitlis, Elazig, Erzincan, Erzurum, Hakkari, Igdir, Kars, Malatya, Mus, Tunceli, Van.Agri rdahanBingol BitlisElazigErzincanErzurumHakkariIgdir KarsMalatyaMusTunceliVan I Monte Tauri, paralleli alla costa sud della Turchia si uniscono al nord con le Montagne del Mar Nero, formando una catena grandiosa di montagne che definisce il bordo est del paese.

39 La Turchia: terra tra i due continenti REGIONE DELLANATOLIA SUD-ORIENTALE Oltre vestigia archeologiche si possono vedere anche le rovine di una delle più grandi Università Islamiche. Attraversando dal sud verso il nord la pianura della Mesopotamia si gode la vista spettacolare del Monte Nemrut. A m. di altezza è situato il gigantesco santuario funerario del Re Antioco di Commagene. Le città più attraenti e interessanti da visitare sono Diyarbakır che conserva ancora viva la storia con le sue imponenti muraglie, le più importanti dopo quelle della Cina; Mardin che come un gioiello splende per la sua architettura e Gaziantep, città degli ittiti e grande centro commerciale e industriale. II lago della diga di Atatürk offre la possibilità di fare vacanze e di praticare sports nautici. Intorno al lago vi sono numerose spiagge. Una vacanza sotto il sole della Mesopotamia sarà senz'altro indimenticabile. II progetto dell'Anatolia del sud- est (GAP) è il più grande progetto regionale applicato in Turchia ed è tra i più grandi progetti di sviluppo realizzati nel mondo. II progetto assicura la potenza idroelettrica e I'irrigazione delle terre aride e lo sviluppo di settori quali I'industria, il turismo, i trasporti, I'istruzione, la sanità, le telecomunicazioni, I'industria mineraria e il petrolio. Il sud-est della Turchia affascina viaggiatore per la sua ricca storia e cultura. La storia della regione risale allEtà della Pietra intorno al 7000 a.C. fiumi Tigre (Dicle) e Eufrate (Firat) circondano la terra sacra di Şanlı Urfa, lantica Ur, dove nacque Abramo. Il profeta visse poi a Harran, importantissimo centro storico e culturale della Mesopotamia.

40 La Turchia: terra tra i due continenti TIPI DI TURISMO PRESENTI IN TURCHIA Grazie alla significativa eredità storica e culturale e, soprattutto, grazie alla sua posizione geografica, la Turchia ha suscitato l'interesse di migliaia di visitatori. Crocevia tra oriente e occidente, la Turchia si presta a soddisfare diversi interessi e, di conseguenza, diversi tipi di turismo: turismo sportivo, religioso, congressuale, giovanile, turismo per motivi di studio, turismo per lo studio della natura, turismo termale. TURISMO TERMALE Grazie alla sua struttura geologica e morfologica del suolo, la Turchia e' molto ricca di acque terapeutiche note fin dallantichità per le loro proprieta' curative. Ogni anno, migliaia di turisti vengono in Turchia per beneficiare delle stazioni termali e delle 240 sorgenti, distribuite prevalentemente in Anatolia occidentale. LAnatolia e' considerata fra le sette migliori regioni del mondo per la qualità e la quantità delle fonti termali. Le strutture termali in Turchia offrono trattamenti terapeutici e di bellezza, ed hanno un'ampia gamma di alberghi e strutture adatte a qualsiasi esigenza economica delle persone. Le sorgenti di acqua calda sono di diverse varietà di cui la gradazione varia in base alle zone, e sono adatte a curare diverse malattie attraverso terapie sia interne che esterne dell'organismo.

41 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO SPORTIVO Grazie ad una natura pura con spiagge incontaminate e mari limpidi, alla presenza di monti, fiumi e laghi la Turchia rappresenta un luogo di vacanza speciale ed unico soprattutto per chi è amante dello sport. In Capadocia si sta ampliando la pratica dei tour in bicicletta o a cavallo da effettuarsi a diretto contatto con la natura, lontano da contaminazioni ed inquinamenti. Sono stati creati dei circuiti speciali in diverse regioni della Turchia; inoltre, negli ultimi anni la Turchia sta sviluppando il foto-safari Grazie ad una natura pura con spiagge incontaminate e mari limpidi, alla presenza di monti, fiumi e laghi la Turchia rappresenta un luogo di vacanza speciale ed unico soprattutto per chi è amante dello sport. In Capadocia si sta ampliando la pratica dei tour in bicicletta o a cavallo da effettuarsi a diretto contatto con la natura, lontano da contaminazioni ed inquinamenti. Sono stati creati dei circuiti speciali in diverse regioni della Turchia; inoltre, negli ultimi anni la Turchia sta sviluppando il foto-safari. Capadocia e trekking del Tauro

42 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO PER LO STUDIO DELLA NATURA La Turchia con i suoi splendidi parchi, la sua posizione strategica a cavallo di due continenti, presenta un paesaggio dai molteplici aspetti e con una vasta diversità ecologica, tale da offrire innumerevoli habitat animali, soprattutto per lornitologia. In virtù della sua posizione, la Turchia assiste al continuo passaggio degli uccelli che migrano da un luogo allaltro formando un ponte tra le zone di riproduzione e dando la possibilità di praticare il birdwatching in molte località; anche per quanto riguarda la flora e la fauna, la Turchia offre le naturali caratteristiche per sviluppare un tipo di turismo alternativo quale quello botanico. Solo in Turchia sono stati selezionati 9 mila esemplari di flora (ricordiamo che il totale europeo è di 12 mila esemplari). Altra forma di turismo alternativo è lagriturismo che in Turchia trova una facile collocazione naturistica, vista la varietà e la bellezza della sua terra, assolutamente in equilibrio tra rispetto, protezione e giusto utilizzo turistico.

43 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO PER MOTIVI DI STUDIO Uno dei progetti principali in atto dal ministero del Turismo turco è la protezione e la salvaguardia delle antiche città e dei centri con attrazioni storiche. La Turchia è un Paese con le testimonianze delle più antiche civiltà del mondo e molte località sono dei veri e propri tesori storici; in questo contesto è iniziato linventario dei beni culturali delle città più antiche, creando al tempo stesso le necessarie strutture di accoglienza, in armonia con i luoghi di interesse archeologico ed artistico e al servizio del turista internazionale che intende visitare e studiare i reperti archeologici. Vi sono in Turchia numerose università statali, private, militari e scuole professionali che accolgono tutti gli studenti stranieri che intendono specializzarsi in diversi campi o intraprendere ivi il loro ciclo di studi. Inoltre, Nanotecnologie e ICT (Information and Communication Technology), sono i progetti portati avanti dalla Turchia che ambisce a diventare un punto di incontro internazionale della comunità scientifica. L'organizzazione per la pianificazione statale turca ha erogato 6,1 milioni di euro per la costruzione del nuovo Centro di Ricerca sulle Nanotecnologie, che ha richiamato in patria alcuni scienziati trasferitisi all'estero per proseguire le loro ricerche e che cattura lattenzione di scienziati di ogni parte del mondo. Il centro, oltre a dedicarsi ad attività di ricerca e sviluppo, estenderà il proprio ruolo anche all'istruzione degli studenti di nanoscienze e nanotecnologie. Ad Istambul e Ankara comincia, ormai, a svilupparsi un turismo medico legato alla chirurgia estetica. Sono diverse le agenzie che organizzano viaggi e interventi chirurgici presso i veri centri estetici ed ospedalieri delle due città doltremare.

44 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO RELIGIOSO La Bibbia e la storia del cristianesimo hanno molti punti di riferimento in Turchia e parecchi centri di questo Paese sono famosi per essere connessi con la tradizione biblica e la fede cristiana. Numerosi sono i viaggi religiosi che si possono intraprendere in Turchia, viaggi che alimentano un vero e proprio turismo religioso. Diverse sono le località in tal senso interessanti: Buyuk Agri Dagi o Monte Ararat, il vulcano spento di metri di altezza, situato all'estremo est dell'Anatolia dove secondo la tradizione si incagliò l'Arca di Noè. Ad Harran, un villaggio con abitazioni-trullo quasi al confine siriano, visse il profeta Abramo, In altri luoghi invece si trovano tracce dei santi della cristianità. A Tarsus (Tarso), luogo natale di San Paolo, cè ancora un pozzo che si dice fosse quello dell'abitazione dell'Apostolo. San Paolo pronunciò il suo primo sermone nella sinagoga che si trova sotto la Basilica di Yalvaç, nell'Anatolia centrale. Da Antakya (Antiochia) San Paolo iniziò il suo lungo viaggio missionario. Sempre ad Antakya, poi, esiste ancora la grotta nella quale si dice che ai credenti in Gesù Cristo venne dato il nome di cristiani. A Iznik (Nicea) e precisamente nell'odierno Museo di Aya Sofia, nel 325 d,C. venne indetto il primo Concilio Ecumenico.Tarsus (Tarso) Efeso, oltre a essere un importante centro archeologico, è anche, dopo Gerusalemme, il secondo luogo di pellegrinaggio per i cristiani. Per molte ragioni: la Vergine Maria visse a Bülbül Dağı, poco distante da qui. E anche San Giovanni visse qui e fu sepolto nella basilica locale.

45 La Turchia: terra tra i due continenti Due, infine, i monasteri cristiani famosi in Turchia: il monastero greco-ortodosso della Vergine Nera di Sümela, spettacolare edificio del XIV secolo, alto sette piani e incastonato in una ripida parete di roccia raggiungibile solo a piedi in una quarantina di minuti. Il secondo monastero si trova a Mardin, vicino al confine siriano. Fu sede di uno dei primi movimenti cristiani, quello dei siriaci-giacobini. Infine, una nota quasi di folclore: una piccola e deliziose localita della Licia (costa sud della Turchia), Demre, l'antica Myra, e il luogo in cui San Nicola (protettore dei bambini, altrimenti noto come Santa Claus, cioè Babbo Natale) prestò la sua opera di vescovo. La cittadina, famosa anche per essere un importante sito archelogico licio, ospita ancora la chiesa di San Nicola. Qui si trova i Museo di Babbo Natale e il 6 dicembre, San Nicola, i fedeli del santo si radunano in preghiera monastero Sumela S. Paolo di Tarso San Nicola di Myra

46 La Turchia: terra tra i due continenti TURISMO CONGRESSUALE In virtù di un notevole patrimonio storico e culturale, la Turchia ha sviluppato un tipo di turismo detto congressuale che può contare su una vasta gamma di alloggi e servizi atti a soddisfare le più svariate esigenze. Si può beneficiare infatti di sale riunioni dotate di avanzate tecnologie, di hotel a quattro e cinque stelle, villaggi turistici, boutique, Centri Congressuali che vantano i più alti standard qualitativi. Alberghi e ristoranti offrono l'opportunità di gustare piatti tipici, di gioire dellospitalità turca e di essere assorbito da intrattenimenti non-stop e da interessanti escursioni. Grazie alla vicinanza con l'Europa e ai collegamenti aerei della Turkish Airlines, con rotte anche verso gli Stati Uniti, Medio- Oriente e Asia, la Turchia è diventato il paese ideale per meeting, congressi, conferenze, incentive travel, mostre e fiere. Le più importanti destinazioni in termini di viaggi congressuali sono: Ankara, Antalya, Bodrum, Cappadocia, Istanbul, Izmir, Konya, e Marmaris.

47 La Turchia: terra tra i due continenti Città di tramonti e di sogni Città albeggiante di echi nel canto del muezzin Città di cicogne migranti rosse e turchine Fra i larghi spazi delle azzurre cupole i minareti accesi si tingono di viola Nel sangue della tua bandiera alta garrisce al vento la falce di luce spezzata Nellaria antica trascorrono fiumi corruschi di guerrieri audac ieni ceri gloria dellislam Dalla mia terrazza di Cihangirsok ti riguardo la sera da Topkapi ad Iskudar nelle tue magiche luci correnti sul Bosforo dolce fiume frusciante fra due guanciali di smeraldo. Ambrogio Bolla ISTANBUL

48 La Turchia: terra tra i due continenti Istanbul, la più grande metropoli che si affaccia sul Mediterraneo, centro economico della moderna Turchia, proiettata verso il futuro ma ugualmente fiera del suo passato, di una storia a cui hanno fatto da sfondo, nel corso dei secoli, cupole e minareti, sultani e povera gente. Istanbul. Eccola, dunque! Con i suoi stupendi palazzi, i suoi favolosi musei, i chiassosi bazar, i due ponti sospesi sul Bosforo; variopinta alchimia di sensazioni, di odori forti e pungenti, di vaporetti con le sirene urlanti, di venditori, di ambulanti, di preghiere lamentose. Tra i più bei monumenti ricordiamo: Il Palazzo di TopkapıIl Palazzo di Topkapı, La Moschea Blu, La Santa Sofia, La Cisterna Sotterranea, L'Ippodromo, Il Museo, Archeologico, Il Museo Militare, La Moschea diSolimano, SanLa Moschea BluLa Santa SofiaLa Cisterna Sotterranea L'IppodromoIl Museo, ArcheologicoIl Museo MilitareLa Moschea diSolimanoSan Salvatore in ChoraSalvatore in Chora, Il Bosforo, Il Corno d'Oro, Il Palazzo di Dolmabahçe, Il Palazzo di Beylerbeyi, La Torre di Galata, La Fortezza di Rumeli, Le Isole dei Principi.Il Bosforo Il Palazzo di DolmabahçeIl Palazzo di BeylerbeyiLa Torre di GalataLa Fortezza di RumeliLe Isole dei Principi La geografia della più importante metropoli della Turchia (12,5 milioni di abitanti) non ha eguali. Nessun altra città del mondo può infatti vantarsi di occupare due continenti. Crocevia tra est e ovest, tra Europa e Asia, tra antico e moderno, a cavallo del Mar di Marmara, del Mar Nero e del Corno dOro. Essa, come Roma creata su sette colli, è stata capitale di tre imperi: il Romano, il Bizantino, lOttomano.

49 La Turchia: terra tra i due continenti

50 Dal punto di vista turistico - alberghiero, Istanbul ha una capacità di circa posti letto divisi in hotel di diverse categorie. Esistono, infatti, Hotel cinque stelle Deluxe, Hotel quattro stelle superior e Hotel di categorie speciali. Numerosi sono i centri congressuali che negli ultimi anni hanno ospitato congressi di importanza mondiale. Le strade di Istanbul sono inoltre un pullulare di ristoranti che offrono piatti tipici a prezzi modici e di strutture extra- alberghiere con agriturismi, ostelli della gioventù, bed&breackfast.

51 La Turchia: terra tra i due continenti THE CENTRAL PALACE HOTEL Il Central Palace Hotel di Istambul è un four Star Superior Hotel, situato nel centro della città. Esso è noto come centro darte, cultura, di seminari, meeting e congressi non solo in Turchia ma in tutto il mondo. Lhotel si compone di 55 stanze, 4 delle quali sono King Suite e 2 Bosforo Suite, 15 connected rooms, 13 executive rooms, 33 standard rooms, 2 sale della capienza di 130 persone. Lhotel dista km 25 dallaeroporto Ataturk, km 9 dal centro storico, km 1 dal Bosforo.

52 La Turchia: terra tra i due continenti Servizi disponibili presso la struttura Reception 24 ore su 24 Reception 24 ore su 24 Bar/Lounge Bar/Lounge Ristorante/i in hotel (buffet o à la carte) Ristorante/i in hotel (buffet o à la carte) Servizio in camera (orario limitato) Servizio in camera (orario limitato) Parcheggio (gratuito) Parcheggio (gratuito) Parcheggio Parcheggio Sala/e conferenze Sala/e conferenze Cassetta di sicurezza presso la reception Cassetta di sicurezza presso la reception Servizio di lavanderia Servizio di lavanderia Servizio di baby-sitting Servizio di baby-sitting Business center Business center Cambio valuta Ascensore Centro benessere Assistenza medica disponibile Valet parking Sauna Struttura riservata ai non fumatori Bagno turco Palestra Vitamin Bar (per gustare oltre 80 tipi di succhi di frutta) Winter Garden con vista panoramica della città Servizio carte di credito: American Express Diners Club MasterCard Visa

53 La Turchia: terra tra i due continenti Servizi per le camere Giornale gratuito Giornale gratuito Aria condizionata Aria condizionata Telefono (camera e bagno) Telefono (camera e bagno) Minibar Minibar Asciugacapelli Asciugacapelli Vasca con idromassaggio Vasca con idromassaggio Solo vasca Solo vasca Camere per non fumatori Camere per non fumatori Extra set asciugamani Extra set asciugamani Accesso internet Accesso internet Microonde Microonde Minibar Minibar Tv satellitare Tv satellitare

54 La Turchia: terra tra i due continenti A tutti coloro che hanno scelto questo hotel e vogliono conoscere la città che li ospita io consiglierei diversi tinerari, atti a soddisfare svariati gusti e interessi: Shopping: Chi non è appassionato darte e ama lo shopping può recarsi presso il Grand Bazar della città vecchia, un labirinto di strade e passaggi che ospita più di 4000 negozi. II nome dei luoghi ricordano Iepoca ove ogni mestiere aveva il suo quartiere proprio: via degli Orefici, via dei Mercanti di Tappeti, via dei fabbricanti di papaline. Questo bazar è ancora oggi il centro commerciale della città vecchia, conveniente a tutte le tasche e a tutti i gusti. Qualcosa di singolare è anche rappresentato dal Bazar delle Spezie che riempie l'aria del profumo seducente della cannella, dello zafferano, della menta, del timo e di tutte le altre erbe e spezie immaginabili. Interessante è il Bazar delle Arti con la possibilità di vedere gli artigiani all'opera e di acquistare le loro opere tradizionali. Shopping: Chi non è appassionato darte e ama lo shopping può recarsi presso il Grand Bazar della città vecchia, un labirinto di strade e passaggi che ospita più di 4000 negozi. II nome dei luoghi ricordano Iepoca ove ogni mestiere aveva il suo quartiere proprio: via degli Orefici, via dei Mercanti di Tappeti, via dei fabbricanti di papaline. Questo bazar è ancora oggi il centro commerciale della città vecchia, conveniente a tutte le tasche e a tutti i gusti. Qualcosa di singolare è anche rappresentato dal Bazar delle Spezie che riempie l'aria del profumo seducente della cannella, dello zafferano, della menta, del timo e di tutte le altre erbe e spezie immaginabili. Interessante è il Bazar delle Arti con la possibilità di vedere gli artigiani all'opera e di acquistare le loro opere tradizionali. Yatchting: Istanbul attira gli yachtmen di tutto il mondo. Qui, la gioia di navigare in uno slplendido paesaggio naturale, in pieno mare, con dei tramonti stupendi, si mescola al piacere di viaggiare nella storia bizantina e ottomana ammirando imponenti castelli, palazzi e moschee. Yatchting: Istanbul attira gli yachtmen di tutto il mondo. Qui, la gioia di navigare in uno slplendido paesaggio naturale, in pieno mare, con dei tramonti stupendi, si mescola al piacere di viaggiare nella storia bizantina e ottomana ammirando imponenti castelli, palazzi e moschee. Arte, shopping, divertimento: itinerari su misura per i turisti a Istanbul

55 La Turchia: terra tra i due continenti Arte e Cultura: bellezze artistico - architettoniche di Istanbul trovano la loro più alta espressione nelle moschee, nei musei e nei palazzi più antichi. La città è anche sede del Arte e Cultura: Istanbul è un centro internazionale di arte e cultura. Le bellezze artistico - architettoniche di Istanbul trovano la loro più alta espressione nelle moschee, nei musei e nei palazzi più antichi. La città è anche sede del Festival Internazionale del Cinema di Istanbul ha luogo ogni anno nei mesi di Marzo ed Aprile, proponendo nei cinema il meglio del panorama cinematografico mondiale. Il Festival Internazionale di Arte e Cultura, si tiene invece nei mesi di giugno e luglio e vi partecipano artisti provenienti da tutto il mondo. Le manifestazioni sono tenute per la maggior parte nel Centro Culturale di Atatürk. La Sede delle Scienze di Istanbul, fondata dal Centro delle scienze è situata nel campus dellUniversità Tecnica di Istanbul, offrendo possibilità e bambini ed adulti a cimentarsi in diverse teorie e sperimentazioni ad ogni livello. Gli appassionati di musica classica possono ascoltare nel Salone Cemal Reşit Rey. Opere, operette, balletti, films, concerti, mostre e conferenze colorano la vita culturale della città. Passeggiate allaria aperta: chi è amante dellaria aperta e della natura può passeggiare tra i verdi boschi del monte Uludag o sciare (in caso di soggiorno invernale). Oppure si può fare un bel giro del Bosforo a bordo di un battello turistico.

56 La Turchia: terra tra i due continenti La Turchia, la terra tra i due continenti, la porta dellOccidente sullOriente, ci coinvolge e ci stupisce col suo fascino, con paesaggi incantati o desolati che racchiudono segreti e millenni di storia, gesta eroiche e disfatte di un popolo che sorride ed è ospitale e che racchiude in quel sorriso il calore della sua terra. Vorrei esporre una breve conclusione di questo lavoro riguardante le potenzialità turistiche della Turchia, che ha così tanto da offrire a tutta lumanità. Molti sforzi sono stati compiuti e molti devono ancora essere sostenuti per trasformare questa terra in un centro turistico internazionale e appianare le diseguaglianze presenti tra i diversi strati della società. Analizzare la Turchia mi ha portato a trovare numerose analogie con la Calabria o con il Sud-Italia in generale. E anche se la cronaca di ogni giorno riporta fatti legati al terrorismo o alla criminalità bisogna ricordare che queste nostre terre hanno un cuore che batte, un cuore fatto di uomini ospitali, spontanei e che continuano a sorridere. E allora……. E allora…….

57 La Turchia: terra tra i due continenti …………… Yurtta sulh, cihanda sulh Pace in patria, pace nel mondo


Scaricare ppt "La Turchia: terra tra i due continenti HoŞ geldiniz! Benvenuti! La Turchia …in Europa profumo doriente."

Presentazioni simili


Annunci Google