La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Meccatronica e traiettorie di sviluppo Imprese Competenze Dimensione locale 15 maggio 2007 Camera di Commercio Reggio Emilia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Meccatronica e traiettorie di sviluppo Imprese Competenze Dimensione locale 15 maggio 2007 Camera di Commercio Reggio Emilia."— Transcript della presentazione:

1 Meccatronica e traiettorie di sviluppo Imprese Competenze Dimensione locale 15 maggio 2007 Camera di Commercio Reggio Emilia

2 Cuore della meccatronica Meccatronica allargata Meccanica non meccatronica Da dove siamo partiti………….. Dispositivo/macchina meccanico/a il cui controllo è gestito da una componente elettronica integrata nelloggetto stesso. Per controllo si intende la capacità di adattarsi al variare delle condizioni esterne garantendo le migliori prestazioni facendo ricorso a tecnologie legate alla programmazione. E lelevato livello di integrazione tra le diverse discipline (meccanica, informatica elettronica, elettromeccanica) che distingue un prodotto meccatronico da uno meccanico, elettromeccanico o elettronico.

3 MERCATOMERCATO COMPETITORSCOMPETITORS Frontiera di trasformazione tecnologica Frontiera di competizione commerciale nel mondo La doppia frontiera della competizione CLIENTICLIENTI FATTORI CRITICI: qualità, velocità, scambio di conoscenza, talvolta prossimità fisica

4 Metodologia N=24 (case studies) Questionario strutturato (50 domande) Interviste dirette semi-strutturate Analisi dei prodotti su siti Web delle aziende Focus group finale Studi di caso Analisi interna caso per caso (scheda di analisi) Analisi di fattori trasversali (somiglianze e differenze tra i casi su due o più dimensioni) questionarivariabiliindicatorifattori di analisiriesame caso per caso

5 Trasformazione tecnologica Prodotti tradizionali = prodotti classici del core business dellazienda (quelli che sostanzialmente sono rimasti immutati negli anni) Prodotti emergenti = prodotti creati negli ultimi 3 anni e diversi da quelli tradizionali Prodotti emergenti possono non coincidere con prodotti meccatronici (ovvero innovazioni di prodotto non necessariamente meccatroniche)

6 Trasformazione tecnologica Caratteristiche tecnologiche del settore

7 Trasformazione tecnologica Indice di trasformazione o sostituzione La quota media di R&D delle imprese intervistate è intorno al 4% del fatturato; La quota media dei prodotti emergenti (nel 2005) era del 27% sul fatturato; La velocità di trasformazione media delle imprese intervistate (da prodotti da tradizionali ad emergenti) è del 7% nellarco di un triennio ( ) Un terzo d elle intervistate ha velocità di trasformazione alta; tasso sostenibile di trasformazione tecnologica

8 Landamento della domanda di mercato Trasformazione tecnologica e competitività Fatturato: + 20% in media dal 2003 al 2005

9 AREA DI ESPANSIONE COMMERCIALEAREA DI CONTRAZIONE COMMERCIALE Competitività sui mercati Andamento medio delle quote di mercato (ricavi ). Imprese intervistate In media 18% del totale ricavi In media 47% del totale ricavi

10 Competitività sui mercati I fattori che hanno caratterizzato il fatturato nel triennio

11 Capacità interne Fasi maggiormente esternalizzate. Valori medi ricavati dal totale delle imprese intervistate. Prevalenza di conoscenza interna 70% produzione interna o affidata ad aziende del gruppo

12 Acquisizione di conoscenze Canali principali di trasmissione di conoscenza (%su risposte valide)

13 Ruolo cruciale del supporto alla ricerca Importanza delle risorse umane dedicate alla progettazione e importanza di un supporto costante alla ricerca (svincolato da cicli produttivi e dalla congiuntura) Es.: in una fase di espansione dei mercati e dei fatturati la quota di R&S si è ridotta in media del 3% dal 2003 al 2005 Capacità interne: sintesi

14 Capacità esterne: la subfornitura strategica Maggiore autonomia progettuale Complessità del prodotto realizzato Adozione di strategie particolari (maggior investimento che crea un possibile vincolo) Subfornitrici strategiche esterneSubfornitrici strategiche locali Ridotta autonomia progettuale Maggiore varietà e gamma dei processi esternalizzati Riconosciuta qualità e specializzazione Rapporto fiduciario (tempo e fiducia) Dove risiede la maggiore capacità di reazione alla trasformazione del prodotto? Possono coesistere le due dimensioni?

15 Scenari di evoluzione nei rapporti con la subfornitura Scelta di sub-fornitori strategici Appartenenza ad un gruppo Prevalenza fasi interne dimensione Variazione quota prodotti emergenti Funzione prodotto Tendenzialmente verso lesterno

16 Esiste una relazione tra trasformazione tecnologica dei prodotti, ricerca di competitività e nuova selezione di sub- fornitori strategici? Esiste e sembra orientata verso lesterno del territorio. Può questo può diventare un problema? Criticità soprattutto per le imprese che fanno più ricorso a forniture locali (rallentamento della trasformazione tecnologica), a meno di un investimento sulle capacità tecnologiche dei fornitori…..o ricerca di alternative allesterno Esigenza di soluzioni non standard Pressione dei competitors + necessità di partnership strategiche + trasformazione tecnologica Capacità esterne: sintesi

17 Lo scenario della meccatronica a Reggio Emilia Sistema di integrazione della conoscenza necessaria per la trasformazione dei prodotti CLUSTER TECNOLOGICO SUPPORTO ALLA RICERCA ricerca Hi-Mech Reggio Emilia Innovazione Università


Scaricare ppt "Meccatronica e traiettorie di sviluppo Imprese Competenze Dimensione locale 15 maggio 2007 Camera di Commercio Reggio Emilia."

Presentazioni simili


Annunci Google