La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quantificazione e caratterizzazione dei versamenti pericardici Daniella Bovelli Dip. Cardio-Toraco-Vascolare - Az.Ospedaliera di Terni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quantificazione e caratterizzazione dei versamenti pericardici Daniella Bovelli Dip. Cardio-Toraco-Vascolare - Az.Ospedaliera di Terni."— Transcript della presentazione:

1 Quantificazione e caratterizzazione dei versamenti pericardici Daniella Bovelli Dip. Cardio-Toraco-Vascolare - Az.Ospedaliera di Terni

2 ANATOMIA Il pericardio è un sacco fibroso che avvolge il cuore, lorigine dei grossi vasi e lo sbocco delle vv. afferenti. E formato da 2 foglietti: p. fibroso o parietale, a doppio strato p. viscerale, a singolo strato mesoteliale Normalmente allinterno del sacco pericardico sono contenuti 2-3-cc di liquido sieroso.

3 Lecocardiografia è la metodica di scelta per la diagnosi delle malattie del pericardio perché : 1.E in grado di evidenziare anche minime quantità di fluido intrapericardico (anche 20 ml) e leventuale ispessimento dei foglietti (sensibilità e specificità diagnostiche circa 90%) 2.consente una valutazione (semi)quantitativa dei versamenti 3.può fornire informazioni circa leziologia

4 Lecocardiografia è la metodica di scelta per la diagnosi delle malattie del pericardio perché : 4. permette di monitorare il decorso delle malattie pericardiche e la loro risposta alla terapia medica 5. è determinante nella diagnosi di tamponamento e di costrizione pericardica 6. costituisce una preziosa guida alla pericardiocentesi

5 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Laccumulo patologico di fluido nel pericardio determina la separazione sisto- diastolica tra i due foglietti con comparsa di unimmagine a doppio contorno che racchiude uno spazio relativamente privo di echi.

6 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Il fluido tende a raccogliersi inizialmente dietro la parete posteriore del VS. Man mano che aumenta la quantità del versamento pericardico il foglietto parietale diventa immobile.

7 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Laccumulo di quantità maggiori di liquido determina lestensione dello spazio eco-privo lungo il bordo laterale del cuore e anteriormente fino a circondare completamente le cavità cardiache.

8 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Uno studio completo del pericardio richiede diversi approcci: parasternale asse lungo e asse corto, apicale, sottocostale.

9 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Uno studio completo del pericardio richiede diversi approcci: parasternale asse lungo e asse corto, apicale, sottocostale.

10 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO Uno studio completo del pericardio richiede diversi approcci: parasternale asse lungo e asse corto, apicale, sottocostale.

11 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: VALUTAZIONE SEMIQUANTITATIVA Lo spazio eco-privo solo sistolico tra i due foglietti NON è considerato patologico Separazione sisto-diastolica: VP lieve, corrispondente a 15-35cc.; se il versamento è circonferenziale: circa 300 cc. Se spazio eco-privo diastolico posteriore >10 mm: VP > 500cc. Se spazio eco-privo diast. post. >20mm: VP >700cc swinging heart (pseudo PM, movim. paradosso siv)

12 >2cm 1.5 cm <1cm Versamento di lieve entità (15-35 cc 300 cc) Versamento di entità Moderata ( cc) Versamento di entità severa (>700 cc) Spessore max del versamento in diastole:

13 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: VALUTAZIONE SEMIQUANTITATIVA E necessario specificare: la scansione con cui viene misurato il versamento la localizzazione delle misurazioni effettuate la posizione del paz al momento della misurazione per consentire controlli seriati attendibili.

14 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: VALUTAZIONE SEMIQUANTITATIVA E necessario specificare: la scansione con cui viene misurato il versamento la localizzazione delle misurazioni effettuate la posizione del paz al momento della misurazione per consentire controlli seriati attendibili.

15 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: PITFALLS

16 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: PITFALLS

17 METODOLOGIA DI STUDIO DEL VERSAMENTO PERICARDICO: PITFALLS

18 Linfoma mediastinico

19 Valutazione quantitativa? DCruz I et a. - Echocardiography 1997 Il volume del liquido peric. è la differenza tra il volume del sacco peric e il volume del cuore

20 Valutazione quantitativa? (π.4/3 x L/2 x D/2 x D/2) x 17.2 x 15.1 x 12.5 = 1686 ml x 15.3 x 12.1 x 10 = 955 ml Vol. vers. peric. stimato 731 ml L D D

21 Valutazione quantitativa? CT? …there was only moderate correlation between CT volume quantification and actual volume drained (r = 0.4, p = 0.004, mean difference ml). In conclusion, echocardiography appears a more accurate imaging technique than CT in quantitative assessment of nonloculated PEffs and should continue to be the primary imaging in these patients. (Leibowitz D et a. - Am JCardiol 2011;107:331–335)

22 Valutazione quantitativa? ETE? Utile nello studio di versamenti pericardici saccati.

23 Valutazione quantitativa? 3D?

24 VALUTAZIONE QUANTITATIVA? RM? BasaleDopo terapia BasaleDopo terapia Black blood T 2 Spin echo Cine L.E.

25 CARATTERIZZAZIONE DEL VERSAMENTO PERICARDICO ecogenicità del versamento, presenza di ecocontrasto spontaneo, rilievo di coaguli, lacinie fibrose, fibrina, calcio, masse, aria.

26 EMOPERICARDIO

27 Rottura parete libera del VS EMOPERICARDIO

28 Rottura della parete libera del VS EMOPERICARDIO

29 Emopericardio in dissezione aortica (Minderman D. et a. Echocardiography 2008) EMOPERICARDIO

30 Emopericardio in dissezione aortica (Minderman D. et a. Echocardiography 2008)

31 CT scan: emopericardio post-traumatico (attenuazione liquido pericardico >60 HU)

32 Cardio CT: Sindrome di Dressler post-pericardiotomica (attenuazione liquido pericardico HU)

33 Microcitoma polmonare

34 Metastasi di melanoma

35 Linfoma primitivo cardiaco a grandi cellule

36 Linfoma cardiaco primitivo a grandi cellule

37 Vers. pericardico in linfoma mediastinico

38 Vers. Pericardico in linfoma mediastinico

39 Da Hernandez CM et a. Echocardiography 2009

40 CMR: Ripetizione pericardica di sarcoma cardiaco Blackblood T2 spin echo Cine T2 STIR

41

42 Pericardite fibrinosa

43 Pericardite tubercolare Effusivo-costrittiva Russel GBW – Cardiovasc Journ of Africa 2008

44

45

46 Vers. Pericardico in adc polmonare

47


Scaricare ppt "Quantificazione e caratterizzazione dei versamenti pericardici Daniella Bovelli Dip. Cardio-Toraco-Vascolare - Az.Ospedaliera di Terni."

Presentazioni simili


Annunci Google