La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TRAUMI TORACICI LA FORMAZIONE DEL CHIRURGO Prof. Francesco Sartori Chirurgia Toracica Università degli Studi di Padova INTERESSE COMUNE PER I TRAUMI DEL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TRAUMI TORACICI LA FORMAZIONE DEL CHIRURGO Prof. Francesco Sartori Chirurgia Toracica Università degli Studi di Padova INTERESSE COMUNE PER I TRAUMI DEL."— Transcript della presentazione:

1 TRAUMI TORACICI LA FORMAZIONE DEL CHIRURGO Prof. Francesco Sartori Chirurgia Toracica Università degli Studi di Padova INTERESSE COMUNE PER I TRAUMI DEL TORACE MESTRE 7 NOVEMBRE 2009

2 IL TRAUMA TORACICO EPIDEMIOLOGIA E presente nel 60% dei politraumi E causa del 20-25% dei decessi per trauma

3 I 5 PARADOSSI DI VANDERPOOTEN 1) LA GRAVITA DEL QUADRO CLINICO NON E PER NULLA PARAGONABILE ALLA GRAVITA DELLA LESIONE

4 I 5 PARADOSSI DI VANDERPOOTEN 2) LA GRAVITA DEL DANNO PARIETALE NON E PER NULLA PARAGONABILE ALLA GRAVITA DEL DANNO SOTTOSTANTE

5 I 5 PARADOSSI DI VANDERPOOTEN 3) LA SITUAZIONE CLINICA PIU DRAMMATICA PUO ESSERE RISOLTA CON UN GESTO SEMPLICE ALLA PORTATA DI TUTTTI

6 I 5 PARADOSSI DI VANDERPOOTEN 4) LA GRAVITA CLINICA PUO ESSERE DI COMPARSA TARDIVA

7 I 5 PARADOSSI DI VANDERPOOTEN 5) LINDICAZIONE ALLA TORACOTOMIA DURGENZA E ECCEZIONALE

8 VALUTAZIONE PRIMARIA 1. EVIDENZIARE I GESTI CHE SALVANO LA VITA 2. DEFINIRE I CASI NEI QUALI IL CHIRURGO GENERALE DEVE PASSARE LA MANO ALLO SPECIALISTA

9 CASI CHE RICHIEDONO TRASPORTO IMMEDIATO IN CENTRO SPECIALISTICO 1. ROTTURA AORTICA E GROSSI VASI 2. GRAVI LACERAZIONI TRACHEOBRONCHIALI 3. GRAVI LESIONI DA SCHIACCIAMENTO

10

11

12

13 LA RADIOGRAFIA DEL TORACE E TUTTO CONTRO UNA RADIOGRAFIA DEL TORACE DI QUALITA: ESECUZIONE AL LETTO DEL MALATO ESECUZIONE AL LETTO DEL MALATO APPARECCHIO PORTATILE APPARECCHIO PORTATILE QUALSIASI ORA E QUALSIASI PERSONALE QUALSIASI ORA E QUALSIASI PERSONALE SOGGETTO IMMOBILE E/O INCAPACE DI TRATTENERE IL RESPIRO SOGGETTO IMMOBILE E/O INCAPACE DI TRATTENERE IL RESPIRO ENFISEMA SOTTOCUTANEO ENFISEMA SOTTOCUTANEO

14 LA RADIOGRAFIA DEL TORACE COSA SI DEVE GUARDARE IN UNA RADIOGRAFIA DEL TORACE APPARATO SCHELETRICO APPARATO SCHELETRICO DIAFRAMMA DIAFRAMMA STATO DEL PARENCHIMA STATO DEL PARENCHIMA PRESENZA DI PNEUMOTORACE O EMOTORACE PRESENZA DI PNEUMOTORACE O EMOTORACE OMBRA CARDIOMEDIASTINICA (BOTTONE AORTICO) OMBRA CARDIOMEDIASTINICA (BOTTONE AORTICO)

15 POSSIBILI LESIONI ASSOCIATE

16

17 Falso allargamento mediastinico

18 TRAUMI TORACICI Traumi aperti Traumi chiusi 70-80% dei politraumatismi 70-80% dei politraumatismi Ferite di guerra 20% Aggressioni Tentato suicidio Incidenti stradali 70% Incidenti sul lavoro

19 TRAUMI TORACICI CHIRURGORIANIMATORERADIOLOGO

20

21 Priorità VALUTAZIONE PRIMARIA (ATLS) A : Airway B : Breathing C : Circulation Trauma toracico

22 I PRIMI GESTI Mantenere la funzione ventilatoria 1.Controllo delle vie aeree superiori: corpi estranei denti fratture rovesciamento della lingua Cannula oro-tracheale

23 I PRIMI GESTI Mantenere la funzione ventilatoria 2.Puntura esplorativa della cavità pleurica 3.Drenaggio 4.Tracheotomia 5.Intubazione 6.Trasformare un trauma aperto in trauma chiuso

24 Valutazione clinica Criteri dintubazione Frequenza respiratoria > 35 o 35 o < 10 atti/min PA < 100mmHg PA < 100mmHg PaO2 < 60mmHg PaO2 < 60mmHg PaCO2 > 45mmHg PaCO2 > 45mmHg pH < 7,2 pH < 7,2 Lesioni neurologiche o addominali associate Lesioni neurologiche o addominali associate Trauma toracico

25 Valutazione clinica Criteri per esecuzione tracheostomia Impossibilità di intubazione per via orale o nasale Impossibilità di intubazione per via orale o nasale Riduzione dello spazio morto per esclusione della via aerea superiore Riduzione dello spazio morto per esclusione della via aerea superiore Esecuzione di toilette per secrezioni bronchiali Esecuzione di toilette per secrezioni bronchiali Trauma toracico

26 Valutazione clinica Difficoltà della tracheostomia in urgenza Paziente agitato Paziente agitato Deviazione tracheale Deviazione tracheale Enfisema sottocutaneo Enfisema sottocutaneo Collo corto Collo corto Paziente obeso Paziente obeso Trauma toracico

27 I PRIMI GESTI Mantenere lemodinamica 1.Per emorragie severe: via vena giugulare interna via vena succlavia via vena femorale 2.Per tamponamento: Puntura pericardica

28 Tecnica Pericardiocentesi Tecnica

29 Il pneumotorace post-traumatico va SEMPRE drenato!! Perché fra i pnx è quello che più facilmente si ipertende E spesso associato ad emotorace Quando è necessaria la ventilazione meccanica PNEUMOTORACE

30 EMOTORACE Modesto (obliterazione seno costo-frenico) Moderato (senza compromissione stato clinico) ImportanteMassivoCoagulato OSSERVAZIONE TORACENTESI DRENAGGIO OSSERVAZIONE EV. TORACOTOMIA TORACOTOMIA VATS EV. TORACOTOMIA

31 DRENAGGIO PLEURICO Necessario nell 80 % dei traumi toracici Dopo radiografia del torace Dopo semplice puntura esplorativa II spazio sullemiclaveare IV – V spazio sullascell. anteriore N.B.: Osservazione del drenaggio e valutazione su quando rimuoverlo!

32 TORACOTOMIA DI EMERGENZA VIE DACCESSO: Toracotomia antero-laterale Sternotomia (rottura aortica)

33 VOLET TORACICO CLINICA: respiro paradosso RX TORACE: ? TAC: Ispezione e palpazione definisce il tipo di volet lesioni associate (contusione polmonare)

34 VOLET TORACICO FRATTURE COSTALI ANTERIORI BILATERALI: RX NON DIAGNOSTICA

35 Volet laterale con lacerazione parenchimale

36 VOLET TORACICO TRATTAMENTO MEDICO Trattamento antalgico Ventilazione assistita Infiltrazioni Peridurale Tratta linsufficienza respiratoria Induce una stabilizzazione pneumatica interna

37 Interventi di osteosintesi Rapporti chirurgo - rianimatore Osteosintesi di passaggio Osteosintesi con TAC negativa per contusioni Osteosintesi nelle grandi deformazioni parietali N.B. Entro 5 giorni dal trauma! TRATTAMENTO CHIRURGICO

38 LESIONI PARENCHIMALI Contusione polmonare compare immediatamente alla TAC alla radiografia del torace dopo ore Terapia bilancio idrico negativo terapia antibiotica PEEP se necessaria ventilazione assistita

39

40 LESIONI PARENCHIMALI CONTUSIONE POLMONARE EMATOMAPNEUMATOCELE

41 SOSPETTA LESIONE TRACHEO- BRONCHIALE Emottisi Enfisema cervico-mediastinico Pneumotorace - emotorace

42 Quadro TAC di sospetta rottura tracheale: deformità del contorno della trachea, enfisema mediastinico e sottocutaneo, contusione polmonare sinistra

43 TERAPIA CHIRURGICA Drenaggio pleurico Tracheobroncoscopia Intubazione (tracheale o selettiva)


Scaricare ppt "TRAUMI TORACICI LA FORMAZIONE DEL CHIRURGO Prof. Francesco Sartori Chirurgia Toracica Università degli Studi di Padova INTERESSE COMUNE PER I TRAUMI DEL."

Presentazioni simili


Annunci Google