La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Una dieta vivibile Verona – 01.02.11 Una dieta vivibile Verona – 01.02.11.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Una dieta vivibile Verona – 01.02.11 Una dieta vivibile Verona – 01.02.11."— Transcript della presentazione:

1 Una dieta vivibile Verona – Una dieta vivibile Verona –

2

3 SOVRAPPESO E OBESITA BMI = kg/altezza al quadrato

4 Circonferenza addominale UOMO 102 cm DONNA 88 cm Circonferenza addominale UOMO 102 cm DONNA 88 cm

5 SITUAZIONE CULTURALE AUMENTANO LE PERSONE ALLA RICERCA DELLA DIETA DEI SOGNI LINDUSTRIA E LEDITORIA FOMENTANO QUESTA RICERCA IMMETTENDO SUL MERCATO NUOVI PRODOTTI E CREANDO NUOVE ILLUSIONI CE CHI FA BUSINESS PROPONENDOCI DI MANGIARE E BERE DI PIU: HAPPY HOURS APERITIVI BREAKFAST BRUNCH CONCETTI DI LUOGO TEMPO RITO TOTALMENTE SOVVERTITI

6 RISULTATO: TOTALE DISORIENTAMENTO TOTALE DISINFORMAZIONE TOTALE MANCANZA CRITICA TERRENO IDEALE PER CHI VUOLE FARE BUSINESS SULLA NOSTRA SALUTE RISULTATO: TOTALE DISORIENTAMENTO TOTALE DISINFORMAZIONE TOTALE MANCANZA CRITICA TERRENO IDEALE PER CHI VUOLE FARE BUSINESS SULLA NOSTRA SALUTE

7 AUMENTA LA CONFLITTUALITA: AUMENTA LA CONFLITTUALITA: il 45% delle donne desidera perdere peso… il 45% delle donne desidera perdere peso… ma: ma: Solo il 9% è obesa e il 26% in sovrappeso Solo il 9% è obesa e il 26% in sovrappeso

8

9 677 PER DIMAGRIMENTO 22 PER EQUILIBRIO ALIMENTARE

10 366 PESO NON GIUSTIFICATO 352 PESO GIUSTIFICATO

11

12 COSAFARE? INFORMAZIONE ?SENSIBILIZZAZIONE ? DIVIETI ?

13 LAVERASOLUZIONE STA NEL CREARECULTURAALIMENTARE

14 STRUMENTI PER COMBATTERE IL SOVRAPPESO STRUMENTI PER COMBATTERE IL SOVRAPPESO

15 COME POSSO DARE UN CONTRIBUTO ALLA CREAZIONE DI UNA CULTURA ALIMENTARE?

16 IL PRIMO PASSO: ANALISI DELLA SITUAZIONE CULTURALE CHE VIVIAMO

17 I DIVERSI TIPI DI DIETA IPOCALORICA BILANCIATA SU STILE MEDITERRANEO IPOCALORICA BILANCIATA SU STILE MEDITERRANEO IPERPROTEICA CHETOGENA (MONTIGNAC) IPERPROTEICA CHETOGENA (MONTIGNAC) DIETA A PUNTI DIETA A PUNTI BASATA SULLE ASSOCIAZIONI ALIMENTARI BASATA SULLE ASSOCIAZIONI ALIMENTARI DI PRIVAZIONE BASATA SULLA SCOPERTA DI INTOLLERANZE ALIMENTARI DI PRIVAZIONE BASATA SULLA SCOPERTA DI INTOLLERANZE ALIMENTARI DI ROTAZIONE BASATA SULLA SCOPERTA DI INTOLLERANZE ALIMENTARI DI ROTAZIONE BASATA SULLA SCOPERTA DI INTOLLERANZE ALIMENTARI DIETA ZONA DIETA ZONA DIETA DEI GRUPPI SANGUIGNI DIETA DEI GRUPPI SANGUIGNI DIETA BASATA SULLA TIPOLOGIA OSSIDATIVA DIETA BASATA SULLA TIPOLOGIA OSSIDATIVA DIETA ALCALINIZZANTE DIETA ALCALINIZZANTE DIETA MACROBIOTICA DIETA MACROBIOTICA METODO KOUSMINE METODO KOUSMINE CRONODIETA CRONODIETA

18 DIETA DISSOCIATA AMIDIAMBIENTEALCALINOPROTEINEAMBIENTEACIDO GRASSI + VERDURE + AMIDI GRASSI + VERDURE + PROTEINE GRASSI+VERDURE FRUTTA LONTANO DAI PASTI

19 DIETA MEDITERRANEA GRASSI GRASSI OLI VEGETALI OLI VEGETALI PROTEINE ANIMALI FRUTTA E VERDURA PASTA, PANE, CEREALI, RISO

20 DIETA ZONA PASTA PASTAPANE GRASSI, OLI VEGETALI PROTEINEANIMALI FRUTTAEVERDURA

21 ALIMENTI SECONDO SEARSALIMENTI SECONDO MONTIGNAC Alimento e suo indice glicemicoAlimento e suo indice glicemico Anguria103Anguria75 Mela54Mela30 Pesche40Pesche30 Linguine79Linguine/maccheroni50 Ceci47Ceci30 Pane bianco100Pane bianco 70 Couscous93Couscous70 Banana79Banana60 Maccheroni64Linguine/maccheroni50 Patate bianche bollite90Patate bollite senza buccia70 Pane integrale di segale109Pane di segale40

22 TECNICISMOOREALISMO

23 CE CHI MISURA LA SCIENTIFICITA DI UNA DIETA DA QUANTO ESSA E PRIVATIVA

24 UNA DIETA VERAMENTE SCIENTIFICA E UNA DIETA CHE TIENE IN CONTO TUTTI I FATTORI ANCHE QUELLI INERENTI A RITMI E GUSTI DELLA PERSONA

25 Lunica possibilità Per creare cultura Alimentare è Proporre modelli Realistici

26 METODO REALISTICO ??? IL SECONDO PASSO ACCOMPAGNARE LA PERSONA VERSO UNA MODULAZIONE DEI PROPRI CAMBIAMENTI ALIMENTARI

27 MODELLO REALISTICO NONPESAREGLIALIMENTI (educarsi al controllo)

28 MODELLO REALISTICO GIOCARE ANCHE CON GLI ALIMENTI CHE PIACCIONO DI PIU (educarsi allattesa)

29 MODELLO REALISTICO DAREPIUOPZIONI DI SCELTA (educarsi alla scelta)

30 MODELLO REALISTICO TROVARE UN MECCANISMO DI COMPENSO PER LE TRASGRESSIONI (educarsi a ripartire)

31 METODO REALISTICO MODULAZIONESTRAVOLGIMENTO

32 IL TERZO PASSO: ACCOMPAGNARE LA PERSONA VERSO UN MODO DIFFERENTE DI VIVERE LA DIETA

33 METODO REALISTICO PRIVAZIONERIPETITIVITATRISTEZZABELLEZZA

34 IL TERZO PASSO DEL LIBRO E ACCOMPAGNARE IL LETTORE VERSO UN MODO DI VIVERE LA DIETA DIFFERENTE

35 METODO REALISTICO IL TERZO PASSO DEL LIBRO E ACCOMPAGNARE IL LETTORE VERSO UN MODO DI VIVERE LA DIETA DIFFERENTE

36 IL TERZO PASSO DEL LIBRO E ACCOMPAGNARE IL LETTORE VERSO UN MODO DI VIVERE LA DIETA DIFFERENTE

37 FINO A QUALCHE ANNO FA GLI ALIMENTI VENIVANO SELEZIONATI PER CIASCUNA PERSONA IN BASE AI SINTOMI

38 POI SI E AGGIUNTA LA SELEZIONE DEGLI ALIMENTI IN BASE ALLA MAPPAGENOMICA

39 MAPPA GENOMICA INFLUENZEAMBIENTALISINTOMO

40 NUTRIZIONE IMMUNO FUNZIONALE

41 MAPPA GENOMICA INFLUENZEAMBIENTALI?SINTOMO

42 INFLUENZEAMBIENTALIN.I.Ge.F.SINTOMO

43 NUTRIZIONE IMMUNO GENO FUNZIONALE

44 NUTRIZIONE IMMUNO FUNZIONALE = NUTRIZIONE PREVENTIVA PERSONALIZZATA

45 UNA SCOMMESSA

46 IL TECNICISMO SPOSA IL REALISMO E CONTRIBUISCE A CREARE MODELLI «NO STRESS»


Scaricare ppt "Una dieta vivibile Verona – 01.02.11 Una dieta vivibile Verona – 01.02.11."

Presentazioni simili


Annunci Google