La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D1 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Il tornio parallelo Vista generale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D1 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Il tornio parallelo Vista generale."— Transcript della presentazione:

1 D1 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Il tornio parallelo Vista generale di un tornio parallelo. Fonte: Heidenreich & Harbeck.

2 D2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Lutensile in tornitura (a)Rappresentazione schematica di unoperazione di tornitura; si notino la profondità di passata, d, e lavanzamento, f. La velocità di taglio è la velocità periferica del pezzo in corrispondenza della punta dellutensile. (b)Forze agenti sullutensile in tornitura: F c è la forza di taglio, F t la forza di avanzamento ed F r la forza di repulsione che tende a far allontanare lutensile dal pezzo in direzione radiale.

3 D3 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Notazioni sul pezzo da lavorare (taglio obliquo) Superficie da lavorare Superficie in lavorazione (o di taglio) Superficie lavorata Moto di taglio: continuo rotatorio intorno allasse xx (pezzo) - Velocità di taglio (giri/min) Moto di alimentazione: rettilineo continuo parallelo allasse xx (utensile) - Avanzamento (mm/giro) Moto di appostamento: rettilineo perpendicolare allasse xx (utensile) - Profondità di passata (mm) Moto di lavoro: moto elicoidale dato dalla combinazione di moto rotatorio e rettilineo

4 D4 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Lutensile in tornitura (a) F x = forza di resistenza allavanzamento Agisce in direzione longitudinale, parallelamente alla direzione di avanzamento F y = forza di repulsione Agisce in senso radiale e tende a distaccare lutensile dal pezzo F z = forza principale di taglio Agisce sulla punta dellutensile dallalto in basso, provocandone la sua inflessione Taglio obliquo: vale la teoria del taglio ortogonale purché siano verificate le seguenti ipotesi sezione normale alla proiezione del tagliente principale sul piano passante per la base dellutensile (fig. D5) porzione di tagliente secondario interessato al taglio piccola rispetto a quella del tagliente principale (a<

5 D5 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Lutensile in tornitura Lo spessore del truciolo è legato allavanzamento e la sua larghezza alla profondità di passata. Si noti come se a<

6 D6 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Lutensile in tornitura Lo spessore del truciolo è legato allavanzamento e la sua larghezza alla profondità di passata. Sezione reale: S r = s 1 x l 1 E la sezione effettiva del truciolo dopo il distacco dal pezzo (presenta in genere un maggiore spessore) Sezione teorica: S = a x p E espressa dal prodotto dellavanzamento e della profondità di passata Sezione equivalente: S e = s e x l e, Dove s e è il rapporto tra la sezione teorica e la larghezza l e del truciolo equivalente. In linea di massima la sezione teorica è la sezione equivalente sono approssimativamente uguali

7 D7 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 La geometria degli utensili a punta singola

8 D8 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Nomenclatura unificata UNI Notazioni sullutensile La geometria degli utensili a punta singola

9 D9 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 La geometria degli utensili a punta singola Notazioni sullutensile Testa: parte dellutensile contenenti le superfici attive di taglio Stelo: parte dellutensile con funzione di appoggio sulla torretta Collo: parte dello stelo contigua alla testa con sezione ridotta rispetto allo stelo Base: parte dello stelo che appoggia sulla torretta porta-utensili

10 D10 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Notazioni sullutensile Faccia (o petto): superficie attiva della testa sulla quale scorre il truciolo Fianchi - Fianco principale (superficie attiva prospiciente la superficie in lavorazione) - Fianco secondario (superficie attiva prospiciente la superficie lavorata) La geometria degli utensili a punta singola

11 D11 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Taglienti - Tagliente principale (intersezione faccia – fianco principale) - Tagliente secondario (intersezione faccia – fianco secondario) Profilo: linea costituita da tagliente principale e secondario) Punta: intersezione tagliente principale e secondario Notazioni sullutensile

12 D12 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli caratteristici Riferimento per la definizione degli angoli Asse di riferimento – Asse dello stelo Piano di riferimento – Piano parallelo al piano di base (superficie di appoggio) e passante per la punta dellutensile

13 D13 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli della sezione normale Angolo di spoglia superiore (positivo se il tagliente principale è al disotto del piano di riferimento) Angolo di spoglia inferiore principale Angolo di spoglia inferiore secondario Angolo di taglio Sez A-A: perpendicolare alla proiezione del tagliente principale sul piano di riferimento Sez B-B: perpendicolare alla proiezione del tagliente secondario sul piano di riferimento

14 D14 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli della sezione normale Angolo di spoglia superiore : formato dalla faccia (o petto) con il piano di riferimento in una sezione A-A normale alla proiezione del tagliente principale sul piano di riferimento (positivo se il tagliente principale è al disotto del piano di riferimento) Angolo di spoglia inferiore principale formato nella sezione di A-A dal fianco principale con un piano contenente il tagliente principale e perpendicolare al piano di riferimento Angolo di spoglia inferiore secondario : formato dal fianco secondario con un piano contenente il tagliente secondario e normale al piano di riferimento in una sezione B-B normale alla proiezione del tagliente secondario sul piano di riferimento Angolo di taglio formato dalla faccia con il fianco principale nella sezione A-A

15 D15 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli del profilo Angolo del tagliente principale Angolo del tagliente secondario Angolo dei taglienti Angolo di inclinazione del tagliente principale positivo se il tagliente principale è al disotto del piano di riferimento Sez A-A: perpendicolare alla proiezione del tagliente principale sul piano di riferimento Sez B-B: perpendicolare alla proiezione del tagliente secondario sul piano di riferimento

16 D16 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli del profilo Angolo del tagliente principale : formato sul piano di riferimento dalle proiezioni del tagliente principale e dellasse dello stelo Angolo del tagliente secondario: formato sul piano di riferimento dalle proiezioni del tagliente secondario e dellasse dello stelo Angolo dei taglienti formato sul piano di riferimento dalle proiezioni del tagliente principale e del tagliente secondario Angolo di inclinazione del tagliente principale formato dal tagliente principale con il piano di riferimento positivo se il tagliente principale è al disotto del piano di riferimento

17 D17 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli della sezione normale e del profilo Si tratta di un utensile destro: significa che lutensile in fase di lavoro si sposta da destra verso sinistra

18 D18 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Angoli di registrazione Angolo di registrazione del tagliente principale formato sul piano di riferimento dalle proiezioni del tagliente principale e della superficie lavorata Angolo di registrazione del tagliente secondario: formato sul piano di riferimento dalle proiezioni del tagliente secondario e della superficie lavorata


Scaricare ppt "D1 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Tecnologie e Sistemi di Lavorazione Tecnologia Meccanica 2 Il tornio parallelo Vista generale."

Presentazioni simili


Annunci Google