La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Workshop: Information and Communication Technology Federico Militante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Workshop: Information and Communication Technology Federico Militante."— Transcript della presentazione:

1

2 Workshop: Information and Communication Technology Federico Militante

3 HOW ABOUT A WORKSHOP ON TECHNOLOGY?

4 RICERCA – AZIONE La LIM (in che modo ci cambia la vita); Percorsi didattici con le TIC (esempi pratici); Ricerca: come le nuove tecnologie potrebbero rendere le lezioni più accattivanti e motivanti; Azione: incontri interattivi (creare dei percorsi, sperimentarli e illustrarli in uno spazio di confronto e riflessione).

5 It takes two to tango! TEACHER STUDENT TEACHER

6 TIC - ICT - TIC Tecnologia dellinformazione e della comunicazione Tic Information and communication technology Ict Technologies de l'information et de la communication Tic Linsieme delle tecnologie che consentono di: elaborare e comunicare l'informazione attraverso mezzi digitali.

7 TIC E APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE La tecnologia NON è una metodologia. Tocca ora a noi insegnanti capire il tipo di attività che si fa meglio con lausilio del computer, della connessione alla rete e come inglobare la tecnologia nei nostri curricula (R. Blake 2008). Gli insegnanti devono passare da una competenza FUNZIONALE (saper usare gli strumenti) ad una competenza CRITICA (capire a cosa sono buoni gli strumenti) ad una RETORICA (in che modo gli strumenti ci aiuteranno a trasformare l'insegnamento).

8 QUATTRO MITI DA SFATARE SULLA TECNOLOGIA E SULL'APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE 1) La tecnologia è un concetto monolitico (tutto buono o tutto cattivo); 2) La tecnologia incarna un approccio decisamente superiore; 3) La tecnologia di oggi è sufficiente per le sfide di domani; 4) La tecnologia sostituirà gli insegnanti di lingue.

9 BREVE STORIA DELLA GLOTTODIDATTICA Metodo tradizionale, grammaticale-traduttivo; Metodo diretto (Berlitz dal 1902); Metodo audio-orale (M.A.O.); Metodo audio-visivo (M. A. V.); Metodo comunicativo; L'epoca dei post-metodi.

10 GLI APPORTI DEL MULTI-MEDIA Il coinvolgimento di più sfere sensoriali favorisce un migliore apprendimento; l'apprendimento è una costruzione di conoscenze e savoir- faire; l'apprendimento può essere più facilmente personalizzato; si parla di autonomia guidata del discente; il docente diventa inventore di ruoli (concepteur de t â ches).

11 BREVE STORIA DELL'UTILIZZO DELLE TIC Anni '60: nascita negli USA del CALL (Computer-assisted language learning); Anni '80: nascita in Europa del COMMUNICATIVE CALL; Anni '90: INTERNET e le glottotecnologie; Nelle scuole: dal registratore (anni '80) al laboratorio multimediale interattivo.

12 LA REALTÀ DELLE NOSTRE SCUOLE Spesso, per tutta una serie di ragioni, la didattica continua ad essere monomediale, basata fondamentalmente sul libro di testo e, nella migliore delle ipotesi, sul lettore CD. Cambiamenti significativi possono essere fatti con la diffusione nelle classi della LIM, spostando l'assetto della didattica verso una reale MULTIMEDIALITÀ e MULTISENSORIALITÀ.

13 LIM STRUMENTO UTILE PER SUPERARE I CLASSICI TOOL Lavagna di ardesia; carte geografiche; calcolatori; cassette; registratore.

14 COME? Linsegnante accede, con un semplice touch o con una penna elettronica, a una banca dati di risorse inesauribile.

15 WARNING/AVERTISSEMENT Linsegnamento interattivo presuppone luso di strategie che stimolino un feedback da parte degli studenti. Questi ultimi devono essere active agents (R. Kern 2010) del loro apprendimento. È necessario che esplicitino il loro pensiero attraverso parole o azioni.

16 COMÈ UN INSEGNAMENTO INTERATTIVO? In un insegnamento interattivo linsegnante modifica il suo stile in base ai bisogni degli allievi. Lallievo DEVE interagire con linsegnante, con i peers, con risorse o con tutti e tre gli elementi citati. teacher-student; student-student; student-resource.

17 LIM/IWB (Interactive whiteboard)

18 Da zero a mille in 3 mosse 1.Accendere il sistema Calibrazione 2.Individuare gli strumenti 3.State già utilizzando la LIM

19 Cosa serve per sostituire immediatamente la lavagna tradizionale? Un foglio bianco Una penna Una gomma

20 Qualche altro strumento, facile da utilizzare Linee Forme geometriche Selezionatore

21 Il comando Salva con nome È necessario utilizzare la tastiera per scrivere il nome del file da salvare.

22 Tante lavagne per ogni circostanza

23 INSEGNARE INGLESE CON LA LIM

24 Lo strumento per scrivere Casella in cui scrivo un qualsiasi editor di testo Come separare le parole?

25 LIM, strumento utile o spauracchio? La lavagna interattiva multimediale è uno strumento utile solo se: favorisce la discussione di gruppo

26 COME FAVORIRE LA classroom discussion? 1.using a picture as a stimulus for discussion; 2.using written prompts; 3.brainstorming; 4.sorting; 5.text-disclosure activities; 6.asking the right questions; 7.sharing expertise.

27 1 UTILIZZARE UNIMMAGINE COME STIMOLO PER LA DISCUSSIONE Le Lim hanno una funzione rub-out per svelare parole/immagini nascoste. È possibile mettere uno strato di colore su una parola o su unimmagine per nasconderla e successivamente utilizzare la gomma per svelarne il contenuto un po per volta. Questa tecnica può essere utilizzata per stimolare la discussione e per aiutare gli studenti a formulare idee per la scrittura. Ogni singolo dettaglio può essere svelato agli studenti e può essere chiesto loro di descrivere ciò che vedono e di fare supposizioni su ciò che limmagine potrebbe rivelare. Gli studenti vanno incoraggiati a inventare una storia, a spiegare limmagine e a fare annotazioni sotto forma di vignetta prima che lintera immagine venga svelata alla classe. Per tale attività è possibile utilizzare altre funzioni spotlight (riflettore) e screen shade (tendina).

28 ESEMPIO: RUB-OUT The Tyger (la tigre) William Blake Traduzione Letterale Tyger ! Tyger ! burning bright Tigre! Tigre! ardendo lucente In the forest of the night, Ne la foresta del la notte, What immortal hand or eye Che immortale mano o occhio Could frame thy fearful symmetry? Poté forgiare la tua paurosa simmetria? Tools utili

29 ESEMPIO: FOCALIZZARE LATTENZIONE

30 SCREEN SHADE

31 CATTURARE LE IMMAGINI

32 English with Fine Art Activity: Paul Gauguin

33 ESEMPIO DI ATTIVITÀ … What feelings does this picture suggest? What kind of landscape is it possible to see? What kind of people is represented?

34 Activity: LA LISEUSE di Renoir Questo tipo di immagine è utile a preparare unattività didattica? Se sì, fai degli esempi …

35 ACTIVITY Reperisci unimmagine; Copia limmagine intera su una blank page; Inventa unattività utilizzando limmagine scelta e struttura un esercizio a tua scelta (es. drag and drop activity, matching, multiple choices, fill in the gaps, disclosure activities, etc.)

36 CREARE COLLEGAMENTI Collegamento ad unaltra pagina Collegamento ad un file audio Collegamento ad un file video Collegamento ad un programma

37 ESEMPI di collegamenti LOGOS YOUTUBE WIKIPEDIA Google Earth UTILI PER PREPARARE LE ATTIVITÀ DIDATTICHE SOFTWARE TRIDIMENSIONALE

38 PERSONALIZZARE IL PROPRIO LAVORO Questa funzione permette di aggiungere timbri alla pagina corrente. È possibile creare una propria galleria di immagini.

39 2 UTILIZZARE SUGGERIMENTI SCRITTI 1 Chiedere e dare informazioni utilizzando schede di suggerimento Mostrare attività con la LIM (Using written prompts)

40 La funzione drag and drop può essere utilizzata per stimolare la discussione su qualcosa che gli studenti conoscono già. Ipotizzando di aver studiato il Grand Tour si potrebbe rappresentare un cerchio al centro del workspace, scrivere una serie di parole chiave e numeri intorno al bordo e chiedere agli studenti di andare alla lavagna e trascinare due delle parole chiave nel cerchio, formulando delle semplici frasi di senso compiuto (ex. The Grand Tour appeared for the first time in 1670). Luso di key words e leffetto teatrale di stare in piedi accanto alla lavagna è più efficace nellincoraggiare gli studenti ad articolare la loro conoscenza piuttosto che porre allallievo domande relative allargomento di studio. 2

41 ESEMPIO: Grand Tour trip across highlights Paris Rome Naples Venice Europe Grand Tour Florence 1670 tour moon rich young people Mostrare attività con la LIM (Grand Tour)

42 Materiale in Libreria e materiale on line Continents and oceans Lavorare con Cd-rom Lavorare con i pod-cast

43 BRAINSTORMING Tre tipologie di Brainstorming utili alla didattica … Cluster diagram utile per prewriting activities. È intelligente chiedere agli studenti i topic sui quali intendono scrivere e far votare il più popolare. Dopo aver scritto il topic nel center bubble si chiede loro di suggerire tre o quattro idee ad esso correlate. A B C brainstorm agli studenti viene chiesto di trovare il maggior numero possibile di parole collegate al topic scelto. Sensory details chart utile per le descrizioni. Mostrare attività con la LIM (Brainstorming …)

44 La lavagna può essere utilizzata come fulcro per unattività di brainstorming. Può essere utile sia per introdurre un argomento nuovo sia per fare il punto della situazione su un argomento già trattato (es. Twin towers attack). Gli studenti apportano le loro idee oralmente, mentre linsegnante invita, a turno, altri studenti a fissare i concetti emersi sulla lavagna. Successivamente i concetti chiave emersi vengono raggruppati per aree tematiche. Questa attività favorisce larrichimento lessicale, una riflessione ortografica delle parole e la creazione di semplici frasi. Gli allievi possono, dalla loro postazione, utilizzare internet (wordreference.com) per la traduzione di parole o verbi sconosciuti.

45 ESEMPIO: arricchimento lessicale TWIN TOWERS ATTACK Afghan September hijackers World Trade center collapse Pentagon war crash

46 NounsVerbsBuildingsNationalitiesAdjectives SeptembercollapseWorld Trade Center warcrashPentagon

47 STORY BOARD SEQUENZA DI IMMAGINI VISTE IN MOVIMENTO Mostrare attività con la LIM (Campo da calcio …)

48 CLASSIFICAZIONE Quali oggetti erano presenti nelle case di una volta? Linsegnante potrebbe preparare una pagina di immagini di vecchi e nuovi indumenti/accessori presenti nelle case degli Inglesi. Nello schermo potrebbero essere inserite clip art, fotografie digitali, immagini catturate da internet, immagine scannerizzate da riviste. Gli allievi sono invitati ad andare di fronte alla classe per trascinare e lasciare loggetto nel box appropriato old o new. Mentre gli allievi spostano gli oggetti, potrebbe essere chiesto loro di dire o di chiedere qualcosa a proposito delloggetto scelto My father uses/used … o That looks/looked very old – what was it used for?. Lattività è utilizzata per stimolare la discussione di classe.

49 ESEMPIO: old and new accessories

50 ESEMPIO: put the right things in the appropriate box OLD NEW

51 ATTIVITÀ DI RIVELAZIONE TESTO La Lim permette di strutturare delle attività di rivelazione testo attraverso la funzione livello. La Gestione dei livelli creati allinterno di una singola pagina permette di poter scrivere più pagine in una sola e scegliere quali mettere in sovrapposizione (come lutilizzo di lucidi nella vecchia lavagna luminosa).

52 LIVELLI Aggiungi livello Modifica livello Ingrandisci controllo livello Elimina livello

53 ESEMPIO di disclosure activity What feelings do these emoticons suggest? Tips: Agli studenti viene chiesto di individuare le emozioni che esprimono le faccine. Possono lavorare singolarmente o a coppie connettendosi su per reperire gli aggettivi che non conoscono. Linsegnante svelerà la soluzione dellattività. Mostrare attività con la LIM (Disclosure activities)

54 FORMULARE DOMANDE PERTINENTI Teachers ask questions for several reasons: the act of asking questions helps teachers keep students actively involved in lessons; while answering questions, students have the opportunity to openly express their ideas and thoughts; questioning students enables other students to hear different explanations of the material by their peers; asking questions helps teachers to pace their lessons and moderate student behavior; questioning students helps teachers to evaluate student learning and revise their lessons as necessary.

55 WHAT IS A GOOD QUESTION? Good questions recognize the wide possibilities of thought and are built around varying forms of thinking. Good questions are directed toward learning and evaluative thinking rather than determining what has been learned in a narrow sense. With this in mind, teachers must be sure that they have a clear purpose for their questions rather than just determining what knowledge is known. This type of question planning results in designing questions that can expand student's knowledge and encourage them to think creatively.

56 Linsegnante dovrebbe portate lallievo, attraverso domande pertinenti, a fare una riflessione sul testo/argomento/immagine e non focalizzare lattenzione solo sul risultato. Per esempio: What can you say about this... ? Why do you say that? How do you know that it is a... ? Speaking about poetry... Where can you see rhymes? What clues are helping you to identify... ?

57 Di cosa potrebbe avvalersi linsegnante per porre domande meritevoli di attenzione? Mostrare esercizi con la LIM (Questions …)

58 CONDIVIDERE LE COMPETENZE Attraverso questo strumento gli alunni non solo sviluppano competenze cognitive, metacognitive, affettive, socio-relazionali, comunicative ed informatiche, ma le condividono attraverso la strategia del peer tutoring.

59 ATTIVITÀ DI modelling, demonstration e annotating drag-and-drop activities; annotation; shared reading; collaborative writing; collaborative problem solving; peer teaching.

60 PERCHÉ la Lim nelle ore di lingue? Perché dà la possibilità al discente di vivere la lingua, di metterlo al centro del processo di apprendimento, grazie ad attività multisensoriali e multimediali che agiscono sui vari sistemi di rappresentazione (visivo, uditivo); Perché permette di modificare (modelling) lezioni autoprodotte o reperibili on line, di aggiornare il materiale preesistente e di introdurre lallievo in un mondo virtuale (es. tour virtuali); Perché, grazie al suo aspetto ludico, promuove lo sviluppo di competenze e conoscenze.

61 DRAG AND DROP Alcune lavagne permettono di creare degli oggetti, di spostarli e di inserirli nel giusto spazio. Linsegnante può utilizzare questo strumento per creare delle risorse plasmabili. Per esempio nella attività che segue lo studente deve fare delle associazioni, al termine delle quali si scoprono le soluzioni nascoste preimpostate dal docente.

62 ESEMPIO: Drag-and-drop Per esempio se linsegnante decidesse di insegnare agli studenti come pronunciare la lettera C, potrebbe scrivere sulla lavagna una quantità di parole che iniziano con la lettera c e disegnare un quadrato e un cerchio. Linsegnante potrebbe spiegare loro che nel quadrato vanno inserite la parole con il suono di una c hard e nel cerchio le parole con una c dolce. Agli allievi potrebbe essere chiesto di ipotizzare una regola che li aiuterebbe a decidere come potrebbe essere pronunciata la c. Lesercizio risulterebbe proficuo se gli studenti riuscissero ad inferire che, osservando le parole, la c è soft quando precede le vocali e o i. Mostrare attività con la LIM (Drag-and-drop)

63 ANNOTATION: come interagire con il testo I testi da proporre in classe possono essere scansionati dal manuale in uso oppure reperiti da siti online e di conseguenza condivisi. Molteplici le azioni che si possono svolgere sul testo che si mostra sulla LIM: evidenziare, sottolineare, illuminare, nascondere, ecc. Azione: EVIDENZIARE alcune parole. Azione: CREARE ESERCIZI DI RIEMPIMENTO. Azione: RIORDINARE SEQUENZE.

64 ESEMPIO: evidenziare parole, verbi, aggettivi, etc.

65 Activity: Apollinaire

66 ESEMPIO: come interagire con l'immagine Le immagini sono per il docente uno dei supporti più classici per strutturare varie tipologie di attività, incentrate su aspetti comunicativi o grammaticali o lessicali. Reperire questo tipo di risorse è molto facile, visto che in tutti i sofware delle LIM è presente una libreria/galleria. Svariate sono le attività: dagli esercizi di abbinamento di un'immagine a un lemma (matching), al commento di unimmagine.

67

68 ESEMPIO: matching Lo scopo è quello di associare immagini a lemmi, magari anche con file audio per proporre la corretta pronuncia. Gli audio sono reperibili e scaricabili da dizionari on line. Il docente potrebbe anche registrare con il microfono del PC la pronuncia degli allievi e poi compararla con quella del dizionario.

69

70 SHARED READING Gli e-book sono disponibili su alcuni siti web e possono essere facilmente e velocemente utilizzati dagli insegnanti. Essi sono considerati un mezzo ideale per condividere la lettura, poiché hanno lettere grandi e grafica che può essere vista dallintera classe. La maggior parte delle lavagne ha un reveal tool che permette di rivelare ogni verso singolarmente. Highlighting e spotlighting possono anchessi essere utilizzati per focalizzare lattenzione su alcuni aspetti chiave. La condivisione di letture è un modo divertente per insegnare agli studenti come funziona il testo, far capire loro il ruolo della punteggiatura e sviluppare strategie di lettura.

71 Nel leggere un grande libro sullo schermo, linsegnante può aiutare gli studenti ad utilizzare significati generali per dedurre significati specifici, parole sconosciute, utilizzare illustrazioni accompagnate da immagini per aiutare a capire e riconoscere parole che si incontrano di frequente. Linsegnante può invitare gli studenti a riassumere la storia fino a quel punto letta e invitarli a fare supposizioni su ciò che potrebbe succedere. è uno dei tanti siti web che consente di leggere online migliaia di libri liberamente. Dai romanzi di Agatha Christie a Charles Dickens,da Edgar Allan Poe alle poesie di William Shakespeare, ognuno dei quali può essere letto on-line senza mettere mano al portafogli.

72 SCRITTURA COLLABORATIVA Linsegnante potrebbe stimolare la scrittura collaborativa con una serie di immagini scelte, per poi cominciare a strutturare una storia. Linsegnante assume il ruolo di scriptwriter e spinge gli studenti a creare testi con domande tipo: Who has a good starting sentence? How else can we say that? How can we combine those two thoughts? Who has another idea? Could we use a stronger word? What happens next?

73 Esempio: ritagliare limmagine e descriverla

74 ESEMPIO: cambiare setting Unaltra attività da proporre agli studenti potrebbe essere quella di descrivere unimmagine e i suoi cambiamenti (per esempio come appare Times Square in inverno e come viene vista a primavera). Unaltra attività potrebbe essere quella di ambientare una storia nel bosco e poi ambientarla al mare. La classe lavora insieme sul testo offrendo suggerimenti per modificare la storia.

75 Where are we? Autumn versus Spring

76 COLLABORATIVE PROBLEM SOLVING Lesperienza cooperativa sembra essere molto proficua quando gli studenti: propongono di lavorare su qualcosa; quando sono coinvolti nella risoluzione di un problema o nelle attività investigative; quando il loro compito prevede che si raggiunga un risultato concreto.

77 GIVE STUDENTS AN ASSIGNMENT TO WORK ON

78 Risolvere un problema collaborando insieme implica: comprendere e rappresentare il problema; chiarire i tempi e apprendere parole nuove; ipotizzare (what would happen if …?); imparare dagli errori; valutare il risultato e il processo impiegato per il raggiungimento dellobiettivo. Tutto ciò può essere fatto in modo efficace attraverso lutilizzo della Lim.

79 PEER TEACHING Gli allievi, a coppie, potrebbero lavorare su alcuni aspetti di una nazione, come ad esempio la Francia. Linsegnante potrebbe dare loro delle consegne da portare a termine (es. due allievi potrebbero occuparsi dellorografia, altri due dellidrografia, altri dei confini, chi del clima, chi della politica, delleconomia, della religione, ecc). Gli studenti, con lausilio del pc e della connessione internet, hanno il compito di reperire immagini e informazioni (esplorando ad. Esempio il sito google.fr), al fine di strutturare, utilizzando Power Point, una presentazione. Alla fine del lavoro, ogni gruppo relaziona alla classe il proprio progetto utilizzando la smartboard.

80 SITI IN INGLESE, FRANCESE, SPAGNOLO E TEDESCO È stata creata una mini guida al laboratorio linguistico multimediale. Una sorta di Bibliografia, che per motivi di spazio non verrà qui riportata. Essa è ricca di link didattici utili dove reperire esercizi, idee e modelli di strategie utili per arricchire i programmi di studio, consigliare e ispirare i docenti di lingue straniere.

81 COME USARE VIDEO E AUDIO Video e audio, oltre che essere cercati in rete, sono reperibili nei CD allegati ai libri di testo, nei DVD in commercio. Il loro utilizzo risulta particolarmente utile nell'apprendimento delle lingue rinforzando, da un parte abilità di ascolto e di comprensione, dall'altra capacità deduttive. Certo nel proporre tale attività occorre fare una scelta adeguata, cioè non mirare a video troppo complessi che li demotiverebbero. In più, rispetto al semplice ascolto del CD, il supporto visivo facilita la comprensione.

82 Prima della fruizione si possono svolgere esercizi incentrati sull'argomento e sul lessico. Per la fase di ascolto, si possono predisporre semplici quesiti o griglie da compilare. Al termine dell'ascolto si possono predisporre role play e attività incentrate su vari livelli di comprensione (da quella generale a quella analitica).

83 ALCUNI ESEMPI Inglese: proporre sequenze di film con attività correlate Francese: proporre un video con attività correlate Lavorare con i pod-cast: Voki:

84 Ricchissima di risorse, la rete offre qualsiasi argomento possa oggi interessare allievi e docenti (attualità, musica, sport, cultura): Lingua e civiltà: Interviste ad autori su youtube; Leggere in spagnolo:

85 GIOCHI: Qualche esempio di giochi didattici:

86 GEMELLAGGI ELETTRONICI E WEBCONFERENCING L'attivazione di gemellaggi elettronici permette agli studenti di confrontarsi direttamente con altri paesi e culture in maniera più motivante e coinvolgente dei libri. In questo caso la LIM può essere usata sia per attività sincrone (webconferencing, CHAT) che asincrone (mail, blog, forum). Mostrare operativamente come utilizzare la chat

87 Per attivare un gemellaggio in Europa si può aderire alla rete e-twinning: Leggendo le esperienze dei docenti che hanno aderito a questi gemellaggi (anche a livello di scuola elementare), emerge un interesse e un desiderio di conoscere il paese e la cultura dell'altra scuola.

88 PROGETTARE UNA LEZIONE Scopo: passare dal monomediale (manuale) al multimediale e multisensoriale. La LIM NON è una panacea che risolve tutti i problemi ma solo uno STRUMENTO in mano al docente che deve predisporre i contenuti e la struttura che intende dare alla lezione. Si individua il target di riferimento, l'obiettivo della lezione e si struttura un lesson planning in cui sia chiaro: 1) le azioni del docente 2) le attività del discente 3) l'utilizzo delle risorse e strumenti

89 RIEPILOGO Per LIM comunemente sintende … Il software garantisce … Per interagire con la Lim è possibile utilizzare … la scrittura, la cancel-lazione, il disegno di figure, linserimento di file un dispositivo che compren- de una superficie proiettiva, un proiettore e un computer. il contatto delle mani, i pennarelli o un telecoman-do.

90 SWOT ANALYSIS

91 CONCLUSIONE La LIM è uno strumento di cui si sono illustrate alcune potenzialità. In mano al docente-regista, essa rappresenta un sussidio che va inserito in una progettualità che, nei primi tempi del suo utilizzo, potrebbe richiedere più tempo del fidato manuale scolastico ma che sarà sicuramente, una volta che lo si riesce a padroneggiare,... FUN!

92 BIBLIOGRAFIA Robert Blake, Dorothy Chun. Brave New Digital Classroom: Technology and Foreign Language Learning. Georgetown UP Nicolas Guichon. Langues et TICE: Méthodologie de conception multimédia. Ophrys Nathalie Hirschsprung. Apprendre et Enseigner avec le Multimédia. Hachette Marie Prat. E-learning: réussir un projet. Objectif Solutions Richard Kern. Technology and Language Learning (articolo in corso di stampa).


Scaricare ppt "Workshop: Information and Communication Technology Federico Militante."

Presentazioni simili


Annunci Google