La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le artrodesi. Indicazioni e limiti Le artrodesi. Indicazioni e limiti B. Branciforti, G. Spata, S. Giuffrida, G. Catana C.C.D G.B. Morgagni Catania Sezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le artrodesi. Indicazioni e limiti Le artrodesi. Indicazioni e limiti B. Branciforti, G. Spata, S. Giuffrida, G. Catana C.C.D G.B. Morgagni Catania Sezione."— Transcript della presentazione:

1 Le artrodesi. Indicazioni e limiti Le artrodesi. Indicazioni e limiti B. Branciforti, G. Spata, S. Giuffrida, G. Catana C.C.D G.B. Morgagni Catania Sezione di Chirurgia della Mano

2 Si definisce rizoartrosi quella particolare localizzazione dell artrosi all articolazione trapezio-metacarpale descritta per primo da Forestier

3 L articolazione T.M. del pollice è un articolazione molto complessa costituita da un elemento fisso il trapezio e da una componente mobile, il 1° metacarpo Anatomia

4 Ha una capsula articolare piuttosto lassa rafforzata da 4 legamenti che ne garantiscono la stabilit à Anatomia

5 Dorso-radiale Dorso-ulnare Obliquo anteriore lig. intermetacarpale Abduttore lungo pollice con inserzione anche sul trapezio Strutture Muscolo-tendinee Strutture Muscolo-tendinee Ligamenti Stabilità articolare T.M

6 Adduzione Abduzione Retroposizione Opposizione Rotazione Pronazione Supinazione 5 gradi di movimento 5 gradi di movimento Stabilità articolare T.M

7 Etiopatogenesi Cause anatomiche Microtraumi ripetuti Traumi articolari pregressi Sesso Età e tipo di lavoro

8 Non sempre corrisponde al quadro radiografico Dolore in corrispondenza della T.M. che si accentua con la trazione sul dito e con la rotazione Deformità per sublussazione della T.M. Limitazione funzionale nellesecuzione di alcune prese pollice-digitali Non sempre corrisponde al quadro radiografico Dolore in corrispondenza della T.M. che si accentua con la trazione sul dito e con la rotazione Deformità per sublussazione della T.M. Limitazione funzionale nellesecuzione di alcune prese pollice-digitali Quadro clinico

9 Iniziale tendenza alla sublussazione della T.M. Comparsa di osteofiti e di geodi Riduzione dellinterlinea articolare riduzione in altezza del trapezio con deformità in adduzione Presenza di corpi liberi endoarticolari Iniziale tendenza alla sublussazione della T.M. Comparsa di osteofiti e di geodi Riduzione dellinterlinea articolare riduzione in altezza del trapezio con deformità in adduzione Presenza di corpi liberi endoarticolari Quadro radiografico

10 1. Restringimento della rima articolare e alterazioni sclerotiche subcondrali senza sublussazione né osteofitosi 2.Aumento della densità ossea subcondrale, modesta osteofitosi e sublussazione < 1/3 della base del I metacarpo 3.Marcata osteofitosi, notevole restringimento della rima articolare, sublussazione >1/3 della base del I metacarpo, artrosi peri-trapeziale. 4. Scomparsa della rima articolare, prominente osteofitosi, sublussazione del I metacarpale, frequenti geodi subcondrali. 1. Restringimento della rima articolare e alterazioni sclerotiche subcondrali senza sublussazione né osteofitosi 2.Aumento della densità ossea subcondrale, modesta osteofitosi e sublussazione < 1/3 della base del I metacarpo 3.Marcata osteofitosi, notevole restringimento della rima articolare, sublussazione >1/3 della base del I metacarpo, artrosi peri-trapeziale. 4. Scomparsa della rima articolare, prominente osteofitosi, sublussazione del I metacarpale, frequenti geodi subcondrali. Classificazione radiografica sec. Dell

11 Tecniche conservative Nelle forme con scarsa sintomatologia clinica anche con gravi quadri radiografici Cure mediche Fisioterapia Splint Rizoartrosi

12 Tecniche chirurgiche A) Artroplastiche B) Artrodesi C) Artroprotesi Dinterposizione In sospensione Rizoartrosi

13 Artroplastiche Tecniche indaginose Utilizzano il F.R.C. o lA.L.P. per stabilizzare la T.M. Principali indicazioni nelle instabilità articolari dolorose Tecniche indaginose Utilizzano il F.R.C. o lA.L.P. per stabilizzare la T.M. Principali indicazioni nelle instabilità articolari dolorose

14 Artroprotesi Le più usate sono quelle di Swanson La principale indicazione è la rizoartrosi grave con alterazione della struttura biologica dellosso Nella rizoartrosi si usano in circa il 10% dei casi Le più usate sono quelle di Swanson La principale indicazione è la rizoartrosi grave con alterazione della struttura biologica dellosso Nella rizoartrosi si usano in circa il 10% dei casi

15 Artrodesi Tecnica più usata e di più semplice escuzione Conserva il trapezio, elimina il dolore, permette una maggiore forza di presa Principali indicazioni si hanno in rizoartrosi sintomatiche del II - III – IV stadio di Dell. Tecnica più usata e di più semplice escuzione Conserva il trapezio, elimina il dolore, permette una maggiore forza di presa Principali indicazioni si hanno in rizoartrosi sintomatiche del II - III – IV stadio di Dell.

16 Vie daccesso Artrodesi Tecnica chirurgica Latero-volare Dorsale

17 Mezzi di sintesi utilizzati Artrodesi Fili di K Minicambre Placche

18 32 rizoartrosi CASISTICA 36 pazienti F/ M 33/ 3 4 instabilit à articolari età media 52 anni Range

19 Caso # 1 preoperatorio Caso # 1 intraperatorio Caso # 1 intraperatorio Caso # 1 intraperatorio

20 Caso # 2 preoperatorio Caso # 2 postoperatorio

21 Caso # 3 preoperatorio Caso # 3 postoperatorio

22 Caso # 4 preoperatorio Caso # 4 postoperatorio

23 Caso # 5 preoperatorio Caso # 5 postoperatorio

24 Periodo immobilizzazione POSTOPERATORIO 3 – 4 mesi 6 – 8 settimane Recupero funzionale

25 Valutazione clinica ma soprattutto soggettiva del risultato da parte del paziente 80 % Soddisfatti del risultato

26 Cause di insuccesso - Errore chirurgico nella tecnica - Troppo lunga immobilizzazione - Scarsa assistenza postoperatoria - Paziente demotivato

27 Persistenza del dolore Complicanze Algodistrofia Scarso recupero funzionale

28 Conclusioni Il successo o l insuccesso, a prescindere dalla tecnica scelta dal chirurgo dipenderanno sempre da una corretta capacit à di valutazione. Non sempre il trattamento pi ù complesso dar à i risultati migliori

29

30

31

32

33 Conclusioni Telefonini, videogiochi, telecomandi, sono oggetti entrati nell uso quotidiano e hanno modificato il nostro uso abituale delle dita, potenziando il ruolo del pollice. Questo assume nuove funzioni di lavoro. La tecnologia miniaturizzata richieder à manualit à fine, con possibili ripercussioni sull articolazione trapezio-metacarpale

34

35 Conclusioni Marc Iselin diceva: tutte le volte che voglio ottenere una bella artrodesi metto una protesi, quando voglio ottenere una bella artroplastica faccio un artrodesi

36


Scaricare ppt "Le artrodesi. Indicazioni e limiti Le artrodesi. Indicazioni e limiti B. Branciforti, G. Spata, S. Giuffrida, G. Catana C.C.D G.B. Morgagni Catania Sezione."

Presentazioni simili


Annunci Google