La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le polmoniti in età pediatrica Fabio Midulla Centro Fibrosi Cistica Istituto di Clinica Pediatrica Università di Roma La Sapienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le polmoniti in età pediatrica Fabio Midulla Centro Fibrosi Cistica Istituto di Clinica Pediatrica Università di Roma La Sapienza."— Transcript della presentazione:

1 Le polmoniti in età pediatrica Fabio Midulla Centro Fibrosi Cistica Istituto di Clinica Pediatrica Università di Roma La Sapienza

2 Definizione di polmonite 1.Infiltrato polmonare nuovo alla radiografia del torace. 2.Sintomi respiratori acuti: tosse, tachipnea, rientramenti, dolore toracico etc. 3.Febbre > 37.5°

3 Polmoniti in età pediatrica Bambino apparentemente sano Bambino con fattori predisponenti Polmoniti acquisite in comunità Fibrosi cistica Immunodeficienza Discenesia ciliare primitiva

4 Polmoniti in età pediatrica Invasione del polmone da parte di agenti infettivi Risposta infiammatoria acuta grazione dei neutrofili. Migrazione dei neutrofili. Liberazione di mediatori e radicali dellossigeno. Aumento della permeabilità vascolare. Perdita di surfattante. Perdita di aria nel polmone. Consolidamento di parte del polmone.

5 Polmoniti in età pediatrica Fattori predisponenti Alterazioni delle alte vie respiratorie (alterazione deglutizione, deficit immunità locale e della clearance del muco).Alterazioni delle alte vie respiratorie (alterazione deglutizione, deficit immunità locale e della clearance del muco). Alterato riflesso della tosse o tosse inefficace (malattie neurologiche, farmaci).Alterato riflesso della tosse o tosse inefficace (malattie neurologiche, farmaci). Inibizione della clearence muco-ciliare (virus, fumo).Inibizione della clearence muco-ciliare (virus, fumo). Difetti immunologici.Difetti immunologici. Malformazioni congenite.Malformazioni congenite.

6 Le polmoniti acquisite in comunità epidemiologia Studio fillandese Incidenza in bambini <5 anni 36/1000/anno.Incidenza in bambini <5 anni 36/1000/anno. Incidenza in bambini >5anni 16.2/1000/anno.Incidenza in bambini >5anni 16.2/1000/anno. 1 morto (0.1/1000/anno)1 morto (0.1/1000/anno) Studio americano Incidenza in bambini < 5 anni 40/1000/anno.Incidenza in bambini < 5 anni 40/1000/anno. Incidenza in bambini 5-9 anni 22/1000/anno.Incidenza in bambini 5-9 anni 22/1000/anno. Incidenza in bambini 9-12 anni 11/1000/anno.Incidenza in bambini 9-12 anni 11/1000/anno. Incidenza in bambini anni 7/1000/anno.Incidenza in bambini anni 7/1000/anno.

7 Le polmoniti acquisite in comunità fattori di rischio 1.Infezioni respiratorie ricorrenti nellanno precedente. 2.Storia di wheezing ricorrente. 3.Storia di otiti acute trattate con timpanocentesi prima dei 2 anni di vita.

8 Polmonite in età pediatrica EziologiaEziologia DiagnosiDiagnosi Valutazione della gravitàValutazione della gravità TerapiaTerapia

9 Agenti eziologici più frequenti nelle polmoniti pediatriche acquisite in comunità Virus RSV, Infulenza A e B, Parainfluenza 1, 2, 3, Adenovirus, Rhinovirus, Virus del morbillo. Mycoplasma Mycoplasma pneumoniae Chlamydia C. Trachomatis C. Pneumoniae Batteri S. Pneumoniae M. Tubercolosis S. Aureus H. Influenzae tipo b H. Influenzae non tipizabile.

10 Agenti eziologici meno frequenti nelle polmoniti acquisite in comunità pediatriche Virus Varicella, Coranovirus, Enterovirus, Cytomegalovirus, Epstein-Barr virus, Virus parotite, Herpes simplex, Hantavirus. Chlamydia C. Psittaci Coxiella C. Burneti Batteri S. Pyogenes P. pseudomallei Flora batterica anaerobica F. tularensis H. influenzae non tipizabile Brucella E. coli L. monocytoides N.meningitidisLegionella

11 Eziologia delle polmoniti pediatriche acquisite in comunità in base alletà Nascita – 20 giorni 4 mesi- 4 anni Streptococchi gruppo B Virus respiratori Batteri enterici Gram – S. Pneumoniae Cytomegalovirus H. Influenzae 3 settimane – 3 mesi M. Pneumoniae C. Trachomatis M. Tubercolosis RSV, Parainfluenza 5 –15 anni S. Pnumoniae M. pneumoniae B. Pertussis S. pneumoniae S. Aureus M. tubercolosis

12 Le polmoniti acquisite in comunità influenza delletà" Età(anni) Virus S.pneum. M. pneum. C. pneumoniae Età(anni) Virus S.pneum. M. pneum. C. pneumoniae % 36% 3% 1% % 36% 3% 1% % 26% 15% 8% % 26% 15% 8% % 14% 7% 9% % 14% 7% 9% % 14% 14% % 14% 14% Wubbel L. et al. Pediatr Infect Dis J 1999;18:

13 Le polmoniti acquisite in comunità eziologia Un patogeno non viene isolato nel 20-60% dei casi.Un patogeno non viene isolato nel 20-60% dei casi. Un numero significativo di polmoniti presenta uninfezione mista (8-30%).Un numero significativo di polmoniti presenta uninfezione mista (8-30%). Le infezioni virali rappresentano 14-35% dei casi.Le infezioni virali rappresentano 14-35% dei casi. Tra i batteri: 1. S. pneumoniae (5-10%) 2. H. influenzae (5%), 3. Moraxella catarralis (3%), S. aureus, Streptococco pyogenes (più rari).Tra i batteri: 1. S. pneumoniae (5-10%) 2. H. influenzae (5%), 3. Moraxella catarralis (3%), S. aureus, Streptococco pyogenes (più rari). M. pneumoniae (4-39%), C. pneumoniae (0-20%).M. pneumoniae (4-39%), C. pneumoniae (0-20%).

14 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità sintomi clinici Tosse.Tosse. Febbre >38.5° (può iniziare con i brividi).Febbre >38.5° (può iniziare con i brividi). Tachipnea ( >60/m 50/m 2-12 mesi;Tachipnea ( >60/m 50/m 2-12 mesi; > 40/m >12 mesi-5 anni). [La frequenza aumenta di 10 atti ogni grado di t°]. > 40/m >12 mesi-5 anni). [La frequenza aumenta di 10 atti ogni grado di t°]. Difficoltà nella respirazione (rientramenti, utilizzo dei muscoli accessori, movimenti paradossi del torace e delladdome).Difficoltà nella respirazione (rientramenti, utilizzo dei muscoli accessori, movimenti paradossi del torace e delladdome). Assenza di sibili, rantoli crepitanti, soffio bronchiale o silenzio respiratorio.Assenza di sibili, rantoli crepitanti, soffio bronchiale o silenzio respiratorio. Dolori addominali, dolore toracico.Dolori addominali, dolore toracico.

15 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità Esami Emocromo con conta globuli bianchi.Emocromo con conta globuli bianchi. VES, PCR.VES, PCR. Azotemia, creatinemia, elettroliti, transaminasiAzotemia, creatinemia, elettroliti, transaminasi Saturazione O 2 o emogasanalisi (regola / ).Saturazione O 2 o emogasanalisi (regola / ). Esami microbiologici: emocultura, tampone faringeo o nasale, aspirato pleurico, sierologiaEsami microbiologici: emocultura, tampone faringeo o nasale, aspirato pleurico, sierologia Rx toraceRx torace

16 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità radiografia del torace Quando cè un addensamento strutturato 70% di possibilità che sia una forma batterica.Quando cè un addensamento strutturato 70% di possibilità che sia una forma batterica. Deve sempre essere ripetuta quando cè un interessameto di un lobo (rischio di bronchiectaise post-infettive).Deve sempre essere ripetuta quando cè un interessameto di un lobo (rischio di bronchiectaise post-infettive). Deve essere ripetuta quando non cè un miglioramento clinico.Deve essere ripetuta quando non cè un miglioramento clinico. Non deve essere ripetuta quando in assenza di versamento pleurico o interessamento lobare cè un miglioramento clinico evidente.Non deve essere ripetuta quando in assenza di versamento pleurico o interessamento lobare cè un miglioramento clinico evidente.

17 Polmoniti acquisite in comuinità per definire la gravità Cosa valutare? Aumento della frequenza respiratoria.Aumento della frequenza respiratoria. Ipotensione arteriosa.Ipotensione arteriosa. Aumento della frequenza cardiaca.Aumento della frequenza cardiaca. Bassa SaO 2Bassa SaO 2 Aumento azotemia e cretinemia.Aumento azotemia e cretinemia. Aumento globuli bianchi, VES e PCR.Aumento globuli bianchi, VES e PCR. Coinvolgimento di più di un lobo.Coinvolgimento di più di un lobo. Versamento pleurico.Versamento pleurico.

18 Polmoniti acquisite in comunità gravità clinica Casi lievi Condizioni generali poco compromesse.Condizioni generali poco compromesse. Assenza di polipnea.Assenza di polipnea. Segni modesti o dubbi di localizzazione parenchimale (semeiologici o radiologici).Segni modesti o dubbi di localizzazione parenchimale (semeiologici o radiologici). Febbre non elevata e di durata inferiore a 3 giorni.Febbre non elevata e di durata inferiore a 3 giorni. Risposta immediata alla terapia.Risposta immediata alla terapia.

19 Polmoniti batteriche acquisite in comunità segni di gravità Alimentazione scarsa e letargia.Alimentazione scarsa e letargia. Tachipnea seguita da pause respiratorie.Tachipnea seguita da pause respiratorie. Difficoltà ad avere una buona saturazioneDifficoltà ad avere una buona saturazione.

20 Polmonite acquisite in comunità gravità clinica Casi gravi Anamnesi respiratoria pesante.Anamnesi respiratoria pesante. Condizioni anatomo-patologiche predisponenti.Condizioni anatomo-patologiche predisponenti. Polipnea.Polipnea. Reperto clinico-radiologici importanti (più lobi, versamento pleurico).Reperto clinico-radiologici importanti (più lobi, versamento pleurico).

21 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità complicanze Empiema (40% dei casi).Empiema (40% dei casi). Ascesso polmonare (Stafilococco aureus, Streptococco viridans).Ascesso polmonare (Stafilococco aureus, Streptococco viridans). Pneumatocele (S. aureus)Pneumatocele (S. aureus) Sindrome da inappropriata secrezione dellormone antidiuretico (iponatremia e bassa osmolarità plasmatica <280m.osmol/lt).Sindrome da inappropriata secrezione dellormone antidiuretico (iponatremia e bassa osmolarità plasmatica <280m.osmol/lt). Pericardite.Pericardite.

22 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità trattamento domiciliare Antipiretici.Antipiretici. Analgesici.Analgesici. Liquidi per os.Liquidi per os. Antibiotico per os.Antibiotico per os. Se non cè miglioramento dopo 48 ore va rivalutato.Se non cè miglioramento dopo 48 ore va rivalutato.

23 Polmoniti pediatriche acquisite in comunità trattamento ospedaliero Ossigeno terapia (quando saturazione <92% in aria).Ossigeno terapia (quando saturazione <92% in aria). Liquidi per ev (80% del fabbisogno giornaliero).Liquidi per ev (80% del fabbisogno giornaliero). Antipiretci ed analgesici.Antipiretci ed analgesici. Fisoterapia (posizione).Fisoterapia (posizione). AntibioticoterapiaAntibioticoterapia

24 Terapia delle polmoniti Gruppi età A domicilio Ospedalizzato (senza addensamento lobare e versamento) Ospedalizzato con addensamento lobare e versamento Nascita –20 giorni OspedalizzareAmpicillina + gentamicina IV con cefotaxime * 3 settimane –3 mesi Macrolide x os (ospedalizzare se febbre o ipossia) Macrolide eventualmente con Ceftriazone EV * Terapia anti- S.aureus 4 mesi – 4 anni Amoxicillina – a.clavulanico) x os Polmonite virale (no antibiotico) CeftriazoneEV * 5 – 15 anni Macrolide x osMacrolide eventualmente con ampicillina ev Ceftriazone EV *

25 Terapia delle polmoniti Gruppi età A domicilio Ospedalizzato (senza addensamento lobare e versamento) Ospedalizzato con addensamento lobare e versamento Nascita –20 giorni Ospedalizzare Ampicillina +Ampicillina + gentamicina gentamicina cefotaxime cefotaxime Ampicillina +Ampicillina + gentamicina gentamicina cefotaxime cefotaxime Terapia antiTerapia anti stafilocco stafilocco 3 settimane –3 mesiMacrolide x os (ospedalizzare se febbre o ipossia) Macrolide eventualmente con Ceftriazone EV * Terapia anti- S.aureus 4 mesi – 4 anniAmoxicillina – a.clavulanico) x osPolmonite virale (no antibiotico) CeftriazoneEV * 5 – 15 anniMacrolide x osMacrolide eventualmente con ampicillina ev Ceftriazone EV *

26 Terapia delle polmoniti Gruppi età A domicilio Ospedalizzato (senza addensamento lobare e versamento) Ospedalizzato con addensamento lobare e versamento Nascita –20 giorniOspedalizzareAmpicillina + gentamicina IV con cefotaxime * 3 settimane –3 mesi Macrolide x Macrolide x os os (ospedalizzare se febbre o ipossia) Macrolide ev Macrolide ev Ceftriazone Ceftriazone ev ev Ceftriazone Ceftriazone ev ev Terapia anti- Terapia anti- S.aureus S.aureus 4 mesi – 4 anniAmoxicillina – a.clavulanico) x osPolmonite virale (no antibiotico) CeftriazoneEV * 5 – 15 anniMacrolide x osMacrolide eventualmente con ampicillina ev Ceftriazone EV *

27 Terapia delle polmoniti Gruppi età A domicilio Ospedalizzato (senza addensamento lobare e versamento) Ospedalizzato con addensamento lobare e versamento Nascita –20 giorniOspedalizzareAmpicillina + gentamicina IV con cefotaxime * 3 settimane –3 mesiMacrolide x os (ospedalizzare se febbre o ipossia) Macrolide eventualmente con Ceftriazone EV * Terapia anti- S.aureus 4 mesi – 4 anniAmoxicillina + acido clavulanico) x os Polmonite virale (no antibiotico) Ceftriazone Terapia anti stafilococco 5 – 15 anniMacrolide x osMacrolide eventualmente con ampicillina ev Ceftriazone EV *

28 Terapia delle polmoniti Gruppi età A domicilio Ospedalizzato (senza addensamento lobare e versamento) Ospedalizzato con addensamento lobare e versamento Nascita –20 giorniOspedalizzareAmpicillina + gentamicina IV con cefotaxime * 3 settimane –3 mesiMacrolide x os (ospedalizzare se febbre o ipossia) Macrolide eventualmente con Ceftriazone EV * Terapia anti- S.aureus 4 mesi – 4 anniAmoxicillina – a.clavulanico) x osPolmonite virale (no antibiotico) CeftriazoneEV * 5 – 15 anni Macrolide x os Macrolide eventualmente con cfertriazone evMacrolide eventualmente con cfertriazone ev CeftriazoneCeftriazone Terapia antistafilococc oTerapia antistafilococc o

29 Terapia delle polmoniti lievi Non dare lantibiotico e puntare sulleziologia virale (adatta solo nel 33% dei bambini).Non dare lantibiotico e puntare sulleziologia virale (adatta solo nel 33% dei bambini). Penicillina semisintetica (amoxicillina-acido clavulanico) (coprirebbe il 40-50% dei pazienti).Penicillina semisintetica (amoxicillina-acido clavulanico) (coprirebbe il 40-50% dei pazienti). Macrolidi (eritromicina, claritromicina): Mycoplasama p. e Chlamydia (15-18%) ed H. Influenzae e B. catharralis (15-18%) (coprirebbeil 30-50%).Macrolidi (eritromicina, claritromicina): Mycoplasama p. e Chlamydia (15-18%) ed H. Influenzae e B. catharralis (15-18%) (coprirebbeil 30-50%). Cefalosporine terza generazione resistenti alle beta- lattamasi (ceftibuten, cefixime): Pneumococco (33%), H. influenzae, B. catharralis (15-18%) (coprirebbe il 40-50%).Cefalosporine terza generazione resistenti alle beta- lattamasi (ceftibuten, cefixime): Pneumococco (33%), H. influenzae, B. catharralis (15-18%) (coprirebbe il 40-50%).

30 Terapia delle polmoniti lievi Non dare lantibiotico e puntare sulleziologia virale (adatta solo nel 33% dei bambini).Non dare lantibiotico e puntare sulleziologia virale (adatta solo nel 33% dei bambini). Penicillina semisintetica (amoxicillina-acido clavulanico) (coprirebbe il 40-50% dei pazienti).Penicillina semisintetica (amoxicillina-acido clavulanico) (coprirebbe il 40-50% dei pazienti). Macrolidi (eritromicina, claritromicina): Mycoplasama p. e Chlamydia (15-18%) ed H. Influenzae e B. catharralis (15-18%) (coprirebbeil 30-50%).Macrolidi (eritromicina, claritromicina): Mycoplasama p. e Chlamydia (15-18%) ed H. Influenzae e B. catharralis (15-18%) (coprirebbeil 30-50%). Cefalosporine terza generazione resistenti alle beta- lattamasi (ceftibuten, cefixime): Pneumococco (33%), H. influenzae, B. catharralis (15-18%) (coprirebbe il 40-50%).Cefalosporine terza generazione resistenti alle beta- lattamasi (ceftibuten, cefixime): Pneumococco (33%), H. influenzae, B. catharralis (15-18%) (coprirebbe il 40-50%).

31 Terapia delle polmoniti moderatamente gravi Antibiotico non per via orale (spesso vomito).Antibiotico non per via orale (spesso vomito) % Gram – (E.coli, Klebsiella).10-15% Gram – (E.coli, Klebsiella). Cefalosporine terza generazione (ceftazidime, cefipime, ceftriazone, cefotaxime) per via generale che coprono anche Pneumococco, Moraxella, H.influenzae e Gam- (coprono il 50% dei casi).Cefalosporine terza generazione (ceftazidime, cefipime, ceftriazone, cefotaxime) per via generale che coprono anche Pneumococco, Moraxella, H.influenzae e Gam- (coprono il 50% dei casi). Macrolidi (si arriverebbe a coprire il 70% delle eziologie).Macrolidi (si arriverebbe a coprire il 70% delle eziologie).

32 Terapia delle polmoniti gravi Iniziare con cefalosporina di terza generazione.Iniziare con cefalosporina di terza generazione. Ricercare il germe.Ricercare il germe. 1.S.aureus meticillino resistente, enterococchi resistenti, pneumococchi resistenti ai beta-lattamici (vancomicina o teicoplanina). 2.Legionelle, Mycoplasma e Chlamydia (macrolide). 3.E. coli (aminoglicoside). 4.Pseudomonas (ceftazidime e tobramicina). 5.Klebsiella (aminoglicosidi, imipemen, aztreonam)

33 Agenti eziologici delle polmoniti acquisite in comunità Neonato e lattante sotto i tre mesi Bacilli neterici gram -, streptococchi di gruppo B e D, S. aureus,, C. trachomatis.Bacilli neterici gram -, streptococchi di gruppo B e D, S. aureus,, C. trachomatis. Associazione tra ampicillina ed aminoglicoside.Associazione tra ampicillina ed aminoglicoside. Macrolide nella polmonite da C. Trachomatis.Macrolide nella polmonite da C. Trachomatis. Teicoplanina o vancomicina nel caso di uno S. aureus oxacillina-resistente.Teicoplanina o vancomicina nel caso di uno S. aureus oxacillina-resistente.

34 Polmoniti batteriche acquisite in comunità Polmoniti da Pneumococco > 90% delle polmoniti batteriche.> 90% delle polmoniti batteriche. Tutte letà sono a rischio. Età scolare quella più a rischio.Tutte letà sono a rischio. Età scolare quella più a rischio. Inverno e primavera.Inverno e primavera. A rischio splenectomizzati, pazienti con s. nefrosica.A rischio splenectomizzati, pazienti con s. nefrosica. Qualche giorno di infezione respiratoria alta, con congiuntivite ed otite.Qualche giorno di infezione respiratoria alta, con congiuntivite ed otite. Dolori addominali nelle polmoniti delle basi.Dolori addominali nelle polmoniti delle basi.

35 Polmoniti batteriche acquisite in comunità M. Pneumonia Bambini in età scolare (5-15 anni).Bambini in età scolare (5-15 anni). Incubazione 3 settimane (frequente altri componenti della famiglia che tossiscono).Incubazione 3 settimane (frequente altri componenti della famiglia che tossiscono). Associato a cefalea, faringodinia, poliartralgia e rush cutaneo.Associato a cefalea, faringodinia, poliartralgia e rush cutaneo. Recupero lento (qualche settimana).Recupero lento (qualche settimana). Segni ascoltatori possono essere minimi e possono essere presenti i sibili.Segni ascoltatori possono essere minimi e possono essere presenti i sibili.

36 Polmoniti batteriche acquisite in comunità Stafilococco aureus Può seguire un influenza.Può seguire un influenza. Può far diagnosticare una FC, malformazione congenita o immunodepressione.Può far diagnosticare una FC, malformazione congenita o immunodepressione. Più frequente (70%) sotto lanno, 30% sotto i tre anni.Più frequente (70%) sotto lanno, 30% sotto i tre anni. Pneumatocele nel 40% dei bambini. (può persistere 2-6 mesi), pnumotorace 20% ed empiema 60%.Pneumatocele nel 40% dei bambini. (può persistere 2-6 mesi), pnumotorace 20% ed empiema 60%. Bambino seriamente malato.Bambino seriamente malato.

37 Resistenza degli S.aureus Beta-lattamasi: rompono lanello beta- lattamico delle penicilline non semisintetiche.Beta-lattamasi: rompono lanello beta- lattamico delle penicilline non semisintetiche. PBP2a (proteina che si lega alle penicilline:media la resistenza verso le penicilline semisintetiche resistenti alle beta-lattamasi.PBP2a (proteina che si lega alle penicilline:media la resistenza verso le penicilline semisintetiche resistenti alle beta-lattamasi.

38 Terapia dello S.aureus S.aureus (MSSA) suscettibile alla meticillina e resistente alle penicilline: nafacillina, oxacillina, meticillina.S.aureus (MSSA) suscettibile alla meticillina e resistente alle penicilline: nafacillina, oxacillina, meticillina. Alternativa: ampicillina+sulbactam, amoxicillina+acido clavulanico, imipemen, meropemen. S.aureus (MRSA) resistenti alla meticillina: vancomicina o teicoplanina.S.aureus (MRSA) resistenti alla meticillina: vancomicina o teicoplanina.

39 Lattante febbrile in condizioni generali gravi Bambino di 3 mesi con tosse e raffreddore.Bambino di 3 mesi con tosse e raffreddore. Dal 4° giorno non si alimenta, tosse insistente e febbre elevata.Dal 4° giorno non si alimenta, tosse insistente e febbre elevata. Tachipnea (60/m), rientramenti e rantoli diffusi.Tachipnea (60/m), rientramenti e rantoli diffusi. Addensamento lobare alla radiografia del torace.Addensamento lobare alla radiografia del torace.

40 Eziologie possibili Infezione batterica.Infezione batterica. H. influenzae, S. pneumoniae, H. Influenzae sieroptipo b, S aureus.H. influenzae, S. pneumoniae, H. Influenzae sieroptipo b, S aureus. Ceftriaxone (100 mg/kg/die/bid) con oxacillina (25-50 mg/kg/die)Ceftriaxone (100 mg/kg/die/bid) con oxacillina (25-50 mg/kg/die)

41 Lattante con febbricola ed in buone condizioni del torace 18 mesi18 mesi Storia di 8 giorni di secrezione nasale, raucedine, tosse notturna.Storia di 8 giorni di secrezione nasale, raucedine, tosse notturna. Vomito con la tosse.Vomito con la tosse. Due fratelli che hanno linfluenza.Due fratelli che hanno linfluenza. Sibili e rantoli allascoltazione del torace.Sibili e rantoli allascoltazione del torace.

42 Considerazioni Eziologia viraleEziologia virale Non necessita di antibioticoNon necessita di antibiotico Non necessita di RX toraceNon necessita di RX torace

43 Polmonite virale

44 Bambino in età prescolare febbrile e sofferente 4 anni4 anni Rino-faringite da 2 giorniRino-faringite da 2 giorni Inizio improvviso con brividi di febbre elevata (39°C)Inizio improvviso con brividi di febbre elevata (39°C) Tosse profonda e produtttiva durante tutto il giorno.Tosse profonda e produtttiva durante tutto il giorno. Non rientramenti, FR 40/m, dolore alla spalla sn.Non rientramenti, FR 40/m, dolore alla spalla sn. Il bambino è molto sofferente,ma collabora e senza distress respiratorioIl bambino è molto sofferente,ma collabora e senza distress respiratorio

45 Round pneumonia

46 Considerazioni Pneumococco il germe più frequente in questo gruppo di età.Pneumococco il germe più frequente in questo gruppo di età. Sintomi clinici caratteristiciSintomi clinici caratteristici Lesione radiologica tipica round pneumoniaLesione radiologica tipica round pneumonia Terapia orale con amoxicillina ed acido clavulanico o parenterale con ceftriazoneTerapia orale con amoxicillina ed acido clavulanico o parenterale con ceftriazone

47 Dopo terapia antibiotica

48 Guarigione radiologica

49 Bambino in età prescolare con febbre elevata, ma in buone condizioni. Da 3 giorni febbre elevata con rari colpi di tosse grassa durante la giornata.Da 3 giorni febbre elevata con rari colpi di tosse grassa durante la giornata. Esame obiettivo negativo eccetto un lieve alitamento delle pinne nasaliEsame obiettivo negativo eccetto un lieve alitamento delle pinne nasali globuli bianchi (neu 70%), VES 110, PCR 20 mg/ml globuli bianchi (neu 70%), VES 110, PCR 20 mg/ml

50 Polmonite lobare


Scaricare ppt "Le polmoniti in età pediatrica Fabio Midulla Centro Fibrosi Cistica Istituto di Clinica Pediatrica Università di Roma La Sapienza."

Presentazioni simili


Annunci Google