La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO di BARI U.O. RADIODIAGNOSTICA I OSPEDALIERA Direttore Dott. G. Francioso * * Di.M.I.M.P Sezione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO di BARI U.O. RADIODIAGNOSTICA I OSPEDALIERA Direttore Dott. G. Francioso * * Di.M.I.M.P Sezione."— Transcript della presentazione:

1 AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO di BARI U.O. RADIODIAGNOSTICA I OSPEDALIERA Direttore Dott. G. Francioso * * Di.M.I.M.P Sezione di Diagnostica per Immagini Direttore Prof. G. Angelelli

2 Linfonodi – Anatomia e Fisiologia Elementi strutturali capsula follicoli, centri germinativi corteccia parafollicolare cordoni midollari sinusoidi piccoli vene vasi linfatici afferenti ed efferenti Funzioni linfopoiesi > Ag dipendente filtro selettivo

3 Entrando nel linfonodo la linfa si distribuisce sulla superficie dei lobuli corticali e tra i cordoni midollari dove inizia la interazione tra cellula e cellula Il sistema vascolare del linfonodo è strutturato in modo tale da gestire lalto traffico di linfociti B e T

4 Linfoadenopatia = linfonodo > 1 cm – Linfonodo tranquillo 1 cm (0,5 se sovraclaveare) – Linfonodo da sorvegliare > 1- < 2cm – Linfonodi da indagare > 2cm (1cm se sovraclaveare) Benign Pediatric Cervical lymphadenopathy Otolaryngology-Head and Neck Childhood Cervical lymphadenopathy J Pediatric Health care 2004 Linfoadenopatie – Dimensioni patologiche? *

5 Linfoadenopatie in età pediatrica Cause di Linfoadenopatia Proliferazione di elementi cellulari intrinseci (linfociti, istiociti, monociti) da stimolo infettivo/infiammatorio Infiltrazione di elementi maligni o di cellule fagocitiche o infiammatorie (neutrofili)

6 Linfoadenopatie in età pediatrica Etiopatogenesi - Dati di prevalenza (Ped. Review 2000) Etiologia infettiva 80% virale ( EBV, CMV ) 50% batterica (Cocchi G+, Bacilli G+, Bacilli G-) 20% Mycobatteri atipici ~ 10% Bartonelle < 10% Forme reattive aspecifiche 15% Forme neoplastiche 2% Altre cause 3%

7 Linfoadenopatie – Approccio clinico principi generali Anamnesi accurata Esposizione ad animali (zoonosi); Toxoplasmosi Brucellosi – contatto con lanimale, assunzione prodotti non pastorizzati, Tularemia, malattia da graffio di gatto – contatto; inoculazione; Storie di precedenti infezioni – Mal. Granulomatosa cronica; Vaccinazioni recenti; Contatto con malati - Tubercolosi

8 Linfoadenopatie – Approccio clinico principi generali Sede Semeiotica classica del linfonodo Dimensioni Mobilità o meno Numero (isolato/pacchetto) Dolenzia (dolorabilità o meno) Consistenza (molle/parenchimatosa/ teso-elastica/dura) Reazione cutanea soprastante Presenza di suppurazione o fistole Esame fisico generale

9 Linfoadenopatie regionali Infezioni distretto ORL Infezioni scalpo Cervicale Infezioni tubercolari (atipiche e non) Infezioni virali Malattia da graffio di gatto Toxoplasmosi Kawasaki Neoplasie (linfo-proliferative e non) Istiocitosi a cellule di Langherans Auricolare anteriore Congiuntivite o infezioni oculari Otite media Infezioni virali (rosolia, parvovirus) Sovraclavicolare Patologia maligna Tubercolosi Infezioni della parete toracica o degli arti Ascellari Malattia da graffio di gatto Malattie maligne Brucellosi Infezioni perianali e degli arti inferiori Inguinali Malattie veneree (sifilide) Neoplasie

10 Linfoadenopatie in età pediatrica Linfoadenopatia regionale Il problema clinico Osservazione e rassicurazione del paziente e della sua famiglia? Strategia diagnostica complessa ed articolata e/o aggressivo approccio terapeutico? ? Linfoadenopatia latero-cervicale è un reperto comune (80-90%, tra 4-8 anni)* Dimensioni normali ~ 1 cm (1,5 cm se inguinali) *Niedzieleska G et al 2007

11 Linfoadenopatie - Parametri ecografici Localizzazione Regionale o generalizzata Sede Morfologia Dimensioni Forma Limiti Struttura Segno dellilo Ecogenicità Omogeneità Vascolarizzazione Densità Modalità Flusso

12 Linfoadenopatie – Parametri morfologici Dimensioni, Forma e Limiti Linfonodo normale Linfonodo reattivo Roundness Index >2 Linfonodo tumorale Roundness Index <2

13 Linfoadenopatie - Parametri strutturali Ilo, Ecogenicità e Omogeneità Linfonodo normale Linfonodo reattivo Linfonodo tumorale

14 Linfoadenopatie – Vascolarizzazione Densità, Modalità e Parametri di flusso Linfonodo normale Linfonodo reattivo Linfonodo tumorale

15 Linfoadenopatie - Indicazioni allecografia nei casi con clinica negativa e persistenza del reperto obiettivo di linfoadenopatia periferica dopo terapia antibiotica a largo spettro; nei quadri clinici suggestivi di infezione batterica, in cui è utile studiare lestensione del processo suppurativo; come controllo per la valutazione della risposta terapeutica; nel follow-up dei pz con patologia neoplastica; come supporto, laddove richiesto, allagobiopsia; per la diagnosi differenziale rispetto ad altre tumefazioni in cui la clinica non sia stata dirimente.

16 Tireopatie in età pediatrica Incidenza globale ? Le più frequenti –Ipotiroidismo congenito1/ –Ipotiroidismo acquisito Tiroidite di Hashimoto2-3 % dei soggetti in età scolare –Ipertiroidismo Morbo di Graves 0,1 / nel bambino a 3,0 / nelladolescente –Gozzo

17 Gozzo FT 4 TSH US TgAb e TPOAb TSH-RA N FT 4 : /N TSH: /N US: tiroide ipoecogena, disomogenea TAb: presenti TSH-RAb: assenti FT 4 : TSH: US: tiroide ipoecogena, disomogenea TAb: presenti TSH-RAb: assenti FT 4 : /N TSH: /N US: volume TAb: assenti TSH-RAb: assenti FT 4 : TSH: US: volume, ipervascolarità TAb: assenti/presenti TSH-RAb: presenti T. di Hashimoto in fase ipo o eutiroidea T. di Hashimoto in fase (iniziale) di ipertiroidismo Disormonogenesi, carenza o eccesso di iodio M. di Graves Semplice, ambientale e secondario

18 Ipotiroidismo FT 4 TSHUS TgAb e TPOAb FT 4 : /N TSH: US: tiroide ipoecogena, disomogena TAb: presenti FT 4 : TSH: /N US: volume N/ TAb: assenti TRH test FT 4 : TSH: US: volume TAb: assenti Tiroidite di Hashimoto in fase ipo o eutiroidea Ipotiroidismo secondario o terziario Resistenza agli oo tiroidei FT 4 : /N TSH: US: tiroide ipoplasica, ectopica TAb: assenti Conferma scintigrafica Ipoplasia - ectopia FT 4 : /N TSH: /N US: volume TAb: assenti ioduria Disormonogenesi, carenza o eccesso di iodio

19 CAUSE DI IPERTIROIDISMO nel bambino e adolescente Malattia di Graves Hashitossicosi (fase iniziale) Nodulo solitario iperfunzionante ( adenoma tossico) Gozzo multinodulare tossico Tiroidite subacuta Eccessiva introduzione di iodio Ipertiroidismo factitio (ormoni tiroidei esogeni) Resistenza periferica agli ormoni tiroidei Adenoma ipofisario TSH secernente Sindrome di McCune-Albright David S. Cooper, THE LANCET Vol 362 August 9, 2003

20 DD BASEDOW-HASHIMOTO Volume Ecogenicità Vascolarizzazione PSV BASEDOW HASHIMOTO HASHIMOTO (ipertrofico) (atrofico) PSV<65 cm/sec PSV>150 cm/sec

21 Anamnesi ed esame obiettivo Eutiroidismo Ipertiroidismo Nodulo tiroideo Ecografia: Indicazioni e Utilità Pazienti ad alto rischio (familiarità per k tiroideo, MEN2, esposizione a radiazioni) Pazienti con nodulo tiroideo palpabile Pazienti con adenopatie cervicali AACE.com for Guidelines-March, 2007 Fornisce parametri predittivi indicativi di malignità Guida per il prelievo citologico

22 Nodulo tiroideo Parametri ecografici predittivi di malignità Microcalcificazioni * Margini irregolari * Ipervascolarizzazione * Crescita orizzontale Ecostruttura solida Ipoecogenicità Assenza di alone periferico Invasione della capsula Lfn loco-regionali AACE/AME Task Force on Thyroid Nodules Thyroid Nodule Guidelines, Endocr Pract Cappelli ed altri – Q J Med 2007 Associazione IPOECOGENICITA + 1 *= ALTO rischio di CR

23 Nodulo tiroideo Ecografia - Vascolarizzazione 5 PATTERNS: I III II IV V La vascolarizzazione solo o prevalentemente intranodulare è predittiva di malignità LRI è sensibilmente più elevato nei noduli maligni rispetto agli altri noduli Chammas MC Thyroid nodules: evaluation with power Doppler and duplex Doppler ultrasound. Otolaryngol Head Neck Surg. 2005

24 Grazie per linvito e lattenzione !


Scaricare ppt "AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO di BARI U.O. RADIODIAGNOSTICA I OSPEDALIERA Direttore Dott. G. Francioso * * Di.M.I.M.P Sezione."

Presentazioni simili


Annunci Google