La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezioni di Gestione della Qualità I Modelli Lezioni per i Corsi di Laurea Magistrale di Ingegneria Chimica a.a. 2012-2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezioni di Gestione della Qualità I Modelli Lezioni per i Corsi di Laurea Magistrale di Ingegneria Chimica a.a. 2012-2013."— Transcript della presentazione:

1 Lezioni di Gestione della Qualità I Modelli Lezioni per i Corsi di Laurea Magistrale di Ingegneria Chimica a.a

2 Modelli GQ 2 LA SCALA EVOLUTIVA SISTEMA GLOBALE TQMLECCELLENZA PRODUZIONE CQ DI PRODOTTO SISTEMA DI PRODUZIONE PRODUZIONE ASSICURAZIONE QUALITÀ TUTTA LAZIENDA QUALITÀ TOTALE METODI/ATTIVITÀ AREE AZIENDALI INTEGRAZIONE AZIENDA/AMBIENTE MARKET IN MARKET ORIENTED PRODUCT OUT TEMPO COLLAUDO FINALE PRODOTTO FINITO 2010 ECCELLENZAINNOVAZIONE (ISO 9004) INNOVAZIONERESPONSABILE ISO 9000 VISIO 2000

3 Modelli GQ 3 PRODUZIONE ARTIGIANALE (Preindustriale) Operazione A Collaudo finale (Filtro) Prodotti Buoni Prodotti non buoni Operazione B Operazione C MPSL PF Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

4 Modelli GQ 4 COLLAUDO FINALE Flessibilità produttiva Mano dopera motivata e qualificata Centralità e presenza del management (fidelizzazione del cliente) Costi contenuti Eccessivo accentramento dellimprenditore Assenza di pianificazione strategica e operativa Mancanza di standadizzazione e sistematicità (know-how concentrato in poche persone) Elevato numero di difetti, scarti e reclami Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004)

5 Beni poveri, di largo consumo, prodotti in grandi quantitàBeni poveri, di largo consumo, prodotti in grandi quantità Domanda prevalente sulloffertaDomanda prevalente sullofferta Atteggiamento product outAtteggiamento product out Suddivisione delle attività di produzione in operazioni semplici e ripetitiveSuddivisione delle attività di produzione in operazioni semplici e ripetitive Manodopera non qualificataManodopera non qualificata La Rivoluzione Industriale 5 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

6 Grandi volumi di produzione (lobiettivo è la massima produttività)Grandi volumi di produzione (lobiettivo è la massima produttività) Organizzazione meccanica del lavoro (operazioni da svolgere in modo meccanico (senza pensare) e veloceOrganizzazione meccanica del lavoro (operazioni da svolgere in modo meccanico (senza pensare) e veloce Processo diviso in operazioni elementari (meccanicità delle operazioni)Processo diviso in operazioni elementari (meccanicità delle operazioni) Semplicità dassemblaggio (rapidità di produzione)Semplicità dassemblaggio (rapidità di produzione) Unificazione e standardizzazione di processi e controlli (la linea di produzione è progettata per pochi prodotti, se non per uno solo, e pertanto una volta dotata di macchinari pesanti e costosi, deve essere in grado di produrre a ritmo continuo e veloce)Unificazione e standardizzazione di processi e controlli (la linea di produzione è progettata per pochi prodotti, se non per uno solo, e pertanto una volta dotata di macchinari pesanti e costosi, deve essere in grado di produrre a ritmo continuo e veloce) Massima intercambiabilità dei pezzi (alimentazione regolare della catena produttiva)Massima intercambiabilità dei pezzi (alimentazione regolare della catena produttiva) LE CARATTERISTICHE DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI MASSA 6 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

7 Modelli GQ 7 Produzione industriale Operazione A ProdottiBuoni Operazione B Operazione C CQCQ CQ Prodottoriparato Prodottoscarto Prodotti non buoni ProdottoriparatoProdottoscarto MPSL PF Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

8 CONTROLLO QUALITA ("DI PRODOTTO") ATTIVITA DI RILEVAZIONE E MISURA DELLE CARATTERISTICHE DI UN PRODOTTO, UN COMPONENTE, UN MATERIALE O UN PROCEDIMENTO VERIFICATE A FRONTE DI VALORI PREVENTIVAMENTE FISSATI (SPECIFICATI) Elemento Chiave

9 SCOPO DEL CQ DI PRODOTTO GARANTIRE CONFORMITA INTERVENENDO SULLA PRODUZIONE CON VERIFICHE NEI PUNTI CRITICI Elemento Chiave

10 Relativamente alle esigenze del CLIENTE: Relativamente alle esigenze del CLIENTE: PER GLI ASPETTI ESSENZIALI ( PRESTAZIONI) CHE POSSONO ESSERE IMMEDIATAMENTE RICONOSCIBILI DAL CLIENTE SCOPO DEL CQ DI PRODOTTO INDIVIDUARE I PUNTI CRITICI: Ai fini della PRODUZIONE INNANZI TUTTO: Ai fini della PRODUZIONE INNANZI TUTTO: IN QUANTO SE NON SI PRODUCE NON SI VENDE Elemento Chiave

11 CARATTERISTICHE DEL CQ DI PRODOTTO SEPARAZIONE DEL MATERIALE CONFORME/NON CONFORME DALL'INGRESSO IN MAGAZZINO AL PRODOTTO FINITOSEPARAZIONE DEL MATERIALE CONFORME/NON CONFORME DALL'INGRESSO IN MAGAZZINO AL PRODOTTO FINITO LA PERSONA CHE CONTROLLA E DIVERSA DA QUELLA CHE ESEGUE L'ATTIVITA PRODUTTIVALA PERSONA CHE CONTROLLA E DIVERSA DA QUELLA CHE ESEGUE L'ATTIVITA PRODUTTIVA LOPERATORE VEDE, HA COSCIENZA SOLO DELLA SUA OPERAZIONE E PERDE IL CONTROLLO COMPLESSIVO DELLA QUALITÀLOPERATORE VEDE, HA COSCIENZA SOLO DELLA SUA OPERAZIONE E PERDE IL CONTROLLO COMPLESSIVO DELLA QUALITÀ L'ATTIVITA DI CONTROLLO E DETTA SPESSO ISPEZIONE E PUO CONSISTERE IN OSSERVAZIONI, MISURE, PROVE OD ALTROL'ATTIVITA DI CONTROLLO E DETTA SPESSO ISPEZIONE E PUO CONSISTERE IN OSSERVAZIONI, MISURE, PROVE OD ALTRO Elemento Chiave

12 ....OVVERO : QUANTITA ==> PRODUZIONE QUANTITA ==> PRODUZIONE QUALITA====>CONTROLLO QUALITA QUALITA====>CONTROLLO QUALITA QUANTITA ==> PRODUZIONE QUANTITA ==> PRODUZIONE QUALITA====>CONTROLLO QUALITA QUALITA====>CONTROLLO QUALITA predominante in un mercato non competitivopredominante richiestaindispensabile quando richiesta (settore militare) od indispensabile (produzione/sicurezza/prestazioni)

13 Modelli GQ 13 Operazione A Collaudo finale (Filtro) Prodotti Buoni Prodotti non buoni Operazione B Operazione C MPSL PF Operazione A ProdottiBuoni Operazione B Operazione C CQCQ CQ Prodottoriparato Prodottoscarto Prodotti non buoni ProdottoriparatoProdottoscarto MPSL PF

14 IL SETTORE MILITARE

15 ORGANIGRAMMA TIPICO DI UN FORNITORE PER IL SETTORE MILITARE

16 CONTROLLO QUALITÀ EVOLUTO ESAME PREVENTIVO DEI FORNITORIESAME PREVENTIVO DEI FORNITORI VINCOLI IMPOSTI ALLORGANIZZAZIONEVINCOLI IMPOSTI ALLORGANIZZAZIONE QUALIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO AI CONTROLLIQUALIFICAZIONE DEL PERSONALE ADDETTO AI CONTROLLI QUALIFICAZIONE MATERIALIQUALIFICAZIONE MATERIALI QUALIFICAZIONE DI ALCUNI PROCESSI ( SPECIALI) PRODUTTIVIQUALIFICAZIONE DI ALCUNI PROCESSI ( SPECIALI) PRODUTTIVI GESTIONE DOCUMENTAZIONE DI PROGETTOGESTIONE DOCUMENTAZIONE DI PROGETTO CALCOLI PREVENTIVI DI AFFIDABILITACALCOLI PREVENTIVI DI AFFIDABILITA OMOLOGAZIONE DEI PROTOTIPIOMOLOGAZIONE DEI PROTOTIPI CONTROLLO NON CONFORMITA E MODIFICHECONTROLLO NON CONFORMITA E MODIFICHE CONSERVAZIONE DOCUMENTI DI PROGETTO E QUALIFICATIVICONSERVAZIONE DOCUMENTI DI PROGETTO E QUALIFICATIVI

17 LA SITUAZIONE OGGI In molte Aziende e Situazioni la Gestione del Fattore Qualità fa ancora ampio uso dei Metodi e delle Tecniche del CONTROLLO DI PRODOTTO (nel bene e nel male)

18 Modelli GQ 18 CONTROLLO QUALITÀ DI PRODOTTO Il concetto di specifica associato al criterio dei limiti di accettazione La misura La standardizzazione Lo sviluppo dei metodi statistici nella produzione La tecnologia (e la produttività) Ottica passa non passa Deresponsabilizzazione della produzione Mancata correzione dei difetti all'origine Intasamento del filtro dovuto al controllo (o allargamento dei limiti di controllo per evitare l'intasamento) Tempo lungo per il controllo (mancanza di pianificazione) Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

19 ALTRE CONSIDERAZIONI PER IL SUPERAMENTO DEL CQ DI PRODOTTO l DIMENSIONI E COMPLESSITA DI PRODOTTI E IMPIANTI l PERICOLOSITA INTRINSECA DI ALCUNE TECNOLOGIE l NECESSITA DI ESTENSIONE DEI CONTROLLI ALLA PROGETTAZIONE l CONTROLLO DEGLI APPROVVIGIONAMENTI LIMITATO AL PRODOTTO NECESSITA DI CONTROLLARE I SERVIZI (MANCA L'OGGETTO FISICO)NECESSITA DI CONTROLLARE I SERVIZI (MANCA L'OGGETTO FISICO) PUBBLICA OPINIONE - MOVIMENTO CONSUMATORI - RIFLESSI SUL MERCATOPUBBLICA OPINIONE - MOVIMENTO CONSUMATORI - RIFLESSI SUL MERCATO Elemento Chiave

20 Modelli GQ 20 Assicurazione della qualità Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

21 Modelli GQ 21 Il significato di Quality Assurance ASSURANCE CONFIDENZA, FIDUCIA ASSURANCE = CONFIDENZA, FIDUCIA DARE CONFIDENZA, FIDUCIA AD UN ACQUIRENTE CHE LOGGETTO /PRODOTTO/SERVIZIO RISPONDA EFETTIVAMENTE A QUANTO RICHIESTO/SPECIFICATO IN ITALIANO ASSICURAZIONE/GARANZIA della QUALITA E STATO TRADOTTO ASSICURAZIONE/GARANZIA della QUALITA METODOLOGIA CHE, MEDIANTE AZIONI PIANIFICATE E SISTEMATICHE, È ATTA A FORNIRE UN ADEGUATO GRADO DI CONFIDENZA CHE UNA STRUTTURA, UN SISTEMA O UNA SUA PARTE DIANO LE PRESTAZIONI RICHIESTE NELLE VARIE CONDIZIONI OPERATIVE PER ESSI PREVISTE La Quality Assurance include il Quality Control (il CQ di Prodotto) ( dall APP. B DEL 10 CFR 50 ) Il significato di Quality Assurance Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

22 ATTIVITÀ PIANIFICATE E SISTEMATICHE……… Stabilire preventivamente i metodi (procedure, prassi, knowhow, ricette….) gestionali e tecnici da applicare sulla base di una idoneità nota e dimostrabile obiettivamente Tutti i processi o i sistemi o i materiali o le persone o le scelte od i metodi la cui idoneità non è riscontrabile con misure o controlli diretti e i cui risultati sono fondamentali (di importanza vitale) per la qualità (caratteristiche derivanti da esigenze di sicurezza o affidabilità), sono considerati come speciali ovvero devono essere sottoposti alle stesse metodologie riservate ad una saldatura importante o ad un trattamento termico. 22 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

23 PART 50 LICENSING OF PRODUCTION AND UTILIZATION FACILITIES APPENDIC B QUALITY ASSURANCE CRITERIA FOR NUCLEAR POWER PLANTS AND FUEL REPROCESSING PLANTS. Introduction Every applicant for a construction permit is required by the provision of § to include in its preliminary safety analysis report a description of the quality assurance program to be applied to the design, fabrication, construction and testing of the structures, systems, and components of the facility. Every applicant for an operating license is required to include, in its final safety analysis report, information pertaining to the management and administrative controls to be used to assure safe operations……………………………………………. 23 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

24 I 18 CRITERI DELL' APP. B DEL 10 CFR 50 1 ORGANIZATION1 ORGANIZATION 2 QUALITY ASSURANCE PROGRAM2 QUALITY ASSURANCE PROGRAM 3 DESIGN CONTROL3 DESIGN CONTROL 4 PROCUREMENT DOCUMENT CONTROL4 PROCUREMENT DOCUMENT CONTROL 5 INSTRUTIONS, PROCEDURES AND DRAWINGS5 INSTRUTIONS, PROCEDURES AND DRAWINGS 6 DOCUMENTS CONTROL6 DOCUMENTS CONTROL 7 CONTROL OF PURCHASED MATERIAL, EQUIPEMENT, AND SERVICES7 CONTROL OF PURCHASED MATERIAL, EQUIPEMENT, AND SERVICES 8 IDENTIFICATION AND CONTROL OF MATERIALS, PARTS, AND COMPONENTS8 IDENTIFICATION AND CONTROL OF MATERIALS, PARTS, AND COMPONENTS 9 CONTROL OF SPECIAL PROCESSES9 CONTROL OF SPECIAL PROCESSES 24 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

25 I 18 CRITERI DELL' APP. B DEL 10 CFR 50 10INSPECTION10INSPECTION 11TEST CONTROL11TEST CONTROL 12CONTROL OF MEASURING AND TEST EQUIPEMENT12CONTROL OF MEASURING AND TEST EQUIPEMENT 13HANDLING, STORAGE, AND SHIPPING13HANDLING, STORAGE, AND SHIPPING 14INSPECTION, TEST, AND OPERATING STATUS14INSPECTION, TEST, AND OPERATING STATUS 15NONCONFORMING MATERIALS, PARTS OR COMPONENTS15NONCONFORMING MATERIALS, PARTS OR COMPONENTS 16CORRECTIVE ACTION16CORRECTIVE ACTION 17QUALITY ASSURANCE RECORDS17QUALITY ASSURANCE RECORDS 18AUDITS18AUDITS 25 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

26 I 18 Criteri Riferimento per tutte le normative di settore nazionali e/o internazionali sviluppate in tutto il mondo dal 70 sino alle ISO 9000 quali: AFNOR (F) DNV (N) AQAP (NATO) …... ANSI (USA)ANSI (USA) BSI (UK)BSI (UK) DIN (D)DIN (D) UNI (I)UNI (I) 26 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

27 PRINCIPI ISPIRATORI DELLA AQ/GQ DEGLI ANNI '60/70 LA DIREZIONE RICONOSCE (E "COSTRETTA" A RICONOSCERE DALL'AZIONE ESTERNA) LA NECESSITA DI UNA POLITICA DI AQ/GQLA DIREZIONE RICONOSCE (E "COSTRETTA" A RICONOSCERE DALL'AZIONE ESTERNA) LA NECESSITA DI UNA POLITICA DI AQ/GQ NECESSITA DI DEFINIRE UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA: AUTORITA, RESPONSABILITA, COMPITI, LINEE DI COMUNICAZIONE INTERNE/ESTERNE, FUNZIONE AQ/GQNECESSITA DI DEFINIRE UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA: AUTORITA, RESPONSABILITA, COMPITI, LINEE DI COMUNICAZIONE INTERNE/ESTERNE, FUNZIONE AQ/GQ Elemento Chiave 27 Modelli GQ

28 …segue - PR. ISP. DELLA AQ/GQ DEGLI ANNI '60/70 : ESECUZIONE E DOCUMENTAZIONE DELLE ATTIVITA RILEVANTI PER LA QUALITA (E SOLO DI QUESTE) SECONDO PROCEDURE ED ISTRUZIONIESECUZIONE E DOCUMENTAZIONE DELLE ATTIVITA RILEVANTI PER LA QUALITA (E SOLO DI QUESTE) SECONDO PROCEDURE ED ISTRUZIONI L'ESTENSIONE DEI CONCETTI DI PIANIFICAZIONE E VERIFICA ALLA PROGETTAZIONE E L'APPLICABILITA AI SERVIZIL'ESTENSIONE DEI CONCETTI DI PIANIFICAZIONE E VERIFICA ALLA PROGETTAZIONE E L'APPLICABILITA AI SERVIZI Elemento Chiave 28 Modelli GQ

29 …segue - PR. ISP. DELLA AQ/GQ DEGLI ANNI '60/70 SENSIBILIZZAZIONE ED ADDESTRAMENTO DEL PERSONALESENSIBILIZZAZIONE ED ADDESTRAMENTO DEL PERSONALE GESTIONE DEL FATTORE QUALITA (RISPONDENZA ALLE SPECIFICHE E ALLE NORME) COME RISULTATO DI UN "SISTEMA" E QUINDI FORTE ACCENTUAZIONE DEGLI ASPETTI DI PREVENZIONE, PIANIFICAZIONE, INTEGRAZIONE, SISTEMATICITAGESTIONE DEL FATTORE QUALITA (RISPONDENZA ALLE SPECIFICHE E ALLE NORME) COME RISULTATO DI UN "SISTEMA" E QUINDI FORTE ACCENTUAZIONE DEGLI ASPETTI DI PREVENZIONE, PIANIFICAZIONE, INTEGRAZIONE, SISTEMATICITA Elemento Chiave 29 Modelli GQ

30 …segue - PR. ISP. DELLA AQ/GQ DEGLI ANNI '60/70 : LA VALUTAZIONE PREVENTIVA DEI FORNITORI E CONSEGUENTE RIDUZIONE (NON SEMPRE) DELL'AZIONE DI SORVEGLIANZALA VALUTAZIONE PREVENTIVA DEI FORNITORI E CONSEGUENTE RIDUZIONE (NON SEMPRE) DELL'AZIONE DI SORVEGLIANZA VERIFICA DEL "SISTEMA" (AUDIT) PER LA VALUTAZIONE DELLA SUA EFFICACIA ED ATTUAZIONE DI EVENTUALI AZIONI CORRETTIVEVERIFICA DEL "SISTEMA" (AUDIT) PER LA VALUTAZIONE DELLA SUA EFFICACIA ED ATTUAZIONE DI EVENTUALI AZIONI CORRETTIVE Elemento Chiave 30 Modelli GQ

31 31 UNI ISO EN 9000 ed 94 GUIDA PER LA GESTIONE (MANAGEMENT) DELLA QUALITÀ (9004.1, 2, 3….)GUIDA PER LA GESTIONE (MANAGEMENT) DELLA QUALITÀ (9004.1, 2, 3….) CONTRATTUALE FRA PRIME E SECONDE PARTI (9001-3)CONTRATTUALE FRA PRIME E SECONDE PARTI (9001-3) APPROVAZIONE E REGISTRAZIONE DI SECONDE PARTI (9001-3)APPROVAZIONE E REGISTRAZIONE DI SECONDE PARTI (9001-3) CERTIFICAZIONE O REGISTRAZIONE DI TERZA PARTE (9001-3)CERTIFICAZIONE O REGISTRAZIONE DI TERZA PARTE (9001-3) Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

32 Modelli GQ 32 GESTIONE PER LA QUALITA' ISO (guida per la scelta e l'applicazione delle norme) ISO (guida per l'applicazione di ISO 9001/2/3) ISO (software) ISO (fidatezza) ISO 9001 ISO 9002 ISO 9003 (generale) (servizi) (ciclo continuo) (miglioramento) (piani qualità) (ass.qualità nella gest. di progetti) ISO (gest. configuraz.) (principi della qualità) + ISO 8402 Terminologia + da ISO a ISO ISO 9000 A.Q. ISO GUIDA ISO ISO ISO ISO ISO ISO ISO ASSICURAZIONE DELLA QUALITA LA FAMIGLIA ISO Ed. 94 Elemento Chiave

33 Modelli GQ 33 ASSICURAZIONE / GARANZIA DELLA QUALITÀ (QUALITY ASSURANCE) TUTTE LE ATTIVITÀ PIANIFICATE E SISTEMATICHE ATTUATE NELL'AMBITO DI UN SISTEMA QUALITÀ PER FORNIRE ADEGUATA CONFIDENZA (FIDUCIA) CHE UN PRODOTTO SODDISFERÀ I REQUISITI PER LA QUALITÀ, DELLE QUALI VIENE DATA DIMOSTRAZIONE PER QUANTO OCCORRE Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

34 Modelli GQ 34 INDICE ISO Introduzione 1.Scopo e campo di applicazione 2.Riferimenti normativi 3.Definizioni 4.Requisiti del sistema qualità 1.Responsabilità della direzione 2.Sistema qualità 3.Riesame del contratto 4.Controllo della progettazione 5.Controllo dei documenti e dei dati 6.Approvvigionamento 7.Controllo del prodotto fornito dal cliente 8.Identificazione e rintracciabilità del prodotto Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

35 Modelli GQ 35 INDICE ISO Controllo del processo 10.Prove, controlli e collaudi 11.Controllo delle apparecchiature per prova, misurazione e collaudo 12.Stato delle prove, controlli e collaudi 13.Controllo del prodotto non conforme 14.Azioni correttive e preventive 15.Movimentazione, immagazzinamento, imballaggio, conservazione e consegna 16.Controllo delle registrazioni della qualità 17.Verifiche ispettive interne della qualità 18.Addestramento 19.Assistenza 20.Tecniche statistiche Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

36 Modelli GQ 36 ASSICURAZIONE / GARANZIA DELLA QUALITÀ Azione rivolta al sistema (PDCA esteso a Progettazione, Produzione, Approvvigionamenti, etc.) Controllo ed integrazione (tutte le attività concorrono alla qualità del prodotto) Pianificazione e sistematicità (procedure e addestramento) Uso della documentazione (istruzioni e registrazioni) Possibilità di applicazione ai servizi Qualificazione dei fornitori Qualificazione e addestramento del personale Assenza della valutazione dei fattori economici Assenza degli elementi che si riferiscono al miglioramento (staticità dellapproccio) Burocrazia e formalismo dellapproccio Azione di sistema limitata agli aspetti di conformità Scarsa attenzione alla comunicazione delle informazioni Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

37 La qualità nel mondo Il CQ di prodotto dellindustria mondiale (dal 1930)Il CQ di prodotto dellindustria mondiale (dal 1930) La QA di alcuni settori regolamentati (dal 1960)La QA di alcuni settori regolamentati (dal 1960) La Trilogia di Juran (diagnosi e miglioramento, dal 1950)La Trilogia di Juran (diagnosi e miglioramento, dal 1950) Il TQC di Feigenbaum (dal 1950)Il TQC di Feigenbaum (dal 1950) Il PDCA e i 14 punti di Deming (dal 1950)Il PDCA e i 14 punti di Deming (dal 1950) CWQC (dal )CWQC (dal ) ……..…….. Il TQC è un sistema efficace per integrare gli sforzi di sviluppo, mantenimento e miglioramento della qualità dei vari gruppi di un'organizzazione affinché marketing, ingegneria, produzione e assistenza si svolgano ai massimi livelli di economia, compatibilmente con la soddisfazione del cliente la pianificazione della qualità il controllo della qualità (lanello di reazione) il miglioramento della qualità (il Managerial Breakthrough) 37 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

38 SITUAZIONE PER I PRODOTTI DI LARGO CONSUMO INTORNO AL 1950 PRODUZIONE MASSIVA CQ DI PRODOTTO MERCATO: PRODUCT OUT/MARKET ORIENTED U.S.A.

39 : IL RISVEGLIO DI UNA NUOVA REALTA ECONOMICA GIAPPONE LE INDUSTRIE IN GRAN PARTE NON PRODUTTIVELE INDUSTRIE IN GRAN PARTE NON PRODUTTIVE AIUTI DAGLI USAAIUTI DAGLI USA POCO SPAZIOPOCO SPAZIO POCHE RISORSEPOCHE RISORSE MERCATO INTERNO POVEROMERCATO INTERNO POVERO MERCATO ESTERO AGGUERRITOMERCATO ESTERO AGGUERRITO

40 Contemporaneamente il GIAPPONE aveva: ….segue- IL RISVEGLIO DI UNA NUOVA REALTA ECONOMICA UNA SOLIDA TRADIZIONE INDUSTRIALEUNA SOLIDA TRADIZIONE INDUSTRIALE UN NOTEVOLE BACKGROUND CULTURALEUN NOTEVOLE BACKGROUND CULTURALE

41 La soluzione Toyota evolutasi attraverso un arco di anni : LA TOYOTA: non poteva contare sugli stessi volumi della produzione di massa nello stesso tempo doveva garantirsi una certa flessibilità per soddisfare mercati con esigenze diverse non disponeva delle risorse economiche necessarie per gli alti investimenti che richiedeva lorganizzazione della produzione occidentale 41 Modelli GQ

42 42 Modelli GQ

43 SERIE PRESSE USCITA PEZZI STAMPATI 43 Modelli GQ

44 44 Modelli GQ

45 45 Modelli GQ

46 46 Modelli GQ

47 La produzione snella (i primi passi) Riduzione tempi di set-up ( da un giorno a pochi minuti) Messa a punto processo affidata agli stessi operatori di macchina Produzione di quantitativi unitari ridotti (elimina le spese d'immobilizzo degli immensi stock di pezzi finiti e rivela quasi istantaneamente gli errori di stampaggio prima della saldatura) Controllo di processo (loperatore, qualificato e motivato, tiene sotto controllo la qualità del pezzo, sino ad arrestare in alcuni casi la produzione) Elemento Chiave 47 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

48 LA PRODUZIONE SNELLA ( da La Macchina che ha cambiato il Mondo) MENO LAVORO UMANO MENO ORE DI PROGETTAZIONE E SVILUPPO MENO MODIFICHE MENO TEMPO PER SVILUPPARE I PRODOTTI NUOVI MINORI STOCK MINORE SUPERFICIE DI STABILIMENTO UN PROCESSO PRODUTTIVO CHE, PARAGONATO, CON LA PRODUZIONE DI MASSA USA MENO DI TUTTO: 48 Modelli GQ

49 Una soluzione efficace ed efficiente IL PDCA APPLICATO A TUTTI I PROCESSI + ATTENZIONE AL CLIENTE, LEADERSHIP, FATTORE UMANO, INTEGRAZIONE ( SIMULTANEOUS ENGINEERING, CODESIGN, FABBRICA INTEGRATA, IL CONCETTO DI TEAM O SQUADRA…….) 49 Modelli GQ

50 CODESIGN SIMULTANEOUS ENGINEERING SIMULTANEOUS ENGINEERING DIREZIONE TECNICA TECNOLOGIE MECCANICA FABBRICA INTEGRATA FORNITORI SIMULTANEOUS ENGINEERING, CODESIGN, FABBRICA INTEGRATA, IL CONCETTO DI TEAM O SQUADRA 50 Modelli GQ

51 COMAKERSHIP Elemento Chiave ATTENZIONE!!!! COMAKER E UN FORNITORE OBBLIGATO DA FARE CRESCERE PER MUTUA CONVENIENZA PARTNER E UN FORNITORE/PARTE INTERESSATA DI MASSIMA PARITETICO 51 Modelli GQ

52 JUST IN TIME = ALLULTIMO ISTANTE = Produrre solo quando serve e nella quantità che serve = TIRATA DELLA DOMANDA ( sistema KANBAN ) = SPINTA DELLA PROGRAMMAZIONE ( sistema MRP ) ( sistema MRP ) 52 Modelli GQ

53 CWQC CAMBIANO SOPRATTUTTO GLI OBIETTIVI DA UN PRODOTTO "SUFFICIENTEMENTE BUONO" (massimo livello accettabile di difetti, di scorte, un certo numero limitato e standardizzato di tipi di prodotto) AD UN PRODOTTO ED UNA PRODUZIONE IN CONTINUO MIGLIORAMENTO (diminuzione dei difetti, delle scorte, dei costi, aumento della produttivita e dei tipi di prodotto, maggiore offerta al mercato sia in termini di caratteristiche che di varietà di scelta, di prezzo, di tempi, ecc.) 53 Modelli GQ

54 CONSIDERAZIONI ISPIRATRICI DEL CWQC L'AZIENDA SOPRAVVIVE SE HA CLIENTI IL CLIENTE CONSOLIDATO È IL MIGLIOR CLIENTE LA QUALITÀ È IDENTIFICATA CON IL MARCHIO IL CLIENTE NUOVO È ATTIRATO DAL PREZZO IL CLIENTE CONSOLIDATO È FRUTTO DELLA QUALITÀ DEL PRODOTTO LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE È L'OBIETTIVO PRIMARIO DI TUTTI GLI ORGANI AZIENDALI 54 Modelli GQ Elemento Chiave

55 IL CWQC ( COMPANY WIDE QUALITY CONTROL ) ( Ishikawa 1968 ) IL IL E RE, LA QUALITA E LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE IL IL APPLICATO ALL'AZIENDA INTERA IL IL A TUTTI I LIVELLI E IN TUTTI I CAMPI DI TUTTO IL PERSONALE AL CQ LA LA SPONSORIZZA DIRETTAMENTE LA POLITICA AZIENDALE DELLA QUALITÀ E PARTECIPA PERSONALMENTE ALLA SUA ATTUAZIONE 55 Modelli GQ Elemento Chiave

56 L'ESSENZA DEL CQ DEL MODELLO GIAPPONESE 1.La valutazione prioritaria delle esigenze dei consumatori A fronte di un mercato particolarmente competitivo è necessaria la conoscenza approfondita delle esigenze del cliente. 2.La qualità innanzi tutto Qualità come capacità "complessiva " di un prodotto o di un servizio di soddisfare l'acquirente e quindi comprensiva del prezzo, delle quantità, dei tempi. Non è possibile definire la qualità, afferma Ishikawa, senza conoscerne il costo. 3.La prevenzione di difetti e reclami attraverso un'azione continua di miglioramento delle attività, definita con lacronimo PDCA ovvero: » »Plan: pianifica » »Do: esegui come pianificato » »Check: misura, valuta la conformità » »Act: agisci o correggi Elemento Chiave 56 Modelli GQ

57 IL NUOVO CQ SI ATTUA ATTRAVERSO LA SEQUENZA (CONTROLLARE, DOMINARE UN PROCESSO) PLAN:PLAN: PIANIFICA, STANDARDIZZA, PIANIFICA (PROGETTA IL PROCESSO)A FRONTE DEGLI OBIETTIVI, DETERMINA RISORSE E METODI (LE 4 m) PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI, ADDESTRA IL PERSONALE DO: FAI, SVOLGI IL LAVORO CHECK: MISURA, VERIFICA GLI EFFETTI DELL'APPLICAZIONE (DIAGNOSI, MONITORAGGIO) ACT: AGISCI, CORREGGI, MIGLIORA ADOTTANDO LE AZIONI NECESSARIE DI CORREZIONE E MIGLIORAMENTO 57 Modelli GQ Elemento Chiave

58 LANALISI DI ISHIKAWA DELLE CONDIZIONI CHE SONO ALLA BASE DI UNO SVILUPPO DEL CWQC IN AZIENDA LA PARTECIPAZIONE DELLA NAZIONE IL CAMBIAMENTO CULTURALE IL MANAGEMENT FORTEMENTE ORIENTATO ALLA QUALITA TOTALE IL RISPETTO DEI VALORI UMANI LO STATISTICAL THINKING LATTUAZIONE DI CIRCOLI DI CQ Elemento Chiave 58 Modelli GQ

59 LO STATISTICAL THINKING Ogni fenomeno/ processo è sottoposto a variabilitaOgni fenomeno/ processo è sottoposto a variabilita Luomo moderno è vincente se riesce ad avere un controllo sulla variabilitàLuomo moderno è vincente se riesce ad avere un controllo sulla variabilità Occorre utilizzare il linguaggio dei dati e dei fatti (ISHIKAWA) Elemento Chiave 59 Modelli GQ

60 METODI STATISTICI Metodi statistici elementari (SETTE STRUMENTI)Metodi statistici elementari (SETTE STRUMENTI) Metodi statistici intermedi (stime campionarie, DOE, analisi varianza, ecc.)Metodi statistici intermedi (stime campionarie, DOE, analisi varianza, ecc.) Metodi statistici avanzati (analisi multivariali, ricerca operativa, metodi avanzati di DOE, ecc.)Metodi statistici avanzati (analisi multivariali, ricerca operativa, metodi avanzati di DOE, ecc.) 60 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

61 I Sette Strumenti di Ishikawa Carte (od analisi) di Pareto ( pochi molto importanti, tanti poco importanti) Carte (od analisi) di Pareto ( pochi molto importanti, tanti poco importanti) Diagramma causa-effetto Diagramma causa-effetto Stratificazione Stratificazione Foglio raccolta dati Foglio raccolta dati Istogramma Istogramma Diagramma di correlazione Diagramma di correlazione Carta o grafico di controllo Carta o grafico di controllo EFFETTO Elemento Chiave 61 Modelli GQ

62 62 Modelli GQ

63 I RISULTATI SONO AUMENTO DELLA PRODUTTIVITÀ DIMINUZIONE COSTI AUMENTO QUALITÀ PRODOTTO AUMENTO DELLA FLESSIBILITÀ 63 Modelli GQ Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

64 Modelli GQ 64 CWQC ( definizione riportata nel testo del Premio Deming ed. 96) CWQC is a set of systematic activities carried out by the entire organization to effectively and efficiently achieve company objectives and provide products and services with a level of quality that satisfies customers at the appropriate time and price Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

65 Modelli GQ 65 LA QUALITA TOTALE (CWQC) Partecipazione di tutta lazienda, dei partners, della nazione allazione di business Flessibilità Solidità strutturale ed economica Risultati Immagine Integrazione sociale Complessità dellapproccio Necessità di una azione di sostegno del vertice aziendale Necessità di una completa integrazione Importanza della cultura di fondo degli operatori (istruzione, professionalità, motivazione) Difficoltà di valutazione dei valori e dei tempi di ritorno degli investimenti (uomo) Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

66 Modelli GQ 66 I PREMI CONSIDERATI Oriente Occidente PREMI DEMING PREMIO MBQA PREMIO EQA PREMIO QUALITA ITALIA Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

67 Modelli GQ 67 SCOPO DI UN PREMIO NAZIONALE AUMENTARE LA COMPETITIVITA DELLIMPRESA SUI MERCATI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

68 Modelli GQ 68 PERCHE PARTECIPARE AD UN PREMIO SENSIBILIZZAZIONESENSIBILIZZAZIONE AUTOVALUTAZIONEAUTOVALUTAZIONE GESTIRE LA CRESCITAGESTIRE LA CRESCITA CONFRONTO CON I MIGLIORICONFRONTO CON I MIGLIORI IMMAGINEIMMAGINE Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

69 Modelli GQ 69 TQM Strumento di Governo per unEccellenza sostenibile nel tempo RISORSE&PARTNERSRISORSE&PARTNERS FATTOREUMANOFATTOREUMANO POLITICHE&STRATEGIEPOLITICHE&STRATEGIE LEADERSHIP PROCESSI RISULTATI AZIENDALI SODDISFAZIONE DEL PERSONALE SODDISFAZIONE DEL CLIENTE IMPATTO SULLA SOCIETA 50% FATTORI ABILITANTIRISULTATI Elemento Chiave

70 Modelli GQ 70 TITOLOIL CONCETTO RESULTS ORIENTATIONEXCELLENCE IS ACHIEVING BALANCED RESULTS THAT DELIGHT THE ORGANISATIONS CURRENT, AND FUTURE, STAKEHOLDERS CUSTOMER FOCUSEXCELLENCE IS DELIGHTING THE ORGANISATIONS CUSTOMERS LEADERSHIP AND CONSTANCY OF PURPOSEEXCELLENCE IS STRONG, VISIONARY AND INSPIRATIONAL LEADERSHIP, COUPLED WITH CONSTANCY OF PURPOSE MANAGEMENT BY PROCESSES AND FACTSEXCELLENCE IS MANAGING THE ORGANISATION HIGHLY EFFECTIVELY, BY PROCESSES AND BY FACTS PEOPLE DEVELOPMENT AND INVOLVEMENTEXCELLENCE IS MAXIMISING THE CONTRIBUTION OF EMPLOYEES THROUGH THEIR EFFECTIVE DEVELOPMENT AND INVOLVEMENT CONTINUOUS LEARNING, INNOVATION AND IMPROVEMENT EXCELLENCE IS CONTINUOUSLY LEARNING, INNOVATING AND IMPROVING BOTH AS INDIVIDUALS AND AS AN ORGANISATION PARTNERSHIP DEVELOPMENTEXCELLENCE IS DEVELOPING AND MAINTAINING REAL VALUE ADDING PARTNERSHIP CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITYEXCELLENCE IS UNDERSTANDING AND EXCEEDING CORPORATE RESPONSIBILITY OBLIGATIONS I Concetti fondamentali per leccellenza dellEFQM Elemento Chiave

71 Modelli GQ 71 ISO 9000 Per facilitare il conseguimento degli obiettivi per la qualità, sono stati identificati otto principi di gestione per la qualità:Per facilitare il conseguimento degli obiettivi per la qualità, sono stati identificati otto principi di gestione per la qualità: –Organizzazione orientata al cliente –Leadership –Coinvolgimento del personale –Approccio per processi –Approccio sistemico alla gestione –Miglioramento continuo –Decisioni basate su dati di fatto –Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori Per facilitare il conseguimento degli obiettivi per la qualità, sono stati identificati otto principi di gestione per la qualità:Per facilitare il conseguimento degli obiettivi per la qualità, sono stati identificati otto principi di gestione per la qualità: –Organizzazione orientata al cliente –Leadership –Coinvolgimento del personale –Approccio per processi –Approccio sistemico alla gestione –Miglioramento continuo –Decisioni basate su dati di fatto –Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

72 ISO 2000 PREMI 72 Organizzazione orientata al cliente Organizzazione orientata al cliente Leadership Leadership Coinvolgimento del personale Coinvolgimento del personale Approccio per processi Approccio per processi Approccio sistemico alla gestione Approccio sistemico alla gestione Miglioramento continuo Miglioramento continuo Decisioni basate su dati di fatto Decisioni basate su dati di fatto Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori Rapporti di reciproco beneficio con i fornitori Results Orientation Customer Focus Leadership and Constancy of Purpose Management Systems People Development & Involvement Continuous Learning, Innovation and Improvement Partnership Development Corporate Social Responsibility Elemento Chiave Confronto fra gli Otto Principi ISO e i Criteri TQM ISO TQM

73 Modelli GQ 73 Indice ISO Premessa 0. Introduzione 1. Scopo e campo di applicazione 2. Riferimenti normativi 3. Termini e definizioni 4. Sistema di gestione per la qualità 5. Responsabilità della direzione (Obiettivi) 6. Gestione delle risorse 7. Realizzazione del prodotto (Processi) 8. Misurazione, analisi e miglioramento Elemento Chiave Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

74 Modelli GQ 74 GESTIONE PER LA QUALITÀ ISO 9000 Descrive i fondamenti dei Sistemi di Gestione per la Qualità e ne specifica la terminologia ISO 9001 NORMACONTRATTUALE GUIDA ISO 9004 CONFORMITÀ (ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ) LA FAMIGLIA ISO VISION 2000 Guida per lo sviluppo di un Sistema di Gestione per la Qualità ivi inclusi i processi di miglioramento continuo Specifica i requisiti per i Sistemi di Gestione per la Qualità da applicare quando la capacità di unOrganizzazione di fornire prodotti o servizi conformi deve essere dimostrata Soddisfazione dei Clienti Prodotti che ottemperino ai requisiti del cliente ed a quelli di ambiti regolamentati applicabili Soddisfazione dei Clienti Prodotti che ottemperino ai requisiti del cliente ed a quelli di ambiti regolamentati applicabili Soddisfazione dei clienti e delle altre parti interessate Soddisfazione dei clienti e delle altre parti interessate Elemento Chiave

75 Modelli GQ 75 ISO 9001 ed 2000 SODDISFAZIONEDELCLIENTE

76 Modelli GQ 76 UNORGANIZZAZIONE DOVREBBE SODDISFARE LE ASPETTATIVE E I BISOGNI DI TUTTE LE PARTI INTERESSATE ISO 9004 ed. 2000

77 Modelli GQ 77 PARTI INTERESSATE E LORO ASPETTATIVE CLIENTI QUALITA DEL PRODOTTO DIPENDENTI SICUREZZA, OPPORTUNITA DI CARRIERA PROPRIETARI RISULTATI DELL INVESTIMENTO FORNITORI CONTINUE OPPORTUNITA DI LAVORO COLLETTIVITA COMPORTAMENTO RESPONSABILE ORGANIZZAZIONE Elemento Chiave

78 Modelli GQ 78 UNI EN ISO 9004:2000 cap.titolo capitoloparagrafo e titolo 0Introduzione 1.Generalità 2.Approccio per processi 3.Relazione con la ISO Compatibilità con altri sistemi di gestione 1Scopo e Campo di Applicazione 1.Generalità 2.Applicazione 2Riferimenti Normativi 3Termini e Definizioni 4Sistema di Gestione per la Qualità 1.Gestione dei sistemi e dei processi 2.Documentazione 3.Utilizzazione dei principi di gestione per la qualità 5Responsabilità della Direzione 1.Guida generale 2.Esigenze ed aspettative delle Parti Interessate 3.Politica per la qualità 4.Pianificazione 5.Responsabilità, autorità e comunicazione 6.Riesame da parte della Direzione 6Gestione delle Risorse 1.Guida generale 2.Personale 3.Infrastrutture 4.Ambiente di lavoro 5.Informazioni 6.Fornitori e partner 7.Risorse naturali 8.Risorse economico-finanziarie 7Realizzazione del prodotto 1.Guida generale 2.Processi relativi alle PI 3.Progettazione e sviluppo 4.Approvvigionamento 5.Produzione ed erogazione di servizi 6.Tenuta sotto controllo dei dispositivi di monitoraggio e di misurazione 8Misurazioni, analisi e miglioramento 1.Guida generale 2.Monitoraggi e misurazioni 3.Tenuta sotto controllo delle non conformità 4.Analisi dei dati 5.Miglioramento

79 Modelli GQ 79 Elemento Chiave

80 80 I PRINCIPALI CAMBIAMENTI Riduzione dei modelli prescrittivi (Assicurazione Qualità contrattuale) da 3 ( ) alla sola 9001 Una struttura simile per le due norme base di Quality Management (9004) e Quality Assurance (9001) Maggiore enfasi alla gestione per processi, tutti i processi che toccano la qualità del prodotto o servizio, e minore enfasi alle procedure documentate Lintroduzione di specifici punti relativi a la determinazione dei requisiti la misura della soddisfazione del cliente il miglioramento continuo (e lanalisi dei dati …) la comunicazione Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000 Elemento Chiave

81 Modelli GQ 81 LA SCALA EVOLUTIVA SISTEMA GLOBALE TQMLECCELLENZA PRODUZIONE CQ DI PRODOTTO SISTEMA DI PRODUZIONE PRODUZIONE ASSICURAZIONE QUALITÀ TUTTA LAZIENDA QUALITÀ TOTALE METODI/ATTIVITÀ AREE AZIENDALI INTEGRAZIONE AZIENDA/AMBIENTE MARKET IN MARKET ORIENTED PRODUCT OUT TEMPO COLLAUDO FINALE PRODOTTO FINITO 2010 ECCELLENZAINNOVAZIONE (ISO 9004) INNOVAZIONERESPONSABILE ISO 9000 VISIO 2000

82 Modelli GQ 82 LE SFIDE DELLA SOCIETA DEL 2000 OPERARE IN UN MERCATO GLOBALEOPERARE IN UN MERCATO GLOBALE GESTIRE (CONTROLLARE) LA C0MPLESSITAGESTIRE (CONTROLLARE) LA C0MPLESSITA RAGGIUNGERE LEFFICIENZA E LEFFICACIARAGGIUNGERE LEFFICIENZA E LEFFICACIA SALVAGUARDARE IL VALORE DELLA CONOSCENZA, DELLASCOLTO E DEL CONFRONTOSALVAGUARDARE IL VALORE DELLA CONOSCENZA, DELLASCOLTO E DEL CONFRONTO CONTEMPERARE LO SVILUPPO E LARMONIA, LA CRESCITA TECNOLOGICA E IL RISPETTO DELL'UOMO E DELL'AMBIENTECONTEMPERARE LO SVILUPPO E LARMONIA, LA CRESCITA TECNOLOGICA E IL RISPETTO DELL'UOMO E DELL'AMBIENTE PROFONDI CAMBIAMENTI DI ATTEGGIAMENTI E DI VALORI, DI STRATEGIE, DI MODELLI E DI TECNICHE DI RIFERIMENTO

83 Modelli GQ 83 LA COMPLESSITA, I SERVIZI, LA SOSTENIBILITA, LINTEGRAZIONE SOCIALE

84 Modelli GQ 84 Il cittadino è sempre più esigente

85 Modelli GQ 85 DAL PUNTO DI VISTA DELLIMPRESA LA NECESSITÀ DI UNA FORTE INTEGRAZIONE UOMO-MACCHINALA NECESSITÀ DI UNA FORTE INTEGRAZIONE UOMO-MACCHINA IL CRESCENTE SVILUPPO DEI SERVIZIIL CRESCENTE SVILUPPO DEI SERVIZI LIMPORTANZA DELLO SVILUPPO DI UNO SPIRITO DI SQUADRALIMPORTANZA DELLO SVILUPPO DI UNO SPIRITO DI SQUADRA LA RICERCA DI UNA PACE SOCIALELA RICERCA DI UNA PACE SOCIALE IL FATTORE UOMO

86 Modelli GQ 86 DAL PUNTO DI VISTA DEL LAVORATORE: QUALITA DELLAMBIENTE DI LAVORO SICUREZZA CONTINUITA E GARANZIA DEL RAPPORTO CON LAZIENDA CRESCITA DELLA PROPRIA PROFESSIONALITA CARRIERA E REMUNERAZIONE GRATIFICAZIONE NON SOLO ECONOMICA

87 Modelli GQ 87 Chi è maestro nellarte di vivere fa poca distinzione tra il proprio lavoro e il proprio gioco, la propria fatica e il proprio divertimento, la propria mente e il proprio corpo, il proprio studio e il proprio svago, il proprio amore e la propria religione. Quasi non sa quale sia dei due. Persegue semplicemente il proprio ideale di eccellenza in tutto quello che fa, lasciando agli altri decidere se stia lavorando o giocando. Ai suoi occhi lui sta sempre facendo entrambi. (Budda)...segue - LIMPORTANZA DEL FATTORE UOMO

88 Una nuova idea di sviluppo Lo sviluppo può essere visto come un processo di espansione delle libertà reali godute dagli esseri umani. Questa concezione, che mette al centro le libertà umane, si contrappone ad altre visioni più ristrette dello sviluppo, come quelle che lo identificano con la crescita del prodotto nazionale lordo o con laumento dei redditi individuali (…).Lo sviluppo può essere visto come un processo di espansione delle libertà reali godute dagli esseri umani. Questa concezione, che mette al centro le libertà umane, si contrappone ad altre visioni più ristrette dello sviluppo, come quelle che lo identificano con la crescita del prodotto nazionale lordo o con laumento dei redditi individuali (…). Naturalmente la crescita del PNL può essere un importantissimo mezzo per espandere le libertà di cui godono i membri della società: ma queste libertà dipendono anche da altri fattori, come gli assetti sociali ed economici, i diritti politici e civili. (…) Naturalmente la crescita del PNL può essere un importantissimo mezzo per espandere le libertà di cui godono i membri della società: ma queste libertà dipendono anche da altri fattori, come gli assetti sociali ed economici, i diritti politici e civili. (…) Il concepire lo sviluppo come espansione delle libertà sostanziali porta a focalizzare lattenzione su quei fini che rendono importante lo sviluppo stesso, e non solo su alcuni mezzi che inter alia svolgono in questo processo un ruolo di primo piano.Il concepire lo sviluppo come espansione delle libertà sostanziali porta a focalizzare lattenzione su quei fini che rendono importante lo sviluppo stesso, e non solo su alcuni mezzi che inter alia svolgono in questo processo un ruolo di primo piano. Questo tipo di sviluppo richiede che siano eliminate le principali forme di illibertà: la miseria come la tirannia, langustia delle prospettive economiche come la deprivazione sociale sistematica, la disattenzione verso i servizi pubblici o lautoritarismo di uno stato repressivo. Nonostante laumento senza precedenti di opulenza globale, il mondo contemporaneo nega libertà elementari ad un numero immenso di esseri umani. Questo tipo di sviluppo richiede che siano eliminate le principali forme di illibertà: la miseria come la tirannia, langustia delle prospettive economiche come la deprivazione sociale sistematica, la disattenzione verso i servizi pubblici o lautoritarismo di uno stato repressivo. Nonostante laumento senza precedenti di opulenza globale, il mondo contemporaneo nega libertà elementari ad un numero immenso di esseri umani.

89 Green economics Green economics is the economics of the real worldthe world of work, human needs, the Earths materials, and how they mesh together most harmoniously. It is primarily about use-value, not exchange-value or money. It is about quality, not quantity for the sake of it. It is about regeneration---of individuals, communities and ecosystems---not about accumulation, of either money or material. Green economics is the economics of the real worldthe world of work, human needs, the Earths materials, and how they mesh together most harmoniously. It is primarily about use-value, not exchange-value or money. It is about quality, not quantity for the sake of it. It is about regeneration---of individuals, communities and ecosystems---not about accumulation, of either money or material.

90 ECONOMICS OF QUALITY But blind material and monetary growth has reached a threshold where it is generating more destruction than real wealth. A postindustrial world requires an economics of quality, where both money and matter are returned to a status of means to an end. Green economics means a direct focus on meeting human and environmental need

91 la responsabilità sociale dimpresa Commissione Europea lintegrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate Essere socialmente responsabili significa non solo soddisfare pienamente gli obblighi giuridici applicabili, ma anche andare al di là investendo di più nel capitale umano, nellambiente e nei rapporti con le parti interessate. Lesperienza acquisita (..) suggerisce che, andando oltre gli obblighi della legislazione le imprese potevano aumentare la propria competitività. Lapplicazione di norme sociali che superano gli obblighi giuridici (..) può avere un impatto diretto sulla produttività. Si apre in tal modo una strada che consente di gestire il cambiamento e di conciliare lo sviluppo sociale con una maggiore competitività. (Libro Verde. Promuovere un quadro europeo per la responsabilità sociale delle imprese, Com 366/2001)

92 un modello di governance allargata dimpresa, in base alla quale chi governa limpresa ha responsabilità che si estendono dallosservanza di doveri fiduciari nei riguardi della proprietà ad analoghi doveri fiduciari nei riguardi in generale di tutti gli stakeholder la responsabilità sociale dimpresa Sacconi

93 Modelli GQ 93 LA SCALA EVOLUTIVA SISTEMA GLOBALE TQMLECCELLENZA PRODUZIONE CQ DI PRODOTTO SISTEMA DI PRODUZIONE PRODUZIONE ASSICURAZIONE QUALITÀ TUTTA LAZIENDA QUALITÀ TOTALE METODI/ATTIVITÀ AREE AZIENDALI INTEGRAZIONE AZIENDA/AMBIENTE MARKET IN MARKET ORIENTED PRODUCT OUT TEMPO COLLAUDO FINALE PRODOTTO FINITO 2010 ECCELLENZAINNOVAZIONE (ISO 9004) INNOVAZIONERESPONSABILE ISO 9000 VISIO 2000

94 LEADERSHIP PROCESSI RISULTATI CHIAVE DI PERFORMANCE FATTORI (50%)RISULTATI (50%) INNOVAZIONE E APPRENDIMENTO RISULTATI RELATIVI AL CLIENTE POLITICHE E STRATEGIE PERSONALE PARTNERSHIP E RISORSE RISULTATI RELATIVI AL PERSONALE RISULTATI RELATIVI ALLA SOCIETA 500 punti Il Modello EFQM: I cambiamenti dei criteri STRATEGIE PROCESSI PRODOTTI E SERVIZI RISULTATI CHIAVE APPRENDIMENTO, CREATIVITA E INNOVAZIONE 94 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

95 Il Modello EFQM: I cambiamenti dei pesi LEADERSHIP FATTORI (50%)RISULTATI (50%) PERSONALE PARTNERSHIP E RISORSE 500 punti RISULTATI RELATIVI AL CLIENTE RISULTATI RELATIVI AL PERSONALE RISULTATI RELATIVI ALLA SOCIETA STRATEGIE PROCESSI PRODOTTI E SERVIZI RISULTATI CHIAVE APPRENDIMENTO, CREATIVITA E INNOVAZIONE 95 Modelli GQ Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

96 Modelli GQ 96 Che cosè lInnovazione Linnovazione va ben al di là della semplice evoluzione tecnica. Innovazione significa:Linnovazione va ben al di là della semplice evoluzione tecnica. Innovazione significa: Nuovi modi di vivere nel mondo attualeNuovi modi di vivere nel mondo attuale Nuovi modi di servire i clientiNuovi modi di servire i clienti Nuovi modi di offrire valore ai clientiNuovi modi di offrire valore ai clienti Nuovi modi di lavorareNuovi modi di lavorare Nuovi modi di costruire alleanze e di creare risorse e competenzeNuovi modi di costruire alleanze e di creare risorse e competenze Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

97 Modelli GQ 97 INNOVAZIONE Definizione EFQM Linnovazione è la traduzione pratica delle idee in nuovi prodotti, servizi, processi, sistemi e interazioni sociali. Essa genera nuovi flussi di valore che soddisfano gli stakeholder e trainano una crescita sostenibile. Crea posti di lavoro, migliora la qualità della vita e promuove una società sostenibile. Linnovazione non è confinata allalta tecnologia, ma si manifesta e fiorisce in tutte le dimensioni delleconomia e della società. Elemento Chiave

98 Modelli GQ 98 Linnovazione NON è un atto creativo di un genio solitario la maggior parte delle innovazioni nasce dalla combinazione di elementi già esistenti per soddisfare le mutevoli esigenze del mercato (distruzione creativa…. le organizzazioni innovative costruiscono incessantemente sulle proprie risorse e prassi esistenti per creare nuove proposte di valore)la maggior parte delle innovazioni nasce dalla combinazione di elementi già esistenti per soddisfare le mutevoli esigenze del mercato (distruzione creativa…. le organizzazioni innovative costruiscono incessantemente sulle proprie risorse e prassi esistenti per creare nuove proposte di valore) per fornire soluzioni creative occorrono buone idee, ma la gran parte del lavoro concreto riguarda la messa a punto di quelle soluzioni in modo, da un lato, da adattarle alle effettive esigenze e, dallaltro, da consentirne la produzione e commercializzazione al miglior prezzoper fornire soluzioni creative occorrono buone idee, ma la gran parte del lavoro concreto riguarda la messa a punto di quelle soluzioni in modo, da un lato, da adattarle alle effettive esigenze e, dallaltro, da consentirne la produzione e commercializzazione al miglior prezzo linnovazione non è mai il frutto del lavoro di una persona sola, ma sempre e invariabilmente il risultato della collaborazione di persone con funzioni diverse, spesso addirittura provenienti da organizzazioni diverse (fornitori e partner)linnovazione non è mai il frutto del lavoro di una persona sola, ma sempre e invariabilmente il risultato della collaborazione di persone con funzioni diverse, spesso addirittura provenienti da organizzazioni diverse (fornitori e partner)

99 Modelli GQ 99 Chi trae vantaggio dallInnovazione? le organizzazioni che la perseguonole organizzazioni che la perseguono i clientii clienti il personaleil personale i partnersi partners la societàla società ……….………. Collaudo finale CQ di prodotto Assicurazione Qualità CWQC (Qualità Totale) Eccellenza ( TQM ) Eccellenza e Innovazione (ISO 9004) ISO 9000 Visio 2000

100 Modelli GQ 100

101 Modelli GQ 101 Il Modello per linnovazione RISORSE&PARTNERSHIPRISORSE&PARTNERSHIP PERSONALEPERSONALE POLITICHE&STRATEGIEPOLITICHE&STRATEGIE LEADERSHIP PROCESSI RISULTATI CHIAVEDIPERFORMANCE RISULTATIRELATIVI AL PERSONALE AI CLIENTI ALLA SOCIETA INNOVAZIONE & APPRENDIMENTO RISULTATIRELATIVI RISULTATIRELATIVI QUESTIONARIO E LINEE GUIDA PER LINNOVAZIONE PREMIO INNOVAZIONE CONFINDUSTRIA

102 Modelli GQ 102 GESTIONE PER LA QUALITÀ ISO 9000 (2005) Sistemi di gestione per la qualità Fondamenti e vocabolario ISO 9001 (2008) NORMACONTRATTUALE GUIDA ISO CONFORMITÀ LA FAMIGLIA ISO VISION 2000 Gestire unorganizzazione per il successo durevole Lapproccio della gestione per la qualità Specifica i requisiti per i Sistemi di Gestione per la Qualità da applicare quando la capacità di unOrganizzazione di fornire prodotti o servizi conformi deve essere dimostrata Elemento Chiave

103 Modelli GQ 103 PREMESSA INTRODUZIONE Modello esteso di un sistema di gestione per la qualit à basato sui processi SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI E DEFINIZIONI 4 GESTIRE UN'ORGANIZZAZIONE PER IL SUCCESSO DUREVOLE 4.1 Generalit à Successo durevole Il contesto dell organizzazione Parti interessate, esigenze ed aspettative prospetto 1 Esempi di parti interessate e di loro esigenze ed aspettative.. 5 STRATEGIA E POLITICA 5.1 Generalit à Formulazione della strategia e della politica Attuazione della strategia e della politica Comunicazione della strategia e della politica GESTIONE DELLE RISORSE 6.1 Generalit à Risorse finanziarie Persone dell'organizzazione Fornitori e partner Infrastrutture Ambiente di lavoro Conoscenza, informazione e tecnologia Risorse naturali GESTIONE DEI PROCESSI 7.1 Generalit à Pianificazione e controllo dei processi Responsabilit à ed autorit à relative ai processi MONITORAGGIO, MISURAZIONE, ANALISI E RIESAME 8.1 Generalit à Monitoraggio Misurazione Analisi Riesame delle informazioni provenienti da monitoraggio, misurazione ed analisi MIGLIORAMENTO, INNOVAZIONE ED APPRENDIMENTO 9.1 Generalit à Miglioramento Innovazione Apprendimento APPENDICE A STRUMENTO DI AUTOVALUTAZIONE (informativa) figura A.1 Modello generico per elementi di autovalutazione e criteri relativi a livelli di maturit à figura A.2 Illustrazione esemplificativa dei risultati di un autovalutazione prospetto A.1 Autovalutazione per elementi chiave - Correlazione tra elementi chiave e livelli di maturit à..... prospetto A.2 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 4 - Gestire un'organizzazione per il successo durevole prospetto A.3 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 5 - Strategia e politica prospetto A.4 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 6 - Gestione delle risorse prospetto A.5 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 7 - Gestione dei processi prospetto A.6 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 8 - Monitoraggio, misurazione, analisi e riesame prospetto A.7 Autovalutazione per elementi di dettaglio del punto 9 - Miglioramento, innovazione ed apprendimento APPENDICE B PRINCIPI DI GESTIONE PER LA QUALITÀ (informativa) APPENDICE C CORRISPONDENZA TRA LA ISO 9004:2009 E LA ISO 9001:2008 (informativa) prospetto C.1 Corrispondenza tra la ISO 9004:2009 e la ISO 9001: UNI EN ISO 9004:2009 INDICE

104 Modelli GQ 104 ISO 9001 ed Indice

105 Modelli GQ 105 PREMESSA INTRODUZIONE Modello esteso di un sistema di gestione per la qualit à basato sui processi SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI E DEFINIZIONI 4 GESTIRE UN'ORGANIZZAZIONE PER IL SUCCESSO DUREVOLE 4.1 Generalit à Successo durevole Il contesto dell organizzazione Parti interessate, esigenze ed aspettative prospetto 1 Esempi di parti interessate e di loro esigenze ed aspettative.. 5 STRATEGIA E POLITICA 5.1 Generalit à Formulazione della strategia e della politica Attuazione della strategia e della politica Comunicazione della strategia e della politica GESTIONE DELLE RISORSE 6.1 Generalit à Risorse finanziarie Persone dell'organizzazione Fornitori e partner Infrastrutture Ambiente di lavoro Conoscenza, informazione e tecnologia Risorse naturali GESTIONE DEI PROCESSI 7.1 Generalit à Pianificazione e controllo dei processi Responsabilit à ed autorit à relative ai processi MONITORAGGIO, MISURAZIONE, ANALISI E RIESAME 8.1 Generalit à Monitoraggio Misurazione Analisi Riesame delle informazioni provenienti da monitoraggio, misurazione ed analisi MIGLIORAMENTO, INNOVAZIONE ED APPRENDIMENTO 9.1 Generalit à Miglioramento Innovazione Apprendimento CONFRONTO ISO 9004 – ISO 9001

106 Modelli GQ 106 Le priorità….. SERVIZI (formazione –accreditamento ISO-, sanità – accreditamento su modelli vari-, pubblica amministrazione -CAF- …..)SERVIZI (formazione –accreditamento ISO-, sanità – accreditamento su modelli vari-, pubblica amministrazione -CAF- …..) AZIENDE PRODOTTRICI DI BENI DI LARGO CONSUMO (auto, moto, meccanica, elettronica, energia, costruzioni, appalti civili … ISO 9001)AZIENDE PRODOTTRICI DI BENI DI LARGO CONSUMO (auto, moto, meccanica, elettronica, energia, costruzioni, appalti civili … ISO 9001) ORGANIZZAZIONI OPERANTI IN SETTORI REGOLAMENTATI (aerospaziale, militare, nucleare, offshore, telecomunicazioni, -QA-…..)ORGANIZZAZIONI OPERANTI IN SETTORI REGOLAMENTATI (aerospaziale, militare, nucleare, offshore, telecomunicazioni, -QA-…..) Sicurezza sul lavoro -BS OSHAS , ambiente - ISO , responsabilità sociale – SA , …..Sicurezza sul lavoro -BS OSHAS , ambiente - ISO , responsabilità sociale – SA , …..

107 Modelli GQ 107 Politica Vantaggio Competitivo Obiettivo Sorprendere positivamente il cliente Aumentare quote di mercato Obiettivo Ottimizzare luso delle risorse Politica Efficienza Miglioramento continuo Politica Efficacia del Sistema Qualità Obiettivo La soddisfazione del cliente INNOVAZIONE LECCELLENZA SOSTENIBILE (EFQM, ISO ) ISO 9001 Elemento Chiave

108 Modelli GQ 108 ORA, ECCO, VEDI, CI VUOLE TUTTA LA VELOCITÀ DI CUI SEI CAPACE PER RESTARE ALLO STESSO POSTO. SE VUOI ARRIVARE IN QUALCHE ALTRO POSTO DEVI CORRERE ALMENO DUE VOLTE DI PIÙ. Alice nel paese delle meraviglie Lewis Carroll UN BRANO FAMOSO...


Scaricare ppt "Lezioni di Gestione della Qualità I Modelli Lezioni per i Corsi di Laurea Magistrale di Ingegneria Chimica a.a. 2012-2013."

Presentazioni simili


Annunci Google