La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POSIZIONE GEOGRAFICA CONFINIOROGRAFIAIDROGRAFIACLIMA FLORA E FAUNA ECONOMIAPROVINCeCURiositàAUTORI CLICCA SUI PULSANTI USCITA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POSIZIONE GEOGRAFICA CONFINIOROGRAFIAIDROGRAFIACLIMA FLORA E FAUNA ECONOMIAPROVINCeCURiositàAUTORI CLICCA SUI PULSANTI USCITA."— Transcript della presentazione:

1

2

3 POSIZIONE GEOGRAFICA CONFINIOROGRAFIAIDROGRAFIACLIMA FLORA E FAUNA ECONOMIAPROVINCeCURiositàAUTORI CLICCA SUI PULSANTI USCITA

4 IL LAZIO SI TROVA NELLITALIA CENTRALE N OE S

5 MAR TIRRENO TOSCANAUMBRIA ABRUZZO CAMPANIA N OE S

6 Il territorio del Lazio è molto vario, con paesaggi diversi da zona a zona: poco più della metà della regione è collinare, un quarto è montuoso e il restante territorio, in prossimità del mare, è pianeggiante. N OE S Monti Sabini Terminillo Monti Ausoni Monti Aurunci AGRO PONTINO

7 L'originalità dell'idrografia laziale è data dai suoi laghi vulcanici, un complesso unico in Italia per vastità e articolazione. Il Lago di Bolsena, il maggiore bacino lacustre del Lazio (114 chilometri quadrati), è anche il più esteso lago craterico italiano. N OE S Lago di Bolsena Lago di Vico Lago di Bracciano Salto Liri Tevere

8 Lungo la zona costiera, il clima è tipicamente marittimo, e non presenta eccessivi sbalzi di temperatura tra inverno ed estate. Nella fascia collinare, il clima è temperato, ma gli inverni sono un poco più rigidi di quelli sulla costa. Nella zona montuosa più interna, le temperature sono più basse e le precipitazioni più abbondanti.

9 Il Lazio ha una vegetazione tipicamente Mediterranea, con piante di lentisco, mirto erica e boschi di lecci e querce. Le colline sono ricoperte da boschi di castagni, mentre in montagna cresce il faggio. Lungo alcune coste è stato introdotto il pino marittimo. In alcune zone della fascia litoranea si trova larea più interessante dal punto di vista naturalistico, soprattutto per quanto riguarda la vegetazione di acquitrini e paludi (giunchi, canneti), in parte salvaguardata nel Parco del Circeo. PARCO DEL CIRCEO

10 Per quanto riguarda la fauna selvatica, si segnalano il cinghiale, il lupo, il gatto selvatico, la volpe, la faina e la martora. Nelle zone umide è facile incontrare il cormorano, la folaga e il fenicottero.

11 L'economia è fortemente influenzata dalle strutture legate a Roma ed alla sua funzione di capitale, anche il turismo è quasi totalmente concentrato in questa città. L'agricoltura dà in prevalenza cereali, olive, uva da vino e prodotti ortofrutticoli; l'allevamento si concentra su bovini ed ovini, la pesca è una risorsa di media importanza. L'industria è in continuo sviluppo in vari settori: tessile, edile, petrolchimico, alimentare, del vetro, dell'abbigliamento e della carta.

12 Viterbo Rieti ROMA Frosinone Latina Le province del Lazio sono: ROMA, Viterbo, Rieti, Latina e Frosinone N OE S

13 La città del Vaticano fa parte dello stato del Vaticano, che è uno stato a sé e che occupa una piccola parte di Roma. Vi risiede il Papa che è il capo della chiesa, da quando, nel 476 d.C. crollò lImpero Romano. Nella città del Vaticano ci sono la Basilicata di S. Pietro, i musei Vaticani, i giardini Vaticani e alcuni antichi palazzi. A Roma è famosa la città del cinema, Cinecittà, dove vengono girati e prodotti molti film.

14 Questa presentazione è stata realizzata da:


Scaricare ppt "POSIZIONE GEOGRAFICA CONFINIOROGRAFIAIDROGRAFIACLIMA FLORA E FAUNA ECONOMIAPROVINCeCURiositàAUTORI CLICCA SUI PULSANTI USCITA."

Presentazioni simili


Annunci Google