La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

APPRENDIMENTO COOPERATIVO A cura di Loretta Ranzani.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "APPRENDIMENTO COOPERATIVO A cura di Loretta Ranzani."— Transcript della presentazione:

1 APPRENDIMENTO COOPERATIVO A cura di Loretta Ranzani

2 Cosè lapprendimento cooperativo? E una strategia educativa che si basa sulla: cooperazione motivazione interazionedel gruppo esperienza

3 Classbuilding Partecipazione equa Verifica finale

4 La classbuilding è formata da: Insieme di gruppi o teambuilding la cui formazione può essere eterogenea omogenea casuale

5 Obiettivi del teambuilding Fare conoscenza Costruire lidentità del gruppo Creare sostegno reciproco Valorizzare le differenze Sviluppare sinergia

6 Elementi essenziali per il funzionamento della cooperazione Interdipendenza positiva Responsabilità individuale e di gruppo Abilità sociali Interazione costruttiva Valutazione Induce ad impegnarsi per la riuscita di tutte le persone che costituiscono il teambuilding Il gruppo è responsabile del raggiungimento dei suoi obiettivi e ogni membro contribuisce Lavorare insieme per promuovere la riuscita condividendo le risorse, aiutandosi, sostenendosi Competenze comunicative, condivisione della Leadership, capacità decisionale, soluzione dei conflitti Valutazione dei progressi compiuti ed efficacia dei rapporti nello svolgere le attività

7 Strutture Classbuilding Sviluppo delle competenze cognitive Costruzione di competenze comunicative Teambuilding Condivisione delle informazioni Padronanza delle conoscenze

8 Ruolo del formatore Progettare in modo puntuale larticolazione della formazione Essere un consulente fornendo supporto anziché dare la soluzione Monitorare il percorso di apprendimento dei soggetti coinvolti

9 Concetti chiave Motivazione Gruppo Gestione P I E S Strutture Abilità sociali Positiva interdipendenza Individuale responsabilità Equa partecipazione Simultanea interazione

10 Il gruppo

11 Cooperazione attraverso strutture premianti Individuali Prestazioni di classe Prestazioni di gruppo Si crea competizione e conseguente esclusione dei più deboli Solo ai gruppi migliori crea interdipendenza negativa e competizione La classe viene premiata per linsieme dei punteggi

12 La struttura del compito La struttura del compito tra gruppi può essere: cooperativa competitiva indipendente La divisione del lavoro tra gruppi è il modo più facile per creare una struttura del compito cooperativa; obiettivi di gruppo identici creano competitività

13 Simulare Definire Usare giochi di ruolo Osservare Rinforzare Processare, praticare specifiche competenze sociali Come sviluppare le social skill

14 Principi di base Responsabilità Individuale Partecipazione Equa Interdipendenza Positiva Interazione Simultanea

15 Principi di base Linterazione simultanea permette la partecipazione attiva ed è la chiave per poter massimizzare i risultati positivi Linterdipendenza positiva fa si che il profitto di uno sia associato al profitto degli altri, gli individui sono così positivamente interdipendenti La responsabilità individuale può essere legata forme differenti: al premio od al compito. Qualsiasi sia la forma il contributo di ogni individuo dovrà essere noto al gruppo. Partecipazione equa può essere in base allassegnazione di turni o alla divisione del lavoro

16 Tre scuole di apprendimento cooperativo Structural approach Learning together Curriculum specific pachages Apprendere insieme Pacchetti specifici curricolari Approccio strutturale

17 Lo Structural Approach Si basa sulluso di modi diversi (strutture)di organizzare linterazione di individui in classe. Ogni struttura permette di predisporre lezioni cooperative perché ciascuna di esse possiede risultati prevedibili sul versante curricolare,cognitivo, linguistico e in ambito sociale. Struttura + Contenuto = Attività

18 Il Learning Together E unimpalcatura che si basa su cinque principi: Interdipendenza positiva; Interazione faccia a faccia; Responsabilità individuale; Competenze interpersonali; Verifica di gruppo. Il formatore segue diciotto fasi che si sintetizzano in: spiegare gli obiettivi prima della lezione; decidere la struttura; comunicare il compito e gli obiettivi della struttura e della attività didattica; monitorare ed assistere; valutare e verificare

19 Curriculum Specific Packages I pacchetti sono una o più strutture progettate appositamente per lapprendimento cooperativo: rappresentano un set misto di compito e strutture che incontrano i bisogni che emergono dallapplicazione dellapprendimento ad aree specifiche di contenuto. Tai = permette, lavorando sulle competenze, un insegnamento accelerato di gruppo Fo/D = permette di sviluppare competenze di pensiero Circ = applicazione dei principi dellapprendimento a strategie metacognitive per la comprensione e lassimilazione.

20 Riflessioni Personali

21 Apprendimento cooperativo Metodo di conduzione della classe che mette in gioco nellapprendimento le risorse di ciascuno; Insieme di principi teorici e modalità di organizzazione dei gruppi per conseguire risultati significativi; Ambiente di apprendimento in cui obiettivi e attività devono essere adeguati al lavoro collaborativo.

22 Interdipendenza Positiva Forma che promuove lattitudine a pensare il gruppo come un tutto interconnesso, in cui il destino di uno è legato a quello degli altri ed il successo del singolo dipende dal successo degli altri; Forma che promuove laiuto reciproco; Forma che promuove un buon clima nei rapporti e negli atteggiamenti del gruppo.

23 Social Skill Saper esprimersi ed ascoltare Saper chiedere informazioni e darne Saper comprendere e riassumere Saper stimolare la discussione aprendo nuove prospettive e soluzioni Saper incoraggiare e dare aiuto Saper facilitare la comunicazione Saper allentare le tensioni Saper osservare il processo Saper risolvere problemi interpersonali


Scaricare ppt "APPRENDIMENTO COOPERATIVO A cura di Loretta Ranzani."

Presentazioni simili


Annunci Google