La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vantaggi e svantaggi degli integratori alimentari nei disturbi del sonno del bambino Vitalia Murgia Pediatra MURGIA 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vantaggi e svantaggi degli integratori alimentari nei disturbi del sonno del bambino Vitalia Murgia Pediatra MURGIA 2013."— Transcript della presentazione:

1 Vantaggi e svantaggi degli integratori alimentari nei disturbi del sonno del bambino Vitalia Murgia Pediatra MURGIA 2013

2 Il contesto Le piante medicinali per favorire il sonno: la passiflora I limiti I vantaggi Conclusioni MURGIA 2013

3 Il fenomeno in pediatria di famiglia (Veneto) MURGIA 2013

4 Cosa dice la letteratura… The treatment of pediatric insomnia is an unmet medical need… Pharmacologic Management of Insomnia in Children and Adolescent: Consensus Statement Mindell JA & all. Pediatrics 2006;117;e1223-e1232 The treatment of pediatric insomnia is an unmet medical need… Pharmacologic Management of Insomnia in Children and Adolescent: Consensus Statement Mindell JA & all. Pediatrics 2006;117;e1223-e1232 MURGIA 2013

5 …It is clear that the ideal pediatric hypnotic medication does not exist… The use of Farmacotherapy in the Treatment of Pediatric Insomnia in Primary Care: Rational Approaches. A Consensus Meeting Summary Owens JA & all. Journal of Clinical Sleep Medicine, Vol. 1, No. 1, …It is clear that the ideal pediatric hypnotic medication does not exist… The use of Farmacotherapy in the Treatment of Pediatric Insomnia in Primary Care: Rational Approaches. A Consensus Meeting Summary Owens JA & all. Journal of Clinical Sleep Medicine, Vol. 1, No. 1, MURGIA 2013

6 …Use of medications for pediatric insomnia should be diagnostically driven, and should be implemented in conjunction with empirically-based behavioural treatment strategies and adeguate sleep hygiene.. The use of Farmacotherapy in the Treatment of Pediatric Insomnia in Primary Care: Rational Approaches. A Consensus Meeting Summary Owens JA & all. Journal of Clinical Sleep Medicine, Vol. 1, No. 1, …Use of medications for pediatric insomnia should be diagnostically driven, and should be implemented in conjunction with empirically-based behavioural treatment strategies and adeguate sleep hygiene.. The use of Farmacotherapy in the Treatment of Pediatric Insomnia in Primary Care: Rational Approaches. A Consensus Meeting Summary Owens JA & all. Journal of Clinical Sleep Medicine, Vol. 1, No. 1, MURGIA 2013

7 Il contesto Le piante medicinali per favorire il sonno: la passiflora I limiti I vantaggi Conclusioni MURGIA 2013

8 Piante medicinali per il sonno MURGIA 2013

9 Origine: America centrale e meridionale, Stati Uniti meridionali. Famiglia: Passifloraceae. Parte utilizzata: parti aeree della pianta (meglio solo foglie, Kumar 2001) Costituenti principali: flavonoidi (apigenina, luteolina,quercitina, vitexina, isovitexina) alcaloidi (armano, armolo, armalolo, armalina), cumarine, acidi fenolici, olio essenziale Titolo: min. 0,3% di flavonoidi calcolati come iperoside Eu.Ph. Passiflora (Passiflora incarnata) MURGIA 2013

10 Anxiolytic natural and synthetic flavonoid ligands of the central benzodiazepine receptor have no effect on memory tasks in rats. Some evidence suggests the passionflower constituent apigenin binds to central benzodiazepine receptors, possibly causing anxiolytic effects without impairing memory or motor skills. Salgueiro JB, Ardenghi P, Dias M, et al.. Pharmacol Biochem Behav 1997;58: MURGIA 2013

11 There is some evidence that passionflower can reduce symptoms of anxiety. Some research shows that a liquid extract 45 drops daily is comparable to oxazepam (Serax) 30 mg for treating symptoms of GAD (Generalized anxiety disorder) in some patients. Additional research shows that a different passionflower extract 90 mg/day reduces symptoms of non- specific anxiety comparable to mexazolam. MURGIA 2013

12 Movafegh A et al. Preoperative oral Passiflora incarnata reduces anxiety in ambulatory surgery patients: a double-blind, placebo-controlled study. Anesth Analg Jun;106(6): MURGIA 2013

13 Risultati Passiflora MURGIA 2013

14 Akhondzadeh et al. Therapy 2005; 2(4)

15 MURGIA 2013 Score di efficacia secondo i genitori Studio clinico randomizzato in doppio cieco. 34 bambini affetti da ADHD sec DSM IV Random: Passiflora (0,04 mg/KG/die bid) o metilfenidato (1 mg/kg/die tid) per 8 settimane

16 MURGIA 2013 Score di efficacia secondo gli insegnanti

17 MURGIA 2013 Eventi avversi

18 Posologia giornaliera: 0.5-2g/die di droga secca o altra preparazione equivalente (ESCOP). Principali effetti: sedativo Impieghi principali: stati dansia lievi o moderati, disturbi del sonno Interazioni: non conosciute; Effetti collaterali: safe herbal sedative FDA USA Tossicologia: nel topo dosi di mg/kg per via intra-peritoneale non hanno determinato effetti tossici. Passiflora (Passiflora incarnata) MURGIA 2013

19 Il contesto Le piante medicinali per favorire il sonno: la passiflora I limiti I vantaggi Conclusioni MURGIA 2013

20 Limiti Non imputabili alle piante!!! Per la gran parte si tratta di integratori alimentari e non di farmaci. Non possono vantare claim terapeutici ma solo azione di supporto. Effetti ritardati rispetto ai farmaci di sintesi Aspetti critici: la qualità. la scarsa preparazione dei medici. necessità di maggiore attenzione alle peculiarità delletà pediatrica. MURGIA 2013

21 Filiera della Qualità Phytoacademy 2013 Qualità Coltivazione Rispetto delle GACP (Good Agricoltural Collection Practices) Coltivazione Rispetto delle GACP (Good Agricoltural Collection Practices) Raccolta, essicamento e conservazione Estrazione Rispetto della integrità del fitocomplesso Garanzia di purezza Estrazione Rispetto della integrità del fitocomplesso Garanzia di purezza Formulazione del prodotto Titolazione e standardizzazione Etichetta del prodotto

22 Attenzione a: Dosaggi adeguati Esistenza di prove di sicurezza ed efficacia (sperimentazioni cliniche controllate) Possibilità di: Effetti indesiderati/avversi Interazioni Rispetto dei limiti detà per luso Qualità del prodotto Considerare leffetto necessario (anche in termini di velocità di azione) Garantire efficacia e sicurezza al bambino

23 Il contesto Le piante medicinali per favorire il sonno: la passiflora I limiti I vantaggi Conclusioni MURGIA 2013

24 I vantaggi Uso storico millenario: Passiflora, Melissa, Valeriana, … Studi farmacologici sperimentali e studi clinici: Effetto ansiolitico Favoriscono il rilassamento e predispongono lorganismo ad un sonno fisiologico Migliorano la qualità del sonno anche in raffronto a farmaci di sintesi Rari effetti collaterali (anche ad alti dosaggi) Non interazioni alle dosi comunemente suggerite MURGIA 2013

25 Piante e sonno: punti chiave Ottima tollerabilità, buon indice di risposta con assenza di effetti collaterali di rilievo Effetto un po ritardato rispetto ai farmaci ma maggiore sicurezza Melissa, passiflora e camomilla anche nella prima infanzia Valeriana dopo i tre anni di età (ESCOP) Ottima tollerabilità, buon indice di risposta con assenza di effetti collaterali di rilievo Effetto un po ritardato rispetto ai farmaci ma maggiore sicurezza Melissa, passiflora e camomilla anche nella prima infanzia Valeriana dopo i tre anni di età (ESCOP) MURGIA 2013

26 Il contesto Le piante medicinali per favorire il sonno: la passiflora I limiti I vantaggi Conclusioni MURGIA 2013

27 Usare prodotti con piante di uso storico tradizionale, meglio se studi farmacologici e clinici a conferma degli effetti (almeno sulladulto). Non usare sostanze isolate (di sintesi o naturali) senza il supporto di studi sicurezza. Bassa concentrazione di alcol (Francia < 5%). Possibilità di somministrazione per kg di peso. Consigliare prodotti con etichetta chiara. Non seguire le mode… Come fare meno errori

28 Conclusioni È ragionevole che un pediatra utilizzi piante medicinali per favorire un sonno del bambino maggiormente ristoratore. Le piante hanno una ottima tollerabilità, buon indice di risposta con assenza di effetti collaterali di rilievo. Occorrono studi più numerosi e di buon rigore metodologico (meglio se mirati alletà pediatrica). Vanno raccolte e segnalate (in maniera accurata e completa) reazioni avverse ed effetti collaterali. La classe medica deve essere preparata per una informazione e un supporto efficace ai pazienti che scelgono di usare questo genere di prodotti. MURGIA 2013

29


Scaricare ppt "Vantaggi e svantaggi degli integratori alimentari nei disturbi del sonno del bambino Vitalia Murgia Pediatra MURGIA 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google