La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RIUNIONE CON I GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2011– 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RIUNIONE CON I GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2011– 2012."— Transcript della presentazione:

1 RIUNIONE CON I GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2011– 2012

2 LA NOSTRA SCUOLA Accoglienza/ Continuità Intercultura/ Promozione/ Integrazione L.I.M. / Nuove tecnlogie Salute/ Ambiente / Scienze Integrazio ne Handicap Motoria Musica Biblioteca Sicurezza

3 PROGETTO ACCOGLIENZA/CONTINUITA (Continuità Nido – Scuole dellInfanzia – Scuola Primaria – Scuola Secondaria di Primo Grado) Favorire linserimento e lintegrazione degli alunni in ingresso alla scuola dellInfanzia, primaria, secondaria di primo grado; Favorire linserimento e lintegrazione degli alunni in ingresso alla scuola dellInfanzia, primaria, secondaria di primo grado; Favorire la costruzione collegiale di efficaci modalità di raccordo; Favorire la costruzione collegiale di efficaci modalità di raccordo; Progettare/realizzare unità didattiche ponte; Progettare/realizzare unità didattiche ponte; Realizzare incontri e momenti formativi tra alunni dei diversi ordini scolastici in unottica di continuità; Realizzare incontri e momenti formativi tra alunni dei diversi ordini scolastici in unottica di continuità; Curare i rapporti con le famiglie per sviluppare relazioni collaborative e di fiducia. Curare i rapporti con le famiglie per sviluppare relazioni collaborative e di fiducia.

4

5

6

7 Progetto Accoglienza Promuovere il benessere psicofisico del bambino attraverso una dimensione emotivo-affettiva e relazionale allinterno della classe. Avviare il bambino allacquisizione di competenze adeguate che lo facilitino nel gesto grafico. Attivare lascolto e facilitare la concentrazione.

8 BIBLIOTECA DELLA SCUOLA BIBLIOTECA DELLA SCUOLA Motivare i bambini allamore e alluso dei libri fin dai primi anni detà, vivendo la lettura come strumento piacevole individuale e collettivo; Motivare i bambini allamore e alluso dei libri fin dai primi anni detà, vivendo la lettura come strumento piacevole individuale e collettivo; Arricchire il vocabolario linguistico-espressivo. Arricchire il vocabolario linguistico-espressivo.

9 LEGGERE FA CRESCERE… LEGGERE FA SCEGLIERE……

10 L.I.M. E NUOVE TECNOLGIE Supporto a tutti gli alunni e ai docenti della nostra Scuola per la fruizione degli strumenti informatici (Computers, stampante, scanner, internet, …); Supporto a tutti gli alunni e ai docenti della nostra Scuola per la fruizione degli strumenti informatici (Computers, stampante, scanner, internet, …); Ricerca, raccolta e socializzazione di software didattico free; Ricerca, raccolta e socializzazione di software didattico free; Gestione della rete del laboratorio dinformatica. Gestione della rete del laboratorio dinformatica.

11

12 COMMISSIONE PER INTEGRAZIONE HANDICAP Gruppo di docenti che si occupa degli alunni diversamente abili della scuola. Gruppo di docenti che si occupa degli alunni diversamente abili della scuola. Coordinamento per lelaborazione del Piano Educativo Individualizzato; Coordinamento per lelaborazione del Piano Educativo Individualizzato; Supporto per docenti e genitori nel percorso di integrazione degli alunni disabili ; Supporto per docenti e genitori nel percorso di integrazione degli alunni disabili ; Ricerca – azione per la rilevazione dellintegrazione degli alunni attraverso strumenti pertinenti ; Ricerca – azione per la rilevazione dellintegrazione degli alunni attraverso strumenti pertinenti ; Collaborazione con gli specialisti degli Enti Esterni presso cui gli alunni svolgono le terapie. Collaborazione con gli specialisti degli Enti Esterni presso cui gli alunni svolgono le terapie.

13 LA NOSTRA PALLESTRA

14 PROGETTO INTEGRAZIONE STRANIERI Garantire pari opportunità ad alunni di recente immigrazione; Garantire pari opportunità ad alunni di recente immigrazione; Cogliere la diversità come elemento di ricchezza per la formazione della propria identità; Cogliere la diversità come elemento di ricchezza per la formazione della propria identità; Facilitare la comprensione e luso della lingua italiana (anche attraverso facilitatori interni/esterni). Facilitare la comprensione e luso della lingua italiana (anche attraverso facilitatori interni/esterni).

15 INTERCULTURA EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA E ALL AFFETTIVITA Aiutare i bambini a superare stereotipi e punti di vista egocentrici; Aiutare i bambini a superare stereotipi e punti di vista egocentrici; Promuovere la conoscenza e lincontro con culture diverse; Promuovere la conoscenza e lincontro con culture diverse; Favorire linserimento e lintegrazione degli alunni stranieri, valorizzando la loro identità culturale; Favorire linserimento e lintegrazione degli alunni stranieri, valorizzando la loro identità culturale; Promuovere la formazione del cittadino. Promuovere la formazione del cittadino.

16 PROGETTO MOTORIA Padroneggiare abilità motorie di base in situazioni diverse; Padroneggiare abilità motorie di base in situazioni diverse; Partecipare alle attività di gioco e di sport rispettando le regole; Partecipare alle attività di gioco e di sport rispettando le regole; Eseguire percorsi a tema, orienteering e giochi di preatletica; Eseguire percorsi a tema, orienteering e giochi di preatletica; Acquisire tecniche di rilassamento; Acquisire tecniche di rilassamento; Migliorare la capacità di autocontrollo con esperto esterno. Migliorare la capacità di autocontrollo con esperto esterno.

17 CAMPO DORDONI GIOCA SESTO

18 PROGETTO MUSICA Sviluppo delle capacità relative alla percezione della realtà sonora nel suo complesso; Sviluppo delle capacità relative alla percezione della realtà sonora nel suo complesso; Educazione alla percezione del ritmo; Educazione alla percezione del ritmo; Educazione alla conoscenza e allutilizzo della voce; Educazione alla conoscenza e allutilizzo della voce; Educazione allascolto; Educazione allascolto; Uso di specifici linguaggi sonori; Uso di specifici linguaggi sonori; Conoscenza di uno strumento : flauto Conoscenza di uno strumento : flauto

19 LABORATORIO MUSICALE

20 SPETTACOLO MUSICALE DI FINE PERCORSO

21 EDUCAZIONE ALLA SALUTE E ALL AMBIENTE Migliorare la qualità della vita a scuola, in famiglia, nel proprio territorio, nel rispetto dellambiente e delle relazioni interpersonali; Migliorare la qualità della vita a scuola, in famiglia, nel proprio territorio, nel rispetto dellambiente e delle relazioni interpersonali; Sviluppare le responsabilità verso la propria salute, sociale e mentale; Sviluppare le responsabilità verso la propria salute, sociale e mentale; Favorire e consolidare le relazioni interpersonali; Favorire e consolidare le relazioni interpersonali; Sviluppare percorsi educativo-didattici di intervento riferiti a : ambiente, salute, sport e alimentazione. Sviluppare percorsi educativo-didattici di intervento riferiti a : ambiente, salute, sport e alimentazione.

22 EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA ED EDUCAZIONE STRADALE Promuovere la conoscenza dellambiente ai fini della sicurezza : casa, scuola, quartiere e territorio; Promuovere la conoscenza dellambiente ai fini della sicurezza : casa, scuola, quartiere e territorio; Educare gli alunni a comportamenti improntati a principi di solidarietà, collaborazione ed autocontrollo; Educare gli alunni a comportamenti improntati a principi di solidarietà, collaborazione ed autocontrollo; Favorire lacquisizione di norme comportamentali adeguate ai fini della sicurezza, anche attraverso la conoscenza delle regole fondamentali del Codice Stradale. Favorire lacquisizione di norme comportamentali adeguate ai fini della sicurezza, anche attraverso la conoscenza delle regole fondamentali del Codice Stradale.


Scaricare ppt "RIUNIONE CON I GENITORI DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2011– 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google