La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA’ DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN FARMACIA Antonio Longo LA FARMACOLOGIA CLINICA DEL DOLORE Tesi di Laurea Relatrice:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA’ DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN FARMACIA Antonio Longo LA FARMACOLOGIA CLINICA DEL DOLORE Tesi di Laurea Relatrice:"— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA’ DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN FARMACIA Antonio Longo LA FARMACOLOGIA CLINICA DEL DOLORE Tesi di Laurea Relatrice: Chiar.ma Prof.ssa Agata Copani Anno Accademico

2 CHE COS’E’ IL DOLORE? ESPERIENZA SGRADEVOLE SENSORIALE ED EMOTIVA ASSOCIATA AD UN DANNO TISSUTALE REALE O POTENZIALE ALTERAZIONE DELLE RISPOSTE CARATTERISTICHE DEI RECETTORI E DELLE LORO CONNESSIONI CENTRALI

3 ELABORAZIONE DEL DOLORE TRASDUZIONE TRASMISSIONE MODULAZIONE PERCEZIONE

4 CLASSIFICAZIONE DEL DOLORE DOLORE ACUTO SINTOMO DOLORE CRONICO SINDROME AUTONOMA

5 IL DOLORE NOCICETTIVO

6 IL DOLORE NEUROPATICO ALTERAZIONE FUNZIONALE O LESIONE ORGANICA DEI NERVI PERIFERICI O DELLE VIE AFFERENTI DI CONDUZIONE NERVOSA A LIVELLO DEL SISTEMA CENTRALE

7 IL DOLORE GLOBALE DOLORE GLOBALE ANSIA ORIGINE SOMATICA DEPRESSIONE RABBIA

8

9 VIE DEL DOLORE

10 TEORIA DEL GATE CONTROL NEURONE DI PROIEZIONE INTERNEURONEINIBITORIO FIBRA Aβ FIBRA C + _

11 SISTEMA OPPIOIDE

12 μ1μ1μ1μ1 ANALGESIA SOPRASPINALE ANALGESIA SPINALE δ κ

13 DEPRESSIONE RESPIRATORIA MOTILITA’ GASTROINTESTINALE EFFETTI CARDIOVASCOLARI EUFORIA DISFORIA ALLUCINAZIONI μ2μ2μ2μ2 σ ε

14 TERAPIA FARMACOLOGICA 1FANS ± ADIUVANTI 2 OPPIACEI MINORI ± FANS ± ADIUVANTI 3 OPPIACEI MAGGIORI ± FANS ± ADIUVANTI

15 FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI ( FANS ) ATTIVITA’ ANTIINFIAMMATORIA ATTIVITA’ ANALGESICA ATTIVITA’ ANTIPIRETICA

16 MECCANISMO D’AZIONE DEI FANS INIBIZIONE DELLA BIOSINTESI DI PROSTAGLANDINE A CARICO DELL’ENZIMA CICLO-OSSIGEANSI (CoX) CoX 1 (costitutiva) CoX CoX 2 (indotta)

17 FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI ( FANS )

18 TOSSICITA’ DEI FANS DISTURBI DI NATURA GASTROINTESTINALE DISTURBI DI NATURA RENALE DISTURBI CARDIOVASCOLRI A CARICO SOPRATTUTTO DELL’AGGREGAZIONE PIASTRINICA

19 FARMACI ANTIINFIAMMATORI NON STEROIDEI ( FANS ) ACIDO ACETILSALICILICO DICLOFENAC KETOPROFENE KETOROLAC PARACETAMOLO

20 NIMESULIDE FANS MAGGIORMENTE UTILIZZATO IN ITALIA NEL TRATTAMENTO DELLE CONDIZIONI INFIAMMATORIE E DOLOROSE

21 ALLARME NIMESULIDE NELL’APRILE DEL 2002 IL COMITATO PER I MEDICINALI PER USO UMANO (CHMP) HA RIVALUTATO LA SICUREZZA DELLA NIMESULIDE CONCLUSIONI: APRILE 2004 LIMITE DELLA DOSE GIORNALIERA IN 200 mg

22 ALLARME NIMESULIDE MAGGIO 2007 RICHIESTA DI UN NUOVO REFFERAL AL CHMP CONCLUSIONI: IN ITALIA DISPENSAZIONE DA RICETTA RIPETIBILE A RICETTA UTILIZZABILE UNA SOLA VOLTA IL FINE E’ LIMITARE UN USO IMPROPRIO E/O ABUSO

23 OPPIACEI AD OGGI SONO LO STRUMENTO PIU’ POTENTE NELLE TERAPIA DEL DOLORE AGISCONO MIMANDO L’AZIONE TERAPEUTICA DEI PEPTIDI OPPIOIDI CIOE’ LEGANDOSI AGLI STESSI RECETTORI ( μ; κ; δ; )

24 EFFETTI COLLATERALI DEGLI OPPIACEI INFLUENZANO SIA LA CAPACITA’ DI TOLLERARE IL DOLORE SIA LA TRASMISSIONE DEL DOLORE STESSO DI CONTRO SI SVILUPPA UNA DEPRSSIONE CARDIO-RESPIRATORIA ACCANTO A: MIOSI NAUSEA E VOMITO COSTIPAZIONE IPOTENSIONE PER RILASCIO DI ISTAMINA

25 MORFINA AGONISTA SUI RECETTORI μ E’ POSSIBILE LA SOMMINISTRAZIONE ORALE UTILIZZANDO 2 FORMULAZIONI DIVERSE: MORFINA A RILASCIO IMMEDIATO (ogni 4 ore) FINO AL RAGGIUNGIMENTO DEL DOSAGGIO ANALGESICO MORFINA A RILASCIO CONTROLLATO PER MANTENERE COSTANTE LA DOSE ANALGESICA

26 CODEINA AGONISTA PARZIALE SUI RECETTORI μ E’ EFFICACE NELL’ALLEVIARE IL DOLORE DA LIEVE A MODERATO

27 CODEINA + PARACETAMOLO

28 FENTANYL AGONISTA SUI RECETTORI μ POTENZA CIRCA 80 VOLTE SUPERIORE DELLA MORFINA DOPO SOMMINISTRAZIONE EV AGISCE IN 30 SECONDI CON DURATA D’AZIONE DI 30/60 MINUTI

29 FENTANYL

30 BUPRENORFINA AGONISTA SUI RECETTORI μ E κ ANTAGONISTA SUI RECETTORI δ A DIFFERENZA DEGLI ALTRI OPPIACEI DA’ MINORE ASSUEFAZIONE O DIPENDENZA

31 ADIUVANTI SOTTO QUESTO TERMINE VIENE COMPRESA UNA GRANDE VARIETA’ DI CLASSI DI FARMACI

32 ADIUVANTI SONO PARTE INTEGRANTE NELLA GESTIONE COMPLESSIVA DELLA MAGGIOR PARTE DELLE SITUAZIONI DI DOLORE PER TALE MOTIVO L’OMS NEL REDARRE LA SCALA A TRE GRADINI HA AGGIUNTO AD OGNI GRADINO LA POSSIBILITA’ DI UTILIZZO DI FARMACI CHE NON SIANO PROPRIAMENTE ANALGESICI

33 ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI SONO INDICATI NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE NEUROPATICO URENTE E CONTINUO E NEL DOLORE ASSOCIATO A SPASMI VISCERALI INIBISCONO IL REUPTAKE DI NORADRENALINA E SEROTONINA NEL SNC MODULANDO LE VIE DISCENDENTI DEL DOLORE

34 ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI PRIMA SCELTA: FARMACODOSE INIZIALE mg/die DOSE EFFICACE mg/die AMTRIPTILLINA10 – 2550 – 150 IMIPRAMINA10 – 2550 – 150 CLORIMIPRAMINA10 –

35 ANTIDEPRESSIVI TRICICLICI SECONDA SCELTA FARMACODOSE INIZIALE mg/die DOSE EFFICACE mg/die DESIPRAMINA10 – 2550 – 150 NORTRIPTILLINA10 –

36 ANTICONVULSIVANTI SONO INDICATI NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE NEUROPATICO A FITTE O LANCINANTE L’EFFETTO ANALGESICO SI OTTIENE CON DOSI SIMILI A QUELLE USATE PER L’EPILESSIA FINO AD OTTENERE UNA RISPOSTA SOGGETTIVA SODDISFACENTE FARMACODOSE INIZIALEDOSE EFFICACE* CARBAMAZEPINA100 mg/12h mg/6-8 h FENITOINA100 mg/8 h VALPROATO DI SODIO 125 mg/8 h mg/8 h CLONAZEPAM0,5 mg/12 h0,5-3 mg/8 h GABAPENTINA100 mg/8 h mg/8 h

37 CORTICOSTEROIDI AMPIO RAGGIO DI APPLICAZIONI DUPLICE MECCANISMO D’AZIONE: PERIFERICO AZIONE ANTIINFIAMMATORIA CENTRALE UMORE E APPETITO

38 CORTICOSTEROIDI FARMACODOSE EFFICACE DESAMETASONE 4-8 mg/2-3 die METILPREDNISOLONE mg/2-3 DIE PREDNISOLONE mg/2-3 DIE

39 CANNABINOIDI POSSIEDONO PROPRIETA’ ANALGESICHE PARAGONABILI AGLI OPPIACEI MINORI ED AGISCONO MIMANDO L’AZIONE DI SOSTANZE ENDOGENE DEFINITE ENDOCANNABINOIDI CHE A LIVELLO DEL TRONCO ENCEFALICO MODULANO GLI IMPULSI DISCENDENTI VERSO IL MIDOLLO SPINALE

40 CANNABINOIDI CON IL DM DEL 18 APRILE 2007 SONO STATI INSERITI NELLA TABELLA II SEZIONE B DELLE SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE DUE FARMACI DERIVATI DELLA CANNABIS: DRONABINOL NABILONE

41 CONCLUSIONI UN’APPROPRIATA CONOSCENZA TECNICO-PROFESSIONALE DI QUELLE CHE SONO LE LINEE GIUDA CULTURALI ED I VINCOLI NORMATIVI ED ORGANIZZATIVI PER L’EROGAZIONE DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE RAPPRESENTI LA CONDICIO SINE QUA NON PER POTERE AFFRONTARE IN MODO SERIO IL PROBLEMA DEL DOLORE

42 CONCLUSIONI SENZA TALE CONOSCENZA APPROFONDITA FATTA DI NOZIONI PROFESSIONALITA’ ED ESPERINZA SI CORRE IL RISCHIO CHE L’APPROCCIO SINTOMATICO E PALLIATIVO SIA EMPIRICO ED INEFFICIENTE E SE PERMEATO DAI DIFFUSI PREGIUDIZI PERFINO DANNOSO


Scaricare ppt "UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA’ DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN FARMACIA Antonio Longo LA FARMACOLOGIA CLINICA DEL DOLORE Tesi di Laurea Relatrice:"

Presentazioni simili


Annunci Google