La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO 8° sessione di lavoro Consulente Antonio Galizia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO 8° sessione di lavoro Consulente Antonio Galizia."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO 8° sessione di lavoro Consulente Antonio Galizia

2 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 1)  Capitolo 7. Prestiti Concetti base Impostare i conti Struttura dei conti per un prestito Strutture dei conti per prestiti di GnuCash Calcoli Calcolatore di prestiti Parametri del calcolatore di prestiti di GnuCash Numero di rate

3 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 2) Tasso di interesse Valore attuale Valore futuro Interesse composto Rata Esempio: rate mensili Verifica del calcolo dell’esempio rate mensili con Excel Esempio: durata del prestito

4 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 3) Calcolo durata del prestito Mutuo per la casa (come fare) Scelta dei conti da creare Aggiungere i conti mancanti Esempio Finestra principale del file mutuo casa con bilancio d’apertura Acquisto della casa Transazione suddivisa per il mutuo nel conto Attività:Beni immobili:Casa

5 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 4) Finestra principale conti mutuo Prestito personale a un amico (come fare) Struttura dei conti per un prestito personale Esempio: prestito personale Calcolo prestito personale Calcolo dell’interesse Funzione finanziaria interessi di Excel Interessi che competono ad ogni periodo su foglio di lavoro Excel Piano di rientro del prestito su foglio di lavoro Excel

6 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 5) Piano di rientro del prestito su foglio di lavoro Excel Conti per il prestito Conti per il prestito con bilancio d’apertura impostato Prestare il denaro Transazione del prestito nel conto Attività:Denaro prestato:Mario Struttura dei conti dopo aver dato in prestito il denaro

7 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 6) Ricevere il primo pagamento Vista dettagliata del primo pagamento Ricevere il secondo pagamento Vista dettagliata del secondo pagamento La struttura dei conti dopo il secondo pagamento Nota sul piano di rientro del prestito Prestito per l’auto (come fare) Struttura dei conti per un prestito per l’acquisto di un’auto

8 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 7) Riconciliazione con il resoconto del prestito (come fare) Vendere una casa o un’auto (come fare) Transazione semplice Vendere un bene (casa) con un profitto Transazione in Attività:Beni immobili:Conto risparmio Struttura dei conti con profitto Vendere un bene (casa) in perdita Transazione nel conto Attività:Beni Immobili:Casa Struttura dei conti in perdita

9 Contenuto : 8° sessione di lavoro (parte 8) Una transazione più complessa Struttura dei conti Esempio Struttura dei conti con la stima del valore di mercato Registrare la vendita al valore stimato Transazione nel conto Entrate:Guadagni realizzati:Casa Transazione in Attività:Attività correnti:Conto risparmio Conti dopo la vendita Struttura dei conti dopo la vendita Fine della 8° sessione di lavoro

10 Capitolo 7. Prestiti Prendetevi il tempo per leggere il Capitolo 7

11 Concetti base Un prestito è definito come una transazione finanziaria in cui una parte paga per l’utilizzo del denaro fornito da un’altra parte. Esistono molti esempi comuni di prestiti: le carte di credito, le rate dell’auto, i mutui per la casa o un prestito per l’impresa.

12 Impostare i conti Per la struttura dei conti presentata nel seguito, si assumerà che il prestito sia utilizzato per acquistare un bene di valore. Il prestito è una passività, l’interesse risultante dal prestito è un’uscita in corso mentre ogni tassa amministrativa che sia necessario pagare rappresenta un’altra uscita; infine, l’oggetto acquistato con il denaro prestato, è un patrimonio. Con questi parametri, si può costruire una struttura di base dei conti per un prestito.

13 Struttura dei conti per un prestito Attività Beni mobili Conto bancario Beni immobili Beni acquistati Passività Prestiti Mutuo Uscite Interessi Interessi sul mutuo Tasse amministrative del mutuo

14 Strutture dei conti per prestiti di GnuCash GnuCash possiede un certo numero di strutture di conti predefinite per prestiti, quali i prestiti per l’auto e il mutuo per la casa. Per accedere a queste strutture predefinite selezionare File → Nuova struttura conti e selezionare il tipo di prestito a cui si è interessati.

15 Calcoli Determinare i piani di ammortamento per un prestito, gli importi delle rate, il valore totale o i tassi di interesse può risultare a volte complesso. Per assistere l’utente in questo tipo di calcoli, GnuCash incorpora un calcolatore di prestiti. Per accedervi, selezionare dal menu la voce Strumenti → Calcolatore di prestiti.

16 Calcolatore di prestiti

17 Parametri del calcolatore di prestiti di GnuCash Il calcolatore di prestiti può essere utilizzato per calcolare ognuno di questi parametri: (1) Numero di rate, (2) Tasso di interesse, (3) Valore attuale, (4) Rata, o (5) Valore futuro, ammesso che gli altri quattro siano stati definiti. Sarà inoltre necessario specificare l’interesse composto e il metodo di pagamento.

18 Numero di rate Il numero di rate in cui è suddiviso il prestito. Nota: in genere si utilizzano delle rate mensili costanti da corrispondersi all’inizio o alla fine della mensilità. Questi pagamenti sono normalmente suddivisi in una parte per ripagare il principale e in una parte relativa agli interessi; l’importo del principale aumenta con l’avanzare delle rate mentre gli interessi diminuiscono.

19 Tasso di interesse Il tasso di interesse nominale del prestito, per esempio il tasso annuo di interesse. Nota: L’interesse è il prezzo praticato dal creditore al debitore per l’uso del denaro prestato. Generalmente si esprime in percentuale annua sul capitale prestato, denominato tasso annuo nominale o TAN.

20 Valore attuale Il valore a oggi del prestito, per esempio l’importo ancora da versare per estinguere il prestito. Nota: all’origine dell’operazione il valore attuale è l’importo del prestito pagato al debitore. Alcuni prestiti prevedono pagamenti multipli, nel senso che il debitore non riceve l’importo totale del prestito in una volta sola.

21 Valore futuro Il valore futuro del prestito, per esempio l’importo ancora da versare alla scadenza del prestito. Nota: il valore futuro alla scadenza del prestito è zero quando le rate corrisposte lo estinguono interamente.

22 Interesse composto Esistono due metodi per calcolare l’interesse composto: discreto o continuo. Per l’interesse composto discreto, selezionare la frequenza dal menu a tendina con un intervallo variabile da annuale a quotidiano.

23 Rata Il menu a tendina permette la scelta della frequenza di pagamento con un intervallo che va dall’anno al giorno. Si può anche scegliere se il pagamento avviene all’inizio o alla fine del periodo.

24 Esempio: rate mensili Quale sarebbe la rata mensile per un prestito di € da restituire in 30 anni a un tasso costante del 4% composto mensilmente? Questa situazione è mostrata nell’immagine d’esempio precedente. Per eseguire questo calcolo, si deve impostare il numero di rate a 360 (12 mesi per 30 anni), il tasso di interesse a 4, il valore attuale a , lasciare vuoto il campo della rata e impostare il valore futuro a 0 (si desidera estinguere completamente il prestito e non avere altro da pagare alla fine del mutuo). L’interesse composto va impostato a mensilmente, le rate sono anch’esse mensili assumendo il pagamento alla fine del periodo e l’interesse composto discreto. Premere quindi il pulsante Calcola. Il risultato dovrebbe essere € Risposta: la rata mensile ammonterebbe a €

25 Verifica del calcolo dell’esempio rate mensili con Excel

26 Esempio: durata del prestito Per quanto tempo si dovrebbe pagare un prestito di € al tasso fisso del 10% composto mensilmente e pagando una rata mensile di €500? Per eseguire questo calcolo, lasciare vuoto il campo del numero di rate, impostare il tasso di interesse a 10, il valore attuale a , l’importo della rata a -500 e il valore futuro a 0 (si desidera estinguere completamente il prestito e non avere altro da pagare alla fine dello stesso). L’interesse composto va impostato a mensile, le rate sono anch’esse mensili assumendo il pagamento alla fine del periodo e l’interesse composto discreto. Premere quindi il pulsante Calcola. Il risultato dovrebbe essere 49. Risposta: si dovrà pagare il prestito per 4 anni e 1 mese (49 mesi).

27 Calcolo durata del prestito

28 Mutuo per la casa (come fare) Un mutuo per la casa può essere impostato usando la struttura dei conti descritta nella sezione chiamata «Impostare i conti». Nel nostro caso dal menu File → Nuovo file selezionare insieme le due categorie di conti : Mutuo Casa e Semplice libro conti, come mostrato di seguito.

29 Scelta dei conti da creare

30 Aggiungere i conti mancanti La struttura dei conti creata comprende i conti di livello principale e alcuni conti per il mutuo. I conti mancanti che servono all’esempio seguente e che vanno aggiunti manualmente sono: - Beni immobili:Casa -Uscite:Tasse amministrative sul mutuo

31 Esempio Si assuma di avere € nel proprio conto bancario e si supponga di acquistare una casa di valore pari a € Il mutuo applica un APR del 6% e ha dei costi amministrativi (ad esempio costi di chiusura ecc...) del 3%. Si decida di versare € e di chiedere in prestito i restanti € , che rimarranno € dopo il pagamento dei costi di chiusura (3% di € ). I conti prima di chiedere in prestito il denaro sono mostrati di seguito (si noti che si dovrà impostare il bilancio di apertura per il Conto risparmio).

32 Finestra principale del file mutuo casa con bilancio d’apertura

33 Acquisto della casa L’acquisto della casa è registrato con una transazione suddivisa nel conto Attività:Beni Immobili:Casa, con € provenienti dalla banca (ad esempio: l’anticipo) e € provenienti dal mutuo. Si possono inserire anche i €3.000 di costi di chiusura (che costituiscono un’uscita) nella stessa suddivisione aumentando così l’importo del prestito a €

34 Transazione suddivisa per il mutuo nel conto Attività:Beni immobili:Casa

35 Finestra principale conti mutuo

36 Prestito personale a un amico (come fare) Il denaro non si chiede in prestito esclusivamente alla banca; a volte si può richiedere anche a dei famigliari o amici; addirittura può essere un amico a chiedere in prestito del denaro. In questo capitolo verrà descritto come comportarsi nel caso si voglia prestare del denaro. L’esempio descritto sarà basato sulla seguente struttura dei conti.

37 Struttura dei conti per un prestito personale Attività Banca Conto bancario Denaro prestato Persona Entrate Interessi in entrata Persona

38 Esempio: prestito personale Mario desidera avere in prestito €2.000 e prevede di poter ripagare il prestito mensilmente nei 18 mesi seguenti. Dato che è un amico, (ma non così tanto) si decide di applicare un tasso di interesse annuale del 5%. In conclusione si hanno i dati seguenti: - Importo del prestito € Termini 18 mesi con 12 pagamenti per ogni anno - Tasso di interesse annuale: 5% - Importo del pagamento mensile: ?? Come calcolare il pagamento mensile (cioè la rata) che Mario deve versare? Il metodo più semplice consiste nell’utilizzare il calcolatore di prestiti incorporato in GnuCash. Esso fornisce un valore della rata pari a €115,56.

39 Calcolo prestito personale

40 Calcolo dell’interesse Dato il valore della rata pari a €115,56, per tenere una contabilità rigorosa è necessario conoscere la frazione che compete al principale e la frazione che compete agli interessi. Ogni rata = principale + interessi. Tali frazioni differiscono per ogni periodo in cui è suddiviso il prestito poiché l’importo del principale aumenta con l’avanzare delle rate mentre gli interessi diminuiscono. A questo scopo occorre uno strumento per calcolare il principale o l’interesse che compete ad ogni periodo, si può usare la funzione finanziaria INTERESSI di Excel. Nel primo periodo si ottiene un interesse di € 8,33

41 Funzione finanziaria interessi di Excel

42 Interessi che competono ad ogni periodo su foglio di lavoro Excel

43 Piano di rientro del prestito A questo punto si possono completare i calcoli del piano di rientro del prestito ricordando che in ogni periodo:  Rata – Interessi = Principale  Importo iniziale – Principale = Importo residuo

44 Piano di rientro del prestito su foglio di lavoro Excel

45 Conti per il prestito Si inizi con i conti seguenti (tutti i conti hanno la stessa valuta, in questo caso EUR) - Attività:Banca:EUR - Attività:Denaro prestato:Mario - Entrate:Interessi in entrata:Mario - Capitale:Bilanci di apertura:EUR

46 Conti per il prestito con bilancio d’apertura impostato

47 Prestare il denaro Quando il denaro è stato dato all’amico, si è in effetti spostata la somma di denaro da un conto delle attività (come quello bancario, il conto corrente o simili) al conto delle attività denominato Denaro prestato. Per registrare il movimento, è sufficiente inserire la seguente transazione nel conto Attività:Denaro prestato:Amico.

48 Transazione del prestito nel conto Attività:Denaro prestato:Mario

49 Struttura dei conti dopo aver dato in prestito il denaro

50 Ricevere il primo pagamento Alla ricezione del primo pagamento (€115,56), sarà necessario determinare la quota che compete al principale e quella di competenza degli interessi. Importo del prestito da restituire per il mese corrente = €2,000 Pagamento mensile = €115,56 Scomposizione del pagamento 5%/12 x €2.000 = €8,33 Interesse €115,56 - €8,33 = €107,23 Principale

51 Vista dettagliata del primo pagamento

52 Ricevere il secondo pagamento Al ricevimento del secondo pagamento (€115,56), sarà di nuovo necessario determinare le quote che competono al principale e agli interessi. L’importo del prestito da restituire per il mese corrente = €1.892,77 Pagamento mensile = €115,56 Scomposizione del pagamento 5%/12 x €1.892,77 = €7,89 Interesse €115,56 - €7,89 = €107,67 Principale In GnuCash questi dati sono inseriti come nel seguito

53 Vista dettagliata del secondo pagamento

54 La struttura dei conti dopo il secondo pagamento

55 Nota sul piano di rientro del prestito Come si nota, l’importo degli interessi e del principale cambiano ogni mese; così per ogni pagamento che si riceve è necessario calcolare gli importi corretti per le varie suddivisioni da inserire nella transazione. L’importo dell’interesse diminuirà per ogni pagamento che si riceve (essendo calcolato su un valore del prestito sempre più piccolo), fino all’ultima rata in cui l’importo degli interessi sarà prossimo allo zero. Si esamini la figura del piano di rientro del prestito personale a Mario per maggiori dettagli.

56 Prestito per l’auto (come fare) Il prestito per l’acquisto di un’auto è trattato più o meno allo stesso modo del mutuo per la casa; le uniche differenze risiedono in una nomenclatura diversa dei conti e in un differente tasso di interesse. Per maggiori informazioni, consultare la sezione chiamata «Mutuo per la casa (come fare)» Di seguito è mostrata la struttura dei conti per un prestito per l’acquisto di un’auto.

57 Struttura dei conti per un prestito per l’acquisto di un’auto Attività Attività correnti Conto risparmio Beni immobili Auto Passività Prestiti Prestito per l’auto Uscite Interessi Interessi sul prestito per l’auto Imposte amm. sul prestito per l’auto

58 Riconciliazione con il resoconto del prestito (come fare) La riconciliazione con il resoconto del prestito avviene allo stesso modo della riconciliazione di un conto bancario con l’estratto conto. Durante tutto il periodo dovrebbero essere state registrate tutte le transazioni relative al prestito e ognuna di esse dovrebbe aver interessato il conto Passività:Prestiti:Prestito. Avendo sott’occhio il resoconto cartaceo del prestito, aprire il conto del prestito, avviare la procedura di riconciliazione e spuntare tutte le transazioni registrate. Al termine di questa operazione, la differenza di riconciliazione deve essere pari a 0 e, se non lo è, controllare che tutte le transazioni presenti nel resoconto cartaceo siano riportate anche in GnuCash ed eventualmente individuare le differenze. Quando finalmente la differenza è nulla, il conto è riconciliato ed è possibile terminare la riconciliazione.

59 Vendere una casa o un’auto (come fare) Per registrare in GnuCash l’acquisto della propria casa, si hanno diverse possibilità. Nel seguito ne verranno analizzate due: una in cui è stato registrato solamente l’importo dell’acquisto e ora l’importo di vendita, l’altra in cui è stato seguito l’andamento del mercato immobiliare e sono stati registrati i vari guadagni non realizzati con il passare del tempo.

60 Transazione semplice In questo modo si registrerà solamente il prezzo di vendita. Nel seguito verranno presentati due esempi di vendita di una casa; uno con profitto e uno in perdita. Per vendere invece un’auto, basta sostituire i conti per la casa con quelli per l’auto. Attività Beni immobili Casa Attività correnti Conto risparmi Entrate Guadagni in capitale: Casa

61 Vendere un bene (casa) con un profitto Si supponga di aver acquistato tempo fa una casa per € , e che ora si riesca venderla per € Come registrarlo in GnuCash? È necessario aumentare il saldo del conto bancario di € e diminuire il saldo di un altro conto di € Il conto per la casa contiene solamente € cioè il prezzo di acquisto, così questo importo deve essere spostato nel conto bancario. Mancano ancora però € ; questi devono essere prelevati dal conto Entrate:Guadagni in capitale (lungo):Casa. La transazione suddivisa inserita nel proprio conto della banca (Attività:Beni immobili:Conto risparmio) dovrebbe assomigliare a questa

62 Transazione in Attività:Beni immobili:Conto risparmio

63 Struttura dei conti con profitto

64 Vendere un bene (casa) in perdita Si supponga di aver acquistato tempo fa una casa per € ma, a causa della costruzione di un aeroporto nelle vicinanze, sia ora possibile venderla per soli € Come registralo in GnuCash? Per poterlo registrare il conto bancario deve aumentare di € e un altro conto deve diminuire della stessa cifra. Il conto per la casa contiene € che è un valore superiore a quello di vendita; spostare solamente € da questo conto verso quello bancario. Rimangono ancora € sul conto della casa che devono essere rimossi spostandoli nel conto Entrate:Guadagni in capitale (lungo):Casa come perdita. La transazione suddivisa da inserire nel conto della casa (Attività:Beni Immobili:Casa) dovrebbe essere come questa.

65 Transazione nel conto Attività:Beni Immobili:Casa

66 Struttura dei conti in perdita

67 Una transazione più complessa In questo esempio verranno illustrati alcuni concetti di contabilità più complessi. Per maggiori dettagli sul questo argomento, consultare il Capitolo 9, Guadagni in conto capitale Nel seguito si ipotizzerà che sia stato accuratamente stimato il valore della propria casa. Negli altri casi (sovra e sottostima), si consulti il Capitolo 9, Guadagni in conto capitale.

68 Struttura dei conti Attività Beni immobili Casa Costo Guadagni non realizzati Attività correnti Conto risparmi Entrate Guadagni realizzati Casa Guadagni non realizzati Casa

69 Esempio Si supponga di aver acquistato in passato una casa per € e che sia stato tenuto sotto controllo il mercato immobiliare registrando il valore della casa a una certa data. Al momento di venderla, è stato determinato un valore di mercato pari a € La differenza tra € (valore di mercato stimato) e € (costo di acquisto) è l’attuale valore del guadagno non realizzato. Quindi si ha un valore totale di € nel proprio conto Attività:Beni immobili:Casa:Guadagni non realizzati.

70 Struttura dei conti con la stima del valore di mercato

71 Registrare la vendita al valore stimato Per registrala si dovrà aumentare il saldo del conto bancario di € e diminuire il saldo di un altro conto di € Prima di tutto occorre cambiare il conto delle entrate da guadagni non realizzati a guadagni realizzati. Infine è sufficiente trasferire l’intero importo dal sottoconto Attività:Beni immobili:Casa. La transazione inserita nel conto Entrate:Guadagni realizzati:Casa dovrebbe assomigliare a questa.

72 Transazione nel conto Entrate:Guadagni realizzati:Casa

73 Transazione in Attività:Attività correnti:Conto risparmio

74 Conti dopo la vendita Dopo la registrazione della transazione, si noterà che il conto della Casa ha un valore nullo, il Conto risparmi è aumentato di € e, in ultimo, il conto Entrate:Guadagni realizzati è aumentato di €

75 Struttura dei conti dopo la vendita

76 Fine della 8° sessione di lavoro Seminario: GESTIRE LE FINANZE PERSONALI CON L’APPLICATIVO A SORGENTE APERTA GNUCASH Consulente Antonio Galizia Mobile https://supportovip.wordpress.comhttps://supportovip.wordpress.com/


Scaricare ppt "SEMINARIO 8° sessione di lavoro Consulente Antonio Galizia."

Presentazioni simili


Annunci Google