La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Meccanica - I moti 4. I moti nel piano e nello spazio (II)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Meccanica - I moti 4. I moti nel piano e nello spazio (II)"— Transcript della presentazione:

1 Meccanica - I moti 4. I moti nel piano e nello spazio (II)

2 Si definisce moto circolare uniforme un moto che avviene su una circonferenza a velocità scalare costante, Il moto circolare uniforme Esempio. Moto di un satellite in orbita intorno alla Terra.

3 ossia, il moto di un punto materiale che percorre archi uguali in intervalli di tempo uguali.

4 Periodo T: L’intervallo di tempo durante il quale il punto materiale compie un giro completo. Frequenza f: Il numero di giri che il punto materiale compie nell’unità di tempo. Unità di misura: hertz (Hz) = s -1 giri al secondo La frequenza è l’inverso del periodo La velocità scalare (costante): lunghezza di un tratto di circonferenza diviso per l’intervallo di tempo impiegato (es. circonferenza/periodo)

5 Il radiante Radiante: L’angolo che stacca sulla circonferenza un arco di lunghezza pari al raggio. Equivale a circa 57°18’ Misura in radianti di un angolo L = lunghezza dell’arco l = raggio della circonferenza Es. Angolo giro 360°=2  radianti La misura in radianti è un numero puro.

6 La velocità angolare Raggio vettore: Il vettore che unisce il centro della circonferenza con il punto P che si muove su essa. Velocità angolare  : Il rapporto tra l’angolo al centro  spazzato dal raggio vettore nell’intervallo di tempo  t e l’intervallo  t stesso Unità di misura: radianti/secondi

7 La velocità angolare nel moto circolare uniforme Nel moto circolare uniforme la velocità angolare è costante. Relazione tra velocità scalare e velocità angolare Esempio 4 pag. 131

8 L’accelerazione centripeta Nel moto circolare uniforme il vettore velocità varia continuamente in direzione, quindi esiste un’accelerazione. Questa accelerazione, che in ogni istante è diretta verso il centro della circonferenza, si chiama accelerazione centripeta.

9 L’accelerazione In un moto rettilineo, ha la stessa direzione dello spostamento ha l’effetto di aumentare o diminuire la velocità, In un moto circolare uniforme, è diretta verso il centro cambia soltanto la direzione del vettore velocità

10 una tangente alla traiettoria, che fa variare il modulo della velocità, l’altra centripeta, che fa variare solo la direzione della velocità In un moto generico (non uniforme) su traiettoria curvilinea, il vettore accelerazione si può scomporre in due componenti:


Scaricare ppt "Meccanica - I moti 4. I moti nel piano e nello spazio (II)"

Presentazioni simili


Annunci Google