La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IDROGRAFIA L'Albania, con una superficie totale di 28.748 km², è un po' più grande della Sicilia. Confina per 287 km con la Serbia e Montenegro a nord,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IDROGRAFIA L'Albania, con una superficie totale di 28.748 km², è un po' più grande della Sicilia. Confina per 287 km con la Serbia e Montenegro a nord,"— Transcript della presentazione:

1

2 IDROGRAFIA L'Albania, con una superficie totale di km², è un po' più grande della Sicilia. Confina per 287 km con la Serbia e Montenegro a nord, per 151 km con la Repubblica di Macedonia a nord ed est e con la Grecia per 282 km a sud e sud-est. È bagnata dal Mare Adriatico e Mar Ionio lungo una costa di 362 km. Le pianure occidentali si affacciano sul mare Adriatico e sullo strategico Canale di Otranto, largo circa 100 km, che separa l'Albania dalla Puglia. Clima: Mediterraneo – continentale Lingua: Albanese Tosco (ufficiale), Albanese Ghego, Greco Religione: Islamica 84%, Ortodossa 9%, Cattolica 6%, altro 1%. Fiumi principali: Drin 285 Km (tratto albanese, totale 335 Km), Seman-Devoll 281 Km, Vjosa 272 Km (tratto albanese) Paesi confinanti: Grecia a SUD, Serbia e Montenegro a NORD, Macedonia ad EST

3 L'Albania fu sede di diverse colonie dell'Antica Grecia, e fu in seguito parte della Provincia Romana dell'Illiria. Dopo essere stata conquistata da diverse nazioni, divenne parte dell'Impero Ottomano nel Occupata dall'Italia durante la Seconda guerra mondiale, la resistenza guidata da Enver Hoxha prese il controllo del paese quando gli italiani se ne andarono. Fino al 1990, cinque anni dopo la morte di Hoxha, l'Albania fu uno stato comunista estremamente isolazionista, con pochi contatti anche con gli altri stati comunisti. Una democrazia multi-partitica sta emergendo, ma la nazione soffre di problemi economici e per il grande numero di rifugiati albanesi provenienti dal Kosovo. STORIA

4 CLIMA L'Albania presenta un clima tipicamente mediterraneo lungo le regioni costiere, con inverni miti e umidi ed estati calde e secche. All'interno prevale un clima di tipo continentale, caratterizzato da marcate escursioni termiche stagionali. La media delle precipitazioni, che si verificano in prevalenza durante i mesi invernali, è di circa mm lungo la costa e di circa mm sui rilievi settentrionali. CULTURA Listruzione primaria è gratuita e obbligatoria dai 7 ai 15 anni. Il tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta era, dell84,7%. Dal 1991 sono attivi alcuni atenei: il Politecnico e l'Università di Tirana, con una importante facoltà di agraria, e l'Università di Scutari. Nel 1988 l'Albania possedeva 45 biblioteche statali, fra le quali la più importante è la Biblioteca nazionale di Tirana, fondata nel 1922, che conserva oltre un milione di volumi. La capitale è inoltre sede delle compagnie nazionali di teatro, opera e balletto, oltre che dei più importanti musei albanesi. Sito archeologico di rilievo è quello di Butrinto, città fondata dai greci che conserva importanti reperti storici.

5 AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO Negli anni Cinquanta del Novecento la realizzazione della bonifica delle pianure costiere ha consentito un sensibile aumento della superficie coltivabile e lo sviluppo del sistema cooperativo, che ha caratterizzato il settore agricolo per il successivo quarantennio. I prodotti principali sono frumento, mais, orzo, barbabietola da zucchero e patate, oltre a tabacco, cotone, viti e ulivi. Lallevamento è lovino. RISORSE FORESTALI E PESCA Ingente è il patrimonio forestale, dal quale si ricava soprattutto legname destinato al mercato delle costruzioni. La pesca è un settore attivo sia in mare sia nei fiumi, dove si pesca in particolare lo storione, da cui si ricava il caviale. Agricoltura, allevamento, legname e pesca contribuiscono per il 24,7% alla formazione del PIL annuo del paese.

6 TRASPORTI E VIE DI COMUNICAZIONE Le comunicazioni interne si svolgono prevalentemente su strada ( km) e la rete ferroviaria, la cui prima linea entrò in funzione nel 1948, è oggi di 720 km. L'unico fiume navigabile è il Buenë, che scorre a nord-ovest del paese. I porti principali sono quelli di Durazzo, Valona, Sarandë e Shëngjin. Tirana è sede dell'unico aeroporto del paese. CUCINA ALBANESE La cucina albanese è semplice ma saporita da una grande quantità di aromi. Alcuni piatti sono la Trippa con la frittata, Tave Kosi (yogurt in terracotta), revani (dolce).

7 TIRANA Tirana, che è la capitale dell'Albania dal 1920, è una città abbastanza compatta e piacevole da girare a piedi. La maggior parte dei visitatori comincia il proprio itinerario dalla Piazza Skënderberg, un bellissimo spazio aperto al centro della città. A est svetta il Monte Dajti, alto 1613 m; anche il mercato del centro merita di essere visitato. Il Museo Storico Nazionale è il museo più grande e più interessante dell'Albania; è situato vicino al Tirana International Hotel che, con i suoi 15 piani, è l'edificio più alto del paese. A Tirana, le sistemazioni più economiche sono gli appartamenti affittati dai privati oppure le stanze presso le famiglie locali. Gli alberghi economici un tempo gestiti dallo stato sono stati chiusi o restaurati e oggi praticano prezzi molto più alti.

8 DURAZZO A differenza di Tirana, Durazzo è una città antica, fondata dai greci nel 627 a.C. È stata per secoli il porto più grande dell'Adriatico, oltre che il punto d'inizio della Via Egnatia per Costantinopoli. Le truppe italiane che sbarcarono qui nel 1939 incontrarono una breve ma fiera resistenza e coloro che morirono per difendere la città sono oggi considerati come i primi martiri della guerra di liberazione nazionale. Oltre a essere la seconda città dell'Albania, Durazzo è un importante centro industriale e porto commerciale abbellito da rovine romane e fortificazioni bizantine. Durazzo si trova 38 km a ovest di Tirana ed è facilmente raggiungibile in treno. Dall'Italia salpano traghetti da Trieste, Ancona e Bari; vi sono traghetti anche da Capodistria in Slovenia.

9 SCUTARI Scutari è tra le città albanesi più ricche di testimonianze storiche, oltre a essere il centro tradizionale della regione culturale del Gheg. Scutari era anche la città cattolica più influente dell'Albania; oggi l'imponente chiesa francescana su Rruga Ndre Mjeda è tornata a officiare, dopo essere stata utilizzata come auditorium nel periodo di ateismo ufficiale del paese. La Fortezza di Rozafa si trova 2 km a sud-ovest di Scutari, vicino all'estremità meridionale del Lago Shkodra. La leggenda narra che una donna di nome Rozafa venne murata all'interno della fortezza e chiese che venissero lasciati due buchi nel muro in modo che potesse continuare ad allattare il suo bambino.

10 SARANDA La provincia piu' a sud d'Albania al confine con la Grecia e di fronte a Corfu'. Dista da Tirana solo 280 km, ma per raggiungerla occorrono circa sei ore; tutto cio' a causa delle strade non proprio in ottime condizioni. E' possibile raggiungere questa cittadina sia costeggiando il mare che passando dalle strade interne.

11 Il sole sorge dai monti dietro la baia di Valona (Albania) e illumina il faro di Capo d'Otranto. Una spiaggia non facilmente accessibile in località "Le orte" presso Otranto.

12 Durante il periodo estivo una flottiglia di barcaroli per pochi lek vi puo' trasportare nelle isolette dove potrete passare la giornata nella piu' completa pace e tranquillita', tuffandovi in uno splendido mare di una chiarezza e trasparenza indescrivibile.

13 Una delle splendide cale rocciose che si incontrano costeggiando verso Sud in direzione della citta' Archeologica di Butrinto.

14 Continuando verso sud, proprio di fronte a Corfu', una moltitudine di isolette( Ksamil) incontaminate fanno da corollario alla costa.

15


Scaricare ppt "IDROGRAFIA L'Albania, con una superficie totale di 28.748 km², è un po' più grande della Sicilia. Confina per 287 km con la Serbia e Montenegro a nord,"

Presentazioni simili


Annunci Google