La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contraccettivi ormonali e rischio trombotico nelle giovani donne Chiara Novelli 55° CONGRESSO NAZIONALE SNO Como 22-24 Aprile 2015 Chiara Novelli Centro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contraccettivi ormonali e rischio trombotico nelle giovani donne Chiara Novelli 55° CONGRESSO NAZIONALE SNO Como 22-24 Aprile 2015 Chiara Novelli Centro."— Transcript della presentazione:

1 Contraccettivi ormonali e rischio trombotico nelle giovani donne Chiara Novelli 55° CONGRESSO NAZIONALE SNO Como Aprile 2015 Chiara Novelli Centro Immuno Trasfusionale AO Ospedale Civile di Legnano

2 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (1) La contraccezione con estroprogestinici (EP), utilizzata da milioni di donne da oltre 40 anni, è efficace e ben tollerata, con bassa frequenza di complicanze  Tra le rare complicanze la piu’ rilevante è la trombosi venosa, ma comunque è un evento molto raro (attribuibili all’EP 1-2 casi anno ogni )  Ancora più raro il rischio di trombosi arteriosa (0, casi anno ogni ) Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

3 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (2) I principali fattori che aumentano il rischio di trombosi sono:  fattori individuali: storia di trombosi, familiarità, obesità, trombofilia, ecc.  fattori intercorrenti: int. chirurgico, immobilità prolungata, traumi, puerperio,ecc. Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

4 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (3) Il rischio di trombosi è circa il doppio nei contraccettivi di 3^generazione Il rischio di trombosi venosa è maggiore durante il primo anno di assunzione Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

5 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (4) Strategie per ridurre le complicanze trombotiche  prima di iniziare CO: raccolta anamnesi personale e familiare  valutazione con la donna del rischio individuale e delle strategie per ridurlo  nei casi a più alto rischio prescrivere un CO a minor rischio trombotico Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

6 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (5) Non si raccomanda, né prima della prescrizione né durante l’uso di EP, l’esecuzione di:  esami ematochimici generici  test generici di coagulazione  test specifici per trombofilia (anche in presenza di anamnesi familiare positiva per trombofilia) a meno di una storia familiare positiva in cui si stato riscontrato un’alterazione trombofilica Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

7 COSA DIRE SUL RISCHIO DI TROMBOSI NELLE GIOVANI DONNA CHE ASSUMONO UNA CONTRACCETTIVO ORALE? (6) Test che identificano una predisposizione genetica:  mutazione fattore V Leiden  mutazione della protrombina  deficit proteina C  deficit proteina S  deficit antitrombina Test che identificano una predisposizione acquisita:  anticorpi antifosfolipidi (LAC, ACA, AB2GPI)  elevati livelli fattore VIII  omocisteinemia Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference frequenti  - rischio - frequenti  + rischio  + rischio - rischio + frequenti rispetto alle genetiche

8 PERCHE’ NON RICHIEDERE I TEST SPECIFICI PER TROMBOFILIA Test più complessi alta variabilità ed elevato tasso di errore diagnostico scarso valore predittivo sovra/sottostima del rischio  molto frequenti/basso rischio: mutazione eterozigote FV Leiden o protrombina, carenza proteina C, poche informazioni su carenza proteina S  molto rare/rischio più elevato: deficit congenito Antitrombina, mutazione omozigote o doppia eterozigosi FV Leiden/protrombina Elevato rapporto costo/beneficio Prevenzione delle complicanze trombotiche associate all’uso di estroprogestinici in età riproduttiva Consensus Conference 2009

9 ESAMI EMATOCHIMICI E CLINICI PRIMA DELLA PRESCRIZIONE DI CONTRACCETTIVI ORMONALI (WHO, RCOG, IPPF, SOGC, ANAES) Controllo della PA (Età, IA e Fumo: FR per IMA!) Valutazione del BMI (FR per VTE) Non necessari esami ematochimici di routine prima della prescrizione dei COC Non necessario screening per trombofilia

10 CONCLUSIONI I contraccettivi orali aumentano il rischio trombotico il rischio trombotico è da valutare caso per caso COUSELLINGIMPORTANTE UN COUSELLING ADEGUATO, SIA PRIMA CHE IN CASO DI EVENTI TROMBOTICI


Scaricare ppt "Contraccettivi ormonali e rischio trombotico nelle giovani donne Chiara Novelli 55° CONGRESSO NAZIONALE SNO Como 22-24 Aprile 2015 Chiara Novelli Centro."

Presentazioni simili


Annunci Google