La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alberto Perra Perugia, giugno 2012 Pacchetti di lavoro, cronogrammi, matrici…..

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alberto Perra Perugia, giugno 2012 Pacchetti di lavoro, cronogrammi, matrici….."— Transcript della presentazione:

1 Alberto Perra Perugia, giugno 2012 Pacchetti di lavoro, cronogrammi, matrici…..

2 Cercare le prove di efficacia Costruire il modello logico Centrare i beneficiari Comprendere lambiente, i sistemi e lazione umana Identificare i gruppi di interesse e la comunità Effettuare lanalisi di contesto Costruire lalbero dei problemi dei problemi Costruire lalbero degli obiettivi degli obiettivi Effettuare lanalisi delle alternative Costruire il quadro logico e verificare la fattibilità Identificare i pacchetti di attività, responsabilità e risorse Comporre il cronogramma Elaborare il piano di valutazione Redigere il testo del progetto e effettuare la valutazione ex- ante ideazione verifica ideazione programmazione

3 Comprendere lambiente, i sistemi e lazione umana Identificare i gruppi di interesse e la comunità Effettuare lanalisi di contesto Costruire lalbero dei problemi dei problemi Costruire lalbero degli obiettivi degli obiettivi Effettuare lanalisi delle alternative Cercare le prove di efficacia Costruire il quadro logico e gli indicatori Costruire il modello logico Centrare i beneficiari

4 4 I pacchetti di attività (WBS)

5 verifica della coerenza delle attività da svolgere Facilmente comprensibile (meglio del quadro logico) da parte dei gruppi di interesse Permette una più facile suddivisione dei compiti fra i gruppi di interesse 5

6 In ciascun Comune è attivo un gruppo di PE (obiettivo 1.2) Componente principale Formazione dei PE Accompagnamento dei PE Pacchetto attività Pacchetto attività Pacchetto attività Pacchetto attività Pacchetto attività Pacchetto attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Attività Selezione dei peer leaders (PE) 1.2.1

7 Il livello più basso una singola persona Identificazione attività indipendenti Criteri di disaggregazione: sub-progetti, zona geografica, fasi progetto, settori organizzativi Stesso livello di dettaglio 3-4 livelli Descrizione di ogni elemento Utilizzo codici Descrivere le attività (codice, descrizione, precedenza e successione, durata, data inizio/fine, responsabile, risorse necessarie)

8 1.Fare una lista dei raggruppamenti di attività 2.Scomporre in attività sempre più semplici fino al livello di realizzazione individuale 3.Chiarire la sequenza e la dipendenza delle attività 4.Stimare il momento di inizio, la durata e il momento della fine di ciascuna attività 5.Riassumere la cronologia dei raggruppamenti di attività 6.Definire le pietre miliari del progetto 7.Identificare, definire e affidare le responsabilità

9 Tabella dattività o cronogramma SQ ID TD AT SA IN TR AC CO

10 Selezione dei peer leaders (PE) Formazione dei PE Accompagnamento dei PE Attività (work package) Competenze richieste Divisione formazione ASL Manager Responsabile WP

11 Ruolo e compiti specifici di chi interviene nel progetto Ruoli e responsabilità Ente, istituzione, gruppo di interesse Fase ideazione/program mazione progetto Fase realizzazione progetto Fase valutazione progetto ASL MMG Management progetto Associazione genitori Onlus Vacciniamo

12 I paletti del progetto

13 Parametri del progetto Qualità Specifiche Budget Termini Costo Tempo

14 Parametri del progetto Qualità Specifiche Budget Termini Costo Tempo

15 Dimensione della qualitàContenuto Copertura vaccinale BT Gruppi di PE in attività Qualità tecnicaCosa: bisogno primario Qualità relazionaleCome: rapporto interpersonale Qualità organizzativa Con che cosa: modalità di erogazione Qualità ambientaleDove: luogo fisico e psicologico Qualità economicaQuanto: costo e spreco Qualità dimmagine Da chi: appartenenza e identificazione Requisiti rilevanti per soddisfare i livelli di qualità previsti nel progetto

16 Parametri del progetto Qualità Specifiche Budget Termini Costo Tempo

17 Evidenziare le relazioni di precedenza fra le attività Identificare il percorso critico Calcolare il tempo minimo di realizzazione del progetto Calcolare gli slittamenti Calcolare la durata del progetto

18 B 2, x gg C 3, x gg D 4, x gg E 7, x gg I 9, x gg A 1, x gg F 5, x gg G 6, x gg H 8, x gg Definizione attività Codice 1.01x Durata in gg

19 Umane Attrezzature e servizi Beni di consumo Disponibilità finanziarie

20 Parametri del progetto Qualità Specifiche Budget Termini Costo Tempo

21 Diretti e indiretti Fissi e variabili Investimento e ricorrenti

22 La valutazione e il quadro logico a cascata

23

24 Testare le modalità principali Accettabilità generale da parte degli operatori/utenti Semplicità e realizzabilità delle pratiche richieste Valutare approcci e metodi diversi Risorse/costi Assunzioni, rischi e ostacoli

25 Esempi di TEST Questionario Es: Progetto di formazione degli veterinari sulla disponibilità a realizzare una ricerca-azione con gli allevatori (DOMANDA FORMATIVA) Test sul campo Es: Progetto screening Osteoporosi (STANDARD E DURATA VISITA) Simulazione computer Es: Progetto di vaccinazione regionale morbillo (QUANTITA VACCINI NECESSARI NEI 5 ANNI)

26 Buona programmazione!


Scaricare ppt "Alberto Perra Perugia, giugno 2012 Pacchetti di lavoro, cronogrammi, matrici….."

Presentazioni simili


Annunci Google