La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

EPIDEMIOLOGIA DEI CARICHI ASSISTENZIALI OSPEDALIERI IN PAZIENTI CON RICOVERI RIPETUTI PER DIABETE Specializzando Dott. Paolo TESTA UNIVERSITA DEGLI STUDI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "EPIDEMIOLOGIA DEI CARICHI ASSISTENZIALI OSPEDALIERI IN PAZIENTI CON RICOVERI RIPETUTI PER DIABETE Specializzando Dott. Paolo TESTA UNIVERSITA DEGLI STUDI."— Transcript della presentazione:

1 EPIDEMIOLOGIA DEI CARICHI ASSISTENZIALI OSPEDALIERI IN PAZIENTI CON RICOVERI RIPETUTI PER DIABETE Specializzando Dott. Paolo TESTA UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano Relatore Prof. Ferdinando ROMANO Anno Accademico

2 INTRODUZIONE Incremento delle malattie cronico-degenerative Rappresentano più dell80% delle patologie che colpiscono le popolazioni dei paesi occidentali Assorbono più del 70% dei costi sanitari diretti e indiretti L'OMS considera come affezione tracciante di tali malattie il diabete

3 INTRODUZIONE (II) COMPLICANZE ACUTE/CRONICHE IPERGLICEMIA CRONICA Il diabete mellito è una patologia caratterizzata dallinsufficienza, relativa o assoluta, della secrezione di insulina o dallinsensibilità/resistenza allazione metabolica di tale ormone, a livello dei relativi tessuti bersaglio

4 Il diabete di tipo 2 è la forma più comune (90-95%) LOMS stima che il numero di malati per diabete è: nel mondo 180 milioni in Europa 32 milioni in Italia 3 milioni circa Il tasso standardizzato di mortalità è: Italia:2,72 per ab. negli uomini 2,52 per ab. nelle donne Abruzzo: 3,14 per ab. negli uomini 2,64 per ab. nelle donne INTRODUZIONE (III)

5 La spesa totale annua del SSN per la patologia diabetica è di circa 5,17 milioni di euro, pari al 6,65% del FSN Il controllo della malattia diabetica rappresenta quindi non solo unemergenza clinica ma anche socio-economica Ridurre la quota della spesa sanitaria derivante dallassistenza ospedaliera e incoraggiare la gestione del paziente su base territoriale, implementando la rete dei servizi di primo e di secondo livello INTRODUZIONE (IV)

6 Disposizioni legislative: L. 115/87; PSN ; D.L.vo 229/99 Tali disposizioni mirano a realizzare: - un sistema integrato di prevenzione e di assistenza ai pazienti diabetici - a migliorare il coordinamento tra le diverse figure del SSN al fine di identificare il livello assistenziale ottimale per la gestione del paziente INTRODUZIONE (V)

7 Valutazione dellappropriatezza generica e clinica dei ricoveri ripetuti, in regime ordinario per patologia diabetica e sue complicanze Valutazione della degenza media per tutti i ricoveri con diagnosi principale di dimissione di diabete mellito e/o sue complicanze Valutazione del tasso di ospedalizzazione per ricoveri inappropriati in relazione alla provincia o area di residenza Analisi della frequenza di inappropriatezza della provenienza dei ricoveri inappropriati Valutazione dei costi dei ricoveri inappropriati in base alle tariffe DRG OBIETTIVI

8 Studio retrospettivo sui ricoveri ordinari Dimessi del primo semestre 2001 con diagnosi principale di diabete mellito tipo 2 con o senza complicanze Dimessi del primo semestre 2001 con diagnosi principale di complicanze correlate al diabete e la diagnosi di diabete con o senza complicanze in almeno uno dei campi secondari della SDO Pazienti pluriricoverati, con almeno tre ricoveri nellarco di tempo preso in esame METODOLOGIA

9 Valutazione dellappropriatezza generica utilizzando il PRUO Valutazione dellappropriatezza specifica secondo le linee- guida dettate da AMD, SIMG, SID METODOLOGIA (II) Eventuale inadeguatezza nella gestione del paziente Possibilità di erogare la prestazione ad un livello assistenziale più basso (D.H., Centro Diabetologico, MMG)

10 Per lappropriatezza generica si valuta: la giornata di ammissione per i ricoveri urgenti la giornata di ammissione e il primo giorno di degenza per i ricoveri programmati METODOLOGIA (III) Si ricerca, nella cartella clinica, un criterio di appropriatezza (lista dei criteri) o un motivo d'inappropriatezza (lista dei motivi) della giornata in esame

11 Per lappropriatezza specifica si analizza: solo la giornata di ammissione, distinguendo i ricoveri in urgenti e programmati METODOLOGIA (IV) La presenza di uno dei criteri o dei motivi riportati negli appositi elenchi, indica rispettivamente lappropriatezza del ricovero o lopportunità dello stesso in regime di D.H.

12 RISULTATI

13 Tabella 1. Ricoveri selezionati per diagnosi principale di dimissione § Aterosclerosi/occlusioni arterie, Ipertensione, Cardiopatia ipertensiva, Alterazioni ritmo cardiaco, Scompenso cardiaco, IMA, Cardiopatie croniche, Ictus, TIA, Aneurisma dellaorta

14 Tabella 2. Caratteristiche del campione, ammissioni inappropriate secondo PRUO e specifiche per diabete

15 Tabella 3. Criteri di appropriatezza allammissione secondo PRUO § Il criterio n. 12 (osservazione medica più volte in una giornata) e il n. 18 (somministrazione di farmaci o fluidi endovena da ripetersi più volte die) rappresentano il 54.6% del totale di questo gruppo

16 Tabella 4. Motivi di inappropriatezza allammissione secondo PRUO

17 Tabella 5. Prescrittore dei ricoveri inappropriati secondo PRUO

18 Tabella 6. Più frequenti motivi di inappropriatezza PRUO alla degenza

19 Tabella 7. Più frequenti criteri di appropriatezza specifica per diabete

20 Tabella 8. Totale ricoveri b Percentuale calcolata sui seguenti numeri: (25/43)*100, etc.

21 Tabella 9. Ricoveri inappropriati per ASL di residenza (nelle due ASL più rappresentate)

22 Tabella 10. Importo complessivo dei ricoveri inappropriati per PRUO

23 Dallo studio risulta elevata la percentuale di inappropriatezza generica della giornata di ammissione, soprattutto considerando che le condizioni cliniche critiche del paziente incidono solo per il 23,7% delle ammissioni ritenute appropriate DISCUSSIONE E CONCLUSIONI Dallesame dei motivi di inappropriatezza allammissione, che vedono primeggiare lattesa di esecuzione di esami diagnostici e di prestazioni mediche, emerge limmagine di un ospedale che eroga parzialmente i livelli assistenziali meno complessi

24 Per quanto riguarda i criteri specifici, i ricoveri risultano giustificati sia dallesecuzione di procedure invasive sia da complicanze acute dellapparato cardiovascolare DISCUSSIONE E CONCLUSIONI (II) A tale proposito appare indispensabile che si attivi un sistema di disease management della patologia diabetica a livello periferico, in grado di gestire le complicanze micro e/o macrovascolari al fine di prevenire gli eventi acuti

25 Lelevata percentuale di ricoveri inappropriati prescritti dagli Specialisti suggerisce la necessità di ridisegnare il percorso del paziente diabetico pluriricoverato, potenziando l'attività di Day-Service DISCUSSIONE E CONCLUSIONI (III) Il costo dei ricoveri inappropriati per PRUO ammonta a circa ,00 (un quarto della spesa totale); pertanto in un sistema indirizzato alla razionalizzazione della spesa sanitaria, appare auspicabile un più corretto utilizzo delle risorse


Scaricare ppt "EPIDEMIOLOGIA DEI CARICHI ASSISTENZIALI OSPEDALIERI IN PAZIENTI CON RICOVERI RIPETUTI PER DIABETE Specializzando Dott. Paolo TESTA UNIVERSITA DEGLI STUDI."

Presentazioni simili


Annunci Google