La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 14 Il mix di politica economica: Esercizi numerici Istituzioni di Economia Politica II.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 14 Il mix di politica economica: Esercizi numerici Istituzioni di Economia Politica II."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 14 Il mix di politica economica: Esercizi numerici Istituzioni di Economia Politica II

2 Introduzione Fino ad oggi esercizi su: Fino ad oggi esercizi su: politica fiscale: si muove la curva IS politica fiscale: si muove la curva IS politica monetaria: si muove la curva LM oppure la curva MP politica monetaria: si muove la curva LM oppure la curva MP Oggi esercizi sul policy mix Oggi esercizi sul policy mix

3 Consideriamo i dati di partenza: C = ,5·Y D I = 700 – 4000·i + 0,1·Y G = 700 T = 200 M D = 0,5·Y 7500·i M S /P= 500 M S /P= 500 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

4 a) a)Si calcoli lequilibrio iniziale b) b)Si assuma che il Governo aumenti il livello della tassazione a 700 in modo da riportare in pareggio il bilancio pubblico. Quale variazione dellofferta di moneta deve essere effettuata per mantenere il reddito di equilibrio al livello precedente, dato il nuovo livello di tassazione?

5 Per costruire lequazione della curva IS: Z = C + I + G Z = C + I + G Sostituiamo C, I, G e T Sostituiamo C, I, G e T Z = ,5·(Y – 200) ,1·Y 4000·i = 4000·i = = ,6·Y – 4000·i Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

6 Equilibrio mercato dei beni Y=Z Y = ,6·Y – 4000·i Esprimiamo Y in funzione di i (Y=f(i)) (1 – 0,6)·Y = 1700 – 4000·i Y = 4250 – 10000·i Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

7 2) Equazione curva LM M D = 0,5Y ·i e M S /P= 500 Equilibrio mercati finanziari M S /P=M D 500 = 0,5Y-7500·i Esprimiamo i in funzione di Y (i=g(Y)) Esprimiamo i in funzione di Y (i=g(Y)) i = 0,5/7500 Y 500/7500 = 0,5/7500 Y – 1/15 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

8 3) Mettiamo a sistema le due equazioni IS Y= 4250 – 10000·i LM i =(0,5/7500)·Y – 1/15 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

9 Sostituiamo i dalla LM nella IS Y E = 4250 – 10000·[0,5/7500·Y E 1/15] = = 4250 – 2/3·Y E /3 = 4250 – 2/3·Y E /3 da cui (1 + 2/3)·Y E = /3 Y E = 3/5·[ /3] = 14750/5 = 2950 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

10 4)Sostituiamo Y E nella LM LM i E = (0,5/7500)·Y E 1/15 Sostituendo Y E i E = (0,5/7500)·2950 – 1/15 = 0,13 13% Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

11 Equilibrio: Y E = 2950 i E = 13% i E = 13%

12 Disavanzo G-T = 500 (G = 700 T = 200) Obiettivo della manovra esaminata: Disavanzo G-T = 0 ( T di 500 G = 700 e T = 700) con Y E = 2950 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

13 Negli esercizi precedenti: T, G, M S /P dati Y E, i E incognite IS = f(Y,i) LM = g(Y,i) Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

14 Quindi: 2 equazioni e 2 incognite Sistema Y E, i E Y E, i E Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

15 In questo caso: Y E,T, G dati (valori obiettivo) M S /P, i incognite IS = f(i) LM =g(M S /P,i) Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

16 Ancora: 2 equazioni e 2 incognite Sistema M S /P,i M S /P,i Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

17 Curva IS Y = Z = C + I + G Utilizzando le equazioni dellesercizio Y E = ,5·(Y E T) ,1·Y 4000·i + G Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

18 Sostituendo i valori obiettivo di Y, G e T otteniamo 2950 = ,5·( ) ,1· ·i ·i Risolvendo per i ottengo i = ( )/4000 = 0,0675 6,75% Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

19 La curva LM è data da M S /P= 0,5·Y 7500·i M S /P= 0,5·Y 7500·i Sostituendo il valore obiettivo di Y ed il valore di i appena calcolato ottengo M S /P = 0,5· ·0,0675 = 968,75

20 Quindi, per ottenere G –T = 0 e Y E = 2950 è necessario: e Y E = 2950 è necessario: T da 200 a 700 (aumento tasse) T da 200 a 700 (aumento tasse) M S /P da 500 a 968,75 (pol.monetaria espans.) M S /P da 500 a 968,75 (pol.monetaria espans.) Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I

21 i Y LM IS YEYE iEiE M S /P M S /P LM i E Riduzione del disavanzo senza causare una recessione I IS

22 Consideriamo uneconomia caratterizzata dalle seguenti equazioni: C = ,5·Y D I = ,1·Y – 4000·i G = 700 T = 500 i = 2,5·i r i r = 2% Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II

23 a) a)Si calcoli lequilibrio iniziale b) b)Si assuma che il Governo aumenti il livello della tassazione a 700 in modo da riportare in pareggio il bilancio pubblico. Quale variazione del tasso di interesse di riferimento deve essere effettuata per mantenere il reddito di equilibrio al livello precedente, dato il nuovo livello di tassazione?

24 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Lequilibrio iniziale può essere ottenuto tramite i passi seguenti: 1) Determinare la curva IS imponendo Y = Z. Per comodità, esprimiamo Y=f(i) 2) Determinare i sulla base della relazione i=g(ir) 3) Sostituire i nella IS e determinare Y di equilibrio

25 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II La domanda aggregata è costituita dalla somma di consumi,investimenti e spesa pubblica Z = C + I + G Sostituendo le equazioni ed i valori di C, I, G e T otteniamo Z = ,5·(Y 500) ,1·Y 4000·i = = ,6·Y – 4000·i

26 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Imponendo Y=Z e esprimendo Y in funzione di i (nella forma Y=f(i)) si ha Y= ,6·Y – 4000·i (1 – 0,6)Y = 1550 – 4000·i da cui Y = 1550/0,4 – 4000·i/0,4 = 3875 – 10000·i

27 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Calcolando i sulla base della relazione con i r abbiamo: i= 2,5·i r = 2,5·0,02 = 0,05 = 5% Da cui: Y = ·i = 3375

28 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Lequilibrio (lo schema è sempre lo stesso) è caratterizzato dai seguenti valori: Y E = 3375 i E = 5% Disavanzo = GΤ = = 200 (G = 700 e T=500)

29 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Gli obiettivi della manovra esaminata sono: 1) Disavanzo GΤ = 0 (tramite laumento di T) 2) Y E = 3375

30 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II I dati del problema sono i valori di Y, T e G mentre le incognite sono i e i r. Esse vengono determinate tramite lequazione della curva IS (nella forma Y=f(i)) e lequazione della curva MP (nella forma i=g(ir)).

31 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Scriviamo la curva IS: Y = Z = C + I + G Utilizzando le equazioni dellesercizio abbiamo Y= Z = ,5·(Y 700) ,1·Y 4000·i + 700

32 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II Sostituendo i valori obiettivo di Y, G e T otteniamo: 3375 = ,5·( ) ,1· ·i Da cui 3375 = ·i Risolvendo per i ottengo i = 0,025 = 2,5%

33 Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II La relazione fra i tassi i = 2,5·i r implica che i r =0,025/2,5 = 0,010 1% Per annullare il disavanzo senza ridurre il prodotto è necessario ridurre il tasso di interesse di riferimento portandolo dal 2% all1%

34 i Y IS YEYE iEiE i E Riduzione del disavanzo senza causare una recessione II IS MP i r


Scaricare ppt "Lezione 14 Il mix di politica economica: Esercizi numerici Istituzioni di Economia Politica II."

Presentazioni simili


Annunci Google