La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ARTE ARTIGIANATO ARTEFATTI quotidiani Simboli architetture musei Televisione cinema fumetto Videogiochi e socialnetwork OSCOM OsservatoriodiComunicazioneOrtoformativaMultimediale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ARTE ARTIGIANATO ARTEFATTI quotidiani Simboli architetture musei Televisione cinema fumetto Videogiochi e socialnetwork OSCOM OsservatoriodiComunicazioneOrtoformativaMultimediale."— Transcript della presentazione:

1 ARTE ARTIGIANATO ARTEFATTI quotidiani Simboli architetture musei Televisione cinema fumetto Videogiochi e socialnetwork OSCOM OsservatoriodiComunicazioneOrtoformativaMultimediale

2 Dalle pitture rupestri, l’arte si lega con la sua magia alla vita L’umanità HA vissuto PER millenni senza SCRITTURE: MA le tracce SONO NEGLI utensili come NELLE figure D’ARTE sulle rupi GLI ARTEFATTI SVELANO ALl’archeologo E ALL’ANTROPOLOGO LA GERARCHIA DEI SAPERI E DESIDERI DELL’UOMO IL LORO SEGRETO STA NELL’INDURRE L’INDUZIONE – nell’insegnare le domande SCRIVONO IL PROBLEMA, e SFIDANO A TROVARE LA SOLUZIONE

3 è il sacro: nel GOTICO nascono le fabbriche volta a crociera costolonata, arco a sesto acuto e pilastri comanda l’elevazione a Dio L’educazione estetica è educare al Tutto in Uno, come le Discipline nella Cultura La fabbrica del Duomo di Milano vive nei secoli la realtà di tanti artisti tante competenze tanti secoli di costruzione Tutti allacciati al fine comune nella parresia: Unità e infinità L’arte collettiva dice la verità dell’arte: il TUTTO ha UN SOL senso PER LA COMUNITà DEL GUSTO

4 Rinascimento perché l’arte è la scrittura del semplice che non è «facile» è «quel che non si dice in parole» è il silenzio A Santa Maria del Fiore lo spazio interno scandisce regioni ampie e volte a tutto sesto scrive il riposo dell’anima in Dio

5 Voce che parla alla comunità attraverso il GENIO: lo dice la cupola Giordano Bruno/Brunelleschi l’uomo nel silenzio ascolta la voce divina

6 Leon Battista Alberti: la facciata di Santa Maria Novella mostra il senso della sua parola chiave la Concinnitas = Semplicità «l'artista non deve essere un semplice artigiano, ma un intellettuale preparato in tutte le discipline ed in tutti i campi». L’unità dei saperi è cultura

7 semplicità, grandiosità, azione sono i riflessi di luce dell’arte nella vita quotidiana con le sue «liturgie» Oggi si parla di liturgie del quotidiano anche per le serie tv È il mondo delle abitudini che liberano dal dover innovare tutto di continuo L’arte del 900 ha in molte scuole diverse detto l’importanza del quotidiano nell’arte tutta la vita è estetica se non ti anestetizza Dice John Dewey – ma non tutta la vita è arte MA QUESTO è TUTTO UN ALTRO DISCORSO

8 I geroglifici: prima di Champollion si pensava fosse una scrittura fatta di immagini….Com’è invece il Giudizio Universale. È un testo: ma come si legge?

9 Simboli, evidenze, presenze, testi biblici, testi pittorici, testi storici: tutto aiuta la decodifica, anche la quantità del colore e il moto del pennello come per Van Gogh

10 O il significato più orribile – è solo un esempio, scelto perché di effetto più veloce di altri, di quanto conta il significato

11 Le antiche Armonie del vivere quotidiano ci sono ancora, ma nella nuova era di comunicazione, che capì Picasso, tutto cambia La scuola deve lavorare sui nuovi linguaggi

12 La formazione estetica è anche riflettere sui “F o t o g r a m m i d e l l a M e m o r i a” (M.Polizzi)

13 Il Cinema può essere il luogo di rielaborazione dei saperi si è subito capito che è lo spazio per ordinare i ricordi Questa è la capacità del cinema, di fare memoria. Il ricordo è parte indissolubile dell’essere uomo perché è essenza dell’esistere, perché è luogo di identificazione la memoria è tante cose

14 Viaggio a ritroso nella propria esistenza, partendo dall’infanzia e rivisitandone i luoghi (Il posto delle fragole). Ricerca della verità inconscia. Il dualismo vita-morte. Valenza onirica della memoria. “Il Posto delle Fragole” di Ingmar Bergman La Memoria è un viaggio introspettivo

15 Il carattere psicoanalitico della memoria. I ricordi risiedono nell’inconscio. Il ruolo decisivo del sogno. “Io ti Salverò” di Alfred Hitchcock “La Memoria è identità”

16 Fuga dalla razionalità L’immagine è illusione, la concretezza percezione Il film come un sogno è esperienza visiva e sensoriale Apparenza della profondità. Il blu smorza la ragione, il film non risolve enigmi “Velluto Blu” di David Lynch “la memoria è Illusione”

17 Dalla memoria personale alla memoria collettiva. Identificazione del regista con il protagonista. Risalto della quotidianità rispetto al “dramma dell’umanità”. La memoria della Shoah nella musica. “ Il Pianista” di Roman Polanski “La Memoria è per non dimenticare”

18 la narrazione attraverso le immagini D.Madonna

19 Il Fumetto narrazione in strisce strips le parole nelle nuvolette balloons. Il testo può mancare del tutto, stare sotto l'immagine, in genere è scritto a mano lettering e scrive anche i suoni Artisti come Keith Haring e Roy Lichtenstein ne fanno la loro espressione artistica.

20 Entrambi ne colgono la potenzialità comunicativa. Trasmette un senso immediato ma ha valore metasegnico immagine: Gombrich - è un nesso che diventa parte di un ordine stabilito. Giordano Bruno: la memoria naturale è fatta di immagini – il Sigillo dei sigilli ne attua la connessione mentale

21 Hume: riconosciamo le cose, non le riproduciamo, come archetipi, una rappresentazione mentale primaria L’archetipo della Madre - figura materna, vecchia saggia, dea della fecondità, madre terribile L’archetipo del Senex – vecchio - stabilità, maturità, saggezza, responsabilità; o anche tradizionalismo, dispotismo, cinismo Per Vico il mito è forma di conoscenza: gli antichi dei, gli eroi del fuoco e del sole, sono una chiarificazione archetipale che diventa narrazione, le storie e le credenze, i riti che educano i popoli. Il mito è sapere estetico, identità del vero con il certo (Verum ipsum factum)

22 Anche nel fumetto ci sono miti ed archetipi. il mito dell’eroe, dell’uomo astuto e di quello ricco di ogni virtù.

23 Ma anche quello del personaggio buffo e tontolone… o arguto

24 la collana “Storia d’Italia a fumetti” di Enzo Biagi insegna con immagini la storia del nostro Paese gli eroi trasmettono i valori E buone abitudini

25 Educare attraverso le immagini si può fare in tutte le discipline È il modo di fare formazione in senso trasversale, legando come nell’immagine il tutto in uno: Programmazione in figura è la sezione del sito da guardare, è uno dei due programmi del 2015www.oscom.unina.it L’altro è l’Augmented Teaching 2015, l’Arte di Ragionare in un progetto con la stampante 3D – i libretti di Arte di Ragionare 2014 e Visual Thinking 2014 sono scaricabili dal sito, basta iscriversi. NEL 2014 è possibile chiedere il tutoraggio di diverse attività precedenti È molto utile anche ragionare sulle immagini dei media – vedi nel sito media education: per avere accesso a tutti i progetti di quest’anno, occorre registrarsi al 2015 e poi lavorare insieme, anche via mail È possibile anche seguire altre due direzioni: ALIMENTAZIONE – una didattica dettagliata che dimostra come l’educazione all’immagine può seguire tutte le strade, di tutte le scuole ARTINFANZIA – anche qui un progetto preciso e corredato di immagini guida giorno per giorno il docente della scuola dell’infanzia che vuole partecipare alla formazione per immagini in modo organico.


Scaricare ppt "ARTE ARTIGIANATO ARTEFATTI quotidiani Simboli architetture musei Televisione cinema fumetto Videogiochi e socialnetwork OSCOM OsservatoriodiComunicazioneOrtoformativaMultimediale."

Presentazioni simili


Annunci Google