La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Insegnare una L1 e una L2 Aprire nuovi scenari: non è una situazione insolita Capire la differenza fra una lingua straniera e una L2 (è un campo giovane)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Insegnare una L1 e una L2 Aprire nuovi scenari: non è una situazione insolita Capire la differenza fra una lingua straniera e una L2 (è un campo giovane)"— Transcript della presentazione:

1 Insegnare una L1 e una L2 Aprire nuovi scenari: non è una situazione insolita Capire la differenza fra una lingua straniera e una L2 (è un campo giovane) Non solo per insegnare ma anche per capire, quindi non solo per scopi pratici E pensare alla storia e a chi ci ha preceduto…

2

3 Per arrivare a capire chi siamo e verso dove andiamo: fra i due tipi di apprendimenti esistono importanti differenze ma anche processi comuni, partiamo sempre da un FARO

4 La scuola è un contesto duso formale, con caratteristiche particolari Ma gli apprendenti sono tutti esseri umani con caratteristiche comuni. Gli studi sullapprendimento linguistico sono rilevanti per rispondere alle domande ricorrenti

5 Le varietà interlinguistiche di apprendimento Il sistema di acquisizione non è una accozzaglia di frasi più o meno devianti ma un sistema governato da regole (Selinker) Lesempio di Fatma: Sollecitare lattenzione, regolare linterazione, riferirsi a oggetti, eventi, descrivere,valutare, varie

6

7 Alcune importanti teorie sullapprendimento linguistico <<

8 La questione è dibattuta Si sta ancora molto dibattendo su come e quando principi e parametri universali condizionano lacquisizione della seconda lingua

9 Il modello di Krashen È composto da 5 ipotesi (versione definitiva 1985) Prima ipotesi: Esistono 2 modi di imparare (acquisition and learning) La regola è appresa o acquisita? (la –s del verbo inglese)

10 Seconda ipotesi di Krashen Monitor È un fattore interno che fa sì che avvenga una elaborazione linguistica consapevole Può esserci sia nellapprendimento che nellacquisizione

11 Terza ipotesi Ordine naturale Cè un ordine ben preciso per imparare le regole (cfr. Interlingue) Però vale solo per le lingue acquisite

12 Quarta ipotesi di Krashen Input comprensibile Per fare progredire lacquisizione ci si deve esporre ad input comprensibili anche a un livello un po più avanzato dellapprendente

13 Quinta ipotesi di Krashen Il filtro affettivo Perché apprendenti esposti agli stessi input hanno tempi e modalità diversi? Non tutto linput diventa intake (interlingua)

14 Sempre quinta ipotesi Una parte dellinput viene tagliata in base a fattori affettivi: Desiderio di integrarsi nella nuova cultura Buoni rapporti con i parlanti della L2 Maggiore o minore ansia Autostima, sicurezza

15 Esiste una sesta ipotesi non formulata esplicitamente Dulay, Burt, Krashen Perché linput comprensibile e non filtrato causi lacquisizione ci deve essere un elaboratore delle informazioni linguistiche È lorganizzatore (cfr. Chomsky)

16 Nella didattica Le teorie di Krashen hanno influenzato i metodi comunicativi Discussione sul parlante nativo e sulla sua competenza perfetta (cfr. Berruto) Discussione sulletà (Scovel) Le teorie neurobiologiche non sono alternative, molti fenomeni però vanno oltre la spiegazione delletà

17 Teoria neurobiologica Funzionalità linguistiche nellemisfero sinistro Ma anche aree subcorticali E anche lemisfero destro (memoria, vista, creatività) Per la L2: in un primo tempo sarebbe più in gioco lemisfero destro; poi interviene di più il sinistro…

18 Fattori affettivi Motivazione Ansietà Attitudine Stile cognitivo …

19 Applicazioni transculturali (Reid; Oxford and Anderson) Appartenenza etnico-linguistica Tipo di studio legato allambiente di apprendimento Spesso sembrano ripercorrere gli stereotipi sociali Lo strumento di rilevazione non è corretto

20 Incontri interculturali e pragmatica non trasferibile Problemi di applicazione di regole linguistiche mentre si parla con persone di altra cultura (wash the dishes please, vs could you please wash the dishes) Regole sociali (lamericano che risponde no in giappone) Pragmatica interculturale (do you have a bag?- Beebe e Takanashi e lesempio degli athapaska)

21 Ma forse siamo bambine o bambini che giocano con laquilone delle lingue


Scaricare ppt "Insegnare una L1 e una L2 Aprire nuovi scenari: non è una situazione insolita Capire la differenza fra una lingua straniera e una L2 (è un campo giovane)"

Presentazioni simili


Annunci Google