La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Settima lezione fisiopatologia dellemostasi. emostasi: insieme di processi attraverso i quali: 1) si forma un coagulo efficace a livello di una lesione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Settima lezione fisiopatologia dellemostasi. emostasi: insieme di processi attraverso i quali: 1) si forma un coagulo efficace a livello di una lesione."— Transcript della presentazione:

1 settima lezione fisiopatologia dellemostasi

2 emostasi: insieme di processi attraverso i quali: 1) si forma un coagulo efficace a livello di una lesione vascolare 2) lestensione del coagulo viene limitata alla sede della lesione 3) il coagulo viene successivamente lisato; emorragia trombosi

3 Componenti dellemostasi: vasi sanguigni (endotelio) piastrine fattori plasmatici della coagulazione sistema fibrinolitico sistema di controllo (inibitori)

4 Ruolo di ciascun componente: vasi: vasocostrizione dei vasi danneggiati piastrine: formazione del tappo piastrinico coagulazione: formazione del tappo di fibrina fibrinolisi: risoluzione del coagulo

5 Sequenza degli eventi secondari al danno vascolare: danno vascolare con esposizione del subendotelio (TF, vWF) adesione piastrinica mediata dal HMWvWF aggregazione piastrinica mediata dal fibrinogeno attivazione dei fattori della coagulazione (TF+ VIIa) formazione del trombo stabilizzazione del trombo mediata dalle piastrine e dalla fibrina risoluzione del trombo

6 emostasi primaria emostasi secondaria

7 valori nel sangue: x 10 /L. circa 2/3 circolano, mentre 1/3 risiede nella milza o sedi extravascolari; Alfa-granuli: PDGF, PF4, fattore V, fattore XIII, fibrinogeno Dense bodies: serotonina, ADP, calcio Le piastrine

8 ciascun megacariocita durante la sua vita genera circa 4,000 piastrine le piastrine vivono mediamente da 9-12 giorni ogni giorno sono prodotte piastrine per mmc; in caso di necessita, la produzine di piastrine puo aumentare 8 volte; megacariocita

9 granuli piastrinici: alfa granuli vWF Fibrinogeno PF4 Beta tromboglobulina PDGF VEGF fattore V fattore XIII delta granuli (granuli densi) ADP serotonina calcio

10 vWF Fibrinogeno fattori coagulazione alfa-granuli granuli densi recettori granuli actina

11 LigandoRecettore collageneGPIa/IIa GPIIb/IIIa GPIV fbrinogeno GPIIb/IIIa fibronectinaGPIc/IIa trombospondinaVTN receptor GPIV vitronectinaVTN receptor GPIIb/IIIa vVWGPIIb/IIIa GPIb/IX lamininaGPIc/IIA

12

13

14

15

16 Ruolo delle piastrine nellemostasi Step 1: Adesione Step 2: Rilascio contenuto dei granuli (ADP, trombina, catecolamine) Step 3: Aggregazione Step 4: Formazione del coagulo (fibrina) Step 5: Retrazione del coagulo

17

18

19

20 TF VIIa

21 FactorMW Plasma Concentration Required for Hemostasis (µg/ml) (% of normal concentration) Fibrinogen330, Prothrombin72, Factor V300, Factor VII50, Factor VIII300, Factor IX 56, Factor X 56, Factor XI160, Factor XIII320, Factor XII 76, Prekallikrein 82, HMWK108, Fattori plasmatici della coagulazione:

22 Fattori procoagulanti (zimogeni)(I):

23

24 Fattori procoagulanti (zimogeni)(II):

25 Cofattori plasmatici della coagulazione: CofattorelocalizzazioneMWattivato dacofattore per Fattore Vplasma300,000TrombinaFattore Xa Fattore VIIIplasma 300,000TrombinaFattore IXa TFmembrana 40,000 Fattore VIIa HMWK plasma 110,000 Fattore XIIa

26 Acceleration of Prothrombin Activation by Factor Va and Platelets Purified ComponentsThrombin Generation (RR)(time) (1) Prothrombin, Xa, Ca++ 1 (35 days) (2) Prothrombin, Xa, PL, Ca++50(17 hours) (3) Prothrombin, Xa, Va, Ca++350(2.4 hours) (4) Prothrombin, Xa, Va, PL, Ca++19,000(2.5 min) (5) Prothrombin, Xa, Va, platelets, Ca++300,000(10 sec)

27

28

29

30 Tests di uso comune per valutare la coagulazione tempo di stillicidio PT aPTT emocromo dosaggio fibrinogeno dosaggio At-III dosggio D-dimero aggregazione piastrinica dosaggio fattori

31 Tempo di protrombina (PT) Identifica i deficit acquisiti o congeniti dei fattori VII, X, V, protrombina (II) e fibrinogeno (I). Monitoraggio della terapia anticoagulante orale con dicumarolici (INR) I dicumarolici inibiscono lattivita dei fattori VII, IX, X e della protrombina. PT corto --> - privo di significato patologico PT lungo -->- epatopatia. - deficit vitamina K - CID - sindrome nefrotica - farmaci

32 Tempo di tromboplastina parziale attivato (aPTT) Identifica i deficit acquisiti o congeniti dei fattori IX, VIII, e XI Monitoraggio della terapia anticoagulante orale con eparina Test di screening per LAC Identifica con minor sensibilita del PT deficit dei fattori X, V, protrombina (II) e fibrinogeno (I). aPTT corto --> - privo di significato patologico aPTT lungo -->- deficit di fattori - presenza di inibitori (anti-fattore VIII, LAC) - terapia con eparina

33 PT normale, PTT PT normale, PTT normale PT, PTT PT, PTT normale Ripetere test con mix 50:50 di plasma normale (pooled) Se mix normale Dosare i singoli fattori deficit singoli XI, IX, VIII (frequenti) deficit multiplo (rari) Dosare i singoli fattori deficit singolo VII (raro) deficit multiplo (frequenti) Dosare i singoli fattori deficit singolo X, V,II fibrinogeno deficit multiplo (frequenti) Se mix Cercare inibitori specifici: XI, IX, VIII (rari) non-specifici: APL (frequenti) Cercare inibitori specifici: VII (rari) non-specifici: APL (rari) Cercare inibitori specifici: V, X, II, fibrinogenI non-specifici: APL (frequenti) disfibrinogenemia deficit fattore XIII MGUS/MM vasculopatie piastrinopatie piastrinopenie deficit lievi (>25% < 40%) deficit alfa-2 antiplasmina

34

35

36 Meccanismi di controllo: cellule endoteliali recettori di membrana (TM,EPCR) inibitori della fibrinolisi (PAI-1) inibitori circolanti sistema della proteina C/proteina S sistema fibrinolitico componente endoteliale componente plasmatica

37 Sistema del plasminogeno plasminogeno plasmina fibrina FDP alfa2-antiplasmina t-PA u-PA PAI-1 PAI-2 + -

38 Fattori fibrinolitici:

39 inibitoresede di sintesi target TFPIendotelioXa, VIIa/TF AT-IIIfegatotrombina, Xa TMendoteliotrombina, proteina C EPCRendotelioproteina C Proteina CfegatoVa, VIIIa Proteina Sfegatoproteina C

40 Fattori anticoagulanti (inibitori):

41

42


Scaricare ppt "Settima lezione fisiopatologia dellemostasi. emostasi: insieme di processi attraverso i quali: 1) si forma un coagulo efficace a livello di una lesione."

Presentazioni simili


Annunci Google