La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pg 1 Agenda di oggi Agenda di oggi Attrito Cosè? Come lo caratterizziamo? Modello di attrito Attrito statico e dinamico Alcuni problemi che coinvolgono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pg 1 Agenda di oggi Agenda di oggi Attrito Cosè? Come lo caratterizziamo? Modello di attrito Attrito statico e dinamico Alcuni problemi che coinvolgono."— Transcript della presentazione:

1 Pg 1 Agenda di oggi Agenda di oggi Attrito Cosè? Come lo caratterizziamo? Modello di attrito Attrito statico e dinamico Alcuni problemi che coinvolgono lattrito

2 Pg 2 Una nuova quantità: Attrito Cosa fa? Si oppone al moto! Come lo caratterizziamo sulla base di quanto già imparato? Lattrito risulta come una forza che agisce in direzione opposta alla direzione del moto! amaama F F APPLICATA f f ATTRITO W N i j

3 Pg 3 Attrito... Lattrito è causato dallinterazione microscopica fra due superfici :

4 Pg 4 Attrito... La forza di attrito agisce in opposizione al moto : Parallelamente alla superficie. N Perpendicolare alla forza Normale. amaama F ffFffF W N i j

5 Pg 5 Modello per lattrito di scorrimento N La direzione del vettore forza di attrito è perpendicolare al vettore della forza normale N. f N Lintensità della forza dattrito |f F | è proporzionale allintensità della forza normale |N |. fN |f F | = K | N | ( = K | W | nellesempio precedente) Più pesante è qualcosa, maggiore sarà lattrito che farà!! La costante K è chiamata Coefficiente di attrito dinamico.

6 Pg 6 Modello... Dinamica: i :F K N = ma j :N = mg cosìF K mg = ma amaama F g W |W| =mg N i j K mg

7 Pg 7 Piano inclinato con attrito: Tracciamo il diagramma delle forze: i j mg N K N ma

8 Pg 8 Piano inclinato... ij di Fa Consideriamo le componenti i e j di F NET = ma i j mg N K N ma i i mg sin K N = ma mg sin j j N = mg cos mg cos mg sin K mg cos = ma a / g = sin K cos

9 Pg 9 Attrito Statico... F N i j fFfF Fino ad ora abbiamo considerato lattrito che agisce quando qualcosa si muove. Sappiamo però che esso agisce anche sui sistemi statici : In questi casi, la forza fornita dallattrito dipenderà dalle forze applicate sul sistema. g W |W| =mg

10 Pg 10 Attrito statico... Edel tutto simile al caso dellattrito di scorrimento con a = 0. i :F f F = 0 j :N = mg F N i j fFfF Mentre il blocco è fermo: f F F g W |W| =mg

11 Pg 11 Attrito Statico... F N i j fFfF La massima forza possibile che lattrito fra due oggetti può fornire è f MAX = S N, dove s è il coefficiente di attrito statico. Così f F S N. Quando F cresce, f F diventa più grande fino a quando f F = S N e loggetto comincia a muoversi. g W |W| =mg

12 Pg 12 Attrito Statico... F S è evidenziato dal crescere di F fino a quando il blocco non inizia a scivolare: i :F MAX S N = 0 j :N = mg S F MAX / mg F F MAX N i j S mg g W |W| =mg

13 Pg 13 Attrito Statico : Possiamo considerare anche S su un piano inclinato. In questo caso, la forza fornita dallattrito dipenderà dallangolo del piano.

14 Pg 14 Attrito Statico... mg N ma = 0 (il blocco è fermo) La forza fornita dallattrito, f F, depende da. fFfF mg sin f f (II Legge di Newton lungo lasse x) ij

15 Pg 15 Attrito Statico... Possiamo trovare s aumentando langolo della rampa fino a quando il blocco non scivola: M mg N S N In this case: mg sin M S mg cos M S tan M ij mg sin f f f f S N S mg cos M

16 Pg 16 Commenti aggiuntivi sullattrito: Poichè f F = N, la forza di attrito non dipende dallarea delle superfici di contatto. Per definizione deve essre vero che per qualunque sistema S > K

17 Pg 17 Proprietà dellattrito Proprietà 1: Se il corpo non è in moto, la forza di attrito statico f s e la componente di F parallela alla superficie hanno la stessa intensità, e f s è diretta nella direzione della componente di F ma in senso opposto. Proprietà 2: Lintensità di f s può raggiungere un valore massimo f s,max dato da f s,max = s N Dove s è il coefficiente di attrito statico e N lintensità della forza normale. Se lintensità della componente di F parallela alla superficie supera f s,max il corpo comincia a scivolare lungo la superficie. Proprietà 3:Se il corpo comincia a scivolare lungo la superficie, lintensità della forza di attrito decresce rapidamente fino al valore f k dato da: f k = k N Dove k è il coefficiente di attrito dinamico.

18 Pg 18 A parte: Grafico della forza di attrito in funzione della forza applicata fFfF FAFA f F = F A f F = K N f F = S N

19 Pg 19 Riassunto della lezione di oggi Attrito Cosè? Come lo caratterizziamo? Modello di attrito Attrito statico e dinamico Prossima lezione:moto circolare


Scaricare ppt "Pg 1 Agenda di oggi Agenda di oggi Attrito Cosè? Come lo caratterizziamo? Modello di attrito Attrito statico e dinamico Alcuni problemi che coinvolgono."

Presentazioni simili


Annunci Google