La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FARMACOVIGILANZA La realtà Farmacovigilanza nella provincia di Pesaro e Urbino Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FARMACOVIGILANZA La realtà Farmacovigilanza nella provincia di Pesaro e Urbino Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino."— Transcript della presentazione:

1 FARMACOVIGILANZA La realtà Farmacovigilanza nella provincia di Pesaro e Urbino Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino

2 Provincia di PESARO E URBINO Superficie: kmq Abitanti:

3 ASUR MARCHE Zona Territoriale n. 1 PESARO

4 ASUR MARCHE Zona Territoriale n. 2 URBINO

5 ASUR MARCHE Zona Territoriale n. 3 FANO

6 Operatori Sanitari Provincia di Pesaro e Urbino Farmacisti: 635 Infermieri: Medici: Odontoiatri: 132 Ostetriche: 84 Veterinari: 150 TOT: circa 4.760

7 QUESTIONARIO FARMACOVIGILANZA Il Farmacista, al pari di altri sanitari, ha l obbligo di segnalare quando il cittadino manifesta reazioni avverse all uso di farmaci. Oltre ad un obbligo è anche un importante funzione che il legislatore affida al professionista farmacista, assegnandogli un ruolo di responsabilit à ed utilit à. L Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino, gi à in passato, ha pi ù volte affrontato il problema; la stessa FOFI attribuisce a questo aspetto una priorit à assoluta. In questa ottica, nel mese di giugno viene organizzato ad Urbino un evento ECM sul tema, con la partecipazione di noti relatori, tra cui Achille Caputi, Presidente nazionale dei Farmacologi Italiani. Riteniamo utile apportare un contributo effettuando una breve ricerca tra gli iscritti, i cui risultati, come in altre occasioni, saranno resi noti dal Presidente durante il convegno. ***** ***** ***** ***** ***** -Ho segnalato alla ASL episodi di reazioni avverse: O MaiO Una voltaO Pi ù volte -Non ho mai segnalato reazioni avverse per il seguente motivo: O Difficolt à di procedimento O Scarsa conoscenza del fenomeno O Perch é non lo ritengo utile O Altro ………………………………………………………… -Suggerimenti ………………………………………………………………………

8 78 questionari compilati Ho segnalato alla ASL episodi di reazioni avverse: Mai 71 Una volta 7 Pi ù volte 0

9 Non ho mai segnalato reazioni avverse per il seguente motivo: Difficolt à di procedimento 16 Scarsa conoscenza del fenomeno 9 Perch é non lo ritengo utile 0 Altro 43

10 Non ho mai segnalato reazioni avverse per il seguente motivo: Altro: 43 - Non avuto occasione/mai capitato 27 - Le reazioni avverse erano gi à indicate sul foglietto illustrativo 7 - Il paziente lo ha fatto attraverso il medico di famiglia 1 - Non so se erano reali o psicologiche 1 - Non erano casi eclatanti - forse di non interesse 1 - Non erano imputabili al farmaco in modo inequivocabile 1 - Segnalate dal paziente, ma mai ritenute importanti dal titolare 1

11 Suggerimenti: - Carenza di conoscenza burocratica - Maggiore collaborazione tra medici di base e farmacisti - Sensibilizzare maggiormente i farmacisti, anche attraverso semplificazione procedura e modulistica per un accesso pi ù immediato - Spiegare bene il procedimento e cercare di agevolarlo - Snellire le procedure - I collaboratori si sentono poco protagonisti

12 Con il supporto dell'editore Edra Spa, la F.O.F.I. (Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani) ha un sito dedicato alla raccolta e trasmissione on-line delle schede di segnalazione, già disponibile per i farmacisti della provincia di Milano e Lodi e, a breve, accessibile a tutti i farmacisti dall'area riservata agli iscritti del sito internet federale Una volta registrato, il farmacista potrà compilare la scheda di segnalazione predisposta secondo i requisiti di legge e inviarla comodamente on-line dalla propria farmacia alla Asl e all'Ordine di appartenenza.

13 OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità): gold standard per definire l'efficacia del sistema farmacovigilanza in un paese: almeno 30 segnalazioni ogni 100 mila abitanti Italia segnalazioni ogni 100 mila abitanti

14 PROVINCIA DI PESARO E URBINO TOTALE SEGNALAZIONI ANNO su abitanti: media di 9 segnalazioni ogni 100 mila abitanti TOTALE SEGNALAZIONI ANNO 2008 (5 mesi) 5 su abitanti

15 FARMACOVIGILANZA REGIONE MARCHE

16 FARMACOVIGILANZA MARCHE Zona Territoriale n. 1 - PESARO FONTI Specialisti - Medici Ospedalieri - Pediatri di libera scelta Medici di Medicina Generale - Medici Vaccinatori - Assistenti Sanitarie ANNO 2004: TOTALE 9 ANNO 2005: TOTALE 12 ANNO 2006: TOTALE 1 ANNO 2007: TOTALE 8 ANNO 2008: TOTALE 1

17 FARMACOVIGILANZA MARCHE Zona Territoriale n. 2 - URBINO FONTI Specialisti - Medici di Medicina Generale - Medici di Distretto ANNO 2007: TOTALE 19 (4 gravi - 15 non gravi) ANNO 2008: TOTALE 2 (non gravi)

18 FARMACOVIGILANZA MARCHE Zona Territoriale n. 3 - FANO FONTI Medici Ospedalieri - Medici di Medicina Generale - Asl ANNO 2004: TOTALE 12 ANNO 2005: TOTALE 10 ANNO 2006: TOTALE 6 ANNO 2007: TOTALE 6 (1 decesso - 1 grave - 3 non gravi - 1 non indicato) ANNO 2008: TOTALE 2 (non gravi)

19 FARMACOVIGILANZA CONFRONTO MARCHE - LOMBARDIA 2004: Marche : Lombardia : : Marche : Lombardia : : Marche : Lombardia : : Marche : Lombardia : : Marche : 52 - Lombardia : 1.312

20 FARMACOVIGILANZA CONFRONTO MARCHE (circa abitanti) LOMBARDIA (circa abitanti) 2006 Marche: 109 (media di 7 segnalazioni ogni 100mila abitanti) Lombardia: (media di 20 segnalazioni ogni 100 mila abitanti) 2007 Marche: 166 (media di 11 segnalazioni ogni 100mila abitanti) Lombardia: (media di 36 segnalazioni ogni 100 mila abitanti)

21 FARMACOVIGILANZA ITALIA TOTALE decessi gravi non gravi non indicato

22 Concludendo Il farmacista, vogliamo che sia sanitario o …?

23


Scaricare ppt "FARMACOVIGILANZA La realtà Farmacovigilanza nella provincia di Pesaro e Urbino Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino."

Presentazioni simili


Annunci Google