La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Corso BETA Gorizia 17-19 Ottobre 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Corso BETA Gorizia 17-19 Ottobre 2005."— Transcript della presentazione:

1 3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Corso BETA Gorizia Ottobre 2005

2 3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Dopo la crisi in Kossovo UE comprende che soluzioni ad hoc senza una strategia organica non portano risultati Dopo la crisi in Kossovo UE comprende che soluzioni ad hoc senza una strategia organica non portano risultati Coordinamento rafforzato tra S.M. per strategia globale Coordinamento rafforzato tra S.M. per strategia globale Si tratta di stabilizzare larea con azioni politiche economiche e sociali Si tratta di stabilizzare larea con azioni politiche economiche e sociali Strumento principale: prospettiva adesione Strumento principale: prospettiva adesione Stability Pact iniziativa politica della comunità internazionale: UE promotrice (formalmente Consiglio europeo Colonia, giugno 99), ma coinvolge altri attori Stability Pact iniziativa politica della comunità internazionale: UE promotrice (formalmente Consiglio europeo Colonia, giugno 99), ma coinvolge altri attori

3 3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? I partner coinvolti I partner coinvolti I paesi beneficiari (Albania, B-H, Bulgaria, Croazia, Macedonia, Romania, Serbia , Moldavia ) I paesi beneficiari (Albania, B-H, Bulgaria, Croazia, Macedonia, Romania, Serbia , Moldavia ) I paesi donatori: 15 UE, G8 (USA, Canada, Giappone, Russia), altri paesi europei (Svizzera, Norvegia, Turchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Slovenia) I paesi donatori: 15 UE, G8 (USA, Canada, Giappone, Russia), altri paesi europei (Svizzera, Norvegia, Turchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Slovacchia e Slovenia) Le organizzazioni internazionali attive nei Balcani: UE, ONU, OSCE, Consiglio dEuropa, Alto Commissariato Rifugiati, NATO, OECE, FMI, Banca Mondiale, BERD, BEI, … Le organizzazioni internazionali attive nei Balcani: UE, ONU, OSCE, Consiglio dEuropa, Alto Commissariato Rifugiati, NATO, OECE, FMI, Banca Mondiale, BERD, BEI, … Insomma, tutti … Insomma, tutti …

4 3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Che cosè il Patto di Stabilità? Che cosè il Patto di Stabilità? Un quadro dazione Un quadro dazione Non è unistituzione (non ha personalità giuridica nè risorse proprie) Non è unistituzione (non ha personalità giuridica nè risorse proprie) Ha un Coordinatore Speciale (Busek, ex vice-cancelliere austriaco) Ha un Coordinatore Speciale (Busek, ex vice-cancelliere austriaco) É l avvocato dei paesi del sud-est Europa É l avvocato dei paesi del sud-est Europa Coordina tutte le iniziative in favore della regione Coordina tutte le iniziative in favore della regione Riforme e cooperazione regionale parole-chiave Riforme e cooperazione regionale parole-chiave

5 3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Come è organizzato Come è organizzato Tavolo Regionale che riunisce tutti i partner Tavolo Regionale che riunisce tutti i partner 3 Tavoli di lavoro: 3 Tavoli di lavoro: Democrazia e diritti umani Democrazia e diritti umani Ricostruzione, sviluppo e cooperazione economica Ricostruzione, sviluppo e cooperazione economica Questioni di sicurezza (sicurezza-difesa, giustizia e affari interni) Questioni di sicurezza (sicurezza-difesa, giustizia e affari interni) Incontri semestrali per definire priorità e orientamenti Incontri semestrali per definire priorità e orientamenti Settore economico collaborazione + stretta COM e Banca Mondiale (che co-presiedono un Gruppo di Pilotaggio che comprende Ministri Finanze di G-8 e Presidenza UE Settore economico collaborazione + stretta COM e Banca Mondiale (che co-presiedono un Gruppo di Pilotaggio che comprende Ministri Finanze di G-8 e Presidenza UE

6 3.1 Gli Strumenti del Patto Inclusione di più attori, aiuti coordinati Inclusione di più attori, aiuti coordinati Prospettiva di adesione allUE, ma in mdo « diluito » Prospettiva di adesione allUE, ma in mdo « diluito » La COM ha designato lo Stabilisation and Association Process per i Balcani occidentali come una nuova forma degli accordi di associazione usati per lampliamento a Est (stessi criteri) La COM ha designato lo Stabilisation and Association Process per i Balcani occidentali come una nuova forma degli accordi di associazione usati per lampliamento a Est (stessi criteri) Approccio regionale e non « country oriented » Approccio regionale e non « country oriented » Carattere transnazionale della crisi Carattere transnazionale della crisi Cooperazione regionale come catalizzatore per la riconciliazione Cooperazione regionale come catalizzatore per la riconciliazione Es. Memorandum di Intesa sulla liberalizzazione del commercio intra-regionale (giugno 2001) – 90% beni senza tariffe entro 2002 Es. Memorandum di Intesa sulla liberalizzazione del commercio intra-regionale (giugno 2001) – 90% beni senza tariffe entro 2002 Principio di condizionalità (la realizzazione dipende dai paesi beneficiari) Principio di condizionalità (la realizzazione dipende dai paesi beneficiari)


Scaricare ppt "3. Il Patto di Stabilità: esperimento di diplomazia preventiva? Corso BETA Gorizia 17-19 Ottobre 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google