La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MIEL UN PERCORSO PER LE COMPETENZE ICT NELLA FORMAZIONE INIZIALE DEI FUTURI INSEGNANTI Maurizio Berni, SSIS Toscana - sede di Pisa Alessandro Bonsignori,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MIEL UN PERCORSO PER LE COMPETENZE ICT NELLA FORMAZIONE INIZIALE DEI FUTURI INSEGNANTI Maurizio Berni, SSIS Toscana - sede di Pisa Alessandro Bonsignori,"— Transcript della presentazione:

1 MIEL UN PERCORSO PER LE COMPETENZE ICT NELLA FORMAZIONE INIZIALE DEI FUTURI INSEGNANTI Maurizio Berni, SSIS Toscana - sede di Pisa Alessandro Bonsignori, ITIS G. Marconi, Pontedera (Pi) Patrizia Fornaciari, SSIS Toscana - sede di Pisa Paolo Mancarella, Dipartimento di Informatica - Università di Pisa

2 Didamatica 2007, Cesena maggio Futuri docenti e le sfide delle nuove tecnologie Studenti nati nellera dellinformatica Aggiornamento prof.le on line Gestione informatizzata del sistema istruzione Questo complesso quadro richiede una formazione specifica capace di dotare i futuri insegnanti di competenze adeguate

3 Didamatica 2007, Cesena maggio La Rete e la Scuola lo scambio di informazioni, la comunicazione a distanza condizionano la scuola e ne costituiscono parte integrante; la Rete richiede abilità di ricerca di cui si deve occupare la scuola perché gli studenti acquisiscano le competenze per ricercare e valutare siti e risorse; la disponibilità di software open source, a cui accedono autonomamente molti adolescenti, può offrire nuovi modelli didattici (blog, wiki).

4 Didamatica 2007, Cesena maggio MIEL Modulo integrativo per le competenze ICT utili alla didattica Sperimentazione triennale della Ssis Toscana-Pisa Contenuti Luso didattico del pacchetto informatico (… modulo 8 dellEcdl) Luso della rete ai fini didattici Conoscenza e applicazione di strumenti di comunicazione/collaborazione Strumenti di ricerca Organizzazione basata sulla sinergia di diverse competenze di docenti di informatica, di matematica di lettere e lapporto tecnologico del Dipartimento dInformatica dellUniversità di Pisa.

5 Didamatica 2007, Cesena maggio La valutazione dei primi tre anni consapevolezza nelluso della posta e nelle modalità della ricerca in rete; incertezza riguardo alla comunicazione e alla collaborazione a distanza, alle competenze per un programma avanzato di scrittura (le revisioni a più mani di un testo, i livelli di struttura); difficoltà di accesso e utilizzo di programmi open source.

6 Didamatica 2007, Cesena maggio Riflessioni sullesperienza Quali aspetti confermare Lintegrazione delle competenze tecniche con quelle didattiche; il consolidamento delle competenze sulla comunicazione e collaborazione a distanza; Lorganizzazione del modulo Quali elementi inserire nel futuro La valutazione sulla ricaduta nellattività SSIS; La gestione di uno spazio web personale. Portfolio di competenze più ampio (indicazioni ULearn)

7 Didamatica 2007, Cesena maggio Valutazione sullattività Ssis La validità dellintervento si può misurare con leffettiva ricaduta delle ICT nella didattica disciplinare attraverso la seguente ipotesi di valutazione: un questionario di autovalutazione per gli allievi (sul modello di quello sperimentato) un questionario per i docenti degli indirizzi per la valutazione delle competenze nelluso delle ICT nella didattica disciplinare Questa indagine incrociata permetterà di valutare lefficacia dellintervento sia sul piano didattico sia su quello della motivazione e del senso di appartenenza evidenziare le criticità per migliorare la qualità dellintervento.

8 Didamatica 2007, Cesena maggio Gestire uno spazio Web personale Orientare i futuri insegnanti ad avere un ambiente personale autogestito utile a sperimentare moduli didattici innovativi affrontare le problematiche della collaborazione/comunicazione a distanza.

9 Didamatica 2007, Cesena maggio Lesperienza rinnovata Finalità utilizzare le ICT in modo funzionale e adeguato sapendo collegarle alla propria area disciplinare; saper utilizzare ambienti di apprendimento e saperli gestire; impiegare gli strumenti ICT per una scuola centrata sullapprendimento

10 Didamatica 2007, Cesena maggio Organizzazione del modulo/1 utilizzo di strumenti di tipo open source presso il Dipartimento di Informatica dellUniversità di Pisa; spazio web personale, gestibile in modo autonomo anche via Internet, dove pubblicare le proprie pagine web che sono così direttamente visibili sulla rete; articolazione in 25 ore, 15 ore in presenza e 10 ore a distanza.

11 Didamatica 2007, Cesena maggio Organizzazione del modulo/2 Programmazione dei contenuti: presentazione di Internet, i principali servizi: web, posta elettronica e mailing list, costruire una pagina web e metterla in rete; la rete a fini didattici, lavorare in piattaforma; strumenti sincroni e asincroni di comunicazione; pacchetti informatici di base e didattica, ipertesto, software per la collaborazione; sintesi finale e riflessioni sull'impiego delle competenze acquisite nella didattica.

12 Didamatica 2007, Cesena maggio Il Portfolio delle competenze conoscere il pacchetto informatico di larga utilità e saper costruire una pagina web saper usare la Rete a fini didattici (usare wiki e blog, prolungare lattività in presenza con quella a distanza); conoscere i problemi della comunicazione/collaborazione a distanza saper gestire un proprio spazio web dove collocare materiali a cui possano accedere gli studenti preparare prodotti disciplinari in forma digitale che sviluppino le capacità critiche degli studenti.


Scaricare ppt "MIEL UN PERCORSO PER LE COMPETENZE ICT NELLA FORMAZIONE INIZIALE DEI FUTURI INSEGNANTI Maurizio Berni, SSIS Toscana - sede di Pisa Alessandro Bonsignori,"

Presentazioni simili


Annunci Google