La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il tumore del retto in Italia è al 7° posto fra le neoplasie più frequentemente diagnosticate. L ’ evoluzione delle tecnologie in campo medico grazie alla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il tumore del retto in Italia è al 7° posto fra le neoplasie più frequentemente diagnosticate. L ’ evoluzione delle tecnologie in campo medico grazie alla."— Transcript della presentazione:

1 Il tumore del retto in Italia è al 7° posto fra le neoplasie più frequentemente diagnosticate. L ’ evoluzione delle tecnologie in campo medico grazie alla creazione di una chirurgia dedicata altamente specializzata ha permesso di aumentare i tassi di sopravvivenza e ridurre la mortalità in entrambi i sessi. Il costo di questo sforzo non trova riconoscimento nell ’ attuale sistema di DRG che oltre ad essere “ strumento di previsione e di controllo della spesa sanitaria ”, rappresenta il sistema per una distribuzione più equa delle risorse. Scopo del lavoro è quello di valutare il costo della tecnologia nel trattamento dei tumori del retto. Metodologia del lavoro: Poiché i tumori del retto non mostrano variabilità geografica abbiamo considerato i dati di un unico centro di riferimento all ’ interno della regione Lombardia nell ’ intervallo compreso tra il settembre 1998 e il dicembre 2007: la Struttura Complessa di chirurgia colo rettale della Fondazione IRCCS “ Istituto Nazionale dei Tumori ” di Milano. Abbiamo ricostruito i costi dei ricoveri e confrontati con i rimborsi previsti per il DRG 146 e 147. Il valore del prezzo è stato normalizzato al I gennaio 2002 anno di nascita dell ’ EURO. Principali contenuti del lavoro: L ’ analisi è stata estesa ai casi consecutivi a cui è stata destinata la prestazione 146 DRGs e ai casi consecutivi a cui è stata destinata la prestazione 147 DRGs. Per entrambe le prestazioni, i costi diretti, indiretti, comuni e totali risultano distribuiti in modo normale intorno al relativo valor medio. Utilizzando un test T di Student a due code per dati non appaiati, è stata infine valutata la significatività della differenza riscontrata tra le due prestazioni, per ogni singola voce di costo il P level è sempre risultato < Nei costi diretti quello che risulta più evidente è la differenza tra la voce Esami pre e post operatori. L ’ errore percentuale è in tutti e due i casi del 3% indicando una notevole prevedibilità del dato globale. Nei costi indiretti ci sono differenze importanti per ciascuna delle voci. L ’ errore percentuale è 146 DRGs 12% e 147 DRGs 6% indicando una notevole imprevedibilità del dato. Nei costi comuni ci sono differenze importanti per ciascuna delle voci. L ’ errore percentuale è: 146 DRGs 11% e 147 DRGs 4% indicando anche qui un ’ imprevedibilità del dato. Il rimborso per le prestazioni in oggetto sono pari a ,55 e 4.109,70 €, rispettivamente 146 DRGs e 147 DRGs. Tali importi coprono mediamente solo il 79% del costo totale della prestazione 146 DRGs e il 50% del costo totale della prestazione 147 DRGs. In nessuno dei casi esaminati e per entrambe le prestazioni il DRG ha coperto le spese sostenute per il singolo paziente. Come indicato, l ’ errore percentuale del costo totale sulla prestazione in esame è del 7% e 3%, nel caso di 146 DRGs e 147 DRGs rispettivamente, indicando una notevole prevedibilità del dato globale. Interessante notare che nel break even DRG 146: la retta dei costi totali non interseca mai la retta dei ricavi; non esiste il break even point e non è possibile calcolare l'indice di profitto-volume. Analoga situazione per il DRGs 147; in questo caso il passivo è però triplicato. Il dato è in parte spiegato dal fatto che il DRG in Italia è nato come una misura economica e solo in un secondo tempo ha acquisito la connotazione fiscale. Tradizionalmente il chirurgo ha posto poca attenzione ai costi dei trattamenti sanitari. Con l ’ aumento delle alternative chirurgiche efficaci, la scarsità delle risorse disponibili è diventata più evidente. Attraverso il rimborso delle prestazioni con tariffe predeterminate, il legislatore intende aumentare l'efficienza operativa e il livello di qualità tra i produttori cercando di mantenere una regolazione centrale di tipo programmatico. Un ’ azienda pertanto, dovrebbe essere incentivata a ridurre i costi di produzione, le inefficienze organizzative e gestionali per far fronte ai ricavi derivanti dall'assistenza ai pazienti, attualmente misurata con il sistema dei DRG. L'analisi condotta evidenzia la necessità e l'importanza di distinguere fra sistema di classificazione dei ricoveri e sistema di finanziamento. Il SSN definisce i criteri generali di determinazione delle tariffe e indica che i costi di produzione devono essere calcolati sul gruppo di aziende regionali che presentano la maggiore efficienza tecnica, ma nessun riferimento è fatto rispetto ad analoghi criteri di appropriatezza clinica per quanto riguarda i profili di cura rendendo la tariffa dei DRG oncologici nei centri di eccellenza espressione di inadeguatezza. Letteratura esistente ed apporto specifico del lavoro presentato:  Vannelli A, Battaglia L, Poiasina E, et al. The art of decision-making in surgery. To what extent does economics influence choice? Chir Ital. 2006;58(6):  Leo E, Belli F, Miceli R, et al. Distal clearance margin of 1 cm or less: a safe distance in lower rectal cancer surgery. Int J Colorectal Dis. 2009;24(3):  Heine JA, Rothenberger DA. Cost-effective management of colon and rectal cancer. World J Surg. 1991;15(5):  Corbara F. Not only DRG (without new "Quality" the recently introduced hospital financing system risk failure). G Ital Cardiol. 1996;26(4): DRG media (DS)147 DRG media (DS)P VALORE DRG€ 12590,5€ 4109,7 COSTI DIRETTI Personale2.572,1 -- Materiale Sanitario639,9±117.1 (18%)309,3±28,4 (9%)< 0,001 Diagnostica Pre/post 2.877,3±84.7 (3%)896,8±23,2 (3%)< 0,001 Medico/chirurgo252,3 -- Altri costi375,7±44,8 (12%)76,9±9,9 (13%)< 0,001 TOTALE COSTI DIRETTI 6.717,5±163,3 (2%)4.107,5±34,9 (1%)< 0,001 COSTI INDIRETTI Sala Operatoria5.415,7±730,9 (13%)2.210,7±102,8 (5%)< 0,001 Servizio Alberghiero1.658,7±145,9 (9%)685,3±52.3 (8%)< 0,001 Servizio Sanitario1.877,2±277,7 (15%)986,5±143,8 (15%)< 0,001 TOTALE COSTI INDIRETTI 8.951,6±1.056,0 (12%)4.024,1±250,7 (6%)< 0,001 COSTI COMUNI213,5±22,8 (11%)141,1±6,3 (4%)< 0,001 TOTALE COSTI15.882,7±1.139,0 (7%)8.272,8±262,6 (3%)< 0,001 MARGINE OPERATIVO ,1±1.139,0 (35%)-4.163,1±262,6 (6%)< 0,001 Alberto Vannelli 1, Luigi Battaglia 1, Elia Poiasina 1, Massimo Buongiorno 2, Ermanno Leo 1. 1 Struttura Complessa di chirurgia colo rettale. Fondazione IRCCS “ Istituto Nazionale Tumori ” di Milano; 2 Professore ac in Finanza. Università Bocconi Milano. 14° conferenza Annuale AIES "LA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE IN SANITÀ ” Bergamo - Facoltà di Economia Ottobre 2009 Quanto costa l ’ efficienza nel trattamento dei tumori del retto?


Scaricare ppt "Il tumore del retto in Italia è al 7° posto fra le neoplasie più frequentemente diagnosticate. L ’ evoluzione delle tecnologie in campo medico grazie alla."

Presentazioni simili


Annunci Google