La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Economia Aziendale Anno Accademico 2011/2012 Prof. Gianfranco Cavazzoni Dipartimento Discipline Giuridiche ed Aziendali Università degli Studi di Perugia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Economia Aziendale Anno Accademico 2011/2012 Prof. Gianfranco Cavazzoni Dipartimento Discipline Giuridiche ed Aziendali Università degli Studi di Perugia."— Transcript della presentazione:

1 Economia Aziendale Anno Accademico 2011/2012 Prof. Gianfranco Cavazzoni Dipartimento Discipline Giuridiche ed Aziendali Università degli Studi di Perugia 1

2 LE CONDIZIONI DI EQUILIBRIO La sopravvivenza aziendale dipende dalla capacità di conservare adeguate condizioni di equilibrio E. Economico = capacità di reintegrare il flusso dei costi sostenuto con il flusso dei ricavi, garantendo il raggiungimento di un reddito almeno normale E. Finanziario = capacità di fronteggiare il flusso delle uscite con il flusso delle entrate Nota bene: lequilibrio economico non implica necessariamente quello finanziario 2

3 LE CONDIZIONI DI EQUILIBRIO E. Economico = ha un valore contingente nel breve termine, ed esistenziale nel lungo periodo E. Finanziario = deve essere sempre perseguito, nel breve e nel lungo andare 3

4 LE EQUAZIONI DI EQUILIBRIO FINANZIARIO Equazione finanziaria di L/T Equazione finanziaria di B/T AI + AC = Cp + E + R Da cui C.C.N. = AC – E Margine di struttura = Cp – AI e (Cp + R) - AI 4

5 dove: fi pi = fattori produttivi a fecondità ripetuta per i rispettivi prezzi unitari vi = velocità di ritorno in forma liquida dei fattori produttivi a fecondità ripetuta, ossia il numero di volte in cui linvestimento ritorna sotto forma di ricavi monetari f`i p´i = fattori produttivi a fecondità semplice per i relativi prezzi unitari vi` = velocità di ritorno in forma liquida dei fattori produttivi a fecondità semplice, ossia il numero di volte in cui linvestimento ritorna sotto forma di ricavi monetari Cpi = capitale proprio necessario e disponibile per la copertura degli investimenti Cci = capitale di credito necessario e disponibile per la copertura degli investimenti 5

6 AI + AC = Cp + Cc AI = attivo immobilizzato (I) AC = attivo circolante, composto dalle Disponibilità (D) e dalle Liquidità (L) Cp = capitale proprio (C) Cc = capitale di credito, composto dalle Esigibilità(E) e dalle Redimibilità (R) 6

7 COSTITUZIONE: I fattori durevoli vengono acquistati al tempo t0, mentre i fattori non durevoli vengono acquistati al tempo t1. Acquisto macchinario per (da ammortizzare in dieci anni) (f1p1) Acquisto automezzo per (da ammortizzare in cinque anni) (f2p2) Acquisto merci per (f1p1) Acquisto servizi (lavoro) per (f2p2) ESEMPIO (eq. Fin. l/t) 7

8 T0T1T2T5T10 Macchinari (10.000)* Automezzi (2.000) * Merci Servizi Ricavi Utile/perdita Fabbisogno Surplus Autofin. lordo Autofin. netto potenziale *quota di ammortamento

9 9 LE EQUAZIONI DI EQUILIBRIO ECONOMICO Equazione Economica di Lungo Termine Ct + = Rt Dove = reddito totale o complessivo Equazione Economica di Breve Termine Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Dove x = reddito almeno normale

10 10 Nel corso del 2008 si è acquistato un macchinario di , con vita utile di 10 anni; in tale fattispecie: - la manifestazione finanziaria si ha nel 2008; - il consumo di utilità annuale è pari a Equazione Economica di B/T del 2008 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i ESEMPIO 1: Immobilizzazioni

11 11 Nel 2008 si è acquistata una partita di materie prime di di cui nello stesso anno rimangono in magazzino; nel corso del 2009 se ne acquistano ulteriori e a fine anno si hanno di scorta in rimanenza. Equazione Economica di B/T del 2008 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i ESEMPIO 2: Rimanenze materie prime

12 12 In data 1/9/2009 si stipula un contratto di affitto PASSIVO per 12 mesi corrispondendo un canone di locazione ANTICIPATO pari a Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Dove x = reddito almeno normale Equazione Economica di B/T Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Dove x = reddito almeno normale ESEMPIO 3: Risconti attivi 1/9/ /12/2009 1/09/2010 Uscita

13 13 In data 1/9/2009 si stipula un contratto di affitto PASSIVO per 12 mesi definendo un canone di locazione POSTICIPATO pari a Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Dove x = reddito almeno normale Equazione Economica di B/T Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Dove x = reddito almeno normale ESEMPIO 4: Ratei passivi 1/9/ /12/2009 1/09/2010 Uscita

14 14 In data 1/12/2009 si stipula un contratto di affitto ATTIVO per 6 mesi ricevendo un canone di locazione ANTICIPATO pari a Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Equazione Economica di B/T del 2010 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i ESEMPIO 5: Risconti passivi 1/12/ /12/2009 1/6/2010 Entrata

15 15 In data 1/12/2009 si stipula un contratto di affitto ATTIVO per 6 mesi definendo un canone di locazione POSTICIPATO pari a Equazione Economica di B/T del 2009 Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i ESEMPIO 4: Ratei attivi 1/12/ /12/2009 1/6/2010 Entrata

16 Equilibri: EC-FIN Equazione Economica di L/T Ct + = Rt Equazione Economica di B/T Ce,p + Ce,c + Cp + Rd,i + x = Re,p + Re,c + Rp + Cd,i Equazione finanziaria di L/T Equazione finanziaria di B/T AI + AC = Cp + Cc 16


Scaricare ppt "Economia Aziendale Anno Accademico 2011/2012 Prof. Gianfranco Cavazzoni Dipartimento Discipline Giuridiche ed Aziendali Università degli Studi di Perugia."

Presentazioni simili


Annunci Google