La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alimentazione e salute Silvia Decarlis Pediatra di Famiglia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alimentazione e salute Silvia Decarlis Pediatra di Famiglia."— Transcript della presentazione:

1 Alimentazione e salute Silvia Decarlis Pediatra di Famiglia

2 Nei paesi sviluppati il 50-60% del carico di malattia (espresso come anni di vita in buona salute persi) è causato da 7 fattori di rischio principali: TabagismoTabagismo IpertensioneIpertensione AlcoolAlcool Eccesso di colesteroloEccesso di colesterolo SovrappesoSovrappeso Scarso consumo di frutta e verduraScarso consumo di frutta e verdura Inattività fisicaInattività fisica 2

3 Alimentazione e stato di salute Rischio aterosclerosi: malattie vascolari cardiache e cerebraliRischio aterosclerosi: malattie vascolari cardiache e cerebrali Rischio oncogeno: tumoriRischio oncogeno: tumori Rischio metabolico: diabeteRischio metabolico: diabete Rischio obesitàRischio obesità …con un consumo adeguato di frutta e verdura 3 milioni di vite salvate ogni anno nel mondo 3

4 l86% dei decessi, il 77% della perdita di anni di vita in buona salute e il 75% delle spese sanitarie in Europa e in Italia è causato da questi 7 fattori 4

5 I problemi urgenti nei bambini Obesità e sovrappesoObesità e sovrappeso Stile di vita scorretto: sedentarietàStile di vita scorretto: sedentarietà Influenza di ambiente e mass-mediaInfluenza di ambiente e mass-media Disturbi del comportamento alimentare (bulimia, anoressia)Disturbi del comportamento alimentare (bulimia, anoressia) Sicurezza alimentare (cosa mi metto nel piatto?)Sicurezza alimentare (cosa mi metto nel piatto?) 5

6 6 Globesity Lincidenza di obesità nel mondo è triplicata negli ultimi 20 anni, anche nei paesi in via di sviluppo IN ITALIA : A 8-9 ANNI: 3 bambini su 10 (33%) PESANO TROPPO e di questi 1 (11%) E OBESO (OKKIO 2010)

7 SOVRAPPESO/OBESITA: LA SITUAZIONE IN EUROPA E IN ITALIA 36 In Europa il numero di bambini in sovrappeso od obesi sta crescendo al ritmo di circa nuovi casi allanno. Un bambino europeo su 4 è sovrappeso od obeso. Attualmente si stimano circa 14 milioni di bambini in sovrappeso, di cui 3 milioni francamente obesi. LItalia detiene il primato negativo europeo. Prevalenza di bambini tra 7 e 11 anni sovrappeso/obesi in Europa (dati IOTF)

8 SOVRAPPESO/OBESITA: LA SITUAZIONE IN ITALIA IN ITALIA IL PROBLEMA DEL SOVRAPPESO/OBESITA E PARTICOLARMENTE IMPORTANTE NELLE REGIONI MERIDIONALI

9 Indagine OKKIO Cattive abitudini alimentari 1 bambino su 10 non fa colazione1 bambino su 10 non fa colazione 1 su 3 consuma una colazione non adeguata1 su 3 consuma una colazione non adeguata 7 su 10 consumano una merenda nel corso della mattinata troppo abbondante7 su 10 consumano una merenda nel corso della mattinata troppo abbondante 1 su 4 non consuma frutta e verdura quotidianamente1 su 4 non consuma frutta e verdura quotidianamente 1 su 2 beve abitualmente bevande zuccherate e gasate1 su 2 beve abitualmente bevande zuccherate e gasate 9

10 Indagine OKKIO Sedentarietà 1 bambino su 4 NON ha praticato alcuna attività fisica il giorno precedente lindagine1 bambino su 4 NON ha praticato alcuna attività fisica il giorno precedente lindagine 1 bambino su 10 pratica attività fisica adeguata alletà (almeno 1 ora al giorno) 1 bambino su 10 pratica attività fisica adeguata alletà (almeno 1 ora al giorno) 1 bambino su 4 guarda la televisione per più di 4 ore al giorno 1 bambino su 4 guarda la televisione per più di 4 ore al giorno 1 bambino su 2 possiede una televisione nella propria camera da letto 1 bambino su 2 possiede una televisione nella propria camera da letto 10

11 Indagine OKKIO Scarsa percezione del problema 4 madri su 10 di bambini in sovrappeso NON ritengono che il proprio figlio abbia un peso eccessivo rispetto allaltezza4 madri su 10 di bambini in sovrappeso NON ritengono che il proprio figlio abbia un peso eccessivo rispetto allaltezza la maggior parte dei genitori tende a sottovalutare la quantità di cibo realmente assunta dai propri figlila maggior parte dei genitori tende a sottovalutare la quantità di cibo realmente assunta dai propri figli la metà circa dei genitori di bambini sedentari ritiene che il proprio figlio pratichi sufficiente attività fisicala metà circa dei genitori di bambini sedentari ritiene che il proprio figlio pratichi sufficiente attività fisica 11

12 Lobesitàè pericolosa per i bambini? Lobesità è pericolosa per i bambini? Nellimmediato: Problemi medici Problemi medici Fisici Fisici Psicologici Psicologici A lungo termine: 70-80% di probabilità di rimanere obesi in età adulta 70-80% di probabilità di rimanere obesi in età adulta 12

13 Problemi medici nel bambino Quadro lipidico: colesterolo e trigliceridi altiQuadro lipidico: colesterolo e trigliceridi alti PressionePressione Glicemia e insulinaGlicemia e insulina Fegato «grasso» e transaminasi alteFegato «grasso» e transaminasi alte Piede piatto, ginocchio valgoPiede piatto, ginocchio valgo Respirazione nel sonno (apnee)Respirazione nel sonno (apnee) Problemi psicologici (obesity bias)Problemi psicologici (obesity bias) 13

14 Ladulto obeso: Malattie degenerative cardiovascolari, diabete, ipertensioneMalattie degenerative cardiovascolari, diabete, ipertensione Malattie degenerative osteoarticolari e neurologicheMalattie degenerative osteoarticolari e neurologiche Aumento del rischio tumoraleAumento del rischio tumorale Aspettativa di vita ridotta anche di 10 anni!! Qualità di vita ridotta sempre 14

15 OBESITA Squilibrio fra entrate ed uscite energeticheSquilibrio fra entrate ed uscite energetiche Abitudini di vita sedentarie: IL VIDEOAbitudini di vita sedentarie: IL VIDEO Contributo variabile di fattori genetici: I GENITORIContributo variabile di fattori genetici: I GENITORI Qualità delle calorie assunte: LE CALORIE VUOTEQualità delle calorie assunte: LE CALORIE VUOTE Errata distribuzione dei pasti: GLI SPUNTINI ed i FUORIPASTOErrata distribuzione dei pasti: GLI SPUNTINI ed i FUORIPASTO 15

16 Come si misurano obesità e sovrappeso 16

17 La circonferenza della vita CV/h <0,5 Ovvero: la circonferenza della vita non deve superare la metà dellaltezza 17

18 Principali errori nellalimentazione del bambino : Maggiore attenzione alla quantità rispetto alla qualitàMaggiore attenzione alla quantità rispetto alla qualità Maggiore preoccupazione per liponutrizione che per lipernutrizioneMaggiore preoccupazione per liponutrizione che per lipernutrizione Eccessiva pressione da parte dei genitori e mancanza di autoregolazione degli apportiEccessiva pressione da parte dei genitori e mancanza di autoregolazione degli apporti Influenza dellambiente e dei mass mediaInfluenza dellambiente e dei mass media Ripartizione sbilanciata dei pasti della giornataRipartizione sbilanciata dei pasti della giornata Scelte alimentari non salutari (fast food, distributori automatici): CIBI AD ALTA DENSITA CALORICA, RICCHI IN ZUCCHERI SEMPLICI E GRASSI SATURI, TROPPE PROTEINE ANIMALIScelte alimentari non salutari (fast food, distributori automatici): CIBI AD ALTA DENSITA CALORICA, RICCHI IN ZUCCHERI SEMPLICI E GRASSI SATURI, TROPPE PROTEINE ANIMALI 18

19 Tante porte da aprire 1.Alimentazione consigliabile 2.Vantaggi e rischi degli alimenti 3.Fare la spesa: cosa metto nel carrello 4.Cucinare bene (ed in fretta!) 5.Differenza tra far mangiare e nutrire un figlio 6.Chi e cosa abbiamo intorno mentre mangiamo? 7.Stile di vita: siamo sedentari? 19

20 1 Alimentazione consigliabile 20

21 Nellarco della giornata le calorie andrebbero distribuite: per il 20% a colazioneper il 20% a colazione per il 5% a meta mattina (= 100 calorie)per il 5% a meta mattina (= 100 calorie) per il 40% a pranzo)per il 40% a pranzo) per il 5-10% a metà pomeriggioper il 5-10% a metà pomeriggio per il 25-30% a cenaper il 25-30% a cena 21

22 Ore a scuola: 1 merendina: da 130 a 180 calorie1 merendina: da 130 a 180 calorie 1 te freddo piccolo: 90 calorie1 te freddo piccolo: 90 calorie 1 pacchetto crackers: da 111 a 140 cal1 pacchetto crackers: da 111 a 140 cal 1 succo in brick con cannuccia: 108 cal1 succo in brick con cannuccia: 108 cal 1 pacchetto di tarallini (40 g): 150 cal (pankamut 180!)1 pacchetto di tarallini (40 g): 150 cal (pankamut 180!) 1 pacchetto da 4 biscotti: da 160 a 270 calorie1 pacchetto da 4 biscotti: da 160 a 270 calorie 1 mela: 90 calorie1 mela: 90 calorie 1 banana: 70 – 80 calorie1 banana: 70 – 80 calorie 1 yogurt intero: 80 calorie (alla frutta 150)1 yogurt intero: 80 calorie (alla frutta 150) 1 barretta cereali «veri»: 89 calorie1 barretta cereali «veri»: 89 calorie

23 In una dieta equilibrata le calorie dovrebbero provenire In una dieta equilibrata le calorie dovrebbero provenire : per circa il 55-60% dai carboidrati (per ¾ complessi!)per circa il 55-60% dai carboidrati (per ¾ complessi!) per il 28-30% dai grassi (principalmente polinsaturi!)per il 28-30% dai grassi (principalmente polinsaturi!) per il 10-12% dalle proteine (per metà vegetali e per metà animali!)per il 10-12% dalle proteine (per metà vegetali e per metà animali!) 23

24 Le proteine Chi assume più di 80 g di carne al giorno ha rischio 8 volte maggiore di patologie tumoraliChi assume più di 80 g di carne al giorno ha rischio 8 volte maggiore di patologie tumorali Sostituire con:Sostituire con: pollame, pesce, noci, legumi, formaggi «magri» 24

25 25

26 In pratica Tutti i giorni 5 porzioni di frutta e verduraTutti i giorni 5 porzioni di frutta e verdura Tuti i giorni latte o yogurt o derivatiTuti i giorni latte o yogurt o derivati Cereali a tutti i pasti principali, possibilmente integraliCereali a tutti i pasti principali, possibilmente integrali 3-4 volte alla settimana carne o insaccati3-4 volte alla settimana carne o insaccati 3-4 volte alla settimana pesce3-4 volte alla settimana pesce 4-5 volte alla settimana legumi4-5 volte alla settimana legumi 1-2 volte uovo1-2 volte uovo 1-2 volte formaggi1-2 volte formaggi 26

27 2 Vantaggi e rischi degli alimenti Sicurezza alimentare Impatto ambientale 27

28 Sicurezza Pesce e metalli pesantiPesce e metalli pesanti Cereali ed aflatossineCereali ed aflatossine PesticidiPesticidi Coloranti e conservant iColoranti e conservant i ……………………………..…………………………….. 28

29 Impatto ambientale Allevamenti intensivi di bestiame: emissione CO2, ossidi di azoto da letame, metano da bovini… EFFETTO SERRAAllevamenti intensivi di bestiame: emissione CO2, ossidi di azoto da letame, metano da bovini… EFFETTO SERRA Per fare 1kg carne utilizzo 15 kg di cereali in mangime lt acqua + terreno occupato e non coltivatoPer fare 1kg carne utilizzo 15 kg di cereali in mangime lt acqua + terreno occupato e non coltivato Per 1 kg di soia (o di riso) solo lt acquaPer 1 kg di soia (o di riso) solo lt acqua Iniqua distribuzione delle risorse: 1 ettaro di terreno per 66 kg carne mentre per coltivare soia 1800 kg in 1 ettaroIniqua distribuzione delle risorse: 1 ettaro di terreno per 66 kg carne mentre per coltivare soia 1800 kg in 1 ettaro 29

30 3 La nostra alimentazione nasce al supermercato Cosa metto nel carrello?Cosa metto nel carrello? Scelte alimentari : libere o condizionate?Scelte alimentari : libere o condizionate? Modelli imposti da pubblicità e mass mediaModelli imposti da pubblicità e mass media Informazioni e messaggi ingannevoliInformazioni e messaggi ingannevoli 30

31 Crema di nocciole 31 Zucchero (47%), oli vegetali, nocciole (13%), cacao magro, latte scremato in polvere (5%), lattosio, siero del latte in polvere, emulsionante: lecitina di soia, aromi Nocciole (45%), zucchero, cacao magro (9%) latte scremato in polvere (5%), burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia, aromi

32 Cereali, merendine e colazione 32

33 33

34 4 Cucinare bene (ed in fretta!) 34

35 5 Differenza tra far mangiare e nutrire 35

36 Quando cè un problema «Mio figlio non mangia nulla»«Mio figlio non mangia nulla» «Sputa la pappa, rifiuta il biberon»«Sputa la pappa, rifiuta il biberon» «Mio figlio rifiuta assolutamente di stare a tavola»«Mio figlio rifiuta assolutamente di stare a tavola» «Mia figlia si sente grassa e continua a dimagrire»«Mia figlia si sente grassa e continua a dimagrire» «Mia figlia mangia solo in bianco»«Mia figlia mangia solo in bianco» «Vomita»«Vomita» «Non mangia nulla eppure ingrassa»«Non mangia nulla eppure ingrassa» 36

37 6 Chi e cosa abbiamo intorno mentre mangiamo ? 37

38 38

39 39 7 Stile di vita: siamo sedentari?

40 Sedentario: definizione Chi fa meno di 3,5 ore settimanali di attività fisica (mezzora al giorno)Chi fa meno di 3,5 ore settimanali di attività fisica (mezzora al giorno) ATTIVITA FISICA: qualsiasi forma di lavoro prodotta dalla muscolatura scheletrica che determini un dispendio energetico superiore a quello di riposoATTIVITA FISICA: qualsiasi forma di lavoro prodotta dalla muscolatura scheletrica che determini un dispendio energetico superiore a quello di riposo 40

41 Non sedentario è chi Non sedentario è chi : Fa almeno mezzora al giorno di attività fisica che favorisce lo stato di salute e la capacità funzionale senza rischi per la salute:Fa almeno mezzora al giorno di attività fisica che favorisce lo stato di salute e la capacità funzionale senza rischi per la salute: In Italia 1 adulto su 4 non è sedentario, gli altri 3 lo sono !!In Italia 1 adulto su 4 non è sedentario, gli altri 3 lo sono !! 41

42 Attività moderata: 3-6 MET Lavare i pavimentiLavare i pavimenti StirareStirare Rifare i lettiRifare i letti Intonacare, dipingereIntonacare, dipingere Fare giardinaggioFare giardinaggio Ballare, fare ginnastica,Ballare, fare ginnastica, Camminata veloce in pianoCamminata veloce in piano Gioco libero al parcoGioco libero al parco 42

43 Attività consigliabile DA 5 A 17 ANNI: 1 ora al giornodi attività moderata + 3 sedute alla settimana di attività aerobica che stimoli accrescimento e forza muscolareDA 5 A 17 ANNI: 1 ora al giorno di attività moderata + 3 sedute alla settimana di attività aerobica che stimoli accrescimento e forza muscolare ADULTO: 150 min settimanali di attività moderata o 75 min se intensa o la loro combinazione + 2 sedute settimanali di attività aerobica o potenziamentoADULTO: 150 min settimanali di attività moderata o 75 min se intensa o la loro combinazione + 2 sedute settimanali di attività aerobica o potenziamento 43

44 Benefici per ladulto Riduzione rischio cardiovascolareRiduzione rischio cardiovascolare Riduzione rischio oncologico (colon, mammella, prostata)Riduzione rischio oncologico (colon, mammella, prostata) Riduzione rischio diabeteRiduzione rischio diabete Riduzione sovrappeso/obesitàRiduzione sovrappeso/obesità Rallentamento del declino apparato muscoloscheletrico (artrosi)Rallentamento del declino apparato muscoloscheletrico (artrosi) Riduzione rischio osteoporosiRiduzione rischio osteoporosi Effetti psichici (stress depressione ansia)Effetti psichici (stress depressione ansia) 44

45 Benefici per il bambino Sviluppo armonico apparato scheletrico e muscolare, articolazioni flessibili, ossa ben mineralizzateSviluppo armonico apparato scheletrico e muscolare, articolazioni flessibili, ossa ben mineralizzate Miglioramento attività di cuore e polmoniMiglioramento attività di cuore e polmoni Migliori difese immunitarieMigliori difese immunitarie Prevenzione sovrappesoPrevenzione sovrappeso Socializzazione, inserimento in sport di squadra e individualeSocializzazione, inserimento in sport di squadra e individuale 45

46 I consigli OKKIO per la famiglia Preparare una buona colazionePreparare una buona colazione Dare una merenda leggera a metà mattina, come uno yogurt o un fruttoDare una merenda leggera a metà mattina, come uno yogurt o un frutto Proporre 5 volte al giorno frutta e verdura, durante e fuori i pasti e la merendaProporre 5 volte al giorno frutta e verdura, durante e fuori i pasti e la merenda Favorire in famiglia il consumo di acquaFavorire in famiglia il consumo di acqua Ridurre il consumo di bibite zuccherateRidurre il consumo di bibite zuccherate 46

47 I consigli OKKIO per la famiglia Fare in modo che svolga almeno 1 ora al giorno di gioco di movimento e attività fisicaFare in modo che svolga almeno 1 ora al giorno di gioco di movimento e attività fisica Evitare che utilizzi la televisione o i videogiochi per più di 2 ore in un giorno (ideale massimo 30 minuti al giorno)Evitare che utilizzi la televisione o i videogiochi per più di 2 ore in un giorno (ideale massimo 30 minuti al giorno) Fare in modo che dorma almeno 9 ore a notteFare in modo che dorma almeno 9 ore a notte Controllare regolarmente dal pediatra peso e altezzaControllare regolarmente dal pediatra peso e altezza 47

48 Apriamo? 1.Alimentazione consigliabile 2.Vantaggi e rischi dei diversi alimenti 3.Fare la spesa: cosa metto nel carrello 4.Cucinare bene (ed in fretta!) 5.Differenza tra far mangiare e nutrire un figlio 6.Chi e cosa abbiamo intorno mentre mangiamo? 7.Stile di vita: siamo sedentari? 48

49 Proposte: Frutta a scuola ore PER TUTTIFrutta a scuola ore PER TUTTI Educazione alimentare con la mensa scolastica: UNICO METODO PER TUTTIEducazione alimentare con la mensa scolastica: UNICO METODO PER TUTTI Andiamo a scuola a piediAndiamo a scuola a piedi Incontri per imparare a:Incontri per imparare a: –Costruire la dieta con laiuto di una dietista –Leggere le etichette e comprare bene –Orientarsi in tema di sicurezza alimentare –Fare ricette veloci –Cambiare abitudini Non-sedentarietà a scuolaNon-sedentarietà a scuola 49

50 50

51 Per aiutare i figli a crescere bene i genitori devono guardare lontano a volte lontanissimo. E nella seconda parte della vita, infatti, che la salute ci può presentare il conto. I bambini hanno bisogno di imparare buone abitudini che proteggano il loro futuro sviluppo ma anche la futura vita adulta. 51


Scaricare ppt "Alimentazione e salute Silvia Decarlis Pediatra di Famiglia."

Presentazioni simili


Annunci Google