La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL DISCORSO IN CLASSE di Clotide Pontecorvo Abategiovanni - Iannone.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL DISCORSO IN CLASSE di Clotide Pontecorvo Abategiovanni - Iannone."— Transcript della presentazione:

1 IL DISCORSO IN CLASSE di Clotide Pontecorvo Abategiovanni - Iannone

2 Lo studio del discorso in classe si è sviluppato negli anni 60 a partire da Flanders (1960), proseguita da Amidon e Hunter (1971) con lo studio del sistema di categorie di interazione verbale (SCIV).

3 60 80 introduzione della prospettiva etnografica promossa da Hugh Mehan (1979) e successivamente da Courtney Cazden (1986): > rilievo alle variazioni culturali del parlare e alle conseguenti modalità comunicative; > attenzione a tutti gli aspetti del discorso. CAMBIAMENTO 60 80

4 Bruner il linguaggio delleducazione deve esprimere il personale punto di vista e quello contrario (altro) per lasciare spazio alla riflessione e alla metacognizione CAMBIAMENTO o introduzione di una prospettiva di psicologia culturale in cui si è sviluppata una concezione dellapprendimento come attività situata in un contesto socioculturale.

5 studio delle condizioni ottimali di discussione tra insegnante - allievi e allievi - allievi per verificare lefficacia sui processi di apprendimento. Pontecorvo - Zucchermaglio - Ajello

6 D ISCORSO COME PARTECIPAZIONE La modalità con cui gli allievi partecipano a una sequenza discorsiva che ha luogo in classe determina lapprendimento la partecipazione è un indicatore esplicito della motivazione indispensabile affinché vi sia lapprendimento scolastico

7 LINGUAGGIO DISCORSO Strumento fondamentale per la scuola ha la funzione socializzante allinterno di un processo dinamico ed interazionale, permette ai partecipanti lacquisizione delle conoscenze costruendo e negoziando i significati.

8 Ochs lo accosta a quello che lui definisce discorso pianificato < potenziale produttivo perché + formale - interattivo LINGUAGGIO DISCORSO

9 D ISCORSO PER LA CO - COSTRUZIONE DI CONOSCENZA : Modalità alternativa di discorso scolastico = discussione in classe!!! Guidata dallinsegnante per realizzare un processo di co-costruzione della conoscenza.

10 D ISCUSSIONE IN CLASSE > scambio di opinione; > negoziazione di significati; > processi linguistici e sociocognitivi; > acquisizione di strategie e conoscenze più articolate e complesse; collaborazione cognitiva non sempre è una discussione naturale e spontanea; spesso assume la funzione di ricapitolare e valutare; diventa strumento di verifica delle conoscenze apprese dagli alunni come gruppo; funzione solo direttiva o trasmissione di informazioni. Punti di forza:Punti deboli:

11 E UTILE DISTINGUERE TRA : > interventi elaborati e complessi da parte dei bambini (Orsolini – Pontecorvo e Amoni) Le sequenze oppositive e contro-oppositive prodotte dai bambini autonomi procedono in modo produttivo senza lintervento di un adulto Bambino scettico Interazione verbale che si realizza nel gruppo classe (guidati dallinsegnante) Funzionamento discorsivo di gruppi autonomi di allievi

12 2008 : R ICERCA SULLA PRESA DI TURNO (M ARONI, G NISCI, P ONTECORVO ) Studio delle modalità interattive e partecipative nellevoluzione della scolarità elementare attraverso laumento della presa di turno III elementare: > sovrapposizione > partenze simultanee II III elementare: < strategie morbide < sovrapposizione IV elementare: < sovrapposizione


Scaricare ppt "IL DISCORSO IN CLASSE di Clotide Pontecorvo Abategiovanni - Iannone."

Presentazioni simili


Annunci Google