La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Promozione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Zorica Marić, capo dipartimento Reppublica di Serbia Ministero dellEconomia e dello Sviluppo Regionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Promozione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Zorica Marić, capo dipartimento Reppublica di Serbia Ministero dellEconomia e dello Sviluppo Regionale."— Transcript della presentazione:

1 1 Promozione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Zorica Marić, capo dipartimento Reppublica di Serbia Ministero dellEconomia e dello Sviluppo Regionale

2 2 Promozione dello sviluppo dei cluster nel Introduzione – I cluster in Serbia 3Risultati del progetto nel Progetto per lo sviluppo dei clusters 2007 Prossime attivita

3 3 I cluster sono concentrazioni territoriali di aziende e istituzioni con attivita economiche specifiche Intensità e qualità della comunicazione, formazione, fiducia fra gli attori !

4 4 Sviluppo dei cluster in Serbia Obiettivi Istituzionalizzazione Gruppi di lavoro (rete) Programmi Progetti comuni Ambiente innovativo Infrastruttura specifica di servizi Progetti comuni RTD Implementazione dellinfrastruttura specifica Altri progetti comuni Crescita Sostenibilita

5 5 Fattori chiave per il successo nello sviluppo dei cluster in Serbia Conoscenza dellesperienza internazionale –Slovenia –GTZ –Norvegia Cluster Team –Staff di progettazione –Consulenti internazionali –Coordinamento intersettoriale dei donatori Focalizzazione attivita Partecipazione attiva del settore privato Dialogo tra settore pubblico e privato Analisi economica

6 6 Progetto di promozione dei cluster nel 2007 Contribuire a > sviluppare leconomia > incrementare loccupazione > incrementare le esportazioni Obiettivo generale

7 7 Obiettivi 1.Costituzione del partenariato strategico e di legami tra le imprese, per lincremento della specializzazione e il miglioramento delle risorse umane e di altri fattori della produzione. 2.Miglioramento delle capacita per lo sviluppo tecnologico e le innovazioni tramite rapporti di partenariato attivo tra le imprese e le istituzioni di ricerca e sviluppo; coinvolgimento delle istituzioni di ricerca e sviluppo in progetti con finalita commerciali. 3.Incremento della capacita delle imprese serbe per la gestione daffari sul mercato estero e per lincremento di valore e volumi delle loro esportazioni. Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007

8 8 Procedura Preparazione progetto Preparazione domanda per bando pubblico Valutazione domande/progetti Scelta progetti Firma contratto Cofinanziamento implementazione attivita Relazione finale Cofinanziamento Monitoraggio realizazzione progetti.* Valutazione progetti.* Valutazione progetti 2006 Bando pubblico PROGRAMMA 2008 MINISTERO Clusters Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007 In collaborazione con SINTEF*, Norvegia

9 9 Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Inizio del lavoro dei cluster – seconda fase Comunicazione e sviluppo di rete 1.Formazione 2.Ricerca e sviluppo 3.Marketing e internazionalizzazione 4.Sviluppo delle risorse finanziarie Iniziative introduttive – prima fase 1. Analisi dello stato dellarte 2. Promozione del concetto di cluster 3. Visione di cluster accettata da tutti I partecipanti e preparazione della strategia di sviluppo sulle aree chiave delle attivita di cluster 4. Piano operativo – piano di attivita legate allimplementazione della strategia di sviluppo delle aree chiave delle attivita di cluster 5. Istituzionalizzazione Iniziative introduttive – prima fase 1. Numero imprese o istituzioni (min 9+3), 2. Forma dassociazione istituzionalizata 3. Idea sul concetto di cluster 4. Obiettivi dellassociazione Condizioni di partecipazione al progetto Avvio dellattività di cluster – seconda fase 1. Numero di imprese o istituzioni (min 9+3), Forma di associazione istituzionalizata 2. Visione e strategia accettata da tutti i partecipanti per tutte le aree chiave del funzionamento di cluster 3. Piano operativo per il 2007 approvato sulle aree chiave di funzionamento del cluster 4. Squadre competenti ed operative per il lavoro sulle aree chiave del funzionamento del cluster 5. Piano di lavoro sintetico approvato per il 2008 Aree chiave di intervento (obiettivi)

10 10 Risultati attesi 1.Massa critica di partecipanti 2.Realizzazione della comunicazione interna 3.Miglioramento costante dei partecipanti in process 4.Iniziati ed implementati i primi progetti comuni 5.Marketing delle attivita sui mercati prescelti 6.Risorse finanziarie garantite Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007

11 11 Spese giustificate 1.Spese di personale, uffici e attrezzature per lo sviluppo. 2.Spese di sviluppo ed implementazione di progetti comuni di ricerca e sviluppo. 3.Spese di consulenza e altri servizi. 4.Spese di formazione del personale. 5.Spese aggiuntive comuni, come risultato dellattivita di ricerca e sviluppo. Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007

12 12 Progetto di incentivazione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Due bandi pubblici Primo bando pubblico Emanato il 5 aprile 2007 con scadenza il 15 maggio: risorse disponibili 30,8 milioni di dinari Delibera di cofinanziamento di 6 cluster di fase 2: valore totale dinari 11 progetti presentati per la fase 1 non sono stati approvati. Secondo bando pubblico Emanato il 1° agosto 2007 con scadenza il 15 settembre 2007: risorse disponibili 24,6 milioni di dinari Delibera di cofinanziamento di 2 cluster di fase 2 e 8 cluster di fase 1: valore totale dinari Dei 14 progetti presentati sono stati approvati 10 progetti

13 13 Cluster supportati dal MERR, I° Bando pubblico Clusters operativi nel Plastica e gomma Lavorazione del legno Piccoli macchinari agricoli Attrezzatura e ricambi per automobili Cluster di software Cluster di floricoltura

14 14 Supporto al funzionamento di cluster esistenti nella prima fase di organizzazione Supporto alle iniziative di collegamento secondo il concetto di cluster Cluster nellambito della produzione del cibo biologico "Agro-bio" Cluster Dunđer per il settore dedilizia Cluster nel settore della produzione di mobili Cluster del pane e pr. da forno Cluster turistico del Comune di Kraljevo Cluster Eko-krug Cluster di produttori di scarpe Knjaževac Iniziativa Istar 21 – cluster turistico Alko cluster Cluster dellindustria metalmeccanica - Memos Cluster supportati dal MERR, II° Bando pubblico

15 15 Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 Clusters operativi in fase 2 – Esempi di progetti comuni AcSerbia, cluster di produttori di pezzi di ricambio per automobili ha 15 membri: 12 aziende + 3 istituzioni RST. Il cluster organizza corsi di formazione per ladozione di standard di qualita (fino ad oggi 2 aziende hanno la certificazione TS16949), formazione imprenditoriale, management produttivo e sviluppo di relazioni con i cluster automotive di Slovenia, Bosnia e Austria sud-orientale con lobiettivo di realizzare progetti comuni. JATO, cluster di produttori dellimballaggio in plastica, ha 15 membri : 11 imprese + 4 istituzioni RST). Il cluster lavora sulla gestione dei rifiuti comunali, provvede la dotazione di software specializzato, organizza formazione per limplementazione del sistema di qualita (3 aziende certificate). Coopera con cluster similari in Ungheria. Agencija za drvo, cluster della lavorazione del legno ha 66 membri, 63 imprese+ 3 RS. Il cluster sviluppa attivita comuni di marketing per larredamento completo della casa come prodotto integrato del lavoro comune dei membri del cluster), ha conquistato il premio nazionale per il migliore design e comercializza le soluzioni premiate. BIPOM, cluster di produttori di piccoli macchinari agricoli, ha 14 membri: 11 imprese + 3 istituzioni RST. Il cluster sviluppa comuni attivita di marketing con lobiettivo di esportare in Russia, promuove una società per investimenti comuni con un partner della Russia meridionale e prepara la documentazione tecnica per la realizzazione del programma produttivo con il partner russo.

16 16 ACSerbia – automotive cluster, ha in programma di organizzare la formazzione continua nel management di qualita, con attrezzi di software (CATIA); iniziare progetti comuni in Romania e Bulgaria (FP7 EU), lavorare allimplementazione dei progetti comuni con i cluster di Slovenia, Bosnia Erzegovina ed Austria; organizzare presentazioni comuni a mostre specializzate e la presentazione dei produttori ai grandi acquirenti. Agenzia per il Legno – cluster per la lavorazione del legno, al momento ha 88 aziende associate, che lavorano alla realizzazione della banca dati dei produttori, fornitori ed acquirenti; alla realizzazione dello studio di fattibilità per un centro di formazione per lindustria del legno, allorganizzazione di corsi di formazione specifici (sistemi di gestione, certificazione di prodotti, accesso ai finanziamenti, sviluppo della tecnica per lessiccazione, ecc); preparazione della presentazione comune ai mercati esteri in occasione di mostre specializzate, consegna di premi per il migliore design, commercializzazione del know-how. Cluster del software in Serbia - produttori di software, ha in programma di organizzare corsi di formazione comuni, standardizzazione di servizi di software, realizzazione di analisi dellimplementazione delle comunicazioni mobili, ricerca di possibilita di outsourcing, presentazioni comuni, formazione per lo standard CMMI. Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 Attivita programmate nei progetti di cluster approvati nel 2007

17 17 Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 BIPOM – cluster di produtori delle piccole macchine agricole ha in programma lapplicazione del software CATIA, lapertura del servizio di documentazione tecnica e di un officina prototipi, la preparazione della documentazione per la collaborazione con la Russia, inclusa lorganizzazione di corsi di lingua russa e la partecipazione comune a mostre specializzate in Russia. JATO - cluster di produtori dellimballaggio ha in programma di lavorare sullimplementazione di software di livello piu alto per la costruzione dei prodotti in plastica e la formazione continua nellimplementazione del sistema di qualita. Šumadijski cvet – cluster di produtori di fiori, ha in programma di organizzare lacquisto comune delle materie prime, formare offerte comuni, organizzare vendite comuni, organizzare corsi di formazione relativi alla modernizzazione della produzione; realizzare una collaborazione con lorganizzazione corrispondente in Olanda. Attivita programmate nei progetti dei cluster approvati nel 2007

18 18 Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 Attivita aggiuntive dello staff ministeriale del progetto Riunioni ordinarie e consultazioni con i cluster manager; Broschure preparata Cluster management - Guida pratica e strumenti; Collaborazione con altri donatori; Collaborazione con le Agenzia di sviluppo regionale, Camera dellEconomia della Serbia e SIEPA; Partecipazione a conferenze, seminari e corsi di formazione.

19 19 Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 Attivita fino alla fine del 2007 Continuazione delle attivita legate al cofinanziamento delle iniziative dei cluster; Preparazione per lassociazione alle reti internazionali di cluster; Preparazione e organizzazione di workshops per la formazione dei partecipanti alle iniziative dei cluster secondo un piano programmato.

20 20 Progetto pilota per lo sviluppo dei cluster 2007 Piano di formazione ( ottobre, novembre, dicembre 2007): 1.Clusters come strumenti di svilupo economico regionale; 2.Pianificazione strategica dello sviluppo di clusters; 3.Qualificazione professionale delle proposte di progetto e della gestione del ciclo progettuale presso le organizzazioni per il supporto allo sviluppo dei cluster; 4.Identificazione e valutazione delle possibilita di mercato; 5.Gestione del rischio; 6.Marketing dei cluster; 7.Innovazione e sviluppo dei cluster; 8.Facilitazione e mediazione dei conflitti dentro le associazioni di cluster. Attivita fino alla fine del 2007

21 21 Attivita in programma per il 2008 AttivitaRisultati attesi / Indicatori di successo Cofinanziamento delle attivita dei cluster Rete di cluster - almeno 2 nuovi clusters, in totale 8 clusters operativi con almeno 12 membri attivi = in totale 130 aziende e istituzioni, almeno 3 attivita del settore RST: squadre operative del progetto con almeno 8 clusters. Sviluppo della strategia di comunicazione Consiglio nazionale: Conferenza nazionale sui cluster, casi di studio, storie di sucesso, articoli, conferenze ecc. Internazionalizzazione Implementazione nella rete internazionale dei cluster, preparazione e partecipazione nella realizzazione di almeno un progetto internazionale, partecipazione alle mostre internazionali specializate, matchmaking. Formazione e training Identificazione dei bisogmi di training, organizzazione di training e seminari per cluster manager –almeno 10 eventi. Monitoraggio e valutazione Miglioramento di capacita per la gestione della politica economica nel Ministero, preparazione del nuovo Programma per il 2009


Scaricare ppt "1 Promozione dello sviluppo dei cluster nel 2007 Zorica Marić, capo dipartimento Reppublica di Serbia Ministero dellEconomia e dello Sviluppo Regionale."

Presentazioni simili


Annunci Google