La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO CONTINUITA 0-6 Scuola dellinfanzia Agnoletti Scuola dellinfanzia La Guglia Asilo nido privato convenzionato Baby Garden Asilo nido privato convenzionato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO CONTINUITA 0-6 Scuola dellinfanzia Agnoletti Scuola dellinfanzia La Guglia Asilo nido privato convenzionato Baby Garden Asilo nido privato convenzionato."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO CONTINUITA 0-6 Scuola dellinfanzia Agnoletti Scuola dellinfanzia La Guglia Asilo nido privato convenzionato Baby Garden Asilo nido privato convenzionato Cera2volte Asilo nido comunale Colibrì I COLORI DEL MONDO I COLORI PER LA LIBERTA: IL BELLO, I BAMBINI, MIRO E LARTE CONTEMPORANEA a.s. 2012/2013

2 IPOTESI DI PROGETTO E stato elaborato dalle insegnanti delle scuole dellinfanzia statali dellIstituto Bolognesi, La Guglia e Agnoletti, e le educatrici dei servizi 0-3 comunali (Colibrì) e privati convenzionati (Cera 2 volte e Baby Garden) un microprogetto di continuità verticale 0-6 che ha come sfondo integratore Il bello, i bambini, Mirò e larte contemporanea in quanto tema inserito nella programmazione di tutti i servizi coinvolti. Le referenti della continuità si sono confrontate su come organizzare il microprogetto (tipo di laboratori, materiali, spazi e tempi) tenendo conto delle esigenze e priorità dei bambini e delle aspettative e bisogni delle famiglie coinvolte nel passaggio nido-scuola dellinfanzia. Il passaggio tra i due servizi è un momento delicato per il bambino e la sua famiglia dal punto di vista affettivo e relazionale. Il cambiamento crea al bambino e ai suoi genitori ansia e accompagnarli durante questo passaggio non solo li rassicura, ma crea i presupposti per dare a questa esperienza valenza pedagogica: per il bambino diventa opportunità per arricchire le sue competenze e per il genitore diventa momento per condividere significati e obiettivi con i servizi educativi. Sono stati organizzati 4 laboratori nelle Scuole dellinfanzia La Guglia e Agnoletti che hanno coinvolto piccoli gruppi di bambini e genitori dei nidi comunali e privati convenzionati. Le insegnanti con alcuni bambini della sezione dei 5 anni, accoglieranno i bambini del nido e le loro famiglie: i bambini più grandi avranno dunque il compito di sostenere i bambini del nido durante le attività proposte. I quadri di Mirò scelti per i 4 laboratori sono: Il paesaggio catalano,Il carnevale di Arlecchino,Le costellazioni e La ballerina. Per i laboratori è stata scelta la stanza di psicomotricità pensata come spazio già conosciuto dai bambini del nido e adatto al movimento libero senza ostacoli. Si inizia con il racconto di una breve storia del signor Mirò che perde i simboli della sua opera per uno starnuto e chiede laiuto dei bambini per trovarlo. Contemporaneamente, con un videoproiettore, i bambini possono ammirare il qu adro di Mirò scelto per il laboratorio. La storia è dunque lo spunto per la caccia al tesoro durante la quale i bambini più grandi aiuteranno i piccoli a trovare i simboli del quadro di Mirò nascosti nella stanza di psicomotricità. Una volta trovati gli elementi, i bambini sono liberi di giocare nella stanza di psicomotricità con i loro genitori. Il laboratorio si conclude con un collage allestito nel corridoio della scuola: i bambini incolleranno al posto giustosul cartellone che riproduce il quadro di Mirò, precedentemente preparato, gli elementi trovati. Al termine dellattività i bambini più grandi regalano una medaglia come ricordo dellesperienza trascorsa insieme ai bambini del nido.

3 ACCOGLIENZA Obiettivo: rassicurare i genitori nel momento di passaggio nido-scuola dellinfanzia e renderlo unesperienza di arricchimento per i bambini ;

4 …ASCOLTIAMO LA STORIA… Obiettivo: promuovere e sostenere i contatti, la comunicazione e la relazione tra bambini e adulti

5 CACCIA AL TESORO Obiettivo: - Sviluppare la capacità di osservazione e scoperta - Collaborare insieme per un progetto comune

6 Obiettivo: promuovere la conoscenza di bambini, adulti e ambienti nuovi. ATTIVITA LUDICO MOTORIA NON STRUTTURATA

7 Osservazioni: I bambini del nido hanno accettato laiuto dei nuovi amici più grandi e hanno giocato serenamente nel nuovo ambiente non strutturato

8 ATTIVITA DI COLLAGE GENITORI E BAMBINI PAESAGGIO CATALANO Obiettivo: Sviluppare la capacità di osservare, educare allarte, al bello e al senso dellestetica.

9 Il carnevale di Arlecchino

10 La ballerina Le costellazioni

11 MIRO NELLA SCUOLA DINFANZIA AGNOLETTI IL BAMBINO DIPINTO DA MIRO SEZIONE 3 ANNI IPOTESI PROGETTUALE Al fine di una prima verifica sullacquisizione dello schema corporeo dei bambini di tre anni, le insegnanti hanno proposto losservazione del quadro di Mirò Sonnens. Ai bambini è stao chiesto individualmente che cosa rappresentasse secondo loro e che cosa avesse di strano rispetto al corpo di un bambino. Al termine della conversazione, i bambini sono stati divisi in 3 piccoli gruppi ognuno seguito da uninsegnante e sono stati invitati a dipingere il bambino di Mirò.

12 Obiettivi: -stimolare losservazione -stimolare la conversazione - riprodurre modelli pittorici -fare confronti

13 GUARDIAMO UN DIPINTO E INVENTIAMO UNA STORIA SEZIONE 4 ANNI Ipotesi progettuale Viene proposta losservazione di libri darte; si mostrano opere di Mirò, P.Klee, Kandiski, Vangogh, Folon; tra le 5 tavole i bambini ne scelgono una; si raccolgono le sensazioni e letture dellimmagine che divengono una storia; si organizza un laboratorio pittorico a gruppi di 6 bambini in cui ogni bambino riproduce il dipinto.

14

15 DI PAESAGGIO IN PAESAGGIO SEZIONE 5 ANNI Nella sezione dei 5 anni abbiamo affrontato il tema del paesaggio che ci circonda e delle caratteristiche della nostra città, Livorno. Con laiuto di libri sulla nostra città, osservazioni dirette dellambiente che ci circonda, racconti dei bambini di luoghi visitati con le famiglie e foto portate da casa su Livorno, abbiamo descritto la nostra città per poi riprodurne graficamente il paesaggio su di un cartellone collettivo. Linsegnante ha proposto il raffronto con altri paesaggi e ha proposto losservazione dellopera di Mirò:Il paesaggio Catalano. Abbiamo osservato le caratteristiche di questa opera e cercato di coglierne gli elementi caratteristici. Ogni bambino ha individuato un elemento del quadro che più lo affascinava, lo ha descritto e riprodotto sul cartoncino. I varie elementi sono stati ritagliati per poi essere assemblati in un unico cartellone per riprodurre il paesaggio del Signor Mirò.

16

17 MIRO NELLA SCUOLA DINFANZIA LA GUGLIA IPOTESI PROGETTUALE La nostra scuola ha collaborato con i nidi Cera2volte e Baby Garden e le attività che sono state proposte, basate su opere di Mirò, hanno permesso alle insegnanti di organizzare una caccia al tesoro a cui hanno partecipato tutti i bambini. Le insegnanti del La Guglia hanno optato per strutturare il percorso di continuità tra i piccolini dellultimo anno del nido con i bambini che frequentano questo anno la sezione dei 4 anni; la scelta è scaturita dal fatto che i bambini tutor, lanno prossimo permarranno nella nostra struttura e potrebbero essere punti di riferimento per un nuovo incontro a Settembre. Le attività didattiche e ludiche hanno permesso ai bambini di esplorare il nuovo ambiente, di interagire con le future insegnanti ed i nuovi compagni, sentendosi più capaci di affrontare il cambiamento. La continuità risulta uno strumento prezioso per rendere maggiormente flessibili i momenti di passaggio da un ordine di scuola allaltro e favorire la costruzione di un linguaggio comune, al fine di attuare un raccordo tra le istituzioni.

18 ACCOGLIENZA

19 …INSIEME…

20 Scuola Infanzia A.M.E.AGNOLETTI Centro Infanzia U.MONDOLFI Progetto di continuità parallela sezioni 4 anni Titolo I colori della libertà: il bello, i bambini, Mirò e larte contemporanea Data compilazione: Febbraio 2013 Data inizio febbraio 2013 data termine giugno 2013

21 Ipotesi progettuale Dalla partecipazione al corso di formazione sulla continuità verticale 0-6 e la sua relativa attuazione di un percorso condiviso tra le scuole dellinfanzia dellIstituto Comprensivo Bolognesi e gli asili nido comunali e convenzionati limitrofi è maturata la riflessione sulla possibilità di organizzare in via sperimentale un progetto che coinvolgesse la sezione 4 anni della scuola statale Agnoletti e della scuola comunale Mondolfi, con la quale lIstituto Comprensivo Bolognesi trattiene da anni rapporti di continuità verticale con i bambini di 5 anni che sono invitati alla scuola primaria Modigliani. Le insegnanti referenti hanno rilevato la necessità di trovare un raccordo pedagogicamente attento tra le scuole dellinfanzia comunale e statali che creasse momenti di attività in parallelo e in collaborazione anche con i genitori in entrambe le istituzioni coinvolte. Ciò favorirebbe la conoscenza di altre realtà scolastiche, in particolare di quella statale non sempre apprezzata dai genitori che non la frequentano in prospettiva anche di un maggior coinvolgimento degli stessi ai laboratori previsti per i bambini frequentanti lultimo anno della scuola dellinfanzia comunale presso la scuola primaria Modigliani. Creare un percorso significativo comune tra le due scuole favorirebbe, inoltre, momenti di interscambio di esperienze e attività tra le insegnanti e i bambini delle due scuole al fine di verificarne affinità e differenze e per migliorarne la proposta educativo didattica. A partire dal tema comune della programmazione annuale I colori della libertà: il bello, i bambini, Mirò e larte contemporanea le insegnanti delle due scuole intendono proporre un microprogetto che coinvolga i bambini di 4 anni della scuola dellinfanzia Agnoletti e i bambini di 4 anni della scuola dellinfanzia comunale Mondolfi con i loro genitori che preveda laboratori grafico pittorici e plastico manipolativi sullarte di MIrò

22 CREARE MOMENTI DI INCONTRO E CONOSCENZA FRA I BAMBINI DELLE DUE SCUOLE PER FACILITARE ANCHE UN FUTURO INSERIMENTO ALLA SCUOLA PRIMARIA E RENDERLO IL PIÙ POSSIBILE RISPONDENTE AI LORO BISOGNI

23

24 CREARE UN CONTINUUM SIGNIFICATIVO DI APPRENDIMENTO ATTRAVERSO ESPERIENZE COMUNI E MOMENTI DI INCONTRO-SCOPERTA. Con una lettera arrivata alla scuola Agnoletti, il Sig. Mirò si presenta ai bambini ed alle bambine anche della scuola Mondolfi …

25 CREARE UN CONTINUUM SIGNIFICATIVO DI APPRENDIMENTO ATTRAVERSO ESPERIENZE COMUNI E MOMENTI DI INCONTRO- SCOPERTA

26 … contaminazione ……..

27 COINVOLGERE E SENSIBILIZZARE LE FAMIGLIE DEI BAMBINI COINVOLTI PER AMPLIARE LA CONDIVISIONE DI ESPERIENZE SIGNIFICATIVE

28 Di mano in mano ……

29

30 RICERCARE PERCORSI FORMATIVI COMUNI

31 STIMOLARE LA COLLABORAZIONE PER IL RAGGIUNGIMENTO DI UN OBIETTIVO COMUNE

32 Noi come Mirò …….

33 Punti e linee golosi ……

34 CONOSCERE ED EDUCARE ALLARTE


Scaricare ppt "PROGETTO CONTINUITA 0-6 Scuola dellinfanzia Agnoletti Scuola dellinfanzia La Guglia Asilo nido privato convenzionato Baby Garden Asilo nido privato convenzionato."

Presentazioni simili


Annunci Google