La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Congresso Regionale Aic 2005 GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO ? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Congresso Regionale Aic 2005 GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO ? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine."— Transcript della presentazione:

1 Congresso Regionale Aic 2005 GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO ? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine Mauriziano-Torino I.R.C.C. Candiolo LUCIA FRANSOS Dietista AIC -Piemonte e Valle dAosta CONGRESSO REGIONALE AIC PIEMONTE E VALLE DAOSTA 12 MARZO 2005

2 Congresso Regionale Aic 2005 GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO ? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine Mauriziano-Torino I.R.C.C. Candiolo LUCIA FRANSOS Dietista AIC -Piemonte e Valle dAosta CONGRESSO REGIONALE AIC PIEMONTE E VALLE DAOSTA 12 MARZO 2005

3 Congresso Regionale Aic 2005 PREMESSA Leccesso di grassi caratterizza le abitudini alimentari delle popolazioni occidentali e si accompagna allaumento del rischio delle malattie cardiovascolari e di alcuni tumori Leccesso di grassi caratterizza le abitudini alimentari delle popolazioni occidentali e si accompagna allaumento del rischio delle malattie cardiovascolari e di alcuni tumori colon, mammella, prostata colon, mammella, prostata Leccesso di grasso corporeo e il sovrappeso sono causa dellaumento del rischio di malattie metaboliche, cardiovascolari e di tumori. Leccesso di grasso corporeo e il sovrappeso sono causa dellaumento del rischio di malattie metaboliche, cardiovascolari e di tumori.

4 Congresso Regionale Aic 2005 LA DIETA SENZA GLUTINE LA DIETA SENZA GLUTINE Le criticità relative a tale trattamento sono rappresentate da: ladesione completa alle prescrizioni dietetiche lequilibrio nutrizionale della dieta Nella celiachia la dieta a vita Nella celiachia la dieta a vita rappresenta il cardine terapeutico e rappresenta il cardine terapeutico e permette il recupero/mantenimento di permette il recupero/mantenimento di un corretto stato nutrizionale

5 Congresso Regionale Aic 2005 APPROFONDIRE LE CONOSCENZE RELATIVE A: APPROFONDIRE LE CONOSCENZE RELATIVE A: stato nutrizionale stato nutrizionale abitudini alimentari abitudini alimentari dei celiaci dopo linizio della dieta senza glutine dei celiaci dopo linizio della dieta senza glutine LA LETTERATURA SCIENTIFICA RELATIVA A TALI TEMATICHE: Una ricerca su PubMed Una ricerca su PubMed sullargomento celiachia e stato nutrizionale sullargomento celiachia e stato nutrizionale evidenzia 82 lavori scientifici dagli anni 80 al Di questi solo 15 si riferiscono allo stato nutrizionale dopo l inizio della DIETA. Di questi solo 15 si riferiscono allo stato nutrizionale dopo l inizio della DIETA. 5 lavori sono di autori italiani 5 lavori sono di autori italiani OBIETTIVI OBIETTIVI

6 Congresso Regionale Aic 2005 STATO NUTRIZIONALE DEL CELIACO PESO CORPOREO PESO CORPOREO BMI ( Peso in Kg / altezza in m ²) BMI ( Peso in Kg / altezza in m ²) MISURAZIONI ANTROPOMETRICHE MISURAZIONI ANTROPOMETRICHE circonferenza muscolare, indicatore di massa muscolare circonferenza muscolare, indicatore di massa muscolare plica soccutanea tricipitale, indicatore di grasso corporeo plica soccutanea tricipitale, indicatore di grasso corporeo DISTRETTI CORPOREI DISTRETTI CORPOREI massa grassa, massa magra, massa ossea massa grassa, massa magra, massa ossea INDICI NUTRIZIONALI BIOCHIMICI INDICI NUTRIZIONALI BIOCHIMICI proteine plasmatiche, vitamine, oligolelementi proteine plasmatiche, vitamine, oligolelementi IN BASE ALLA PRESENTAZIONE CLINICA I PAZIENTI POSSONO PRESENTARE ALTERAZIONI DI:

7 Congresso Regionale Aic 2005 Effetti del trattamento sui parametri antropometrici e la composizione corporea in 25 pazienti dopo 3 anni di dieta Am J Gastroenterology 1997 DIAGNOSI massa grassa massa grassa - 49 % vs controlli massa magra massa magra - 12 % vs controlli massa ossea massa ossea - 15 % vs controlli - 15 % vs controlli DOPO 37 MESI massa grassa massa grassa significativo significativo massa magra massa magra non significativo non significativo massa ossea massa ossea significativo significativo

8 Congresso Regionale Aic 2005 Effetti del trattamento sui parametri antropometrici e la composizione corporea in 25 pazienti dopo 3 anni di dieta Am J Gastroenterology 1997 DIAGNOSI Peso corporeo Peso corporeo kg kg % peso ideale - 22% % peso ideale - 22% BMI BMI Circ. muscolare Circ. muscolare 19,3 0.8 cm 19,3 0.8 cm DOPO 37 MESI Peso corporeo Peso corporeo kg kg Aumento % peso + 17% p< Aumento % peso + 17% p< AUMENTO BMI AUMENTO BMI + 15 % p< % p<0.001 Circ. muscolare + 3 % Circ. muscolare + 3 %NS

9 Congresso Regionale Aic 2005 Effetti del trattamento sui parametri antropometrici e la composizione corporea in 25 pazienti dopo 3 anni di dieta Am J Gastroenterology 1997 CONCLUSIONI Il trattamento dietetico in pazienti strettamente aderenti alla dieta determina notevole miglioramento dei parametri nutrizionali Il trattamento dietetico in pazienti strettamente aderenti alla dieta determina notevole miglioramento dei parametri nutrizionali La maggioranza dei cambiamenti sono a carico dalla massa grassa e della massa ossea La maggioranza dei cambiamenti sono a carico dalla massa grassa e della massa ossea NON E SPECIFICATA LA PRESENZA DI SOVRAPPESO NELLA CASISTICA STUDIATA

10 Congresso Regionale Aic 2005 Composizione corporea e apporti dietetici in celiaci a dieta stretta Am J Clin Nutr 2000 Peso corporeo, massa grassa e massa magra Peso corporeo, massa grassa e massa magra inferiori a quelli di soggetti di controllo inferiori a quelli di soggetti di controllo Sovrappeso corporeo è presente : Sovrappeso corporeo è presente : nel 10 % dei maschi nel 12 % delle femmine 71 celiaci adulti di entrambi i sessi in completa remissione clinica ed istologica presentano valori medi di :

11 Congresso Regionale Aic 2005 Composizione corporea in celiaci adolescenti: studio longitudinale Acta Diabetologica, celiaci adolescenti dopo 4 anni dalla diagnosi : 48 celiaci adolescenti dopo 4 anni dalla diagnosi : Normalizzazione dei valori di: massa grassa massa grassa massa ossea massa ossea Persistono valori di peso e di massa magra inferiori a quelli di soggetti di controllo Persistono valori di peso e di massa magra inferiori a quelli di soggetti di controllo

12 Congresso Regionale Aic 2005 LA DIETA SENZA GLUTINE : UN RISCHIO NUTRIZIONALE PER I PAZIENTI CELIACI ? J Pediatr Gatroenterol Nutr,1998 Apporti alimentari di 47 celiaci adolescenti confrontati con soggetti di controllo Sovrappeso nel: 72 % dei celiaci 72 % dei celiacivs 47 % dei controlli

13 Congresso Regionale Aic 2005 LA DIETA SENZA GLUTINE : UN RISCHIO NUTRIZIONALE PER I PAZIENTI CELIACI ? J Pediatr Gatroenterol Nutr,1998 LA DIETA SENZA GLUTINE : UN RISCHIO NUTRIZIONALE PER I PAZIENTI CELIACI ? J Pediatr Gatroenterol Nutr,1998 Apporti giornalieri di nutrienti di 47 adolescenti celiaci vs soggetti di controllo Apporti giornalieri di nutrienti di 47 adolescenti celiaci vs soggetti di controllo apporti di lipidi apporti di lipidi apporti di proteine apporti di proteine apporti di carboidrati apporti di carboidrati apporti di fibre apporti di fibre apporti di ferro apporti di ferro apporti fibre apporti fibre

14 Congresso Regionale Aic 2005 COMPOSIZIONE CORPOREA E APPORTI DIETETICI IN CELIACI A DIETA STRETTA Am J Clin Nutr 2000 COMPOSIZIONE CORPOREA E APPORTI DIETETICI IN CELIACI A DIETA STRETTA Am J Clin Nutr 2000 I QUESTIONARI RELATIVI AI CONSUMI GIORNALIERI DI INDIVIDUI ADULTI EVIDENZIANO RISPETTO AI SOGGETTI DI CONTROLLO I QUESTIONARI RELATIVI AI CONSUMI GIORNALIERI DI INDIVIDUI ADULTI EVIDENZIANO RISPETTO AI SOGGETTI DI CONTROLLO apporti energetici giornalieri apporti energetici giornalieri apporti di grassi apporti di grassi apporti di proteine apporti di proteine

15 Congresso Regionale Aic 2005 Che cosa mangiano i bambini celiaci: analidsi dietologica su un gruppo di celiaci a dieta Ansaldi N et al, Riv Ital Pediatr 1994 Apporti giornalieri di nutrienti di 34 bambini celiaci confrontati con le indicazioni delle linee guida nutrizionali ( L.A.R.N.)Apporti giornalieri di nutrienti di 34 bambini celiaci confrontati con le indicazioni delle linee guida nutrizionali ( L.A.R.N.) QUOTA ENERGETICA nel 73,5 % dei soggetti Apporti Di Lipidi + 7 % saturi Apporti Di Lipidi + 7 % saturi Apporti Di Proteine % Apporti Di Proteine % Apporti Di Carboidrati 50 % delle Kcal totali Apporti Di Carboidrati 50 % delle Kcal totali Apporti Zuccheri + 46 % Apporti Zuccheri + 46 %

16 Congresso Regionale Aic 2005 CONCLUSIONI I SOGGETTI CELIACI BAMBINI, ADOLESCENTI E ADULTI PRESENTANO TENDENZA AGLI SQUILIBRI DIETETICI : LE QUOTE DI GRASSI E PROTEINE ASSUNTE GIORNALMENTE RISULTANO MAGGIORI DELLE QUOTE PREVISTE DALLE LINEE GUIDA NUTRIZIONALI A SCAPITO DELLA QUOTA DI CARBOIDRATI. I SOGGETTI CELIACI BAMBINI, ADOLESCENTI E ADULTI PRESENTANO TENDENZA AGLI SQUILIBRI DIETETICI : LE QUOTE DI GRASSI E PROTEINE ASSUNTE GIORNALMENTE RISULTANO MAGGIORI DELLE QUOTE PREVISTE DALLE LINEE GUIDA NUTRIZIONALI A SCAPITO DELLA QUOTA DI CARBOIDRATI. I GRASSI RENDONO PIÙ PALATABILE LA DIETA I GRASSI RENDONO PIÙ PALATABILE LA DIETA I GRASSI SOSTITUISCONO I PRODOTTI SENZA GLUTINE I GRASSI SOSTITUISCONO I PRODOTTI SENZA GLUTINE I GRASSI SONO PRESENTI NEI PRODOTTI SENzA GLUTINE…. I GRASSI SONO PRESENTI NEI PRODOTTI SENzA GLUTINE….

17 Congresso Regionale Aic 2005 I celiaci ripristinano con la dieta uno stato nutrizionale accettabile anche se la massa grassa e il peso corporeo dei celiaci possono essere inferiori a quelli dei controlli. I celiaci ripristinano con la dieta uno stato nutrizionale accettabile anche se la massa grassa e il peso corporeo dei celiaci possono essere inferiori a quelli dei controlli. Il ripristino della massa magra resta più problematico Il ripristino della massa magra resta più problematico Sovrappeso corporeo è presente in percentuale variabile nelle diverse casistiche e specialmente tra gli adolescenti Sovrappeso corporeo è presente in percentuale variabile nelle diverse casistiche e specialmente tra gli adolescenti Il peso corporeo, che risente dei diversi distretti corporei, è un indicatore probabilmente insufficiente a valutare lo stato nutrizionale e può essere coadiuvato dalla valutazione della composizione corporea Il peso corporeo, che risente dei diversi distretti corporei, è un indicatore probabilmente insufficiente a valutare lo stato nutrizionale e può essere coadiuvato dalla valutazione della composizione corporea I rischi legati alleccesso di grassi della dieta richiede rivalutazioni periodiche delle abituidini dei celiaci I rischi legati alleccesso di grassi della dieta richiede rivalutazioni periodiche delle abituidini dei celiaci Lapplicazione delle linee guida per la corretta alimentazione trovano indicazione anche tra i celiaci Lapplicazione delle linee guida per la corretta alimentazione trovano indicazione anche tra i celiaci CONCLUSIONI I CELIACI RIPRISTINANO CON LA DIETA UNO STATO NUTRIZIONALE ACCETTABILE MA IL RECUPERO DELLA MASSA MAGRA RESTA PROBLEMATICO. I CELIACI RIPRISTINANO CON LA DIETA UNO STATO NUTRIZIONALE ACCETTABILE MA IL RECUPERO DELLA MASSA MAGRA RESTA PROBLEMATICO. IL SOVRAPPESO CORPOREO È PRESENTE IN PERCENTUALE VARIABILE NELLE DIVERSE CASISTICHE SPECIALMENTE TRA GLI ADOLESCENTI IL SOVRAPPESO CORPOREO È PRESENTE IN PERCENTUALE VARIABILE NELLE DIVERSE CASISTICHE SPECIALMENTE TRA GLI ADOLESCENTI NELLA VALUTAZIONE DEL PESO CORPOREO OCCORRE TENERE PRESENTE LA PREPONDERANZA DELLA MASSA GRASSA. NELLA VALUTAZIONE DEL PESO CORPOREO OCCORRE TENERE PRESENTE LA PREPONDERANZA DELLA MASSA GRASSA.

18 Congresso Regionale Aic 2005 CONCLUSIONI E AUSPICABILE IL MONITORAGGIO NUTRIZIONALE DEI CELIACI VOLTO A : E AUSPICABILE IL MONITORAGGIO NUTRIZIONALE DEI CELIACI VOLTO A : VALUTAZIONE DEGLI INDICI ANTROPOMETRICI E DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA VALUTAZIONE DEGLI INDICI ANTROPOMETRICI E DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA EDUCAZIONE ALIMENTARE EDUCAZIONE ALIMENTARE IDENTIFICAZIONE DELLE FONTI ALIMENTARI DI GRASSI !! IDENTIFICAZIONE DELLE FONTI ALIMENTARI DI GRASSI !! INCENTIVAZIONE DELLATTIVITÀ FISICA INCENTIVAZIONE DELLATTIVITÀ FISICA ANCHE NEI CELIACI È OPPORTUNA LAPPLICAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA CORRETTA ALIMENTAZIONE PROPOSTE PER LA POPOLAZIONE SANA. ANCHE NEI CELIACI È OPPORTUNA LAPPLICAZIONE DELLE LINEE GUIDA PER LA CORRETTA ALIMENTAZIONE PROPOSTE PER LA POPOLAZIONE SANA.

19 Congresso Regionale Aic 2005 IL GLUTINE è un complesso proteico contenuto in diversi cereali FRUMENTO, ORZO, SEGALE, FRIK, FARRO, TRITICALE, KAMUT, SPELTA, AVENA ….e in tutte le LORO FARINE e i LORO DERIVATI. Es.: il MALTO

20 Congresso Regionale Aic 2005 COLLA DEGLI ALIMENTI molto utilizzato dalle industrie alimentari La funzione del GLUTINE è quella di formare una maglia elastica che permette agli impasti di distendersi sotto la pressione dei gas di fermentazione e di trattenerli, conferendo con la cottura la struttura porosa del prodotto

21 Congresso Regionale Aic 2005 Moltissimi altri alimenti come: RISOMAISSOIALEGUMICARNEPESCEUOVALATTEFRUTTAVERDURA SONO NATURALMENTE PRIVI DI GLUTINE

22 Congresso Regionale Aic 2005 notificati al Ministero della Salute Italiano e pubblicati nel Registro Nazionale degli Alimenti (vedi Celiachia Notizie e per aggiornamenti) Prodotti erogabili attraverso il SSN Sono gli unici prodotti che possono utilizzare in etichetta la dicitura SENZA GLUTINE Tipologia di prodotti riconosciuti per la notifica: Pane Pane Farine Farine Pasta Pasta Pizza Pizza semolino semolino Prodotti da forno dolci e salati Prodotti da forno dolci e salati Prodotti impanati (surgelati e non ) Prodotti impanati (surgelati e non ) ALIMENTI DIETOTERAPEUTICI Prodotti Notificati (D.L. 111/92)

23 Congresso Regionale Aic 2005 UN SOGGETTO CELIACO PRONTAMENTE DIAGNOSTICATO E A PERENNE DIETA FERREA, POTRÀ AVERE UNA VITA TOTALMENTE SOVRAPPONIBILE A CHI NON È AFFETTO DA TALE PATOLOGIA A CHI NON È AFFETTO DA TALE PATOLOGIA

24 Congresso Regionale Aic 2005 LINEE GUIDA 2003 INRAN Controlla il peso e Controlla il peso e mantieniti attivo Più cereali, legumi, ortaggi e frutta Grassi: Grassi: scegli la qualità e limita la quantità Zuccheri, dolci e bevande zuccherate nei giusti limiti Il sale: Il sale: meglio poco meglio poco Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Bevande alcoliche: se sì solo in quantità controllata La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Consigli speciali per persone speciali VARIA SPESSO LE TUE SCELTE A TAVOLA

25 Congresso Regionale Aic 2005 Colazione:40 g fette biscottate Colazione: 40 g fette biscottate 200 ml latte p.scr. 30 g marmellata 200 ml latte p.scr. 30 g marmellata Pranzo: 100 g pasta 100 g pesce (sogliola,nasello) 200 g verdura 100 g pesce (sogliola,nasello) 200 g verdura 50 g pane 50 g pane 150 g frutta 150 g frutta Spuntino: 25 g crackers Cena: 100 g carne di manzo 200 g verdura 80 g pane 80 g pane 150 g frutta 150 g frutta Schema Alimentare con alimenti tradizionali da 1900 kcal di cui 17% proteine 28% lipidi 28% lipidi 55% carboidrati 55% carboidrati

26 Congresso Regionale Aic 2005 Schema Alimentare con DIETOTERAPEUTICI SENZA GLUTINE DA 1900 KCAL DI CUI: 15% proteine 33% lipidi 33% lipidi 52% carboidrati 52% carboidrati Colazione: 40 g fette biscot.s.g. 200 ml latte 200 ml latte 30 g marmellata 30 g marmellata Pranzo: 100 g pasta s.g. 100 g pesce (sogliola, nasello) 100 g pesce (sogliola, nasello) 200 g verdura 200 g verdura 50 g pane s.g. 50 g pane s.g. 150 g frutta 150 g frutta Spuntino: 25 g crackers s.g. Cena: 100 g carne di manzo 200 g verdura 200 g verdura 80 g pane s.g. 80 g pane s.g. 150 g frutta 150 g frutta

27 Congresso Regionale Aic 2005 SCEGLIERE ALIMENTI NATURALMENTE PRIVI DI GLUTINE TRA GLI ALIMENTI DIETOTERAPEUTICI SCEGLIERE QUELLI A MINOR CONTENUTO DI GRASSI VALORI MEDI PER 100 g PRODOTTO VALORI MEDI PER 100 g PRODOTTO PR LIP CARB KCAL PR LIP CARB KCAL PLUM CAKE 5 g 20 g 50 g 396 BISCOTTI 5,4g 14 g 71 g 403 C. FLAKES g g g

28 Congresso Regionale Aic 2005 Schema Alimentare con ALIMENTI SENZA GLUTINE DA 1900 KCAL di cui: 17% proteine 29% lipidi 29% lipidi 54% carboidrati 54% carboidrati Colazione: 50 g corn flakes s.g. 200 ml latte p.scr. 200 ml latte p.scr. 30 g marmellata 30 g marmellata Pranzo: 100 g pasta s.g. 100 g pesce 100 g pesce (sogliola, nasello) (sogliola, nasello) 200 g verdura 200 g verdura 150 g patate 150 g patate 150 g frutta 150 g frutta Spuntino: 125 g yoghurt m. Cena: 100 g carne di manzo 200 g verdura 200 g verdura 80 g pane s.g. 80 g pane s.g. 150 g frutta 150 g frutta

29 Congresso Regionale Aic 2005


Scaricare ppt "Congresso Regionale Aic 2005 GRASSI E SOVRAPPESO : UN RISCHIO PER IL CELIACO ? LIDIA ROVERA UOA Gastroenterologia Dietetica e Nutrizione Clinica ASO Ordine."

Presentazioni simili


Annunci Google