La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Parametri clinici della valutazione nutrizionale Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Medicina Interna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Parametri clinici della valutazione nutrizionale Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Medicina Interna."— Transcript della presentazione:

1 Parametri clinici della valutazione nutrizionale Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Medicina Interna

2 MALNUTRIZIONE Fabbisogno Introduzione proteico - energetica uno o più nutrienti

3 MALNUTRIZIONE PROTEICO - CALORICA MARASMA Insufficiente apporto calorico Riduzione del grasso sottocutaneo e delle masse muscolari Proteinemia normale KWASHIORKOR Insufficiente apporto proteico Parametri antropometrici stabili, con severa deplezione proteica. Ipoalbuminemia Forme Miste

4 Tentativi di definizione della malnutrizione almeno 3 criteri positivi Peso corporeo < 10-15% del peso ideale P.C.R. < 0.8 g/Kg/p.c. Albuminemia < 33 g/L o < 30 g/L SGA categoria B o C

5 Albuminemia < 30 g/L Perdita di Peso corporeo > 10 % in 6 mesi o > 7.5 % in 3 mesi o > 5 % in 1 mese contemporanea presenza di Tentativi di definizione della malnutrizione

6 Obesità: Malnutrizione Calorica Abnorme composizione corporea Limitazioni funzionali Segni e sintomi Fattore di rischio per patologie cardiovascolari, metaboliche, osteoarticolari, infettive...

7 Valutazione dello Stato di NutrizionePARAMETRIBIOCHIMICI ANAMNESI ANALISI della COMPOSIZIONECORPOREA TEST di FUNZIONE ESAME OBIETTIVO ANTROPOMETRIA

8 Test ideale per valutare lo stato nutrizionale Nessun metodo disponibile ha queste caratteristiche Un uso combinato di più metodi può consentire un valido giudizio nutrizionale 1) Alta Sensibilità 2) Alta Specificità 3) Scarsamente influenzabile da fattori non nutrizionali 4) Semplice, Riproducibile e Ripetibile 5) Sicuro e non invasivo 6) Basso costo

9 Nutrizione Metodi di indagine Nutrienti Anamnesi dietetica Composizione Corporea Indagini cliniche e strumentali Funzione Test funzionali

10 Nutrizione Metodi di indagine Nutrienti Anamnesi dietetica

11 Anamnesi ed Esame obiettivo Diario alimentare qualità e quantità di nutrienti distribuzione dei pasti SGA, Subjective Global Assessment SGA, Subjective Global Assessment Scala delle attività secondo KARNOFSKY Scala delle attività secondo KARNOFSKY

12 Attenzione!!! il diario non deve protrarsi a lungo (non oltre le due settimane) i pazienti hanno bisogno di un confronto-incontro, di qualcuno che risponda alle loro domande valutare apporto calorico e di nutrienti valutare apporto calorico e di nutrienti valutare errori alimentari valutare errori alimentari Diario…o intervista? Diario (5-7 giorni) è molto più affidabile per inoltre… dà lo spunto per avviare un dialogo dà lo spunto per avviare un dialogo è un ottimo strumento di self-monitoring per il paziente è un ottimo strumento di self-monitoring per il paziente

13 Anamnesi ed Esame obiettivo Diario alimentare qualità e quantità di nutrienti distribuzione dei pasti SGA, Subjective Global Assessment SGA, Subjective Global Assessment Scala delle attività secondo KARNOFSKY Scala delle attività secondo KARNOFSKY

14

15

16 Scala delle attività secondo Karnofsky

17 Indagine di screening Programma di prevenzione Correzione dietetica mirata Diario alimentare,intervista dietetica esame obiettivo Ricerca di abitudini alimentari errate rischio di malnutrizione

18 Paziente Aderenza alle prescrizioni Motivazione Medico Valutazione dello stato nutrizionale TerapiaNutrizionista Analisi dietetica Intervento dietetico

19 Nutrizione Metodi di indagine Nutrienti Anamnesi dietetica Composizione Corporea Indagini cliniche e strumentali

20 Misurazioni antropometriche PESO, ALTEZZA BODY MASS INDEX peso (Kg)/altezza (m) 2 SPESSORE DELLE PLICHE CUTANEE (bicipitale, tricipitale, sottoscapolare, sovrailiaca) Massa grassa CIRCONFERENZA DEL BRACCIO NON DOMINANTE CIRCONFERENZA MUSCOLARE del BRACCIO CMB = CB – (PT x ) AREA MUSCOLARE del BRACCIO Am = [C - ( x TST ) ] 2 / 4 VANTAGGI Semplicità (training minimo) Non invasività Basso costo Facilità di esecuzione Disponibilità immediata dei risultati Ripetibilità LIMITI Scarsa riproducibilità Ridotta accuratezza

21 ALBUMINA P.M D emivita gg Indice di proteine viscerali. Indice negativo di fase acuta TRANSFERRINA P.M D emivita 8-9 gg Metabolismo del ferro. Indice negativo di fase acuta PREALBUMINA P.M D emivita 2-3 gg Indice di bilancio N e calorico. Catabolismo renale R.B.P. P.M D emivita 12 ore Catabolismo renale IGF-1 (Somatomedina C) P.M D emivita 2-6 ore Indice di apporto di proteine. Catabolismo renale FIBRONECTINA P.M D emivita 4-24 ore Siero Parametri biochimici

22 Urea 24 oreUUN = Urea (g) / 2.14 N output : UUN + NUN N output : Urea / *p.c (Kg) P.C.R. (g): N output * 6.25 = apporto proteico Creatinina 24 ore massa muscolare 3-Metil-Istidina massa muscolare Urine Parametri biochimici uun = urinary ureic nitrogen nun = not urinary nitrogen

23 Potassio corporeo totale [ 40 K] Dual Electron X-ray Assessment (DEXA) Attivazione neutronica in vivo TAC, RMN Bioimpedenziometria (BIA) Analisi della composizione corporea

24 Impedenziometria (BIA) applicazione di microcorrente (frequenza 50 kHz) a quattro elettrodi di superficie resistenza (R), funzione del contenuto idro-elettrolitico reattanza (Xc), funzione delle strutture cito-tessutali R e Xc sono le due componenti del vettore impedenza analisi vettoriale valutazione semi- quantitativa dello stato di idratazione e della quantità di massa cellulare metabolicamente attiva, e loro variazione nel tempo

25

26 BIAVECTOR ® Resistenza / Altezza ohm / m Reattanza / Altezza ohm / m 95° 75° 50° Idratazione Massa e Struttura + + _ _

27 Calorimetria metabolismo basale quoziente respiratorio (QR) Calorimetria indiretta apparecchio di Benedict-Rothapparecchio di Atwater-Rosa-Benedict Calorimetria diretta

28 Nutrizione Metodi di indagine Nutrienti Anamnesi dietetica Composizione Corporea Indagini cliniche e strumentali Funzione Test funzionali

29 ImmunologiciImmunologici Test di ipersensibilità cutanea ritardata Test di ipersensibilità cutanea ritardata MuscolariMuscolari Test da sforzo su cicloergometro, hand grip, etc. Elettrostimolazione Test funzionali

30 Valutazione nutrizionale conclusioni nessun test e/o metodica esaminata rappresenta un indicatore specifico dello stato di nutrizione landamento nel tempo di alcuni parametri selezionati può costituire un elemento di maggiore utilità diagnostica

31


Scaricare ppt "Parametri clinici della valutazione nutrizionale Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Medicina Interna."

Presentazioni simili


Annunci Google