La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO Laboratorio di Fisica, 31 Ottobre 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO Laboratorio di Fisica, 31 Ottobre 2008."— Transcript della presentazione:

1 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO Laboratorio di Fisica, 31 Ottobre 2008.

2 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO MATERIALE UTILIZZATO : guida metallica, rotaia dove scorre il carrellino provvista di due rebbi dove inserirò la carrucola carrellino non semovente (50 g.) marcatempo elettromagnetico, provvisto di un elettromagnete, un martelletto, che batte 50 volte al secondo(50 Hz.)e due rebbi. trasformatore da 220 V, con unuscita da 6 V e una da 12 V carta carbone righello(sensibilità 1 mm) scotch

3 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO carrucola porta pesi filo

4 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO PREMESSA TEORICA : Per traiettoria si intende linsieme di tutte le posizioni successive occupate da un corpo in movimento. Essa quindi non tiene conto di alcuna informazione temporale. Laccelerazione è la variazione della velocità di un corpo nellunità di tempo. Il moto rettilineo in cui laccelerazione è costante si chiama moto rettilineo uniformemente accelerato. Leggi dellMRUA: a = costante V = V 0 + atlegge tachimetrica, che ci permette di trovare la velocità con cui si muove un corpo. x = V 0 + at 2 legge oraria, che ci permette di trovare la posizione di un corpo in funzione dellistante di tempo

5 Possiamo rappresentare le leggi dellMRUA in un diagramma cartesiano. Ponendo il tempo in ascissa e lo spazio in ordinata otterremo un cronotopo, ossia un digramma che tiene conto delle informazioni spazio-temporali, chiamato diagramma orario (cfr.grafico 3). Il diagramma orario del moto rettilineo uniformemente accelerato ha come risultato una parabola. Ponendo invece il tempo in ascissa e la velocità in ordinata otteniamo un digramma tachimetrico (cfr. grafico 2). Il diagramma tachimetrico del moto rettilineo uniformemente accelerato ha come risultato una retta. Nel caso in cui la retta ottenuta sia decrescente si parla di decelerazione. Il carrellino ha un attrito volvente che è 100 v. più piccolo dellattrito radente, caratteristico dei corpi che strisciano. Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO

6 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO MONTAGGIO DELLESPERIENZA : 1.Posiziono la guida metallica sul banco, facendo attenzione che i rebbi del marcatempo siano in corrispondenza del taglio della guida. 2.Posiziono il carrellino sulla guida ad un estremo della guida, vicino al marcatempo. 3.Infilo la carrucola in posizione orizzontale negli appositi rebbi della guida.

7 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 4.Prendo un filo, lungo poco più della guida stessa, lo lego ad unestremità del carrellino e lo faccio inoltre passare sulla carrucola. 5.Lego inoltre il filo stesso, dopo averlo posizionato sulla carrucola, al porta pesi. 6.Taglio una striscia di carta carbone della stessa lunghezza della guida, la lego con dello scotch al carrellino, in modo che sia perfettamente perpendicolare allo stesso, e la faccio passare tra i rebbi del marcatempo, sotto il martelletto. MONTAGGIO DELLESPERIENZA

8 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO 7.Collego il trasformatore alla corrente. 8.Inserisco la presa a banana del trasformatore nellapposita spina del marcatempo, lascio il portapesi e il carrellino parte. 9.Stacco la carta carbone e osservo i segni lasciati dal marcatempo. 10.Eliminando la parte iniziale e finale della carta, dove i pallini sono vicinissimi tra loro, divido il resto della carta in intervalli di 5 pallini in modo da creare sezioni che indicano lo spazio percorso dal carrellino in 0,1 s. 11.Misuro a questo punto i frammenti trovati e inserisco i dati in tabella. MONTAGGIO DELLESPERIENZA

9 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO DATI E LORO ELABORAZIONE: Inserisco in tabella 1 i valori ottenuti. Nella prima colonna inserisco il valore dello spazio percorso dal carrellino in un decimo di secondo. Nella terza colonna inserisco il valore della velocità con cui si muove il carrellino e, nella quarta, la differenza tra le velocità. Inserisco invece nella quinta colonna laccelerazione e infine nellultima colonna lo spostamento del carrellino, che corrisponde alla somma dei valori ottenuti nella prima colonna.

10 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO # x (cm) t (s) V (cm/s) a (cm/s 2 ) x (cm) 1 1,7 0,1 0, ,7 0,1 2 2,5 0,1 0, ,2 0,1 3 3,4 0,1 0, ,6 0,1 4 4,1 0,1 0, ,7 0,1 5 4,9 0,1 0, ,6 0,1 6 5,7 0,1 0, ,3 0,1 7 6,5 0,1 0, ,8 0,1 8 7,3 0,1 0, ,1 0,1 Tabella 1

11 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO Grafico 2Grafico 3 Grafico 1

12 Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO CONCLUSIONE : Con questa esperienza ho dimostrato le leggi del moto rettilineo uniformemente accelerato perché nel diagramma tachimetrico ho ottenuto una retta, nel diagramma orario ho ottenuto una parabola e in quello accelerometrico una retta parallela allasse x. Laccelerazione è di 80 cm/s 2, ottenuta facendo una media dei valori.


Scaricare ppt "Elisabetta Gasparoli, Classe II A, Liceo Classico G. Pascoli, Gallarate MOTO RETTILINEO UNIFORMEMENTE ACCELERATO Laboratorio di Fisica, 31 Ottobre 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google