La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E. MORIN La testa ben fatta Riforma dell insegnamento e riforma del pensiero Luigi Tuffanelli – Dario Ianes Formare una testa ben fatta Giochi di ruolo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E. MORIN La testa ben fatta Riforma dell insegnamento e riforma del pensiero Luigi Tuffanelli – Dario Ianes Formare una testa ben fatta Giochi di ruolo."— Transcript della presentazione:

1 E. MORIN La testa ben fatta Riforma dell insegnamento e riforma del pensiero Luigi Tuffanelli – Dario Ianes Formare una testa ben fatta Giochi di ruolo e didattica per problemi

2 Problem solving Cognitivo Metacognitivo Emotivo Sociale Reale Problem solving Cognitivo Metacognitivo Emotivo Sociale Scolastico

3 Percepisco un problema Accetto la sfida Identific o il problema

4 Lo stormo si perde nel blu. Tornerà straniero il sole. Da noi è l'autunno ormai. Domani nella casa una donna sola sarà. Al tramonto affida, come spia ignota, i pensieri. IL CRIPTOGRAMMA

5 I livelli del problem solving Livello percettivo (percezione del problema) Livello emotivo Livello cognitivo e strategico Livello metacognitivo Livello operativo (azione) IN OUT

6 A B C D EF G H A B C D EF G H D A H E

7 Le fasi Le fasi Percepire PROBLEM FINDING Livello emotivo Identificare PROBLEM SETTING Livello metacognitivo Agire DECISION TAKING Rappresen- tare PROBLEM ANALYSIS Collegare i dati PROBLEM SOLVING Piano dazione DECISION MAKING IN OUT

8 Il livello emotivo Il livello emotivo Percepire Livello metacognitivo Agire Livello cognitivo IN OUT Accetto la sfida Controllo le risposte impulsive Scopro emozioni negative Controllo le emozioni negative

9 Unisci tutti i punti con 4 segmenti senza mai staccare la matita dal foglio e poi descrivi come hai fatto. Da W. Metzger, I fondamenti della psicologia della Gestalt, Firenze, Giunti Barbèra, 1971/1984, p.126

10 soluzione P. Watzlawick et alii, Change, Astrolabio 1974, pp Quasi tutti … introducono, come parte della loro soluzione del problema, unipotesi [condizione autoimposta] che invece rende impossibile la soluzione … La soluzione è un cambiamento e consiste nellabbandonare il campo … la soluzione si trova esaminando le ipotesi sui punti e non i punti stessi

11 Il livello metacognitivo Percepire Agire Livello cognitivo IN OUT Livello emotivo Vincoli Risorse Valuto i risultati Prevedo le conse- guenze

12 SAGGIO CRITICO Asse cognitivo I RUOLI STRATEGA ESPLO- RATORE Asse metacognitivo

13 Ruoli e funzioni Ruoli e funzioni IN OUT Vincoli Risorse Valuto i risultati Prevedo le conse- guenze Accetto la sfida Controllo le risposte impulsive Scopro emozioni negative Controllo le emozioni negative Identificare PROBLEM SETTING Rappresen- tare PROBLEM ANALYSIS Collegare i dati PROBLEM SOLVING Piano dazione DECISION MAKING Percepire PROBLEM FINDING Piano dazione DECISION TAKING ESPLORATORE SAGGIO STRATEGA CRITICO

14 Tipi di problema SOLUZIONI PROBLEMI Algoritmo da applicare Algoritmo da trovare Euristica Ben definiti Pensiero meccanico -- Ben strutturati-Pensiero produttivo - Mal definiti--Pensiero parallelo Processi multipli N.Frederiksen, Implication of cognitive theory for instruction, Review of Educational Research, 54, pp

15 Interdipendenza positiva Metodo del Jigsaw, introdotto da Aronson a Austin, Texas, nel 1971 APPRENDIMENTO COOPERATIVO Interdipendenza positiva Insegnamento mutuo Apprendimento abilità sociali Responsabilità individuale Valutazione di gruppo

16 Gr A Gr B Gr C Gr D A B CD A B CD A B CD A B CD Gr 1 Gr 2 Gr 3Gr 4

17 Atteggiamenti strategici E. De Bono (1981), Sei cappelli per pensare, Milano, Rizzoli, 1994, pp oggettività emozioni negatività ottimismo creatività metacogniz

18 Mappa del pensiero di Edgar Morin Problemi reali Piano teorico Problemi scolastici Giochi di ruolo Problem solving Piano operativo Interconnessioni Carte dei principi Taccuini

19 Scopi: la situazione- bersaglio? Il gruppo Il singolo

20 Abbiamo altrove formulato la legge fondamentale dello sviluppo di queste funzioni nel modo seguente: Tutte le funzioni psico-intellettive superiori appaiono due volte nel corso dello sviluppo del bambino: la prima volta nelle attività collettive, nelle attività sociali, cioè come funzioni interpsichiche; la seconda nelle attività individuali, come proprietà interne del pensiero del bambino, cioè come funzioni intrapsichiche (…) Lo sviluppo potenziale secondo Vygotskij

21 Come intervenire Lavori di gruppo cooperativo Giochi di ruoloDidattica metacognitiva Taccuini e strumenti

22 TIPO DI APPRENDIMENTO LIVELLO DI COMPRENSIONE Recettivo (ascolto o lettura) 15 % Discutere linformazione 40 % Esperienza pratica diretta 80 % Insegnare agli altri 90 % Insegnamento mutuo (interazione costruttiva, preferibilmente diretta)


Scaricare ppt "E. MORIN La testa ben fatta Riforma dell insegnamento e riforma del pensiero Luigi Tuffanelli – Dario Ianes Formare una testa ben fatta Giochi di ruolo."

Presentazioni simili


Annunci Google