La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA CORNEA. ANATOMIA Epitelio Membrana di Bowman Stroma Membrana di Descemet Endotelio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA CORNEA. ANATOMIA Epitelio Membrana di Bowman Stroma Membrana di Descemet Endotelio."— Transcript della presentazione:

1 LA CORNEA

2 ANATOMIA Epitelio Membrana di Bowman Stroma Membrana di Descemet Endotelio

3

4 EPITELIO Cellule basali, Cellule alari, C. superficiali: eccellente capacità di rigenerazione, non va incontro a processi cicatriziali postinfiammatori BOWMAN Struttura acellulare. Non ha capacità rigenerative STROMA Fine trama di fibrille collagene, rappresenta la membrana basale dellendotelio 90% spessore corneale. Composto da cheratociti in grado di produrre collagene, fibrille, sostanza basale, cellule di origine ematica (leucociti e macrofagi) DESCEMET ENDOTELIO Singolo strato di cellule esagonali. Regola stato didratazione. Incapace di rigenerarsi

5

6 Principali misure (valori medi, mm) Diametro esterno trasversale all'orlo12 Diametro esterno verticale all'orlo11 Raggio di curvatura del meridiano verticale7,75 Raggio di curvatura del meridiano orizzontale7,7 Diametro interno13 Raggio di curvatura posteriore6,5 Spessore al margine sclerale1,1 Spessore al vertice0,5 Indice di refrazione1,3771

7 INDAGINI SEMEIOLOGICHE ESAME ALLA LAMPADA A FESSURA COLORAZIONE VITALE: floresceina, rosa bengala PACHIMETRIA TOPOGRAFIA UBM MICROSCOPIA CONFOCALE OFTALMOMETRIA

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18 CURVATURACURVATURA

19

20

21

22

23

24 EPITELIO BOWMAN

25 DESCEMET ENDOTELIO

26 FISIOLOGIA DELLA CORNEA La sostanza interfibrillare stromale è costituita da acido ialuronsolforico (al contrario della cartilagine, dove si trova il condroitinsolforico). Ha la proprietà di fissare una gran quantità di acqua e di rendere così possibile la diffusione delle sostanze nutritive; Rete vascolare perilimbare: fornisce con processo di diffusione lento e difficoltoso le grosse molecole che possono così raggiungere lo stroma non potendo attraversare lendotelio; Umore acqueo: provvede al rifornimento di acqua, amminoacidi e rappresenta il maggior fornitore di glucosio sia per lo stroma che per lendotelio e lepitelio; Film lacrimale: costituisce il maggior fornitore di O 2 ;quando locchio è aperto l O 2 atmosferico si scioglie nelle lacrime e viene assorbito dallepitelio che ne consuma il 90%; A livello endoteliale la presenza di numerosi enzimi di membrana ATPasi dipendenti traportano attivamente ioni bicarbonato, sodio e potassio, creando un gradiente osmotico che richiama acqua fuori dallo stroma, e che permette lo scambio delle molecole nutritizie. Epitelio ed endotelio si comportano da membrane semipermeabili.

27 PATOLOGIA PATOLOGIE INFIAMMATORIE: CHERATITI CHERATOPATIE: NEUROTROFICHE, DA LAGOFTALMO DEGENERAZIONI DISTROFIE ULCERE

28 Cheratite batterica Cheratite batterica:Neisseria gonorrhoeae, Neisseria meningitidis, Corynebacterium diphteriae. Presenza di fattori predisponenti(Cheratite erpetica, l.a.c., F.immunosoppressori), suppurazione stromale densa, o ulcera con essudato mucopurulento, rara perforazione corneale entro 48 ore Cheratite virale Cheratite virale: cheratocongiuntivite virale, lacrimazione, bruciore fotofobia, linfoadenopatia preauricolare, cheratite epiteliale puntata infiltrati stromali (mesi o anni) HERPES SIMPLEX HERPES ZOSTER

29

30

31

32 HERPES SIMPLEX Tipo 1 o Herpes labialis Infezione oculare primaria Infezione oculare primaria: bambini tra i 6 mesi e i 5 anni. Vescicole cutanee periorbitarie croste guarigione. Congiuntivite follicolare acuta, cheratite superficiale puntata Cheratite recidivante Cheratite recidivante: Ulcera dendritica Ulcera a carta geografica Cheratite stromale necrotica Cheratite stromale disciforme Cheratite trofica o metaerpetica

33

34

35 HERPES ZOSTER Virus Varicella Zoster: 10% interessa branca oftalmica del trigemino FASE 1 FASE 1: Lesioni cutanee (frontale, lacrimale, nasociliare): papule, pustole, ulcere ricoperte da croste. Lesioni oculari: congiuntivite mucopurulenta, episclerite, sclerite,uveite anteriore CHERATITE: epiteliale puntata microdendriti nummulare disciforme FASE 2 FASE 2:Lesioni croniche che possono perdurare fino a 10 anni FASE 3 FASE 3: Lesioni ricorrenti anche 10 anni dopo lepisodio acuto

36

37 CHERATOPATIA DA LAGOFTALMO Alterata distribuzione del film lacrimale sulla cornea per Paralisi del facciale Esoftalmo marcato Alterazioni cicatriziali palpebrali Da erosioni epiteliali puntate a ulcere e persino perforazioni CHERATOPATIA NEUROTROFICA Interessa cornee che hanno perso la normale innervazione sensitiva: edema ed esfoliazione delle c. epiteliali ( Diabete, lebbra, sindrome di Riley-Day, anestesie congenite etc.

38

39

40 ULCERE E ASSOTTIGLIAMENTI DELLEN CHERATITE MARGINALE (ULCERA CATARRALE) CHERATITE IN CORSO DI ROSACEA FLITTENULOSI DEGENERAZIONE MARGINALE DI TERRIEN ULCERA DI MOOREN ULCERE ASSOCIATE A COLLAGENOPATIE

41 DEGENERAZIONE MARGINALE DI TERRIEN

42 ULCERA DI MOOREN

43 DEGENERAZIONI/DISTROFIE EREDITARIETÀ MONO O BILATERALITÀ CAUSATE DA PROCESSI INFIAMMATORI, INVECCHIAMENTO, INSULTI AMBIENTALI ETA DINSORGENZA INTERESSAMENTO CENTRALE O PERIFERICO

44 DEGENERAZIONI CORNEALI Arco senile (gerontoxon) Degenerazione limbica di Vogt Degenerazione grassa Cheratopatia a bandelletta Degenerazione sferoidale Degenerazione nodulare di Salzmann

45

46

47

48 DISTROFIE CORNEALI Distrofie anteriori (epitelio e Bawman): microcistica di Cogan, sindrome dellerosione corneale recidivante, distrofia di Reis-Bucklers, distrofia di Meesmann Distrofie stromali: a lattice, granulare, maculare Distrofie posteriori (endotelio e Descemet): cornea guttata, distrofia endoteliale di Fuchs, distrofia polimorfa posteriore Distrofie ectasiche: cheratocono, cheratocono posteriore, cheratoglobo, degenerazione marginale pellucida

49 Distrofia microcistica di Cogan

50 Distrofia stromale (granulare)

51 Distrofia reticolare

52 Distrofia endoteliale di Fucks

53 CHERATOCONO Anomalo assottigliamento delle porzioni centrali e paracentrali inferiori della cornea Pubertà, 85% bilaterale, progressione lenta Riduzione acuità visiva per astigmatismo miopico irregolare Alla fessura fini pieghe verticali: linee di Vogt Segno di Munson Anello di Fleischer Idrope acuto Idrope acuto per rottura della Descemet e dellendotelio seguita da imbibizione dello stroma

54

55

56

57

58

59 TRAPIANTO DI CORNEA

60

61

62 MEDICIMEDICIPUBBLICOPUBBLICO Scarsa sensibilizzazione ESIGUO NUMERO DI DONAZIONI TRAPIANTI

63 Alterazioni corneali in corso di affezioni tossiche metaboloche Malattia di Wilson Malattia di Wilson: deficit di ceruloplasmina, deposizione tessutale di RAME: Anello di Kayser-Fleischer, cataratta verdastra a fiore di girasole Crisiasi Crisiasi: terapia protratta con sali doro (1000mg): minuscole particelle violacee nella parte più profonda dello stroma associate o meno a depositi lenticolari Cistinosi Cistinosi: deposizione tissutale diffusa di cristalli di cisteina: congiuntiva, cornea,retina Gammapatia monoclonale Gammapatia monoclonale: cristalli corneali in tutto lambito stromale (Mieloma multiplo, Waldenstrom, linfoma)

64 Alterazioni corneali in corso di affezioni tossiche metaboloche Cornea verticillata Cornea verticillata: depositi epiteliali simmetrici disposti a formare un vortice (Malattia di fabry, clorochina, tamoxifene, indometacina, amiodarone, meperidina, amodiachina, clorpromazina etc.) Mucopolisaccaridos Mucopolisaccaridosi: depositi corneali gia evidenti alla nascita, retinopatia pigmentosa, atrofia ottica (con leccezione dei tipi di Hunter e Sanfilippo)

65 Cornea verticillata

66 PATOLOGIA CORNEALE DA L.A.C. Edema epiteliale: dovuto allipossia, reversibile Vascolarizzazione corneale periferica: regredisce con la sospensione delluso, raro sviluppo di vascolarizzazione estesa e profonda Ulcere corneali sterili: centrali o periferiche, guariscono con la sospensione delluso Infezioni: evento più grave ma anche più raro Deformazioni corneali: da uso prolungato, esitano in grave e persistente astigmatismo

67

68

69

70

71

72


Scaricare ppt "LA CORNEA. ANATOMIA Epitelio Membrana di Bowman Stroma Membrana di Descemet Endotelio."

Presentazioni simili


Annunci Google