La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Convegno inaugurale FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA SAN LUIGI GONZAGA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO LE AZIENDE OSPEDALIERE UNIVERSITARIE: Quali processi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Convegno inaugurale FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA SAN LUIGI GONZAGA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO LE AZIENDE OSPEDALIERE UNIVERSITARIE: Quali processi."— Transcript della presentazione:

1 Convegno inaugurale FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA SAN LUIGI GONZAGA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO LE AZIENDE OSPEDALIERE UNIVERSITARIE: Quali processi dintegrazione per lassistenza, linnovazione ed il trasferimento tecnologico nella ricerca biomedica e nella didattica? Integrazione dellassistenza, della didattica e della ricerca. La situazione internazionale studio sul campo ARESS – Università di Torino. 24 settembre 2008 Dott. Oscar Bertetto Dott. Antonio Scarmozzino

2 AReSS Piemonte e Università degli Studi di Torino, in accordo con Ass. Reg. alla Ricerca e Innovazione, creano un gruppo di ricerca multidisciplinare (Neolaureati in Medicina e Chirurgia, Economia, Architettura – Ingegneria) Obiettivo: eseguire indagine conoscitiva su strutture deccellenza ospedaliere, dinsegnamento e di ricerca in Europa e Nord America, funzionale ad uno studio di prefattibilità per la costruzione del nuovo polo scientifico della città di Torino,Città della Salute e della Scienza. Obiettivo indagine

3 Rilevare le caratteristiche strutturali, organizzative e gestionali relative ad assistenza, didattica e ricerca (clinica e di base) di strutture di eccellenza in Europa e Nord America, con particolare attenzione allintegrazione/interazione fra le tre anime. Obiettivo indagine

4 Breve periodo di formazione del gruppo di rilevazione. Elaborazione di uno strumento dindagine, composto da un questionario, suddiviso in tre capitoli, e da un elenco di documenti da raccogliere (organigramma, bilancio, protocolli/procedure organizzative etc). Lo strumento è stato validato durante le prime due indagini conoscitive presso il Nuovo Ospedale Civile S. Agostino Estense di Modena e lOspedale Morgagni Pierantoni di Forli. Metodologia di indagine

5 Individuate alcune strutture adeguate agli obiettivi dellindagine grazie alla collaborazione di diverse figure professionali, fra cui il Prof. Ezio Ghigo, la Prof.ssa Amalia Bosia, la prof.ssa Roberta Siliquini. Molto importante la disponibilità ad accogliere il gruppo di indagine per più giorni, entro un breve periodo di tempo (no San Raffaele, Karolinska, Pompidou).

6 Responsabili del progetto: dott. Antonio Scarmozzino e ing. Pietro Cornaglia. Hanno partecipato i dottori Martina Corrado, Mara Del Col, Paolo Acotto e Simona Ghigo (borsisti) ed i dottori Romeo Brambilla e Maria Paola Fiore (specializzandi in Igiene e Medicina Preventiva del Dipartimento di Sanità Pubblica e Microbiologia di Torino). Gruppo di indagine

7 ITALIA Policlinico Gemelli - Roma Nuovo Ospedale Civile S. Agostino Estense - Modena Nuovo Ospedale di Mestre - Venezia Ospedale della Versilia - Lido di Camaiore Nuovo Ospedale Pediatrico Meyer - Firenze Ospedale Morgagni Pierantoni - Forli SPAGNA Hospital Universitario de Bellvitge - Barcellona Centro Nacional de Investigaciones Oncológicas (CNIO) – Madrid Hospital Puerta De Hierro - Madrid PAESI BASSI Erasme Hospital - Université Libre De Bruxelles – Bruxelles Strutture visitate

8 FINLANDIA Turku University Hospital – Turku NORVEGIA Rijsk Hospitalet – Oslo ISRAELE Hadassah Medical Center - Jewish University – Gerusalemme SVIZZERA Hopitaux Universitarie de Geneve - Geneve NORD AMERICA Chicago Medical Centre - Chicago S. Michael Hospital - Toronto Strutture visitate

9 Esempio di rapporto - Toronto Riferimenti al sistema sanitario e al contesto urbano Analisi caratteristiche ospedaliere Analisi attività di formazione Analisi attività di ricerca Punti di forza - spunti progettuali

10 Esempio di rapporto - Toronto Sistema sanitario universalistico e solidaristico Centro collocato nel contesto urbano Ospedale serve una parte della città ( ab. – 14% pop. Toronto) Popolazione particolare: sia i più ricchi della provincia sia i più poveri, larga concentrazione di senza tetto, alta prevalenza di disturbi mentali/dipendenze e anziani Sede di una delle tre facoltà di medicina (la più prestigiosa) della città e del paese. Riferimenti al sistema sanitario e al contesto urbano

11 Esempio di rapporto - Toronto Budget operativo: circa $ 500 M Quota di pazienti dallarea di non pertinenza dellospedale: circa il 32% del totale. Posti letto 500 Ricoveri/anno Interventi chirurgici Visite in pronto soccorso Ospedale costituito da uno staff di 4861 dipendenti, di cui 609 staff medico Volontari 700 (molta attenzione e spazio è data a loro e alle loro attività). Analisi caratteristiche ospedaliere

12

13 Esempio di rapporto - Toronto Facoltà di medicina costituita dal campus e da 10 Hospital Research Institutes (fully affiliated Hospital ) dove gli studenti frequentano; alcuni general hospital, altri molto specializzati (pediatrico, uno per la cura delle patologie psichiatriche, uno geriatrico, uno riabilitativo…). Facoltà organizzata in 26 dipartimenti raggruppati in 4 aree: scienze di base, area clinica, medicina di comunità e settore della riabilitazione. Analisi attività di formazione

14 Centro per la formazione dei professori universitari: uno dei punti di forza riconosciuti. Centro di formazione anche per professori di altre università. Centro di simulazione: uno dei centri con più alto grado di fedeltà nelle simulazioni, utilizzato per la formazione degli studenti di medicina e degli studenti delle altre professioni sanitarie, durante i corsi di specializzazione e anche per la formazione continua degli operatori sanitari. Centro di simulazione costituito da due sale di simulazione con personale dedicato full time. Esempio di rapporto - Toronto

15 Medici e altri ricercatori 150 Research staff 400 Progetti di ricerca attivi 1200 Focus strategici: Centre for Research in Inner City Health Centre for Global Health Critical Care & Organ Injury Knowledge Translation Analisi attività di ricerca

16 Nuova creazione: Li Ka Shing Knowledge Institute St. Michaels Hospital Knowledge Institute: integra due separati centri accademici, Li Ka Shing Centre for International Education (centro per leducazione) e Keenan Research Centre (centro per la ricerca). Pensato e costruito per unire il continuo miglioramento della qualità dei servizi offerti, la sicurezza del paziente, le attività di knowledge translation nei tre diversi ambiti: clinica, educazione e ricerca. Obiettivo: ridurre tempo che intercorre tra le scoperte scientifiche e loro applicazione. Esempio di rapporto - Toronto

17 Valutazione interessante Knowledge Institute integra educazione e ricerca. Perché tanta importanza a interazione e vicinanza? Pelz e Andrews (1966): gli scienziati più produttivi sono quelli che interagiscono di più con i loro colleghi. Curve (1977): la probabilità di comunicazione è ottimale con distanza inferiore ai 50 metri. Distanza attuale media tra i gruppi che si occupano di ricerca e quelli che si occupano di educazione: 129 m Nel nuovo edificio: 48 m

18

19 Spunti progettuali Individuare e privilegiare i punti di forza Selezionare i collaboratori Privilegiare linterazione multidisciplinare Puntare sulleducazione di professori/sanitari, studenti, pazienti Lavorare allaumento della velocità di trasferimento dei risultati della ricerca …

20 La realizzazione di una nuova struttura, oltre a risolvere i problemi strutturali, tecnologici e dei sistemi informativi, deve essere loccasione per riorganizzare i processi in modo da stimolare la massima interazione multidisciplinare ma anche loccasione per integrare le tre anime di assistenza, didattica e ricerca. Spunti progettuali

21 Un ringraziamento speciale al caro Roberto Sivieri.


Scaricare ppt "Convegno inaugurale FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA SAN LUIGI GONZAGA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO LE AZIENDE OSPEDALIERE UNIVERSITARIE: Quali processi."

Presentazioni simili


Annunci Google