La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gli integratori nel Fitness guida al corretto uso degli integratori alimentari e non nel Fitness.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gli integratori nel Fitness guida al corretto uso degli integratori alimentari e non nel Fitness."— Transcript della presentazione:

1 Gli integratori nel Fitness guida al corretto uso degli integratori alimentari e non nel Fitness

2 Breve sviluppo storico del concetto di alimentazione ed integrazione Anni ’50 - ’60: cosa mangiare rispetto ad un sedentario Anni ’70 - ’80: orari tra un pasto e l’altro e scelta di una dieta più o meno proteica Anni ’90 – ad oggi: alimenti in grado di osteggiare il rilascio d’insulina o metodologie per il carico glicidico ovvero come modificare il metabolismo mangiando

3 Cosa significa integrare Integrare vuol dire colmare una o più lacune nell’alimentazione di un individuo. La probabilità che esista una carenza nella dieta di uno sportivo è più alta rispetto a quella di un sedentario. Ciò avviene a causa di un maggiore utilizzo dei micro e macro nutrienti da parte dell’organismo.

4 Quando non serve un integratore Non serve integrare ogni qual volta non c’è carenza nella dieta quotidiana. Non serve consumare un integratore quando già lo stesso è presente in un altro integratore preso. Non serve accumulare un integratore perché il corpo reagisce scaricandolo ed aumentandone la carenza.

5 Integratori e doping Integrare non significa mai doparsi. Gli integratori possono essere usati per decenni senza portare alcun effetto collaterale. Il doping è fatto per alterare con sostanze chimiche la funzionalità del corpo ed ha sempre una serie di effetti collaterali.

6 Importanza della qualità Un integratore che non sia biologicamente puro e ben conservato non funziona e quindi diventa, addirittura, d’intralcio allo sviluppo ed al completamento di una reazione biochimica. La qualità non si rileva ascoltando la pubblicità che potrebbe essere montata per ingannare il compratore, ma conoscendo la nostra fisiologia e quei processi che vogliamo incrementare.

7 Garanzie di qualità Assenza di O.G.M. Materie prime derivate da solo latte bovino Analisi negative sul B.S.E.(mucca pazza) Laboratori nuovissimi ed aperti alle visite del pubblico Assenza di sostanze farmacologiche. Mancanza di impurità e metalli pesanti. Altissimo valore biologico delle proteine.

8 Come riconoscere la necessità di integrare. Analizzare la propria dieta secondo seguenti parametri: - Esigenze caloriche individuali. – Suddivisione tra i macronutrienti: (glicidi, protidi e lipidi) (dieta mediterranea, dieta a zona ecc.) – Ripartizione giornaliera dei pasti. -varietà e modalità di preparazione dei cibi. -Scopo degli allenamenti.

9 Analisi dello sport praticato Che tipo di attività fisica compio: è aerobica, anaerobica o mista Tipologia delle contrazioni: isotoniche, isometriche, pliometriche, isocinetiche. Durata delle sedute di allenamento. Intervalli tra gli sforzi e riposi tra gli allenamenti. Periodicità degli allenamenti.

10 Quali integratori usare. Attività aerobica : Sali minerali – vitamine – carnitina – carboidrati – aminoacidi ramificati - antiossidanti Attività mista (poco nel fitness) Attività anaerobica : proteine - aminoacidi- creatina – carboidrati- vitamine

11 Cosa fa un integratore ingerito Un integratore interviene in un processo metabolico coadiuvando quelle reazioni che le sostanze in difetto rallenterebbero. Un integratore non compie la sua azione quando non trova tutti i substrati necessari ad una determinata reazione biochimica o quando l’apparato di trasformazione è stressato e non funziona perfettamente.

12 L’integratore non ubbidisce Dobbiamo disabituarci a pensare che un integratore sia una sostanza che obbedisca ai nostri desideri e si comporti come noi vorremmo. Questo non lo fanno neanche i farmaci, gli ormoni e altre sostanze pericolose. Nessuna sostanza (anche alimentare) solo perché introdotta nell’organismo funziona secondo i nostri desideri.

13 Come rendere efficaci gli integratori 1) Usare integratori di ottima qualità 2)Individuare gli integratori che realmente occorrono. 3)Ciclizzarne il consumo secondo le modalità di allenamento e la risposta fisica 4)Prenderne le dosi ottimali 5)Farsi consigliare o da un nutrizionista, o da un medico sportivo o da un dottore in Scienze motorie esperto in Fitness.

14 Linee guida PROTEINE CALCOLO DEL NOSTRO FABBISOGNO PROTEICO I FATTORI LIMITANTI NEL LORO ASSORBIMENTO ED ACCUMULO COME SCEGLIERE UN INTEGRATORE PROTEICO DI QUALITA’ PROPOSTA DI INTEGRAZIONE

15 AMINOACIDI Generalità RAMIFICATI: che sono, come e quando consumarli ARGININA: idem GLUTAMMINA: idem POOL COMPLETI: idem

16 CREATINA A COSA SERVE NE ABBIAMO NEL CORPO? COME INTEGRARE QUAL è L’ALLENAMENTO CHE AIUTA LO STIVAMENTO DELLA CREATINA

17 ANTIOSSIDANTI Il danno ossidativo è quello che si instaura ad opera dei radicali liberi. L’attività fisica fa aumentare il n.° di tali radicali Ciò è maggiore per attività aerobiche ( dal 2-3% al 10%) L’ischemia (scarso afflusso di O 2 ) fa aumentare i radicali liberi

18 Per saperne di più

19 Dove contattarmi

20 SALUTI Ringrazio tutti i presenti per l’attenzione dedicatami Ringrazio la Ditta qui presente per la fiducia accordatami Per dubbi o eventuali spiegazioni resto a Vostra disposizione


Scaricare ppt "Gli integratori nel Fitness guida al corretto uso degli integratori alimentari e non nel Fitness."

Presentazioni simili


Annunci Google