La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Industria Farmaceutica e Comunicazione diretta al paziente Il caso Viagra Anno Accademico 2004/2005 Tesi di laurea di: Martina SCANDOLARA Matricola 289245/39.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Industria Farmaceutica e Comunicazione diretta al paziente Il caso Viagra Anno Accademico 2004/2005 Tesi di laurea di: Martina SCANDOLARA Matricola 289245/39."— Transcript della presentazione:

1 Industria Farmaceutica e Comunicazione diretta al paziente Il caso Viagra Anno Accademico 2004/2005 Tesi di laurea di: Martina SCANDOLARA Matricola /39 Relatore: Prof. Giampaolo AZZONI Correlatore: Dott. Lorenzo PASSERINI GLAZEL UNIVERSITA DEGLI STUDI DIPAVIA Corso di laurea in Comunicazione Interculturale e Multimediale

2 Lindustria farmaceutica In Italia è una delle realtà industriali più importanti del mondo. Ha un mercato diverso dagli altri settori per la natura del bene da soddisfare: la salute e per le caratteristiche, non palesi al consumatore, del bene trattato.

3 Vuole Industria farmaceutica = nuovo interlocutore Maggiore libertà di scelta Maggiore partecipazione con il proprio medico nelle decisioni terapeutiche Vuole avere la possibilità di accedere a canali di comunicazione alternativi rispetto al medico Più consapevolezza delle proprie responsabilità. Il paziente di oggi

4 I farmaci Etici Etici senza obbligo di prescrizione (SOP) Di automedicazione o da banco (OTC) Lifestyle drugs = termine di derivazione mediatica per definire quei medicinali che hanno come principale scopo il miglioramento del grado di benessere soggettivo (es. Viagra)

5 Comunicazione diretta al paziente: la normativa in Italia Direttiva 92/28/CEE, recepita nel nostro ordinamento con il decreto legislativo n. 541 del 30/12/1992 Codice di Autodisciplina Pubblicitaria (art. 25). Codice Deontologico di Farmindustria. divieto di pubblicità presso il pubblico dei medicinali etici.

6 Comunicazione diretta al paziente: la normativa negli USA 1985, FDA permette la promozione diretta al consumatore 1997, non sono più necessarie informazioni specifiche, quali indicazioni ed effetti collaterali. 2003, nuova lineaguida della FDA. crescita straordinaria degli investimenti.

7 Direct To Consumer Advertising Il dibattito Valore educazionale positivo Miglioramento dei rapporti medico-paziente Far emergere patologie sottostimate Contribuisce alla prevenzione Pro:

8 Direct To Consumer Advertising Il dibattito Aumenta il rischio di misuso del farmaco Indebolisce il ruolo tradizionale del medico Aumenta i prezzi Abuso e consumismo farmaceutico Contro:

9 Il caso Viagra Farmaco etico e lifestyle drug In Italia immesso sul mercato da Pfizer, nel 1998 Grande impatto su opinione pubblica e mezzi dinformazione ha aperto le porte ad argomenti fino ad allora tabù.

10 Relazioni pubbliche Comunicazione basata sulla patologia, non sul prodotto Linea verde telefonica Convegni Campagna Uomo & Donna in Salute Il caso Viagra: La comunicazione del prodotto

11 Concorrenza ma rimane il più conosciuto ed usato. Il caso Viagra

12

13 Conclusioni Sono sempre più frequenti forme di comunicazione che si avvicinano alla DTCA DTCA efficace, corretta ed efficiente se usata in sinergia con i mezzi tradizionali (classe medica) Direttiva Cee ormai obsoleta.


Scaricare ppt "Industria Farmaceutica e Comunicazione diretta al paziente Il caso Viagra Anno Accademico 2004/2005 Tesi di laurea di: Martina SCANDOLARA Matricola 289245/39."

Presentazioni simili


Annunci Google