La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pucci E *, Di Stefano M #, Miceli E #, Pagani E #, Corazza GR #, Costa A *, Nappi G *. Prevalenza dell’emicrania senz’aura in un sottogruppo di pazienti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pucci E *, Di Stefano M #, Miceli E #, Pagani E #, Corazza GR #, Costa A *, Nappi G *. Prevalenza dell’emicrania senz’aura in un sottogruppo di pazienti."— Transcript della presentazione:

1 Pucci E *, Di Stefano M #, Miceli E #, Pagani E #, Corazza GR #, Costa A *, Nappi G *. Prevalenza dell’emicrania senz’aura in un sottogruppo di pazienti con IBS e distensione addominale post-prandiale *Headache Science Centre, University Consortium for the Study of Adaptive Disorders and Headache (UCADH). University of Pavia. IRCCS Fondazione Istituto Neurologico Nazionale “C. Mondino”, Pavia. #Dpt of Medicine, IRCCS “S. Matteo Hospital Foundation”, University of Pavia.

2 INTRODUZIONE L’emicrania è un sintomo frequente nei pazienti affetti da disturbi gastrointestinali funzionali ma, allo stato attuale, non ci sono dati sul meccanismo fisiopatologico responsabile.

3 SINTOMI EXTRAINTESTINALI I disturbi gastrointestinali funzionali sono spesso caratterizzati dalla presenza di sintomi extraintestinali. Sintomi extraintestinali nella IBS: ginecologici urinari psicologici dermatologici neurologici

4 Sintomi extraintestinali della IBS Prevalenza (%) dismenorrea dispaurenia urge-incontinence Ritenzione urinaria Cefalea insonnia Mal di schiena Astenia generalizzata Attacchi di panico palpitazioni Tremore alle mani Whorwell, Gut 1986 IBS pazienti controlli

5 IPERSENSIBILITA’ POST-PRANDIALE E DISTENSIONE GASTRICA NELLA DISPEPSIA FUNZIONALE SONO CORRELATI CON LA PRESENZA DI EMICRANIA 14th UEGW Berlin 2006 EMICRANIA - IBS Headache severity Postprandial modification of discomfort threshold r=0.84p=0.001

6 EMICRANIA - IBS Life-events stress Ipersensibilità viscerale Dismotilità Patogenesi IBS

7 Ruolo della Serotonina nell’emicrania e nell’ IBS Molti disturbi intestinali ed extraintestinali associati all’anomala presenza di 5HT sono comunemente segnalati come condizioni di comorbidità nei pazienti con disturbi funzionali. La Serotonina è un neurotrasmettitore importante e molecola di segnalazione paracrine nell’intestino. La serotonina svolge un ruolo importante nella modulazione della comunicazione cervello-intestino. Alterati livelli di 5HT si pensa svolgono un ruolo in molti disturbi del SNC, tra cui ansia, depressione, disturbo ossessivo- compulsivo ed anche emicrania. Crowell, Br J Pharmacol 2004

8 5HT: La Serotonina nell’emicrania e nell’ IBS 5-HT Intestino Cervello Può avere effetti antinocicettivi (5-HT 1A ) e pronocicettivi (5-HT 2 e 5- HT 3 ). Stimola la produzione di CGRP, che è uno dei più importanti mediatori dell’emicrania. Facilita i riflessi peristaltici (5-HT 3, 5-HT 4 ) Attiva i neuroni CGRP Induce Cl - secrezione Modula l’ipersensibilità viscerale. IBSEMICRANIA ?

9 SCOPO DELLO STUDIO Verificare quali possono essere i fattori determinanti la prevalenza dell’emicrania senz’aura in un gruppo di pazienti con IBS e grave distensione addominale post-prandiale.

10 PAZIENTI 124 Pazienti IBS (Rome III criteria) (84 F, 40 M, età media 31  6 anni) 60 pazienti con grave distensione addominale post-prandiale 48 (80%) pazienti con emicrania senz’aura (ICHD-III) 44 pz: IBS stitico; 66 pz: IBS diarroico; 14 pz: IBS mista

11 BAROSTATO Il Barostato è uno strumento che permette di valutare sia le modifiche del tono di grandi visceri come stomaco e colon, sia valutare la sensibilità viscerale, dallo studio della sensibilità alle soglie di distensione meccanica. L’applicazione di questa tecnica, al servizio della fisiopatologia della dispepsia funzionale ha consentito di identificare diversi meccanismi alla base della comparsa dei sintomi dispeptici.

12 METODO: RECTOSIGMOID BAROSTAT TEST -30 min 0 Digiuno Periodo Post-prandiale 60 min Pasto Pressione MDP +2 mmHg Time AirAir

13 METODI: PARAMETRI 1.SENSITIVITY THRESHOLDS Discomfort threshold Perception threshold 2.POST-PRANDIAL MODIFICATION OF RECTOSIGMOID TONE 3.POST-PRANDIAL MODIFICATION OF RECTOSIGMOID PHASIC ACTIVITY Baseline Barostat signal Motility Index IBS HV Recto-sigmoid volume time Di Stefano, Gut 2006 Di Stefano, Am J Gastroenterol 2006 meal

14 mmHg above MDP DigiunoPost-prandiale HVIBSIBS+migraineHVIBSIBS+migraine      = p<0.05 SOGLIA DI DISAGIO (DISCOMFORT)

15 modification (%)  = p<0.05 MODIFICHE DEL TONO RETTOSIGMA NELLA FASE POST-PRANDIALE HVIBSIBS+migraine   

16 modification (%)  = p<0.05 MODIFICHE DEL MOTILITY INDEX INDOTTE DAL PASTO    HVIBSIBS+migraine

17 VOLUME REGISTRATO DAL BAROSTATO RETTALE NEI VOLONTARI time volume PastoHV

18 VOLUME REGISTRATO DAL BAROSTATO RETTALE IN SOGGETTI CON IBS E SENZA EMICRANIA time volume PastoIBS

19 VOLUME REGISTRATO DAL BAROSTATO RETTALE IN SOGGETTI CON IBS ED EMICRANIA time volume PastoIBS+migraine

20 CONCLUSIONI Pazienti con IBS ed emicrania presentano un’alterazione dell’attività sensorimotoria del colon. La presenza di emicrania è associata ad un’alterazione dell’attività fasica post-prandiale. La maggiore attività fasica potrebbe essere responsabile di una alterazione della tensione della parete che, a sua volta, potrebbe facilitare l’insorgenza dei sintomi.

21 Nei pazienti con IBS e grave distensione addominale post-prandiale, è presente una elevata prevalenza di emicrania senz’aura. Sono, pertanto, necessari ulteriori studi per chiarire il ruolo del controllo nitrergico e stabilire se questo è responsabile di queste alterazioni. CONCLUSIONI


Scaricare ppt "Pucci E *, Di Stefano M #, Miceli E #, Pagani E #, Corazza GR #, Costa A *, Nappi G *. Prevalenza dell’emicrania senz’aura in un sottogruppo di pazienti."

Presentazioni simili


Annunci Google