La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le indicazioni attuali alla rivascolarizzazione precoce Matteo Cassin.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le indicazioni attuali alla rivascolarizzazione precoce Matteo Cassin."— Transcript della presentazione:

1 Le indicazioni attuali alla rivascolarizzazione precoce Matteo Cassin

2

3 Rajendra H. J Interven Cardiol 2007; 20: TIMING OF DEATH AND MYOCARDIAL INFARCTION IN PATIENTS WITH NSTE-ACS MorteMorte/IMA Morte 6.2%Morte/IMA 15.7%

4 Rajendra H. J Interven Cardiol 2007; 20: TIMING OF DEATH AND MYOCARDIAL INFARCTION IN PATIENTS WITH NSTE-ACS Oltre il 40% delle morti e il 20% degli IMA avvengono Dopo i primi 30 giorni dall evento indice

5 LE OPZIONI TERAPEUTICHE NELLA SCA NSTE Terapia anti-ischemica Terapia anticoagulante UFH o LMWH Fondaparinux Bivaluridina Terapia antiaggregante ASA Clopidogrel Inibitori GP IIb/IIIa Rivascolarizzazione ESC Guidelines for management of NTE-ACS 2007

6 Prevenzione degli eventi ischemici e morte Complicanze emorragiche Trial e mondo reale Eterogenicità dei pazienti Sottogruppi particolari Rapporto costo-efficacia Le indicazioni alla rivascolarizzazione precoce

7

8

9

10

11 Hirsch, Eur Heart J 2009; 30:

12 Bavry JACC 2006, 48:1319

13

14

15 La tempistica ottimale della rivascolarizzazione precoce TIMACS - N Engl J Med 2009; 360:

16 La tempistica ottimale della rivascolarizzazione precoce TIMACS - N Engl J Med 2009; 360:

17 Un piccolo gruppo di pazienti ha una indicazione immediata a coronarografia Il gruppo più consistente di pazienti che ha indicazione a coronarografia entro 72 h è eterogeneo con gradiente di rischio differenziato Le indicazioni alla rivascolarizzazione precoce

18

19

20

21

22 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: lalto rischio BLITZ-2 Eur Heart J 2006

23 Higher-risk patients were referred at a similar rate as low-risk (62.5% vs 66.9%) Among the reason provided by physician as to why patients were not referred fpr cath, 68% of patients were thought to be not at high enough risk (Arch Intern Med 2008)

24 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: le donne ODonoghue, JAMA 2008; 300:71-80 Tutti i pazienti OR 0.78 Femmine OR 0.81 Maschi OR 0.73

25 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: le donne ODonoghue, JAMA 2008; 300:71-80 Troponina Early hazard

26 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: le donne Nelle SCA NSTE una strategia invasiva ha un beneficio analogo nei maschi e nelle donne ad alto rischio, a spese di un rischio emorragico maggiore

27 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: gli anziani GRACE ( )- Eur Heart J 2008; 29:

28 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: gli anziani GRACE ( )- Eur Heart J 2008; 29: Six-month outcomes < 70 anni anni > 80 anni

29 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: la disfunzione renale ACS I, ACS II, GRACE ( ) - Eur Heart J 2009; 30: Coronarografia Rivascolarizzazione

30 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: la disfunzione renale ACS I, ACS II, GRACE ( )- Eur Heart J 2009; 30: Major bleeding 1 year mortality Coronary angio and 1 year mortality

31 Le indicazioni alla rivascolarizzazione: i diabetici Fattore di rischio indipendente di mortalità nella SCA Prevalenza intorno a 20-30% Importanza del controllo glicemico ottimale Cautela con gli antidiabetici orali Documentato beneficio dallapproccio invasivo precoce facilitato dagli inibitori delle GP IIb/IIIa Nella malattia coronarica multivasale probabilmente consigliabile la rivascolarizzazione chirurgica Documento di Consenso SCA NSTE - GIC 2009

32 Am Heart J 2009; 157:

33

34

35

36

37

38

39 Linee Guida ESC 2007 per SCA non-STE Bassand JP et al, Eur Heart J 2007;28:

40 …è fondamentale limplementazione di algoritmi allinterno di un ospedale e tra ospedali periferici e strutture di riferimento per larea unitaria di rete cardiologica per lemergenza-urgenza, con la creazione di percorsi di valutazione del dolore toracico e della gravità clinica delle SCA-NSTE, per porre una corretta diagnosi iniziale nel minor tempo possibile, per ricoverare i pazienti a rischio medio-elevato nelle UTIC, per istituire i trattamenti raccomandati dalle linee guida e permettere ai pazienti a rischio più alto di accedere alle risorse della diagnostica e interventistica coronarica anche mediante il trasferimento negli ospedali di riferimento La rete interospedaliera per il trattamento delle SCA-NSTE Documento di Consenso SCA NSTE - GIC 2009


Scaricare ppt "Le indicazioni attuali alla rivascolarizzazione precoce Matteo Cassin."

Presentazioni simili


Annunci Google