La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Composti del carbonio idrocarburi alifaticiaromatici catena apertaciclici saturiinsaturi alcani C n H 2n+2 alchenialchini C n H 2n C n H 2n-2 C n H 2n.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Composti del carbonio idrocarburi alifaticiaromatici catena apertaciclici saturiinsaturi alcani C n H 2n+2 alchenialchini C n H 2n C n H 2n-2 C n H 2n."— Transcript della presentazione:

1 Composti del carbonio idrocarburi alifaticiaromatici catena apertaciclici saturiinsaturi alcani C n H 2n+2 alchenialchini C n H 2n C n H 2n-2 C n H 2n C n H 2n-2 C n H 2n-6 saturiinsaturi cicloalcanicicloalcheni serie benzenica policiclici

2 Proprietà fisiche degli idrocarburi alifatici Insolubili in acqua, solubili in etere, e altri solventi apolari Dipendono dal numero di C, dal peso molecolare e dalle ramificazioni della catena: stato fisico (primi gas, poi liquidi, da C16 solidi) punto ebollizione punto di fusione densità

3 alcani metano etano propano butano C n H 2n+2 catena lineare catena ramificata CH 4 C2H6C2H6 C3H8C3H8 C 4 H 10 2 metil eptano 2,4 dimetil esano C 8 H 18 Ibridazione sp 3 4 legami tetraedro

4 Reazioni chimiche degli alcani Sostituzione radicalica ( formazione di alogenuri alchilici che partecipano con le basi di Lewis alle reazioni di sostituzione nucleofila –SnN- per preparare i derivati degli alcani)SnN Combustione ( reazioni fortemente esotermiche) Cracking ( reazioni endotermiche per stabilità del legame : rottura delle catene per ottenere alcani a breve catena –materia prima per le sintesi industriali- poi separati per distillazione frazionata)

5 alcheni C n H 2n legame doppio Ibridazione sp 2 3 legami a 120° Legame orbitale p non ibridato etene più legami doppi 2: dieni 3: trieni 1 legame propene-1 C3H6C3H6 butene-2 C4H8C4H8

6 Giulio Natta, Nobel 1963 per la sintesi del polipropene Reazioni degli alcheni Addizione al doppio legame (il doppio legame reagente nucleofilo –base di Lewis- che partecipa con gli acidi di Lewis a reazioni di addizione elettrofila secondo la regola di Markovnikov)addizione elettrofila Polimerizzazione (isotattici o sindiotattici: con C* con stessa disposizione dei sostituenti o alternata: possono essere cristallizzati) Isomeria cis-trans (isomeri con diverse proprietà chimiche) isotatticosindiotatticoatattico

7 alchini C n H 2n-2 legame triplo Ibridazione sp Legami a 180° Legami 2 orbitali p non ibridati 1 legame 2 legami Etino o acetilene propino Butino-2 C3H4C3H4 C4H6C4H6

8 Derivati ossigenati degli idrocarburi Acidi carbossilici alcolialdeidi chetoni eteri esteri R: indica il resto della molecola – radicale - In grassetto il gruppo funzionale che definisce il carattere del composto fenoli

9 Derivati azotati degli idrocarburi ammine ammidi amminoacidi urea ammide prodotta dal fegato come catabolita degli amminoacidi; materia prima per la sintesi di farmaci e macromolecole –resine- molto basiche neutre: per compensazione con O monomeri delle proteine R 20 tipi diversi, ciascuno codificato da 1 o più triplette di nucleotidi

10 benzene C6H6C6H6 Anello a 6 atomi di carbonio legati ciascuno a 1 atomo di idrogeno legami I 6 orbitali p –uno per ciascun atomo C- partecipano alla formazione di 3 legami Gli elettroni in p sono delocalizzati 2 forme limite –mesomeri- Lanello benzenico agisce come una base di Lewis

11 alcuni derivati del benzene o acido fenico con un elettrone spaiato, reattivo

12 ARENI Gli anelli si definiscono concatenati quando siano uniti per 1 atomo C ciascuno condensati quando condividono atomi di C derivati policiclici del benzene


Scaricare ppt "Composti del carbonio idrocarburi alifaticiaromatici catena apertaciclici saturiinsaturi alcani C n H 2n+2 alchenialchini C n H 2n C n H 2n-2 C n H 2n."

Presentazioni simili


Annunci Google