La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CHIRURGIA VIDEOLAPAROSCOPICA DEL COLON A. Tartaglia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CHIRURGIA VIDEOLAPAROSCOPICA DEL COLON A. Tartaglia."— Transcript della presentazione:

1 CHIRURGIA VIDEOLAPAROSCOPICA DEL COLON A. Tartaglia

2 M. JACOB 1991: Resezione completa di colon 1991: INDICAZIONI Crescita metodologica Crescita tecnologica (fase sperimentale)

3 Classificazione READERS SINAI MEDICAL CENTER DISSEZIONE LEGATURARESEZIONEESTRAZIONE ANASTOMOSI Resezione lap. Completa Resezione lap. Quasi completa MINI LAPAROTOMIA DI SERVIZIO Resezione e dissezione colica assistita Dissezione colica assistita

4 VANTAGGI Morbilità (almeno parietali) Degenza Ileo paralitico post-operatorio Dolore post operatorio Tempo di degenza (?) Compromissione sistema immunitario

5 SVANTAGGI Lunga curva di apprendimento (50 casi ??) Maggiore durata ( e costo?) dellintervento Difficoltà tecniche

6 1.Ileo (preparazione intestinale) 2.Colon sinistro : Flessura Peduncoli linfo-vascolari Nerve sparing Anastomosi Colon destro : 20% CA GROSSO INTESTINO 75% FORME AVANZATE SOPRAVVIVENZA IN 5 ANNI Difficoltà tecniche 60% SE SI EFFETTUANO LINFECTOMIE ESTESE (LINF PRINCIPALI E MESENTERICI) 40% SE CE INTERESSAMENTO LINFONODALE

7 Chirurgia Oncologica Mini-invasività - Radicalità oncologica Margine distale Asportazione dei linfonodi Asportazione mesoretto Tate 1993 ; Franklin 1995 ; Hoffman 1994

8 Metastasi sul tragitto dei Trocars Tumori del retto extraperitoniali a) aggresività biologica b) difficoltà tecniche Esperienza personale ( dopo i 50 casi) 2% - NEI PRIMI MESI

9 Obbiettivi della Chirurgia in urgenza Diagnosi di certezza Toilette peritoneale Trattamento della lesione Vantaggio trattamento mini-invasivo Possibilità di modulare lestensione di eventuale laparotomia Open ~ Mini-invasiva

10 Chirurgia laparoscopica del colon In urgenza Stati occlusivi Stati infiammatori / perforazioni

11 In urgenza Molti Autori affermano : Mai la V.L. nelle 1.Peritoniti stercoracee 2.Peritoniti generalizzate a genesi neoplastica 3.Peritoniti associate ad occlusione con distensione di anse

12 In urgenza

13

14

15 Classificazione di Hinchey Stadio I- ascesso pericolico tempo unico (R.A.) Stadio IIa ascesso pelvico tempo unico (R.A.) Stadio IIb ascesso pelvico + fistola tempo unico (R.A.) Stadio III* peritonite purulenta diffusa- Hartman diverticolite perforata Stadio IV* peritonite fecale Hartman *Esteriorizzazione secondo Mikulicz NO(!?)

16 Perforazioni coliche Peritonite stercoracea generalizzata Rizk N. chirurgie 98 – 10 pazienti- colla biologica- drenaggio- lavaggio peritoneale con 15 L Faranda C. surg. Lap. End. Perc paz. consecutivi- colla biologica- drenaggio- lavaggio Yamamoto A. surg. Lap. End. Perc.00 - peritonite da perforazione iatrogena- stapler lineare- lavaggio- drenaggio

17 Perforazioni coliche Ricordando il trattamento laparoscopico in due tempi: drenaggio-toilette resezione dopo 3-5 mesi ….

18 Perforazioni coliche

19 Conclusione La chirurgia laparoscopica del colon è : ALTERNATIVA valida Fattibile Riproducibile Sicura (regole oncologiche) In evoluzione (tecnologie)

20 ALTERNATIVA NO GOLD STANDARD INDICAZIONI CHIRUGIA DI ELEZIONE (con selezione di pazienti) Pregresse laparotomia Obesità Stati infiammatori Perforazioni Occlusioni CHIRURGIA ESTREMA

21 CONDIZIONE INDISPENSABILE

22 IL CHIRURGO E LA SUA EQUIPE ABBIANO UNA SALUTE FISICA E MENTALE DI FERRO


Scaricare ppt "CHIRURGIA VIDEOLAPAROSCOPICA DEL COLON A. Tartaglia."

Presentazioni simili


Annunci Google