La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Direttore: Prof. L.M. Fabbri Modena 5/4/2002 Corso Interattivo su: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE: BPCO ASMA BRONCHIALE TRATTAMENTO DELLA BRONCOPNEUMOPATIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Direttore: Prof. L.M. Fabbri Modena 5/4/2002 Corso Interattivo su: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE: BPCO ASMA BRONCHIALE TRATTAMENTO DELLA BRONCOPNEUMOPATIA."— Transcript della presentazione:

1 Direttore: Prof. L.M. Fabbri Modena 5/4/2002 Corso Interattivo su: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE: BPCO ASMA BRONCHIALE TRATTAMENTO DELLA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO) Dr.ssa Emmanuela Meschiari

2 G LOBAL INITIATIVE FOR CHRONIC O BSTRUCTIVE L UNG D ISEASE Pauwels et al, Am J Respir Crit Care Med 2001 Apr;163(5):

3

4 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

5 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

6 VEMS/CVF < 70%; VEMS < 30% del teorico o VEMS < 50% del teorico in presenza di insufficienza respiratoria o di segni clinici di scompenso cardiaco destro III: GRAVE VEMS/CVF < 70%; 30% VEMS < 80% del predetto con o senza sintomi cronici 50% VEMS < 80% del teorico 50% VEMS < 80% del teorico 30% VEMS < 50% del teorico 30% VEMS < 50% del teorico con o senza sintomi cronici con o senza sintomi cronici II: MEDIA ENTITA II A: II A: II B: II B: VEMS/CVF < 70%; VEMS 80% del teorico con o senza sintomi cronici I LIEVE Spirometria normale, sintomi cronici 0: A RISCHIO CARATTERISTICHESTADIO CLASSIFICAZIONE DI GRAVITA DELLA BPCO

7 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

8 Migliorare i sintomi Migliorare la tolleranza allo sforzo Migliorare lo stato di salute Prevenire e curare le riacutizzazioni Prevenire e trattare le complicanze Prevenire la progressione della malattia Ridurre la mortalità Minimizzare gli effetti collaterali della terapia TRATTAMENTO DELLA BPCO OBIETTIVI

9 CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

10 CATEGORIAFONTE A Studi randomizzati controllati: elevato numero di studi consistenti B Studi randomizzati controllati: scarso numero di studi C Studi non randomizzati e studi osservazionali D Giudizio di un gruppo di esperti LIVELLI DI EVIDENZA

11 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

12 Importanti obiettivi per prevenire linsorgenza e levoluzione della BPCO sono la riduzione dellesposizione complessiva al fumo di tabacco, alle polveri in ambito professionale, allinquinamento degli ambienti interni ed esterni La sospensione dellabitudine tabagica è considerata, nella maggior parte delle persone, lintervento più efficace ed economicamente più vantaggioso per ridurre il rischio di sviluppare la BPCO ed arrestarne la progressione (A) TRATTAMENTO DELLA BPCO CESSAZIONE DEL FUMO

13 Effetti del Fumo di sigaretta sul declino del FEV1 o VEMS FEV 1 Età(anni) Disabilità Mortalità Non fumatori o fumatori poco suscettibili ai danni del fumo Fumatori regolari e suscettibili ai danni del fumo Sospensione del Fumo a 45 anni Sospensione del fumo a 65 anni Fletcher and Peto, BMJ 1977, 1,

14 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

15 Il trattamento della BPCO in fase stabile dovrebbe essere caratterizzato da un progressivo incremento della terapia in relazione alla gravità della malattia BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

16 Nessuno dei farmaci attualmente impiegati nel trattamento della BPCO si è dimostrato efficace nel modificare il progressivo peggioramento della funzionalità ventilatoria, caratteristico della malattia (A). La terapia farmacologica è tuttavia importante per migliorare i sintomi e/o ridurre le complicanze della malattia BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

17 I broncodilatatori: -sono i farmaci più efficaci (A) -prescrivibili al bisogno oppure regolarmente per prevenire o migliorare i sintomi -è preferita la somministrazione per via inalatoria I principali broncodilatatori sono: 2 -agonisti 2 -agonisti - gli anticolinergici - la teofillina - terapia di combinazione con uno o più di questi farmaci BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

18 Corticosteroidi inalatori: Il trattamento regolare con corticosteroidi per via inalatoria dovrebbe essere indicato SOLO (B) : -in pazienti sintomatici che presentano una risposta spirometrica ai corticosteroidi -o in quelli con un valore di VEMS 50% e con ripetute riacutizzazioni che richiedono un trattamento antibiotico e con corticosteroidi per via orale BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

19 ISOLDE Percentuali delle Riacutizzazioni < > 1, Fluticasone propionate 1 mg daily Placebo Exacerbations per year Baseline FEV 1 Burge et al, Br Med J, 2000; 320:1297

20 CORTICOSTEROIDI INALATORI E CORTICOSTEROIDI INALATORI E RISCHIO DI MORTALITA E DI RIOSPEDALIZZAZIONE IN PAZIENTI ANZIANI AFFETTI DA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA Am J Respir Crit Care Med 2001; 164: Sin DD and Tu JV

21 Sin and Tu, AJRCCM 2001; 164: 580 COPD Hospitalization Free Survival Months After Discharge No Inhaled Corticosteroids Inhaled Corticosteroids

22 BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE Il trattamento cronico con corticosteroidi sistemici dovrebbe essere evitato a causa di uno sfavorevole rapporto rischio-beneficio (A) Tutti i pazienti affetti da BPCO traggono vantaggio dai programmi di allenamento fisico in quanto questi migliorano la tolleranza allo sforzo, la dispnea e la fatica (A)

23 STADIO 0:A RISCHIO STADIO I:BPCO LIEVE STADIO II:BPCO DI MEDIA ENTITA STADIO III:BPCO GRAVE TRATTAMENTO DELLA BPCO IN BASE ALLA GRAVITA

24 Evitare i fattori di rischio: sospensione dellabitudine tabagica sospensione dellabitudine tabagica riduzione dellinquinamento domestico riduzione dellinquinamento domestico riduzione dellesposizione professionale riduzione dellesposizione professionale Vaccinazione anti-influenzale TRATTAMENTO DELLA BPCO TUTTI GLI STADI

25 Sintomi cronici: tosse tosse escreato escreato Spirometria normale STADIO 0 A RISCHIO

26 Sintomi cronici: tosse tosse escreato escreato dispnea dispnea VEMS/CVF 70% VEMS 80% Broncodilatatori a breve durata dazione al bisogno STADIO I LIEVE

27 Sintomi cronici: tosse tosse escreato escreato dispnea dispnea VEMS/CVF 70% VEMS 50% 80% Trattamento regolare con 1 o più broncodilatatori Riabilitazione Corticosteroidi inalatori (se presenti sintomi importanti e risposta spirometrica) Broncodilatatori a breve durata dazione al bisogno STADIO II A MEDIA ENTITA

28 Sintomi cronici: tosse tosse escreato escreato dispnea dispnea VEMS/CVF 70% VEMS 30% 50% Trattamento regolare con 1 o più broncodilatatori Riabilitazione Corticosteroidi inalatori(se presenti sintomi importanti e risposta spirometrica o in caso di ripetute riacutizzazioni) Broncodilatatori a breve durata dazione al bisogno STADIO II B MEDIA ENTITA

29 Sintomi cronici: tosse tosse escreato escreato dispnea dispnea VEMS/CVF 70% VEMS 30% e/o insufficienza respiratoria o scompenso cardiaco destro Trattamento regolare con 1 o più broncodilatatori Corticosteroidi inalatori (in caso di sintomi e di risposta spirometrica o ripetute riacutizzazioni) Trattamento complicanze Riabilitazione Ossigenoterapia a lungo termine (in presenza di insufficienza respiratoria) Considerare un trattamento chirurgico STADIO III GRAVE

30 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

31 Lossigenoterapia a lungo termine ( 15 ore al giorno) nei pazienti con insufficienza respiratoria cronica ipossiemica severa è dimostrata efficace nellaumentare la sopravvivenza (A) BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

32 3456 Tempo (anni) Aumento della sopravvivenza in pazienti con BPCO trattati con ossigenoterapia * Lancet 1981;28:681-6, ** Ann Intern Med 1980;93:391-8 NOTT * (24 hours) MRC ** (15 hours) NOTT * (12 hours) Sopravvivenza (%)

33 TRATTAMENTI CHIRURGICI Bullectomia risulta efficace nel ridurre la dispnea e migliorare la funzionalità respiratoria (B) Trapianto polmonare Per pazienti selezionati ed in fase avanzata, tale intervento ha dimostrato di migliorare la QoL e la funzionalità respiratoria(C) Criteri per il trapianto FEV1 50 mmHg + ipertensione polmonare secondaria Riduzione Chirurgica del Volume Polmonare BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

34 New Engl J Med 2001 Ott Probability of death Months since Randomization Medical therapy Surgery Pazienti ad alto rischio di morte dopo riduzione chirurgica del volume polmonare P < NATIONAL EMPHISEMA TREATMENT TRIAL RESEARCH GROUP

35 VENTILAZIONE A tuttoggi non sono disponibili evidenze convincenti a conferma dellutilizzo della ventilazione nel trattamento routinario della BPCO in fase stabile BPCO IN FASE STABILE PUNTI CHIAVE

36 TRATTAMENTO DELLA BPCO CORSO INTERATTIVO SU: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE Dr.ssa Emmanuela Meschiari Classificazione di gravità Obiettivi del trattamento Trattamento della BPCO in fase stabile educazionale farmacologica non farmacologica Trattamento delle riacutizzazioni

37 BPCO RIACUTIZZATA DEFINIZIONE Peggioramento prolungato delle condizioni del paziente rispetto alla fase stabile oltre le normali variazioni giornalierePeggioramento prolungato delle condizioni del paziente rispetto alla fase stabile oltre le normali variazioni giornaliere Insorge acutamenteInsorge acutamente Richiede una modificazione del trattamento in un paziente affetto da BPCORichiede una modificazione del trattamento in un paziente affetto da BPCO

38 Le riacutizzazioni che richiedono lintervento del medico sono eventi clinici importanti nella storia della BPCO La maggior parte delle riacutizzazioni di BPCO rimane ad eziologia sconosciuta. Le infezioni sembrano tuttavia avere un ruolo significativo (B) BPCO RIACUTIZZATA PUNTI CHIAVE BPCO RIACUTIZZATA

39 Farmaci di scelta per il trattamento delle riacutizzazioni della BPCO (A): -broncodilatatori somministrati per via inalatoria ( 2 -agonisti e/o anticolinergici) - teofilline - glucocorticoidi sistemici, preferibilmente quelli orali BPCO RIACUTIZZATA TRATTAMENTO

40 Antibiotici: I pazienti che presentano riacutizzazioni con segni clinici di infezione bronchiale (cioè aumento del volume e viraggio di colore dellescreato e/o febbre) possono trarre beneficio da una terapia antibiotica (B) BPCO RIACUTIZZATA TRATTAMENTO

41 La scelta degli antibiotici più appropriati è determinata dalla sensibilità locale ai 3 maggiori agenti eziologici delle riacutizzazioni : Streptococco PneumoniaeStreptococco Pneumoniae Hemophylus influenzaeHemophylus influenzae Moraxella catarrhalis.Moraxella catarrhalis. BPCO RIACUTIZZATA TRATTAMENTO

42 Condizione clinica Criteri/Fattori di rischio Patogeni piu frequenti Antibiotico consigliato 1. Tracheobronchite acuta Assenza di patologia strutturale Spesso virus (potenziale infezione da Mycoplasma pn. o Clamidia pn.) Nessuno Se persistono i sintomi: macrolide o doxiciclina 2. BPCO sempliceFEV1 > 50%, aumento del volume dello sputo che appare purulento H. influenzae, M. catarrhalis, S. Pneumoniae (possibile resistenza ai beta-lattamici Beta-lattamico (amoxicillina o cefalosporina orale), macrolide o fluorchinolonico di nuova generazione 3. BPCO complicata Come classe 2 ma almeno 1 dei seguenti criteri: FEV1 4 riacutizzazioni/anno, comorbidità H. influenzae, M. catarrhalis, S. Pneumoniae (resistenza ai beta- lattamici) fluorchinolonico di nuova generazione, amoxicillina-ac. Clavulanico, cefalosporina di 2 o 3 generazione, macrolide di 2 generazione 4. Infezione bronchiale cronica Classe 3 + espettorato continuo per tutto lanno Come sopra + enterobatteriacee, Pseudomonas Aeruginosa Indispensabile la cultura dellespettorato ed antibiotico-terapia mirata. Spesso viene usato il fluorchinolone

43 Broncodilatatori: Aumentare la dose o la frequenza di somministrazione; associare 2 -agonisti ed anticolinergici; usare distanziatori o nebulizzatori Corticosteroidi orali o endovenosi Antibiotici: Quando presenti segni di infezione batterica, somministrazione per via orale o, occasionalmente, per via endovenosa Valutazione criteri di ospedalizzazione TERAPIA DOMICILIARE DELLE RIACUTIZZAZIONI

44 La ventilazione meccanica non invasiva a pressione positiva (NIPPV) in corso di riacutizzazione migliora i livelli dei gas ematici ed il pH, riduce il tasso di mortalità ospedaliera, la necessità di ventilazione meccanica invasiva ed i tempi di degenza ospedaliera (A) BPCO RIACUTIZZATA PUNTI CHIAVE

45 TRATTAMENTO DELLA BPCO Steroidi Inalatori Anti-colinergici 2 Agonisti a lunga durata dazione 2 agonisti a breve durata dazione 2 agonisti a breve durata dazione PREVENZIONE Gravità della BPCO Teofillina Steroidi Orali

46 Direttore: Prof. L.M. Fabbri Modena 5/4/2002 Corso Interattivo su: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE: BPCO ASMA BRONCHIALE TRATTAMENTO DELLA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA (BPCO) Dr.ssa Emmanuela Meschiari


Scaricare ppt "Direttore: Prof. L.M. Fabbri Modena 5/4/2002 Corso Interattivo su: MALATTIE RESPIRATORIE OSTRUTTIVE: BPCO ASMA BRONCHIALE TRATTAMENTO DELLA BRONCOPNEUMOPATIA."

Presentazioni simili


Annunci Google