La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La marca Emanuele Gabardi Marca deriva dal Germanico marka, che esprime un segno di confine (marcare un territorio). Il significato etimologico.

Copie: 1
La marca Emanuele Gabardi. Marca deriva dal Germanico marka, che esprime un segno di confine (marcare un territorio). Il significato etimologico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La marca Emanuele Gabardi Marca deriva dal Germanico marka, che esprime un segno di confine (marcare un territorio). Il significato etimologico."— Transcript della presentazione:

1

2 La marca Emanuele Gabardi

3 Marca deriva dal Germanico marka, che esprime un segno di confine (marcare un territorio). Il significato etimologico

4 Brand deriva dal Germanico brandr, che significa marcare il bestiame. Il significato etimologico

5 Marca e prodotto sono quasi inscindibili, proprio come i simboli dello Ying Yang, che uniti formano un unico simbolo. Il rapporto marca-prodotto

6 Quasi inscindibili, perché le numerose eccezioni non confermano la regola, ma attribuiscono al significato di marca una capacità attrattiva e valoriale superiore a quella del prodotto. Qualche esempio: Mulino Bianco (non più solo biscotti secchi, ma prodotti da forno; Fiat (autovetture, cioccolatini e ora anche abbigliamento); Virgin (bibite, dischi, linea aerea, ecc.). Il rapporto marca-prodotto

7 Questi sono solo dei loghi?

8 Magritte ha molto da insegnarci

9 Ceci nest pas una scarpa sportiva Immagine pipa È il simbolo di un modo di vivere lo sport e la vita

10 E allora, che cosè una marca? Le persone consumano significati, non semplici prestazioni prodotto significato

11 % di capitalizz. della company Brand value (mld di $) 1Coca-Cola Microsoft IBM GE Intel Disney McDonalds Nokia Toyota Marlboro Fonte:. Interbrand 2004 Il capitale marca

12 Il 59% del valore finanziario di Coca Cola si trova… … nella testa della gente marcaaltri beni

13 Le funzioni della marca sono: identificare il prodotto e le sue caratteristiche orientare il consumatore tra la varietà di prodotti offerti sul mercato garantire che la qualità offerta venga mantenuta costante rendere possibile lappartenenza del consumatore ad un determinato stile di vita/classe sociale fornire piacere al consumatore nellacquistarla e nel possederla rendere più semplifice latto dacquisto attraverso il ricordo dei precedenti processi di scelta ed esperienze di consumo Fonte: elaborazioni da J.N. Kapferer e J.C.Thoenig, La marca. Motore della competitività delle imprese e della crescita delleconomia (1991)

14 Quindi la marca è… …quello che la gente pensa di lei

15 Facciamo esempio. Questo è il sole

16 Per una fotografo loccasione per uno scatto

17 Per un azteco una divinità

18 Per un astronomo un oggetto di studio

19 Per un gioielliere una fonte di ispirazione…

20 … come pure per un bambino…

21 …e anche per un compositore

22 Per un giapponese la Patria

23 Per una bagnante la fonte naturale per una abbronzatura

24 Per chi si perde nel deserto un incubo

25 Per un ottico guadagno

26 Per un meteorologo lavoro

27 Facciamo un esempio insieme

28 Cosa può rappresentare per queste persone? Un teenager? Un assetato? Un russo prima del 1989? Un azionista della società? Un sindacalista colombiano?

29 Cossovo: gennaio 2008

30 Tutta superficie? Una marca fatica ad avere successo se non ha un buon prodotto alla base. Ma sicuramente un buon prodotto non ha successo se non rappresenta (= comunica) dei valori importanti per il suo pubblico.

31 È uno strumento per esprimere al meglio lingegno e la creatività umana Ceci nest pas un computer

32

33

34

35

36 E uno strumento per esprimere al meglio lingegno e la creatività umana Ceci nest pas un computer È un simbolo del potere innovativo della ribellione allo status quo

37 Le persone usano le marche per trasformare le proprie esperienze I consumatori che provano due prodotti simili ma con marche diverse tendono ad esprimere una netta preferenza per uno dei due Lo stesso test condotto senza indicazione della marca sui prodotti può dare risultati completamente differenti

38 Il bisogno di rassicurazione In molte situazioni, poche persone sono disposte a fidarsi unicamente del proprio giudizio I più prendono decisioni appoggiandosi in qualche modo alle opinioni degli altri Dà sicurezza comprare una marca che ha la fiducia di altri. Dà ancora più fiducia se questi altri sono persone che stimiamo o che sentiamo vicine.

39 Le parole chiave della marca. Riconoscibilità Rilevanza Accessibilità Coerenza Impegno (mantenere le promesse)

40 Cosa è una marca che mi capisce? È una marca che dimostra di aver colto le problematiche più vere del proprio pubblico Nella pubblicità Nel rapporto qualità-prezzo Nel servizio Nelle varianti di gamma e di formato

41 Laccessibilità Una delle chiavi di successo di una marca è la sua accessibilità Buona distribuzione Assistenza efficace Numero verde Sito Internet

42 Dialogo Oggi le marche non devono mandare messaggi, ma aprire un dialogo con la gente Creatività pubblicitaria coinvolgente Promozioni Sponsorizzazioni Relationship marketing

43 E allora, quali strategie per la comunicazione? Forse semplicemente più coraggio Le teorie sulla pubblicità non cambiano, come non cambiano i modi in cui dovrebbe essere idealmente realizzata e utilizzata. Deve cambiare piuttosto la consapevolezza, da parte delle aziende e dei comunicatori, di quello che la gente si aspetta dalla comunicazione.

44 Le marche non sono utili solo per i consumatori I clienti non sono la sola audience di una marca Una marca può lavorare internamente, non solo esternamente: può organizzare, plasmare i comportamenti interni alle aziende

45 Allora, cosa è una marca? È un insieme di convinzioni che circondano un prodotto o un servizio nella mente delle persone È un insieme di diverse promesse che legano un prodotto ai suoi consumatori È ciò che assicura ai consumatori oltre ad una qualità consistente, un valore superiore (sia emozionale che funzionale) per il quale i consumatori sono disposti a dare la loro fiducia e a pagare un prezzo superiore

46 Allora, cosa è una marca? Le persone comprano marche non prodotti, parlano di marche, non di oggetti

47 Alcune definizioni Il vero talento di un prodotto (leggi: marca) è il suo potere onirico. Il pubblico non compra una merce, ma la sua immagine. Jacques Séguéla, socio fondatore Euro RSCG

48 Alcune definizioni Product are made in a factory, but brands are made in the mind. Walter Landor, president of Landor branding agency

49 Alcune definizioni We believe that the most important assets of United Biscuits are its brands. Buildings age and become dilapidated. Machines wear out. Cars rust. People die. But what lives on are the brands. Sir Hector Liang, former chairman of United Biscuits

50 No, questi non sono dei semplici loghi: sono delle marche

51 Il rapporto marca-comunicazione Ma allora, quale è il rapporto tra marca e comunicazione?

52 Il rapporto marca-comunicazione Per le marche, ricorrere alla comunicazione è una necessità vitale, quasi una condizione di esistenza. Una marca senza comunicazione è condannata allafasia, allanonimato. Andrea Semprini (2005), La marca postmoderna. Potere e fragilità della marca nelle società contemporanee, pag. 29


Scaricare ppt "La marca Emanuele Gabardi Marca deriva dal Germanico marka, che esprime un segno di confine (marcare un territorio). Il significato etimologico."

Presentazioni simili


Annunci Google